La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Potenzialità del teleconsulto per la formazione a distanza Che cosa è le-learning? Il teleconsulto è un valido strumento per una attività di e-learning?

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Potenzialità del teleconsulto per la formazione a distanza Che cosa è le-learning? Il teleconsulto è un valido strumento per una attività di e-learning?"— Transcript della presentazione:

1 Potenzialità del teleconsulto per la formazione a distanza Che cosa è le-learning? Il teleconsulto è un valido strumento per una attività di e-learning?

2 IPOMC Teleconsulto e eLearning – Roma 27 ottobre I compiti del CNIPA Verso la Pubblica Amministrazione: definisce processi e strumenti per governare il processo di innovazione coordina lo sviluppo dei sistemi informativi detta criteri e regole tecniche di sicurezza, interoperabilità, apertura, prestazione emette pareri di congruità tecnico-economica-strategica sui progetti coordina la predisposizione di piani di formazione del personale Verso i cittadini e le imprese: contribuisce alla definizione della politica del Governo, lavorando in stretto contatto con il MIT opera nellambito dellUnione Europea attua progetti speciali di innovazione

3 IPOMC Teleconsulto e eLearning – Roma 27 ottobre La metodologia di lavoro del CNIPA Gruppi di lavoro indagini conoscitive, collaborazioni finalizzate Progetti innovativi la sperimentazione Elaborazione di norme la regolazione Ciclo di convegni i momenti di confronto Pubblicazioni la diffusione dei risultati Attuazione di grandi progetti Portale Italia.gov, rete RUPA, …

4 IPOMC Teleconsulto e eLearning – Roma 27 ottobre Le attività del CNIPA per lIPOCM Premesse Il Ministero della Salute è una P.A. Il CNIPA ne è referente per i temi e le applicazioni legati allICT (Information and Communication Technologies) La formazione a distanza mediata dalle ICT, le- learning, è una delle applicazioni sulle quali il CNIPA sta indicando linee strategiche, conducendo progetti-pilota e co-finanziando progetti delle amministrazioni pubbliche

5 IPOMC Teleconsulto e eLearning – Roma 27 ottobre Le attività del CNIPA per lIPOCM nella realizzazione dello studio di fattibilità della rete (febbraio-maggio 2003) allinterno del Gruppo di lavoro interministeriale IPOCM istituito nel settembre 2003 come componente, referente sui temi dellICT come esperto sui temi della formazione (assistita da nuove tecnologie) allinterno del Segretariato di Assistenza Tecnica dellAssociazione Alleanza degli ospedali italiani nel mondo (dal febbraio 2004) Il CNIPA, come soggetto operativo del Ministro per linnovazione e le tecnologie, ha visto la sua presenza nel progetto IPOCM:

6 IPOMC Teleconsulto e eLearning – Roma 27 ottobre Le attività del CNIPA per lIPOCM Gruppo di lavoro interministeriale IPOCM Costituito dai rappresentanti di: Ministero della salute Ministero dellistruzione, università e ricerca Ministero degli esteri P.C.M. Ministro per linnovazione e le tecnologie Ministero delle Comunicazioni Avviato ormai il progetto sul teleconsulto, le attività saranno sempre più orientate alla formazione

7 IPOMC Teleconsulto e eLearning – Roma 27 ottobre Le attività del CNIPA per lIPOCM Segretariato di Assistenza Tecnica - sono stati eletti: Due membri aspetti medico-scientifici aspetti tecnologici ladeguamento tecnologico dei centri sanitari italiani nel mondo finalizzato allerogazione del servizio di teleconsulto medico asincrono e del servizio di formazione sanitaria permanente a distanza ai centri sanitari italiani nel mondo.

8 IPOMC Teleconsulto e eLearning – Roma 27 ottobre Le attività del CNIPA per lIPOCM IL SEGRETARIATO gestisce i flussi informativi sulla rete IPOCM, lorganizzazione e lattuazione del processo di routing delle richieste di teleconsulto ai centri sanitari di riferimento secondo livelli di servizio concordati elabora i rapporti di attività e di analisi statistica epidemiologica e socio-sanitaria delle informazioni scambiate sulla rete offre supporto metodologico attraverso la produzione di manuali, linee guida e la diffusione di buone pratiche

9 IPOMC Teleconsulto e eLearning – Roma 27 ottobre Le attività del CNIPA per lIPOCM Formazione…. collabora alla definizione e messa a punto del servizio di e-learning per la formazione medica e delle figure professionali sanitarie dei centri nel mondo dellAssociazione collabora con il programma nazionale di Educazione Continua in Medicina (ECM)

10 IPOMC Teleconsulto e eLearning – Roma 27 ottobre Le-learning Metodologia didattica che offre la possibilità di erogare contenuti formativi elettronicamente attraverso Internet o reti Intranet. Per lutente rappresenta una soluzione di apprendimento flessibile, in quanto fortemente personalizzabile e facilmente accessibile. Il termine e-learning copre unampia serie di applicazioni e processi formativi, quali computer based learning, Web based learning ed aule virtuali Da: Glossario Asfor

11 IPOMC Teleconsulto e eLearning – Roma 27 ottobre Le-learning nel 2004 Le-learning è una realtà con cui tutte le organizzazioni e le amministrazioni debbono confrontarsi Il problema non è se utilizzarlo o no Il problema è come utilizzarlo al meglio Le-learning non ha reso inutile la formazione tradizionale, ma la integra

12 IPOMC Teleconsulto e eLearning – Roma 27 ottobre Le attività del CNIPA nelle-learning Nello stile CNIPA: sperimentazione delle-learning con varie modalità in strutture pubbliche di diverse tipologie elaborazione ed emanazione di linee guida sulle-learning progetti di ampio respiro

13 IPOMC Teleconsulto e eLearning – Roma 27 ottobre Cosa rende efficace un programma di e-learning? analisi organizzativa definizione delle professionalità richieste individuazione delle necessità formative individuazione dei contenuti progettazione dei contenuti + molto altro Tutto quello che rende efficace un programma di formazione tradizionale:

14 IPOMC Teleconsulto e eLearning – Roma 27 ottobre Alcune raccomandazioni Coinvolgere gli attori del processo di e-learning Progettare unesperienza positiva per discenti adulti Focalizzare sui contenuti Valutare le diverse modalità di erogazione Ricordare che la tecnologia è cruciale

15 IPOMC Teleconsulto e eLearning – Roma 27 ottobre Coinvolgere gli attori Focalizzare i fabbisogni Coinvolgere i vertici dellamministrazione Rendere note a tutti le finalità e le modalità del progetto Coinvolgere tutti gli utenti/discenti interessati

16 IPOMC Teleconsulto e eLearning – Roma 27 ottobre Esperienza positiva per allievi adulti Lallievo (lavoratore) adulto… ha caratteristiche, esigenze e aspettative diverse da quelle di uno studente ha bisogno di percepire il legame tra quello che apprende e la sua attività lavorativa vuole capire lutilità immediata o a breve della formazione ha bisogno di un supporto didattico efficiente, ma discreto

17 IPOMC Teleconsulto e eLearning – Roma 27 ottobre Esperienza positiva per allievi adulti Lallievo (lavoratore) adulto vuole aggiornarsi senza essere vincolato da orari e scadenze precise vuole avere accesso alle fonti informative in aggiunta ai materiali didattici vuole fatti ed esperienze replicabili nella sua realtà vuole condividere e discutere casi ed esperienze con suoi pari e con esperti della materia

18 IPOMC Teleconsulto e eLearning – Roma 27 ottobre Focalizzare sui contenuti individuare le competenze necessarie individuare le necessità formative progettare i contenuti usare molta cautela nel riuso dei materiali o nelluso di materiali off the shelf individuare contenuti per lapprendimento collaborativo valutare le diverse modalità di erogazione

19 IPOMC Teleconsulto e eLearning – Roma 27 ottobre Valutare le diverse modalità di erogazione Scegliere il mix più adatto in base allargomento e alla popolazione dei discenti tradizionale: aula, laboratorio, testi e-learning sincrono e-learning asincrono classe virtuale laboratori remoti o virtuali strumenti collaborativi: , forum, chat, whiteboard, applicazioni condivise

20 IPOMC Teleconsulto e eLearning – Roma 27 ottobre Lapprendimento collaborativo La formazione in modalità e-learning permette di realizzare processi di apprendimento collaborativi tra gruppi di persone (comunità virtuali di apprendimento), che abbiano come risultato finale la produzione di un sapere condiviso Lapprendimento collaborativo prevede che le persone interagiscano insieme (in modalità sincrona o asincrona) per conseguire un obiettivo comune e, di conseguenza, lapprendimento individuale è il risultato di un processo di gruppo. In questo senso anche il teleconsulto può rappresentare uno strumento ideale di apprendimento collaborativo

21 IPOMC Teleconsulto e eLearning – Roma 27 ottobre La tecnologia è cruciale costruire uninfrastruttura hw, sw, supporto organizzativo, supporto didattico, supporto sistemistico integrare le diverse modalità didattiche e i relativi strumenti: Learning Management System Learning Content Management System sistemi di gestione delle risorse umane sistemi collaborativi

22 IPOMC Teleconsulto e eLearning – Roma 27 ottobre Integrare le diverse modalità didattiche e i relativi strumenti La molteplicità di strumenti a disposizione rende indispensabile una corretta valutazione di ciascuno di essi e la sua integrazione in una strategia formativa globale Lintegrazione deve avvenire al livello metodologico e a quello tecnologico Gli standard permettono lintegrazione al livello tecnologico

23 IPOMC Teleconsulto e eLearning – Roma 27 ottobre Gli strumenti Learning Management System gestisce lerogazione dei corsi (anche tradizionali) e dei materiali didattici gestisce la temporizzazione dellattività didattica gestisce i discenti monitorizza i loro progressi e la loro performance in tutte le attività formative

24 IPOMC Teleconsulto e eLearning – Roma 27 ottobre Gli strumenti Learning Content Management System gestisce, in tutte le fasi, i contenuti o i learning objects che vengono proposti al discente giusto al momento giusto permette la creazione, la gestione e la ricerca di contenuti permette la creazione di profili e di associazioni tra profili e contenuti

25 IPOMC Teleconsulto e eLearning – Roma 27 ottobre Debbono integrarsi con le applicazioni esistenti, in particolare con i sistemi di gestione del teleconsulto i sistemi collaborativi LMS e LCMS…

26 IPOMC Teleconsulto e eLearning – Roma 27 ottobre Il teleconsulto come strumento di formazione Le definizioni di teleconsulto, spesso si sovrappongono, nella descrizione delle funzionalità, con quelle della formazione in modalità e-learning. Ad es. Riduzione degli spostamenti (viaggi) per accedere al servizio Riduzione dei costi Uso di sistemi ICT per scambiare dati e files di natura diversa Uso di videoconferenze…

27 IPOMC Teleconsulto e eLearning – Roma 27 ottobre Il teleconsulto come strumento di formazione Il focus di entrambi i sistemi è proprio sulla comunicazione, con tutte le implicazioni formative che essa ha sugli attori della comunicazione. Non è un problema tecnologico La sfida è quella di individuare nuovi modi di utilizzare le tecnologie della comunicazione

28 IPOMC Teleconsulto e eLearning – Roma 27 ottobre Il teleconsulto come strumento di formazione …la sfida è quella di individuare nuovi modi di utilizzare le tecnologie della comunicazione… per piegarle alle nostre esigenze di aggiornamento, di studio, di lavoro, di ricerca… a monte deve esserci unattenta individuazione delle esigenze espresse, lindividuazione delle metodologie che diano risposta a quei bisogni, la progettazione di un sistema che sia costantemente manutenuto, aggiornato, monitorato ed animato.

29 IPOMC Teleconsulto e eLearning – Roma 27 ottobre Per maggiori informazioni: Sul CNIPA Sulle attività del CNIPA nellIPOCM Progetti sul menù di sinistra poi Alleanza degli ospedali nel mondo sul menù di destra Sulle attività del CNIPA nelle-learning Formazione sul menù di sinistra


Scaricare ppt "Potenzialità del teleconsulto per la formazione a distanza Che cosa è le-learning? Il teleconsulto è un valido strumento per una attività di e-learning?"

Presentazioni simili


Annunci Google