La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

FINANCIAL RISK MANAGEMENT AT AUDITING. FINANCIAL RISK MANAGEMENT AT DIVERSI PROFILI DI AUDITING INTERNO ESTERNO (SOCIETA DI REVISIONE) DI VIGILANZA.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "FINANCIAL RISK MANAGEMENT AT AUDITING. FINANCIAL RISK MANAGEMENT AT DIVERSI PROFILI DI AUDITING INTERNO ESTERNO (SOCIETA DI REVISIONE) DI VIGILANZA."— Transcript della presentazione:

1 FINANCIAL RISK MANAGEMENT AT AUDITING

2 FINANCIAL RISK MANAGEMENT AT DIVERSI PROFILI DI AUDITING INTERNO ESTERNO (SOCIETA DI REVISIONE) DI VIGILANZA

3 FINANCIAL RISK MANAGEMENT AT LA FUNZIONE DI INTERNAL AUDITING PROFESSIONALITA ATTIVITA SOGGETTE A VERIFICA FINALITA METODOLOGIE REPORTING VALIDAZIONI

4 FINANCIAL RISK MANAGEMENT AT METODOLOGIE DI AUDITING PROGRAMMA DI LAVORO BASATO SU STANDARD CHE PREVEDE PROCEDURE DIVERSE IN NATURA E AMPIEZZA SCELTE IN RELAZIONE ALLA NATURA DELLOGGETTO DELLE VERIFICHE E ALLE FINALITA. ispezioni; osservazioni; richieste di informazioni e conferme verifica dei calcoli e testing, procedure di analisi comparativa BASE CAMPIONARIA CON SELEZIONE STATISTICA O RAGIONATA

5 FINANCIAL RISK MANAGEMENT AT METODOLOGIE DI AUDITING Ispezione E lesame delle registrazioni, della documentazione di supporto o delle attività tangibili. Lispezione è finalizzata ad accertare lesistenza fisica delle attività tangibili che la banca detiene, e ad acquisire la necessaria conoscenza dei termini e delle condizioni contrattuali utili per valutare la correttezza del loro trattamento amministrativo e contabile

6 FINANCIAL RISK MANAGEMENT AT METODOLOGIE DI AUDITING Osservazioni Affiancamento agli operatori, principalmente di front-office, al fine di verificare la correttezza del loro svolgimento, e Valutare il profilo comportamentale delloperatore.

7 FINANCIAL RISK MANAGEMENT AT METODOLOGIE DI AUDITING Richieste di informazioni e conferme Si intende lacquisizione di notizie fornite da idonei soggetti interni o esterni alla banca.

8 FINANCIAL RISK MANAGEMENT AT METODOLOGIE DI AUDITING Verifiche dei calcoli Si intende la verifica della correttezza aritmetica delle fonti documentali e delle registrazioni contabili o lo svolgimento di autonome procedure di calcolo.

9 FINANCIAL RISK MANAGEMENT AT METODOLOGIE DI AUDITING Procedure di analisi comparativa Consistono nellanalisi di indici e trend significativi, e nellesame delle relative fluttuazioni e correlazioni che non siano coerenti con altre informazioni acquisite o si discostino dai valori attesi.

10 FINANCIAL RISK MANAGEMENT AT METODOLOGIE DI AUDITING PEERS REVIEW E UNANILSI COMPARATIVA CON LE PERFORMANCE DI COMPETITORS PRENDE IN CONSIDERAZIONE LE INFORMAZIONI DI BILANCIO (PRINCIPALMENTE KPI – KEY PERFORMANCE INDICATORS) E I DATI STATITISTICI FORNITI DAL SISTEMA (BANCA DItalia ABI) E UNANALISI NORMALMENTE SVOLTA PER MIS MA UTILE PER INDIRIZZARE GLI INTERVENTI DELLINTERNAL AUDITING

11 FINANCIAL RISK MANAGEMENT AT INTERNAL AUDITING Reporting Destinatari Rilievi Suggerimenti Scoring

12 FINANCIAL RISK MANAGEMENT AT INTERNAL AUDITING DUE ALTRE ATTIVITA FONDAMENTALI: VALIDAZIONE MODELLI, PRODOTTI, MODIFICHE PROCEDURALI VALUTAZIONE QUALITATIVA SERVIZI E OPERATORI

13 FINANCIAL RISK MANAGEMENT AT INTERNAL AUDITING è una funzione trasversale a tutte le attività della banca. Interagisce (e verifica) con altre funzioni della banca contabilità,IT, MIS, FRM, Compliance. e con Audit Committee, Collegio sindacale, Società di revisione. Responsabilità a livello di gruppo.

14 FINANCIAL RISK MANAGEMENT AT INTERNAL AUDITING Piano annuale di auditing Rapporto semestrale per la Vigilanza

15 FINANCIAL RISK MANAGEMENT AT AUDITING ESTERNO ESSENZIALMENTE VOLTO AD ESPRIMERE UN GIUDIZIO SUL BILANCIO, IN TALUNI CONTESTI (QUOTAZIONE IN BORSA, ORDINAMENTI GIURIDICI DI ALTRI PAESI) ANCHE SUL SISTEMA DI CONTROLLO INTERNO.

16 FINANCIAL RISK MANAGEMENT AT AUDITING DELLA VIGILANZA OSSERVANZA DEI PRINCIPI DI SANA E PRUDENTE GESTIONE COMPLIANCE CON LA NORMATIVA E LE AUTORIZZAZIONI MA ANCHE TUTELA DEL CLIENTE

17 FINANCIAL RISK MANAGEMENT AT BASILEA 2

18 FINANCIAL RIK MANAGEMENT AT CAPITALE MINIMO CAPITALE E RISERVA OBBLIGATORIA* BASILEA I (RWA) BASILEA 2 …… GLI ACCORDI DI BASILEA DEFINISCONO I REQUISITI PATRIMONIALI MINIMI DELLE BANCHE E ALTRI INTERMEDIARI FINANZIARI da prevalente attenzione ai depositanti a una più marcata attenzione a tutti gli stakeholders una protezione specifica dei depositi è data da Fondi di Garanzia interbancari. Le banche iscrivono In bilancio limpegno a coprire le passività fino a un certo ammontare del deposito/conto corrente

19 FINANCIAL RISK MANAGEMENT AT TRATTO DA ISTRUZIONI DI VIGILANZA

20 FINANCIAL RISK MANAGEMENT AT BI PUO RICHIEDERE DI TOGLIERE ALTRI ELEMENTI TIER 1

21 FINANCIAL RISK MANAGEMENT AT IL PATRIMONIO SUPPLEMENTARE E AMMESSO DEI LIMITI DELLO STESSO AMMONTARE DEL PATRIMONIO DI BASE. TIER 2

22 FINANCIAL RISK MANAGEMENT AT VIGILANZA PRUDENZIALE: COEFFICIENTE DI SOLVIBILITA (CONTROPARTE CREDITIZIA) REQUISITO PATRIMONIALE SUI RISCHI DI MERCATO (METODO A BLOCCHI) REQUISITO PATRIMONIALE MINIMO COMPLESSIVO CONCENTRAZIONE DEI RISCHI FINANZIAMENTI A MEDIO E LUNGO TERMINE ALLE IMPRESE ……………………

23 FINANCIAL RISK MANAGEMENT AT REQUISITO PATRIMONIALE MINIMO COMPLESSIVO Le banche e i gruppi bancari sono tenuti a rispettare costantemente il requisito patrimoniale minimo complessivo, dato dalla somma dei seguenti requisiti patrimoniali: 1) requisito patrimoniale minimo a fronte del rischio di controparte per il portafoglio immobilizzato (1); 2) requisito patrimoniale minimo a fronte dei rischi di mercato (2); 3) requisito patrimoniale per gli immobili assunti per recupero crediti (3); 4) requisito patrimoniale per le partecipazioni assunte per recupero crediti (4). Qualora la Banca dItalia stabilisca ulteriori requisiti patrimoniali oltre a quelli sopra elencati, questi concorreranno a determinare il requisito patrimoniale minimo complessivo.

24 FINANCIAL RISK MANAGEMENT AT BASE DI APPLICAZIONE DELLA DISCIPLINA DI BASILEA 2 INDIVIDUALE CONSOLIDATA DI GRUPPO COMPONENTI DEL GRUPPO SUB-CONSOLIDANTI (SONO BANCHE ITALIANE O SOCIETA FINANZIARIE APPARTENENTI A GRUPPI BANCARI CHE CONTROLLANO BANCHE O FINANZIARIE CON SEDE IN UNO STATO EXTRA-COMUNITARIO)

25 FINANCIAL RISK MANAGEMENT AT La disciplina di Basilea 2 si è concretata attraverso un processo pluriennale di raccolta dati, coinvolgendo i soggetti vigilati. Sono stati prodotti discussion paper e rapporti QIS -( International) Quantitative Impact Study. Da essi sono stati tratti i metrics per lapplicazione delle varie metodologie di determinazione del requisito patrimoniale minimo.

26 FINANCIAL RISK MANAGEMENT AT BASE DI APPLICAZIONE DELLA DISCIPLINA 1.RAPPRESENTA LA PARTE PREPONDERANTE DEL GRUPPO 2.3 E 4 SONO I SOTTOGRUPPI OPERANTI ALLESTERO

27 FINANCIAL RISK MANAGEMENT AT BASE DI APPLICAZIONE DELLA DISCIPLINA BASE CONSOLIDATA – DEFINIZIONE IFRS MA SI APPLICANO ANCHE A BANCHE NON APPARTENENTI A GRUPPO CHE DA SOLE O IN BASE AD ACCORDI CON ALTRI CONTROLLANO IL 20% DEL CAPITALE O DIRITTO DI VOTO DI ALTRA BANCA BANCHE CONTROLLATE DALLO STESSO SOGGETTO CHE CONTROLLA GRUPPO BANCARIO O ALTRA BANCA (OPZIONE BI)

28 FINANCIAL RISK MANAGEMENT AT ATTIVO ponderazione ATTIVO valutazione CAPITALE BILANCIO (fattori x) PONDERATO rischio REGOLAMENTARE Basilea 1 metodologia semplice e standard % STANDARD

29 FINANCIAL RISK MANAGEMENT AT ATTIVO ponderazione ATTIVO valutazione CAPITALE BILANCIO (fattori x) PONDERATO rischio REGOLAMENTARE Basilea 1 metodologia semplice e standard % STANDARD Ma anche…..

30 FINANCIAL RISK MANAGEMENT AT BASILEA IL REQUISITO PATRIMONIALE MINIMO INTRODUCE UN VALORE DI PATRIMONIO DIVERSO DA QUELLO DESUMIBILE DAL BILANCIO SECONDO IFRS COMUNQUE IL BILANCIO IFRS RESTA IL PUNTO DI PARTENZA A CUI APPORTARE GLI AGGIUSTAMENTI PER LA COMPLIANCE CON GLI ACCORDI

31 FINANCIAL RISK MANAGEMENT AT IL CLIENTE CHE CONOSCE GLI EFFETTI DEL SUO RAPPORTO SULLASSORBIMENTO DI CAPITALE PUO NEGOZIARE AL MEGLIO. EFFETTI SUL BUSINESS? UN RAPPORTO BANCA-CLIENTE TRASPARENTE OPPORTUNITA PER LE IMPRESE PRICING

32 Patrimonio minimo richiesto Controllo prudenziale Disciplina di mercato Pilastri di Basilea 2 FINANCIAL RISK MANAGEMENT AT

33 Rischio di credito Le banche devono dotarsi di processi e strumenti per fronteggiare ogni tipologia di rischio (ICAAP- Internal Capital Adequacy Assessment Process), secondo proporzionalità LAutorità di vigilanza riesamina lICAAP,verifica la coerenza,autorizza (SREP – Supervisory Overview and Evaluation Process) Rischio di mercato Rischio operativo Pilastro 1 - Requisito Capitale Minimo Pilastro 2 - Controllo prudenziale Pillar 3 - Disciplina di mercato Sono previsti due metodi: Standardizzato evoluzione dellaccordo 98 IRB (Internal rating based) nelle versioni: Base Avanzata CARTOLARIZZAZIONI (Securitization framework) Sono previsti metodi Standard Interni (base statistica /VAR) Sono previsti tre metodi Base Standardizzato Avanzato (AMA) Informativa al mercato sulle seguenti informazioni chiave: strategie e processi, approccio scelto, ammontare di capitale per la copertura dei rischi operativi e gli eventi pregiudizievoli, % di capitale utilizzato per la copertura dei rischi operativi in proporzione al totale del patrimonio Informativa al mercato su altre informazioni rilevanti Limpianto di Basilea 2 AT Le banche sono obbligate allinformativa al pubblico volta a favorire una valutazione della solidità patrimoniale e dellesposizione al rischio della banca da parte del mercato

34 FINANCIAL RISK MANAGEMENT AT NELLAPPLICAZIONE DI BASILEA 2 LA BANCA SI ISPIRA A PRINCIPI DI: PROPORZIONALITA – IN RAPPORTO A DIMENSIONI GRADUALITA - NEL TEMPO

35 FINANCIAL RISK MANAGEMENT AT BASILEA 2 ENTRA NELLA QUOTIDIANITA DELLA BANCA PONENDO CONFIDENZA SUGLI STRUMENTI DI GESTIONE ADOTTATI DAL MANAGEMENT; I SOGGETTI E GLI ORGANI PREPOSTI AL CONTROLLO INTERNO E ALLA SUA VIGILANZA ASSUMONO PAFRTICOLARI RESPONSABILITA CONTROLLO INTERNO MIS COMPLIANCE FRM CONTABILITA


Scaricare ppt "FINANCIAL RISK MANAGEMENT AT AUDITING. FINANCIAL RISK MANAGEMENT AT DIVERSI PROFILI DI AUDITING INTERNO ESTERNO (SOCIETA DI REVISIONE) DI VIGILANZA."

Presentazioni simili


Annunci Google