La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Milano, maggio 2008 Principali prassi Unicredit. 2 Pendolarismo LAzienda interviene per ristorare il maggior disagio subito dallinteressato qualora le.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Milano, maggio 2008 Principali prassi Unicredit. 2 Pendolarismo LAzienda interviene per ristorare il maggior disagio subito dallinteressato qualora le."— Transcript della presentazione:

1 Milano, maggio 2008 Principali prassi Unicredit

2 2 Pendolarismo LAzienda interviene per ristorare il maggior disagio subito dallinteressato qualora le distanze percorse (A/R) a seguito del trasferimento superino i 20 Km dal luogo della sede di lavoro o da quello del domicilio / residenza. Nel quantificare lindennità, conteggiata sulla base di euro 3/km lordi, non viene valorizzata la distanza già coperta dal dipendente per raggiungere dalla propria residenza lunità produttiva di partenza (KM nuova distanza - KM vecchia distanza). Limporto così determinato è correlato ai giorni di effettiva presenza sul posto di lavoro del dipendente trasferito. Ove il movimento avvenga allinterno dello stesso comune non è previsto alcun contributo economico. LAzienda non corrisponde indennità se il trasferimento è funzionale ad una valorizzazione professionale. Decorrenza dal 1° giugno 2008

3 3 Copertura aziendale infortuni Le Aziende del Gruppo UniCredit corrispondono unindennità monetaria per gli infortuni che i dipendenti subiscano: a) nell'esercizio dellattività professionale svolta per conto dellAzienda; b) nell'esercizio di attività che non abbiano carattere professionale (intese come attività non produttive di reddito); c) durante il servizio militare di leva o il servizio sostitutivo dello stesso o a seguito di richiamo per ordinarie esercitazioni, il tutto in tempo di pace. Lindennità corrisposta al dipendente è pari: in caso di morte, a una somma corrispondente a 7 volte la retribuzione annua del dipendente con il massimo di ,00; in caso di invalidità permanente totale, a una somma corrispondente a 8 volte la retribuzione annua del dipendente con il massimo di ,00; in caso di invalidità permanente parziale, a una somma determinata secondo quanto previsto al paragrafo Indennità per invalidità permanente Per il dettaglio delle condizioni e dei limiti previsti è possibile consultare apposito regolamento disponibile sul Portale Decorrenza dal 1° gennaio 2009

4 4 Polizza kasko L'utilizzo dell'auto privata durante viaggi per ragioni di servizio è coperto da una polizza Kasko stipulata dall'Azienda (anche per il percorso fra abitazione e luogo di lavoro e viceversa). L'indennizzo per danni all'autovettura è riconosciuto fino a un massimo di euro ,00 per ogni sinistro, con il limite del valore commerciale dell'autovettura (se inferiore) e con franchigia a carico del dipendente di euro 500 per ciascun danno. La franchigia è ridotta a euro 400 per i danni subiti durante i viaggi per ragioni di servizio a seguito di collisione contro veicoli a motore identificati La copertura Kasko può essere estesa anche all'uso personale dell'auto, con pagamento a carico del dipendente di un premio di Euro 144 annui. Decorrenza dal 1° gennaio 2009

5 5 Erogazioni ai familiari Albero di Natale: euro 100,00 per figli da 0 a 12 anni (tutto il personale) Colonie: euro 100,00 per figli da 4 a 12 anni (Aree Professionali e Quadri Direttivi) Disabili: euro per figli e coniuge disabili (tutto il personale) Decorrenza dal 1° giugno 2008

6 6 Part time La trasformazione del rapporto di lavoro da full time a part time è attuata sia a tempo determinato sia a tempo indeterminato. Eventuali richieste di rientro a tempo pieno o di modifica dellentità/articolazione della prestazione lavorativa vengono esaminate dallAzienda sulla base delle occorrenze organizzative/produttive. Decorrenza dal 1° giugno 2008

7 7 Anticipazioni TFR Oltre alle causali previste dal codice civile, per effetto degli accordi sindacali vigenti, è possibile ottenere anticipazioni del TFR anche in caso di: spese sanitario/assistenziali sostenute per gli ascendenti diretti di primo grado; spese di ristrutturazione della prima casa (a fronte di presentazione di idonea documentazione); acquisto seconda casa; spese matrimonio del dipendente o figli; tasse universitarie per dipendente o figli, nell'ambito del regolare svolgimento del piano di studi. Decorrenza dal 1° giugno 2008

8 8 Ferie, ex festività, permessi ex comma 6 art. 91 CCNL, banca ore Le ferie devono essere utilizzate per intere giornate e possono essere fruite in qualsiasi periodo dellanno; di prassi, entro il primo trimestre dellanno devono essere fissati i turni di ferie. Le ex festività, nel numero fissato dal CCNL (*), possono essere fruite dal 16/01 al 14/12 dellanno di riferimento. Possono essere utilizzate anche per 1/2 giornate purché il termine o linizio coincida con lintervallo. Non possono essere utilizzate nelle giornate semifestive. I permessi retribuiti di cui al comma 6 dellart. 91 del CCNL 2005 devono essere fruite entro lanno di riferimento con il limite minimo di 1 ora. I permessi legati alla banca ore devono essere fruiti con il limite minimo di ½ ora. (*) Salvo quanto previsto dagli accordi di integrazione/armonizzazione in merito al mantenimento dei 5 giorni di festività soppresse per il triennio 2008/2010 Decorrenza dal 1° giugno 2008

9 9 Malattia Va fornita prova dello stato di malattia mediante trasmissione entro due giorni dal rilascio della certificazione sanitaria redatta dal medico curante. Il lavoratore è comunque tenuto a segnalare senza ritardo ogni assenza per malattia alla propria unità operativa e al competente Ufficio del Personale. Lassenza deve essere giustificata con certificato medico indipendentemente dalla durata: ciò non esclude che possa essere usata una qualche correntezza. Decorrenza dal 1° giugno 2008

10 10 Permessi per motivi personali/familiari Per visite mediche, cicli di cure, analisi anche per familiari non autosufficienti: permesso retrib. / non retrib. / banca ore, in relazione alla natura delle cure ed alla struttura sanitaria (pubblica / privata) che le dispensa. I dipendenti con figli di età compresa tra i 3 e gli 8 anni, oltre ai 5 gg di permesso non retribuito previsti dalla legge, possono fruire di ulteriori 10 giorni allanno frazionabili con un minimo di 2. Per linserimento dei figli allasilo nido e/o a scuola materna è possibile usufruire di 10 giorni di permesso non retribuito per figlio, frazionabili anche in ore. Decorrenza dal 1° giugno 2008

11 11 Agevolazioni creditizie I dipendenti del Gruppo possono accedere a: mutui ipotecari a condizioni agevolate; prestiti personali al consumo; sovvenzioni garantite dal TFR/posizione contributiva previdenziale disponibili Le predette agevolazioni creditizie saranno estese ai dipendenti trasferiti ad Azienda UniCredit per effetto di operazione societaria o con cessione individuale del contratto e ai dipendenti destinatari dellaccordo generale di armonizzazione, con le decorrenze stabilite nelle diverse intese sindacali e con le modalità tecniche che saranno comunicate successivamente. In particolare i dipendenti destinatari dellaccordo 31 maggio 2008 saranno destinatari delle predette agevolazioni con decorrenza 5 ottobre 2008 (per quanto riguarda lallestimento delle pratiche di mutuo, i dipendenti interessati potranno richiedere lavvio dellistruttoria sin dal 1° luglio 2008, in presenza di contratto preliminare di acquisto già stipulato e la decorrenza dellerogazione potrà intervenire non prima del 1° agosto 2008). Decorrenza vedi nota

12 12 Mutui agevolati UNICREDIT per acquisto abitazione (plafond e tassi) (la presente sintesi non ha valore esaustivo; si rimanda per ogni approfondimento al complesso normativo disponibille sul Portale) Per tutto il personale, l'eventuale ulteriore somma necessaria è concessa sotto forma di mutuo ordinario (nel limite dell'100% del valore periziato dell'immobile offerto in garanzia) al miglior tasso fisso o variabile previsto per la clientela (Euribor o EurIrs 3m+ 0,50%) e per una durata massima di 30 anni La Banca si riserva la facoltà di effettuare la valutazione del rischio nel merito creditizio Possibilità accedere al mutuo per acquisto abitazione secondaria al tasso Euribor 3 m + o,50% Il tasso del mutuo agevolato per i pensionati fruitori al momento della cessazione delle agevolazioni UniCredit è quello della seconda fascia (2%); I pensionati possono contrarre il mutuo anche dopo la cessazione dal servizio se al momento della cessazione erano potenziali destinatari delle agevolazioni e se la pensione è canalizzata su un conto corrente aperto presso UniCredit Banca. Agevolazione a favore dei Dipendenti assunti con contratto a tempo indeterminato, (ammesso l'acquisto anche congiuntamente al convivente more uxorio). titolari di c/c UCB Finanziamento erogabile sotto forma di sovvenzione senza garanzia ipotecaria o di mutuo ipotecario. Finanziamento con importo massimo erogabile scalettato in funzione dellinquadramento. Agevolazione a favore dei Dipendenti assunti con contratto a tempo indeterminato, (ammesso l'acquisto anche congiuntamente al convivente more uxorio). titolari di c/c UCB Finanziamento erogabile sotto forma di sovvenzione senza garanzia ipotecaria o di mutuo ipotecario. Finanziamento con importo massimo erogabile scalettato in funzione dellinquadramento. Durata massima del finanziamento:30 anni L'importo erogabile sino al 100% del valore periziato dell'immobile offerto in garanzia. Agevolazioni su polizza vita per il mutuo (obbligatoria in presenza di età scadenza mutuo successiva a 75 anni)e sulla polizza fideiussoria (questultima nel caso di superamento dell80% come richiesto dalla normativa) Casistica: acquisto, costruzione, permuta (acquisto abitazione più consona previa vendita dellabitazione già di proprietà), ampliamento abitazione già di proprietà, acquisto box di pertinenza, ristrutturazione abitazione già di proprietà, acquisizione di ulteriori spazi relativi allabitazione già di proprietà Presupposti: Limmobile per cui si richiede il mutuo agevolato deve essere ubicato alternativamente: ¨ Nella località in cui il dipendente sia già residente al momento della domanda; ¨ Nella località in cui è ubicata la sede di lavoro o comunque dalla quale sia agevole raggiungerla (in questo caso laccesso alle agevolazioni è comunque consentito anche se il dipendente non può godere dei benefici fiscali previsti per la prima casa). -Non essere proprietario/assegnatario di abitazione nella località fissata per la residenza o comunque il luogo dove sia agevole raggiungere la sede di lavoro; -Il coniuge/i figli conviventi non devono essere proprietario/assegnatario di abitazione con le caratteristiche indicate sopra Per il solo Personale Direttivo (QD3 con almeno 10 anni di servizio e QD4, con contratto a tempo indeterminato) possibilità di accedere a finanziamenti per acquisto o costruzione abitazione secondaria. Per tali finanziamenti vale quanto detto per labitazione principale in tema di tipologia di finanziamento, importi massimi concedibili, tassi di interesse, durata e periodicità del rimborso. NOTA: gli importi indiocati sono massimi concedibili CUMULATIVI per abitazione principale e secondaria Per il solo Personale Direttivo (QD3 con almeno 10 anni di servizio e QD4, con contratto a tempo indeterminato) possibilità di accedere a finanziamenti per acquisto o costruzione abitazione secondaria. Per tali finanziamenti vale quanto detto per labitazione principale in tema di tipologia di finanziamento, importi massimi concedibili, tassi di interesse, durata e periodicità del rimborso. NOTA: gli importi indiocati sono massimi concedibili CUMULATIVI per abitazione principale e secondaria

13 17/3/ Prestiti personali Importo massimo concedibile: euro durata max 5 anni rimborso con rata mensile, rata max 20% dello stipendio Attualmente tasso 4% fisso per la durata del prestito Requisiti accesso: personale in servizio a tempo indeterminato o con contratto di apprendistato (*) che abbiano superato il periodo di prova, titolare di c/c UCB con corretto utilizzo delle facilitazioni standard (scoperto c/c, carta di credito, bancomat) Importo massimo concedibile: euro durata max 5 anni rimborso con rata mensile, rata max 20% dello stipendio Attualmente tasso 4% fisso per la durata del prestito Requisiti accesso: personale in servizio a tempo indeterminato o con contratto di apprendistato (*) che abbiano superato il periodo di prova, titolare di c/c UCB con corretto utilizzo delle facilitazioni standard (scoperto c/c, carta di credito, bancomat) EROGATI TRAMITE CLARIMA Prassi di Gruppo: da ultimo dich. a latere Acc. 17 luglio 2007 (*) personale in servizio con contratto di apprendistato (per questi ultimi, durata massima sino alla scadenza del relativo contratto)

14 17/3/ Finanziamenti garantiti da TFR Casistica: spese per eventi straordinari; acquisto/riparazione autovettura intestata richiedente/coniuge; riparazioni o opere per immobili di propriretà del richiedente/familiare convivente; acquisto/riparazione mobili Importo massimo concedibile: euro con garanzia tramite TFR o posizione previdenziale Durata max 10 anni, rimborso con rata mensile, con rata max 20% stipendio Attualmente tasso 1,25% Casistica: spese per eventi straordinari; acquisto/riparazione autovettura intestata richiedente/coniuge; riparazioni o opere per immobili di propriretà del richiedente/familiare convivente; acquisto/riparazione mobili Importo massimo concedibile: euro con garanzia tramite TFR o posizione previdenziale Durata max 10 anni, rimborso con rata mensile, con rata max 20% stipendio Attualmente tasso 1,25% TUTTO IL PERSONALE con contratto a tempo indeterminato o con contratto di apprendistato (per questi ultimi, durata massima sino alla scadenza del relativo contratto) Dal 1° ottobre 2007 (mantenendo fermi importi, tassi, durata e la periodicità di rimborso): superamento dei limiti connessi alla garanzia del TFR/posizione previdenziale (allo studio forme di garanzie alternative) estensione alle Aree Professionali delle causali di accesso già previste per i Quadri Direttivi (legate ad occorrenze familiari) Durata max 10 anni (4 per gli apprendisti), Importo concedibile a fronte di garanzia tramite TFR o posizione previdenziale Durata max 10 anni, rimborso con rata mensile, rata max 20% stipendio Attualmente tasso 1,25% Importo concedibile a fronte di garanzia tramite TFR o posizione previdenziale Durata max 10 anni, rimborso con rata mensile, rata max 20% stipendio Attualmente tasso 1,25% Casistica: spese per eventi straordinari; acquisto/riparazione autovettura intestata richiedente/coniuge; riparazioni o opere per immobili di propriretà del richiedente/familiare convivente; acquisto/riparazione mobili Importi massima: QD euro QD 3 (inf 5 anni anz.) QD 3 (oltre 5 anni anz.) QD Condirettore Dirigente Importi massima: QD euro QD 3 (inf 5 anni anz.) QD 3 (oltre 5 anni anz.) QD Condirettore Dirigente Aree Professionali QD e Dirigenti

15 17/3/ Sovvenzioni per spese sanitarie Importo massimo concedibile: con garanzia tramite TFR o posizione previdenziale durata in funzione delle necessità rimborso con rata mensile, rata max 20% stipendio tasso attuale: 1,25% casistica: spese sanitarie, terapie e interventi di carattere sanitario necessari per il dipendente o congiunto. Importo massimo concedibile: con garanzia tramite TFR o posizione previdenziale durata in funzione delle necessità rimborso con rata mensile, rata max 20% stipendio tasso attuale: 1,25% casistica: spese sanitarie, terapie e interventi di carattere sanitario necessari per il dipendente o congiunto.

16 16 Sovvenzioni ipotecarie BdS Ai finanziamenti ipotecari in essere presso il BdS aventi come parametro di riferimento il tasso di remunerazione dei depositi di conto corrente del personale (ad oggi 1,50%), in caso di aumento del predetto tasso verrà tempo per tempo mantenuto lattuale differenziale esistente tra il tasso applicato presso il BdS e quello in essere presso UniCredit (ad oggi 2,00%) sino al termine del previsto ammortamento. Rientro scoperti sul C/c di accredito stipendio Per il personale proveniente dalle Aziende dellex Gruppo Capitalia il rientro delle eventuali eccedenze di scoperto sul C/C rispetto ai limiti di affidamento stabiliti per il personale UniCredit dovrà avvenire entro il 30 giugno A tale scopo verranno messi a disposizione: crediti personali al tasso di favore attualmente stabilito (secondo i criteri ed i tassi di cui alle prassi tempo per tempo vigenti UniCredit); eventuali anticipazioni del TFR ancora presente in azienda. Previsioni transitorie Decorrenza dal 1° giugno 2008


Scaricare ppt "Milano, maggio 2008 Principali prassi Unicredit. 2 Pendolarismo LAzienda interviene per ristorare il maggior disagio subito dallinteressato qualora le."

Presentazioni simili


Annunci Google