La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Olivetti Laboratorio di innovazioni organizzative e produttive Scienze sociali Teorie dellorganizzazione Ideale comunitario Sviluppo dellambiente Moderne.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Olivetti Laboratorio di innovazioni organizzative e produttive Scienze sociali Teorie dellorganizzazione Ideale comunitario Sviluppo dellambiente Moderne."— Transcript della presentazione:

1

2 Olivetti Laboratorio di innovazioni organizzative e produttive Scienze sociali Teorie dellorganizzazione Ideale comunitario Sviluppo dellambiente Moderne strategie di marketing Modello americano Impresa multinazionale Relazioni industriali Design e urbanistica

3 Il confronto con il modello americano Produttivismo Standardizzazione Serialità Consumi di massa Automobili Grande distribuzione Pubblicità Vendite rateali Libera concorrenza Borsa Imprese manageriali Nuovi gruppi sociali Colletti bianchi Nuovo ruolo della donna Basso reddito procapite Imprese piccole Tecnologia arretrata Mercato interno ristretto Capitalismo familiare Bassi livelli di consumo Paternalismo Le eredità del fascismo

4 La motorizzazione di massa La motorizzazione di massa dalla Vespa Cinquecento La Fiat di Vittorio Valletta Impresa a guida manageriale auto nel 1961 Bassi salari Auto piccole Organizzazione del lavoro Paternalismo Politiche antisindacali Il raddoppio di Mirafiori e la crescita di Torino

5 Nuovi consumi Frigoriferi e lavatrici Radio, Televisori e Telefoni Cucine americane Abiti e cibi confezionati Dal Nord al Sud dalla città alla campagna

6 Lintegrazione internazionale Banca mondiale Fondo monetario internazionale Accordi di Bretton Woods Gatt Il processo di integrazione euorpeo Dalla Ceca Alla Comunità europea

7 Il sistema petrolifero in Italia Metano e petrolio LItalia condivide gli svantaggi europei 1953 lEni La figura di Enrico Mattei La penisola raffineria dEuropa

8 La ricerca di un nuovo abbrivo Benetton Standardizzazione Diversificazione Lespansione negli anni Settanta Il ruolo delle esportazioni La struttura a rete Centro decisore Nuove tecnologie

9 Indice della produzione industriale italiana 1961=100

10 Addetti allindustria secondo i censimenti industriali (migliaia di unità)

11 Struttura del valore aggiunto lordo dellindustria nel 1994 (in percentuale)

12 Tassi medi annui di crescita del Pil nei paesi del G7

13 La Terza rivoluzione industriale La ristrutturazione del sistema industriale italiano Tecnologie e principi organizzativi di tipo nuovo Nuovo equilibrio internazionale Usa Unione Europea Nazioni asiatiche più sviluppate Digitalizzazione delle informazioni Riduzione del tasso di intensità energetica Investimenti immateriali Riduzione degli occupati nellindustria Crescita del terziario avanzato Affermazione di una nuova tipologia di media azienda orientata al mercato e alle nuove tecnologie

14 La fine del precedente paradigma La fine del miracolo La comparsa del Giappone La crisi petrolifera e linflazione Il conflitto sociale In Italia cresce il reddito e i consumi

15 Prodotto interno lordo procapite (in dollari Usa 1990)

16 La stasi demografica Alla fine del novecento la crescita demografica non rappresentava piu un fattore dello sviluppo Innalzamento della speranza di vita Riduzione della natalità Crescita del reddito Servizi sanitari Diffusa consapevolezza delle cause di malattia Minor nocività nellambiente di lavoro La nuova combinazione delle dinamiche demografiche si presentava come un vincolo allo sviluppo

17 La conquista del benessere Crescita del reddito procapite Crescita dei consumi Tassi nettamente inferiori a quelli del miracolo economico Le differenze tra le regioni ricche e quello povere persistono La disoccupazione

18 I fenomeni migratori Negli anni 1970 rallenta il flusso di popolazione dal sud al nord Limmigrazione dalle nazioni meno sviluppate Il pendolarismo La perdita di attrazione delle grandi citttà La vitalità dei reticoli urbani diffusi

19 Il primo capitalismo Le ceneri del vecchio sistema di potere La fine dello stato imprenditore Le famiglie scomparse Mediobanca cambia pelle La Fiat La Pirelli

20 Il secondo capitalismo Il capitalismo immateriale Lascesa repentina di Berlusconi Le nuove regole del mercato mobiliare Telecom Enel

21 Il terzo capitalismo Nuovo corso dei settori leggeri Distretti Sistema moda e tempo libero Arredo casa Macchine specializzate

22 Il Quarto capitalismo Organizzazione a rete Multinazionali tascabili Struttura finanziaria Export


Scaricare ppt "Olivetti Laboratorio di innovazioni organizzative e produttive Scienze sociali Teorie dellorganizzazione Ideale comunitario Sviluppo dellambiente Moderne."

Presentazioni simili


Annunci Google