La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Marketing Territoriale e Comunicazione Alessandra Corradini Tuscania, 5 marzo 2010 www.assotuscania.it 1.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Marketing Territoriale e Comunicazione Alessandra Corradini Tuscania, 5 marzo 2010 www.assotuscania.it 1."— Transcript della presentazione:

1 Marketing Territoriale e Comunicazione Alessandra Corradini Tuscania, 5 marzo

2 Agenda della presentazione Saluti e introduzione al marketing territoriale Analisi del processo 1. Analisi territorio e mercati 2. Definizione brand e strategia 3. Pianificazione programmi e progetti 4. Piano di comunicazione Intervento di Piero Frasconi su due sue esperienze: per un centro storico (Gubbio) e larea vinicola protetta, progetti, tempi, costi, finanziamenti, criticità 18.30Brainstorming su Tuscania Domande e chiusura 2

3 Cosè il marketing territoriale 3 Alcune definizioni: Per marketing territoriale si intende quel complesso di attività che hanno quale specifica finalità la definizione di progetti, programmi e strategie volte a garantire lo sviluppo di un comprensorio territoriale nel lungo periodo Il marketing territoriale si pone quindi il preciso obiettivo di definire e guidare il rilancio e lo sviluppo dei comprensori territoriali in funzione delle specifiche caratteristiche ed esigenze producendo la più stretta simbiosi tra i potenziali ed i mercati. Analisi territorio e mercati Definizione brand e strategia mission di territorio Piano di Comunicazione Pianificazione programmi e progetti

4 Contenuti Elaborazione schemi: interviste, statistiche grafici a seconda degli obiettivi da realizzare Criticità: fondamentale coinvolgere i soggetti locali anche dal basso (es. nei sondaggi usare le associazioni locali) altrimenti non cè appropriazione, né adesione al progetto, e ci saranno con certezza critiche distruttive che potrebbero far naufragare anche il miglior programma. 4 Analisi territorio e mercati Definizione brand e strategia mission di territorio Piano di Comunicazione Pianificazione programmi e progetti Analisi dei macro dati: quanti siamo, chi siamo, popolazione, flussi turistici, business del territorio, etc Sondaggi specifici di mercato: cittadini, clienti, turisti, operatori target, soggetti locali protagonisti del territorio Opinion leader/stakeholder: sindaco e giunta, commercianti, ass. categoria hanno visione del territorio e idee con interviste una decina di domande Visione documenti locali: piano regolatore comunale, piano regione, provincia, per avere un quadro di riferimento (anche prevedere possibli sinergie per finanziamenti o vincoli)

5 Analisi dati su Tuscania 5 Carenza dati: Raccolta parziale (solo alberghi) Ritardo dellAPT nellelaborazione (attualmente disponibili dati 2007) Carenza ente organico di raccolta e analisi dati sul turismo Punti di attenzione: Processo di raccolta dati deve prendere in considerazione il molto sommerso Dati spesso in cartaceo Il processo deve definire gli indicatori da usare per lanalisi e il controllo dei risultati in base ai seguenti fattori: Disponibilità Costo della raccolta/analisi Efficacia nellanalisi del fenomeno

6 Processo di branding: Valutare la tipicità e inclinazione del territorio, Cercare una definizione chiara di una cosa, altrimenti non si avrebbe presa, né ci sarebbero risorse da spendere su tanti fronti. Eventualmente sottodeclinazioni coerenti per alcuni progetti. Coinvolgimento delle persone: Coinvolgere dallinizio tutte le figure interessate e con voce in capitolo nel territorio Utilizzare metodi di generazione del consenso e di confluenza verso obiettivi comuni Punti di attenzione: Favorire metodi di decisione che prendano in considerazione le percezioni delle parti e non solo elementi numerico/razionali Dichiarare chiaramente il processo decisionale invitando tutti e non derogando o si perde molto tempo in ricicli e ripensamenti Organizzare incontri in cui ci si focalizza sul tema, distanziati per poi digerire e riflettere, con obiettivi chiari in ciascuno 6 Definizione brand e strategia mission di territorio Analisi territorio e mercati Piano di Comunicazione Pianificazione programmi e progetti

7 Brainstorming su Tuscania Analisi del territorio Elenco brand potenziali identificate finora, piccolo esercizio di definizione del brand nel gruppo Elenco esemplificativo progetti identificati e identificazione azioni e iniziative a veloce ritorno e poco costo da potenzialmente poter iniziare subito. Esempio di un piano di comunicazione efficace (identificando tutti gli interessati e le azioni di comunicazione necessaria, elenco siti web o altre sedi di promozione, criticità comunicative, etc) 7

8 Identificazione progetti adeguati alla missione territoriale: Compatibilità Fattibilità Efficacia Darsi obiettivi ambiziosi ma raggiungibili, dare priorità e responsabilità reale Analisi dei finanziamenti disponibili: Fondi Regionali, Provinciali Fondi Europei Compartecipazione privati Criticità: Controllo di progetto, analisi tempi e costi e risorse Verifica leadership (guida) e buy-in (coinvolgimento) in corso e risultati a seguire. 8 Pianificazione programmi e progetti Analisi territorio e mercati Piano di Comunicazione Definizione brand e strategia mission di territorio

9 Esempio elenco progetti Emesso il/da AmbitoDescrizioneAzionePriorit à RespBy 27/5 IKC TACCreare un centro di scambio info e lavoro per la creazione di eventi culturali: mailing list, format di circolari per visibilit à su siti, elenco siti a maggior visibilit à per il nostro target Elenco siti cui persone con interesse per eventi culturali attingerebbero per info 1LM/ IKC 31/3/10 Definizione standard processo e scritti per creare un progetto/evento culturale 1LM /IKC 27/5 AC TACMostra a Roma/Viterbo coi reperti da Tuscania recuperati dai musei nel mondo Parlare con resp. Archeologia (museo archeologico) 3Chi ha migli ori cont atti? Progett o a lungo termine Coinvolgere organizzatori mostre (daverio?) AC Trovare canali interessatiSec ond o com pete nze

10 Definizione obiettivi strategici di comunicazione: Coinvolgere stakeholders (persone/enti interessati) Generare partecipazione al progetto e sinergia positiva (verso chi ci opera e chi ne fruirà) Informare i destinatari dei passi fatti e risultati avuti Coinvolgimento di stakeholder (portatori di interesse), creazione agenti (che sono informati e informano) e destinatari della comunicazione Analisi strumenti di comunicazione (web, riviste, eventi, convegni, pubblicazioni), verifica ritorni e affinamento degli strumenti. Definizione messaggi: coerenti con missione e branding adeguati a audience 10 Piano di comunicazione Analisi territorio e mercati Piano di Comunicazione Definizione brand e strategia mission di territorio studioEvidenze studio inizio progetto milestonescompletamentorisultati

11 Esempio su Tuscania: progetto via Clodia

12

13 Le 4co Coinvolgere Condividere Comunicare (ad ogni step alle persone opportune, con diversi metodi e diverse, il progresso allineato al loro livello di conoscenza e comunicazione abbiamo fatto questo, i prossimi step sono questi) sennò rischio di non avere capito, non sapevo, perché avete fatto così… Controllare: darsi dei tempi, specie nella fase di realizzazione del piano e controllare che i passi vadano avanti

14 Discussione e chiusura Domande Ulteriore discussione aperta

15 Grazie per lattenzione e buon lavoro! Per contattarci - Alessandra Corradini - Piero Frasconi - 15


Scaricare ppt "Marketing Territoriale e Comunicazione Alessandra Corradini Tuscania, 5 marzo 2010 www.assotuscania.it 1."

Presentazioni simili


Annunci Google