La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Università Carlo Cattaneo LIUC – Castellanza (VA) Lucidi di Giuseppe Toscano 1 LA PIANIFICAZIONE STRATEGICA E LORIENTAMENTO STRATEGICO DI FONDO Lucidi.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Università Carlo Cattaneo LIUC – Castellanza (VA) Lucidi di Giuseppe Toscano 1 LA PIANIFICAZIONE STRATEGICA E LORIENTAMENTO STRATEGICO DI FONDO Lucidi."— Transcript della presentazione:

1 Università Carlo Cattaneo LIUC – Castellanza (VA) Lucidi di Giuseppe Toscano 1 LA PIANIFICAZIONE STRATEGICA E LORIENTAMENTO STRATEGICO DI FONDO Lucidi di G. TOSCANO Università Cattaneo – LIUC Master CFO Giugno 2010

2 Università Carlo Cattaneo LIUC – Castellanza (VA) Lucidi di Giuseppe Toscano 2 LA CREAZIONE DEL VALORE È ARTE O SCIENZA?

3 Università Carlo Cattaneo LIUC – Castellanza (VA) Lucidi di Giuseppe Toscano 3 Mi trovavo in un letto caldo e improvvisamente sono parte di un piano Woody Allen in Ombre e nebbia

4 Università Carlo Cattaneo LIUC – Castellanza (VA) Lucidi di Giuseppe Toscano 4 La pianificazione: alcune definizioni formali Per alcuni la pianificazione è pensare al futuro (Bolan, 1974; Sawyer, 1983) Per altri la pianificazione è controllo del futuro, cioè rappresenta il disegno del futuro desiderato e le modalità atte a determinarlo (Weick, 1979; Ackoff, 1970; Ozbekhan, 1969, Galbraith, 1967);

5 Università Carlo Cattaneo LIUC – Castellanza (VA) Lucidi di Giuseppe Toscano 5 …. e alcune definizioni basate sul processo La pianificazione è prendere decisioni (Goetz, 1949; Koonz, 1958); La pianificazione è decidere in modo integrato (Schwendiman, 1973; Gunsteren, 1976) La pianificazione è necessaria quando la situazione del futuro desiderata implica ladozione di un insieme di decisioni interdipendenti, cioè un sistema di decisioni … la complessità primaria della pianificazione deriva dalla correlazione tra le decisioni piuttosto che dalle decisioni stesse (Ackoff, 1970)

6 Università Carlo Cattaneo LIUC – Castellanza (VA) Lucidi di Giuseppe Toscano 6 Il concetto di pianificazione secondo Minzberg La pianificazione è una procedure formalizzata per produrre un risultato articolato, sotto forma di sistema integrato di decisioni (Mintzberg, 1996)

7 Università Carlo Cattaneo LIUC – Castellanza (VA) Lucidi di Giuseppe Toscano 7 Perché pianificare ? Le organizzazioni devono pianificare per assicurare che il futuro venga preso in considerazione preparandosi allinevitabile prevenendo lindesiderabile controllando il controllabile Le organizzazioni pianificano per essere razionali Le organizzazioni pianificano per poter controllare

8 Università Carlo Cattaneo LIUC – Castellanza (VA) Lucidi di Giuseppe Toscano 8 I contenuti della pianificazione La pianificazione è la funzione di management diretta a definire gli obiettivi e le linee di azione che lazienda intende perseguire in un determinato orizzonte temporale

9 Università Carlo Cattaneo LIUC – Castellanza (VA) Lucidi di Giuseppe Toscano 9

10 Università Carlo Cattaneo LIUC – Castellanza (VA) Lucidi di Giuseppe Toscano 10

11 Università Carlo Cattaneo LIUC – Castellanza (VA) Lucidi di Giuseppe Toscano 11 Alcuni ostacoli alla pianificazione difficoltà di previsione novità della situazione rigidità costo mortificazione dello spirito diniziativa

12 Università Carlo Cattaneo LIUC – Castellanza (VA) Lucidi di Giuseppe Toscano 12 Elementi per lindagine prospettiva

13 Università Carlo Cattaneo LIUC – Castellanza (VA) Lucidi di Giuseppe Toscano 13 Lanalisi SWOT È unanalisi di supporto alle scelte che risponde ad unesigenza di razionalizzazione dei processi decisionali Viene condotta sui punti di forza (strenghts) e sui punti di debolezza (weaknesses) propri del contesto di analisi sulle opportunità (opportunities) e sulle minacce (threats) che derivano dal contesto esterno cui sono esposte le specifiche realtà settoriali

14 Università Carlo Cattaneo LIUC – Castellanza (VA) Lucidi di Giuseppe Toscano 14 Lanalisi SWOT

15 Università Carlo Cattaneo LIUC – Castellanza (VA) Lucidi di Giuseppe Toscano 15

16 Università Carlo Cattaneo LIUC – Castellanza (VA) Lucidi di Giuseppe Toscano 16 Spesso alla radice delle situazioni di crisi delle imprese non cè il fatto che si facciano male le cose o che si facciano le cose sbagliate.: anzi nella maggior parte dei casi si fanno le cose giuste, ma senza i risultati sperati. Come si può spiegare questo evidente paradosso? Le idee, i concetti, gli assunti, su cui sono state costruite e gestite le organizzazioni semplicemente non sono più in sintonia con la realtà. Si tratta degli assunti che informano e regolano il comportamento di qualunque organizzazione, ne guidano le decisioni relativamente a cosa fare e cosa non fare, e definiscono i criteri in base ai quali valutare i risultati. Determinano la visione che si ha dei mercati, latteggiamento nei confronti dei clienti e dei concorrenti, il modo di porsi nei confronti della tecnologia e delle sue dinamiche, la coscienza dei punti di forza e di debolezza dellazienda. Sono gli assunti che creano limmagine stessa dellazienda i quanto tale e nei suoi rapporti con lesterno. Si tratta di quel complesso di idee che io chiamo teoria dellazienda: ogni organizzazione -sia unimpresa vera e propria o no- ne ha una particolare. (P. Drucker, 1996)

17 Università Carlo Cattaneo LIUC – Castellanza (VA) Lucidi di Giuseppe Toscano 17 Lorientamento strategico di fondo Può definirsi come la sua identità profonda o, se si preferisce, la parte nascosta e invisibile del suo disegno strategico, che sta al di sotto delle scelte concrete esplicantisi nel profilo strategico visibile. E la visione di fondo dellimpresa e del suo futuro, di ciò per cui limpresa è vocata, dei suoi fini e del modo di condurla. (V. Coda, 1988)

18 Università Carlo Cattaneo LIUC – Castellanza (VA) Lucidi di Giuseppe Toscano 18

19 Università Carlo Cattaneo LIUC – Castellanza (VA) Lucidi di Giuseppe Toscano 19

20 Università Carlo Cattaneo LIUC – Castellanza (VA) Lucidi di Giuseppe Toscano 20 Si usa il termine mission per indicare Il finalismo più profondo, evocativo dei bisogni al cui soddisfacimento lazienda si dedica e intende dedicarsi Il concetto è, pertanto, associato alla ragione dessere, al ruolo dellazienda, alla sua identità, tesa a produrre economicamente i prodotti o i servizi che rispondono al soddisfacimento di tali bisogni

21 Università Carlo Cattaneo LIUC – Castellanza (VA) Lucidi di Giuseppe Toscano 21

22 Università Carlo Cattaneo LIUC – Castellanza (VA) Lucidi di Giuseppe Toscano 22 La mission aziendale in una accezione ampia Rappresenta il SISTEMA DEI VALORI sotteso al modo di governare limpresa

23 Università Carlo Cattaneo LIUC – Castellanza (VA) Lucidi di Giuseppe Toscano 23 La funzione della mission è un presupposto fondamentale per la identificazione degli obiettivi strategici, che ne rappresentano la declinazione, in termini prevalentemente qualitativi ed enunciano le modalità con cui limpresa intende perseguire le proprie finalità. aiuta a porre le basi per unazienda forte sul piano dellimmagine e su quello della coesione

24 Università Carlo Cattaneo LIUC – Castellanza (VA) Lucidi di Giuseppe Toscano 24 Elenco interrogativo di interrogativi utili ad esplicitare lOSF Campo di attività: Qual è la vocazione imprenditoriale? Quali le competenze maturate in passato? Quali le necessità del mercato?

25 Università Carlo Cattaneo LIUC – Castellanza (VA) Lucidi di Giuseppe Toscano 25 Elenco interrogativo di interrogativi utili ad esplicitare lOSF Fini: - Cè una preoccupazione per la competitività oppure una ricerca miope del profitto? - Quale destinazione hanno gli utili? - Esiste consapevolezza del ruolo economico dellimpresa? - Esistono ambizioni di leadership?

26 Università Carlo Cattaneo LIUC – Castellanza (VA) Lucidi di Giuseppe Toscano 26 Elenco interrogativo di interrogativi utili ad esplicitare lOSF Filosofia gestionale e organizzativa - Cosa è considerato più importante per vincere il confronto competitivo? - Cè una tensione alleccellenza? - Quali sono gli atteggiamenti di fondo nei confronti degli interlocutari sociali? - Quale filosofia informa la gestione dei rapporti con il personale

27 Università Carlo Cattaneo LIUC – Castellanza (VA) Lucidi di Giuseppe Toscano 27 LOSF della GM nel settore automobilistico secondo J. OToole GM è nel business di fare denaro, non auto Il successo non dipende da una leadership tecnologica, ma dalla disponibilità delle risorse necessarie ad adottare velocemente innovazioni introdotte da altri Le auto sono primariamente degli status symbols. I contenuti fondamentali sono quelli stilistici Il mercato dellauto americano è isolato dal resto del mondo. La concorrenza estera non potrà mai ottenere più del 15% del mercato domestico Lenergia sarà sempre abbondante e a buon mercato I lavoratori non hanno un particolare impatto sulla produttività e sulla qualità del prodotto

28 Università Carlo Cattaneo LIUC – Castellanza (VA) Lucidi di Giuseppe Toscano 28 LOSF della GM nel settore automobilistico secondo J. OToole Il movimento dei consumatori non esprime le preoccupazione di una parte rilevante del pubblico americano Il governo è un nemico Un controllo finanziario stretto e centralizzato è il segreto di una buona amministrazione I managers dovrebbero essere promossi unicamente dallinterno

29 Università Carlo Cattaneo LIUC – Castellanza (VA) Lucidi di Giuseppe Toscano 29

30 Università Carlo Cattaneo LIUC – Castellanza (VA) Lucidi di Giuseppe Toscano 30

31 Università Carlo Cattaneo LIUC – Castellanza (VA) Lucidi di Giuseppe Toscano 31 LA BUSINESS IDEA Lanalisi prodotto/mercato rivela che spesso esiste qualche tipo di superiorità, ad esempio nel know-how o nella competenza presente nella struttura organizzativa delle imprese o nelle persone che vi lavorano. Unespressione che può designare questo know- how, spesso estremamente complesso e poco definibile, è la business idea dellimpresa, o idea imprenditoriale (Normann, 1977) LA BUSINESS IDEA È UN SISTEMA PER LA DOMINANZA

32 Università Carlo Cattaneo LIUC – Castellanza (VA) Lucidi di Giuseppe Toscano 32 LA VISION Le visioni non sono obiettivi. Sono idee intuitive di possibili stati futuri del sistema. La vision costituisce un tutto, un sistema che si presenta nella forma di una business idea potenziale; dovrebbe contenere quindi idee circa la nicchia o il mercato che dovrà alla fine essere dominato, il tipo di sistemi o prodotti da immettere nel mercato e il tipo di organizzazione e le risorse che rendono possibile tale dominanza (R. Normann, 1977).


Scaricare ppt "Università Carlo Cattaneo LIUC – Castellanza (VA) Lucidi di Giuseppe Toscano 1 LA PIANIFICAZIONE STRATEGICA E LORIENTAMENTO STRATEGICO DI FONDO Lucidi."

Presentazioni simili


Annunci Google