La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Il 15° censimento della popolazione tra tradizione e innovazione Andrea Mancini ISTAT - Direttore Centrale dei Censimenti Generali Decima Conferenza Nazionale.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Il 15° censimento della popolazione tra tradizione e innovazione Andrea Mancini ISTAT - Direttore Centrale dei Censimenti Generali Decima Conferenza Nazionale."— Transcript della presentazione:

1 Il 15° censimento della popolazione tra tradizione e innovazione Andrea Mancini ISTAT - Direttore Centrale dei Censimenti Generali Decima Conferenza Nazionale di Statistica Roma dicembre 2010

2 Lo stato delle norme censuarie (1) Con lapprovazione della L. 122 del 30 luglio 2010, di conversione con modifiche del D.L 78 del 30 maggio 2010 abbiamo lo stanziamento necessario e il quadro normativo di riferimento Lart. 50 della L. 122 stabilisce che le operazioni censuarie saranno disciplinate dal Piano Generale di Censimento (PGC) redatto dallIstat, previe intese con alcuni Ministeri e con la Conferenza Unificata per quanto riguarda lorganizzazione della rete territoriale e il piano dei contributi finanziari agli organi di censimento Il 1° settembre il Presidente Istat ha presentato al Consiglio dellIstat, che ha approvato, i contenuti del PGC Le intese con Conferenza Unificata e Ministeri sono attese entro dicembre 2010 Il PGC sarà diffuso non appena possibile X Conferenza Nazionale di Statistica

3 Regolamento (CE) N 763/2008: obbligo di fare il censimento assicurando un output informativo predefinito entro le scadenze di trasmissione a Eurostat di dati (31 marzo 2014) e metadati Regolamenti di attuazione: Regolamento della Commissione N 1201/2009: classificazioni e specifiche tecniche delle variabili obbligatorie (core topics) Regolamento della Commissione N 519/2010: programma di diffusione dei dati (hypercubes) e metadati. Regolamento della Commissione sulla qualità dei dati censuari, approvato e in corso di pubblicazione (quality report) Lo stato delle norme censuarie (2)

4 Obiettivi informativi del censimento X Conferenza Nazionale di Statistica Determinare la popolazione legale Assolvere agli obblighi di rilevazione stabiliti dal Regolamento Europeo n.763/2008 del 9 luglio 2008 Produrre un quadro informativo statistico sulle principali caratteristiche strutturali della popolazione a livello nazionale, regionale e locale Fornire dati e informazioni utili allaggiornamento e alla revisione delle anagrafi comunali della popolazione residente Produrre informazioni sulla consistenza numerica e sulle caratteristiche delle abitazioni e degli edifici

5 Gli obiettivi strategici delle innovazioni 1.Migliorare la coerenza tra dati di struttura demografica dellanagrafe e del censimento a livello comunale, anche in una prospettiva post-censuaria 2.Migliorare la tempestività (trasmissione ad Eurostat entro marzo 2014 dei dati del 15° Censimento generale della popolazione e delle abitazioni) 3.Ridurre il fastidio statistico sulle famiglie X Conferenza Nazionale di Statistica

6 Le innovazioni del 2011 (1) X Conferenza Nazionale di Statistica Dal censimento tradizionale al censimento assistito da lista amministrativa (Lista Anagrafica Comunale–LAC riferita al da trasmettere ad Istat entro il ) Nuova tecnica di distribuzione e restituzione dei questionari: o consegna al domicilio mediante vettore postale o restituzione da parte delle famiglie a UCC per vettore postale, via web o presso i centri di raccolta comunali o uso dei rilevatori comunali per il recupero mirato delle mancate risposte Nuovi strumenti territoriali : archivi di numeri civici: patrimonio informativo regolarmente aggiornabile, standardizzato a livello nazionale, informatizzato ed esportabile in altre basi dati amministrative e statistiche aree di censimento: domini territoriali subcomunali per stime campionarie anche in contesti non censuari

7 Le innovazioni del 2011 (2) Recupero sistematico della sottocopertura anagrafica mediante uso di liste ausiliare da fonti amministrative centrali e locali, contenenti segnali di presenza di individui non iscritti in anagrafe, da verificare sul campo a cura dei rilevatori Le liste ausiliarie sono: LIFA: con segnali provenienti da permessi di soggiorno (Ministero interno), anagrafe tributaria (Agenzia delle entrate), Casellario dei Pensionati, Registro dei lavoratori autonomi, Archivio dei lavoratori dipendenti, Anagrafe degli studenti, Archivio delle imprese e altri archivi economici LIAC: con dati sui nuovi iscritti in anagrafe e cambi di abitazione tra il 31 dicembre 2010 e il 8 ottobre 2011 RNC : indicatori di abitazioni potenzialmente abitative senza corrispondente scheda di famiglia in LAC X Conferenza Nazionale di Statistica

8 Le innovazioni del 2011 (3) Utilizzo di campioni di famiglie per la rilevazione delle variabili di tipo socio-economiche, limitatamente ai comuni con almeno abitanti (tasso di campionamento 33,33%) Forma completa (long form) soltanto per un campione di famiglie rappresentativo a livello sub-comunale (aree di censimento) Forma ridotta (short form) per il resto delle famiglie Nei comuni con meno di abitanti rilevazione solo con questionari in forma completa (long form) X Conferenza Nazionale di Statistica

9 Le innovazioni del 2011 (4) Il modello in forma ridotta (CP.1B) contiene le variabili necessarie per la produzione degli ipercubi che dovranno essere resi disponibili ad Eurostat ad un elevato dettaglio territoriale (NUTS3 e LAU2) e pochi altri quesiti sulla mobilità per motivi di lavoro e studio o utili anche alla stima delle variabili inserite solo nei modelli in forma completa Il modello in forma completa (long form, CP.1) contiene, oltre ai quesiti della forma ridotta, tutte le altre variabili previste nel piano di rilevazione Sezioni del questionarioQuesiti CP.1BCP.1 Sezione I525 Sezione II3059 Totale*3584 * Il totale si riferisce ad un solo foglio individuale del questionario di famiglia X Conferenza Nazionale di Statistica

10 Principali attività della nuova strategia X Conferenza Nazionale di Statistica Estrazione dati anagrafici e consegna all ISTAT della Lista Anagrafica Comunale di individui, famiglie e convivenze (LAC) Distribuzione postale dei questionari alle famiglie in LAC Comune Monitoraggio della restituzione Comune 1.recupero delle mancate risposte 2.recupero della sottocopertura 3.confronto censimento-anagrafe Aggiornamento delle basi territoriali e degli strumenti territoriali Comune Restituzione multi-canale al Comune dei questionari (posta, web, centri comunali di raccolta) Comune Comune impegnato sul campo in:

11 La qualità delle stime campionarie Sono state condotte sperimentazioni utilizzando dati del censimento della popolazione del 2001 su: 40 comuni scelti per differente dimensione e collocazione geografica; 10,29% di famiglie residenti; 9,78% di individui. Per le valutazioni è stata misurata lefficienza campionaria attesa di stime di frequenze assolute riferite a variabili rilevate a campione, tramite il calcolo del CV (coefficiente di variazione) su universi campionari simulati. X Conferenza Nazionale di Statistica

12 Principali risultati delle sperimentazioni il disegno semplice conduce ad errori uniformemente più bassi di quelli attesi con il disegno areale (effetto cluster): la differenza di efficienza è inferiore a 2 punti di CV le diverse modalità di stratificazione delle unità finali non migliorano lefficienza delle stime in modo significativo al crescere del campione a partire dal tasso del 10% si osserva una riduzione del CV atteso pari al: 33-38% nel caso del tasso del 20% 53-58% nel caso del tasso del 33% con il tasso di campionamento pari al 33% si osserva che: - per frequenze di unità il CV atteso è di circa il 4% - per frequenze di 100 unità il CV atteso è di circa il 13% - per frequenze di 10 unità il CV atteso è di circa il 40% X Conferenza Nazionale di Statistica

13 Il portale del censimento LAC e Liste ausiliarie Sistema stampa on-demand di questionari personalizzati Sistema di acquisizione dei dati (questionari online) Documentazione normativa (Regolamenti, circolari, ecc.) Sistema di gestione della rilevazione (SGR) Sistema di informazione sullo stato dei pagamenti Modelli ausiliari alla rilevazione (manuali, CP5, ecc.) Domande frequenti Glossario Confronto contestuale Censimento-Anagrafe al 8/10/ 2011 X Conferenza Nazionale di Statistica

14 14/ Comuni Campione Comuni rispondenti (93,5%) Di cui:68,6% al 1° invio 16,8% al 2° invio 14,6% al 3° invio o più Comuni rispondenti (93,5%) Di cui:68,6% al 1° invio 16,8% al 2° invio 14,6% al 3° invio o più 60 Comuni non rispondenti Di cui: 3 con almeno ab. o capoluogo di prov. 7 con ab. (non capoluogo di prov.) 8 con ab. ( non capoluogo di prov.) 42 con meno di ab. 60 Comuni non rispondenti Di cui: 3 con almeno ab. o capoluogo di prov. 7 con ab. (non capoluogo di prov.) 8 con ab. ( non capoluogo di prov.) 42 con meno di ab. 28 Comuni che hanno solo nominato il Referente Tecnico Di cui: 6 con ab. (non capoluogo di prov.) 5 con ab. ( non capoluogo di prov.) 17 con meno di ab. 28 Comuni che hanno solo nominato il Referente Tecnico Di cui: 6 con ab. (non capoluogo di prov.) 5 con ab. ( non capoluogo di prov.) 17 con meno di ab. 34 Comuni che hanno effettuato solo invii senza successo Di cui: 2 con almeno ab. o capoluogo di prov. 6 con ab. (non capoluogo di prov.) 3 con ab. ( non capoluogo di prov.) 23 con meno di ab. 34 Comuni che hanno effettuato solo invii senza successo Di cui: 2 con almeno ab. o capoluogo di prov. 6 con ab. (non capoluogo di prov.) 3 con ab. ( non capoluogo di prov.) 23 con meno di ab Individui residenti Individui residenti Risultati di sintesi della rilevazione sperimentale sulle LAC X Conferenza Nazionale di Statistica

15 Sperimentazione LAC 2010 Regioni Comuni campione Non hanno effettuato la registrazione Hanno effettuato la sola registraz. Hanno effettuato solo inviii senza successo Hanno inviato la LAC V.a.% % % % Piemonte ,100,052,220590,7 Valle d'Aosta 1000, ,0 Lombardia ,382,841,425790,5 Bolzano 11600, ,0 Trento 8000, ,0 Veneto 10610,900,010,910498,1 Friuli Venezia Giulia 2800, ,0 Liguria 7845,156,411,36887,2 Emilia Romagna 9222,211,100,08996,7 Toscana 8211,200,044,97793,9 Umbria 4500, ,0 Marche 4212,41 00,04095,2 Lazio 9133,33 44,48290,1 Abruzzo 33515,239, ,7 Molise 3200, ,0 Campania 9900,011,000,09899,0 Puglia 8011,300, ,8 Basilicata 5600,00 11,85598,2 Calabria 9422,111,122,18994,7 Sicilia 9044,433,344,47987,8 Sardegna 9155,522,255,57986,8 Italia ,2281,5341, ,5

16 X Conferenza Nazionale di Statistica 60 gg. dallinizio della rilevazione Grafico 1: Attività dei comuni nel periodo di sperimentazione

17 17/ 28 Sperimentazione LAC 2010: alcuni dettagli Descrizione Errore(*) Numero Record Errati f.a.% Tipo di residenza errata incongruente o mancante ,29 Codice identificativo individuo mancante ,19 Cognome e Nome entrambi mancanti4060,00 Codice fiscale mancante o non corretto formalmente ,28 Sesso è mancante o fuori range400,00 Data di nascita mancante o con formato errato ,65 Luogo di nascita errato, incongruente o mancante ,98 Cittadinanza errata o mancante ,12 Relazione di parentela mancante o fuori range ,52 Data iscrizione mancante o con formato errato ,58 Codice identificativo toponimo mancante ,47 Indirizzo mancante ,29 Interno mancante; ,43 Cap mancante ,94 Codice sezione mancante ,92 Individui residenti nei Comuni rispondenti= * Escluso il Comune di Roma X Conferenza Nazionale di Statistica

18 Sperimentazione LAC 2010: risultati del processo di normalizzazione e geocodifica Classe ampiezza demografica NormalizzatiNon normalizzati Tot Indirizzo = all'originale Indirizzo normalizzato Totale normalizzati Indirizzo con più candidati Indirizzo con nessun candidato Totale non normalizzati ,136,888,90,510,611, ,437,090,44,45,29, ,936,489,33,47,210,7100 < ,831,187,96,06,112,1100 Totale53,436,489,83,96,410,2100 Presumibilmente nuovi indirizzi Classe ampiezza demografica Geocodificati Totale NoSi ,285,8100, ,385,7100, ,183,9100,0 < ,982,1100,0 Totale 14,985,1100,0 X Conferenza Nazionale di Statistica

19 Il questionario online X Conferenza Nazionale di Statistica Utilizzo del Web quale mezzo di restituzione di un questionario censuario Sperimentazione positiva nella rilevazione pilota del 2009 sebbene un tasso di utilizzo di circa il 10% Non è richiesto alcun requisito tecnologico particolare per le famiglie con accesso ad Internet Rispetto della sicurezza e della riservatezza dei dati (adozione standard SSL - Secure Sockets Layer)

20 La centralità di SGR nel processo Esito spedizioni SGR Questionari via web Assegnazioni sez. cens. Consegne a centro di raccolta Diario di sezione Restituzione per vettore LIFA + esito sped. UCC + centro di raccolta Rilevatori

21 Il sistema di gestione della rilevazione (SGR) X Conferenza Nazionale di Statistica Supporto alle operazioni sul campo Gli operatori della rete di rilevazione hanno accesso via Web e in tempo reale a tutte le informazioni su: o Consegna e restituzione dei questionari o Pianificazione e avanzamento dellattività dei rilevatori SGR è stato sperimentato con successo nella rilevazione pilota del 2009

22 Visualizzazione del diario di sezione durante la rilevazione sul campo X Conferenza Nazionale di Statistica

23 Diario di sezione: aggiornamento

24 X Conferenza Nazionale di Statistica SGR: il completamento della rilevazione sul campo Durante la rilevazione sul campo sul Diario di sezione il rilevatore può individuare le famiglie: Da contattare Questionari da LAC da consegnare alle convivenze e alle famiglie (quelli non spediti per vettore postale o che questo non è riuscito a consegnare) Questionari da consegnare per il recupero della sottocopertura della LAC (saranno tutti questionari in forma completa - Long Form) Questionari non restituiti (per sollecitare la restituzione) Questionari da revisionare (necessario contattare i rispondenti per reintegrare/correggere le informazioni) Famiglie che hanno fatto richiesta di fogli aggiuntivi Da non contattare Restituito cartaceo Restituito via web Revisionato

25 Il confronto tra censimento e anagrafe nel 2011 (1) segue >> X Conferenza Nazionale di Statistica ISTAT: Acquisizione delle LAC (31 gennaio 2011) invio dei questionari ISTAT: Acquisizione delle LAC (31 gennaio 2011) invio dei questionari UCC: Questionari restituiti UCC: Questionari restituiti UCC: Questionari NON restituiti UCC: Questionari NON restituiti Recupero delle mancate risposte da SGR (dal 21 novembre 2011) Recupero delle mancate risposte da SGR (dal 21 novembre 2011) UCC: Restituzione multicanale dei questionari UCC: Restituzione multicanale dei questionari ISTAT: LINKAGE LAC&LIFA (gennaio-giugno 2011) ISTAT: LINKAGE LAC&LIFA (gennaio-giugno 2011) Il confronto tra censimento e anagrafe nel 2011 (1) UCC: Intervento mirato dei rilevatori ISTAT: Invio della LIFA agli UCC (1 settembre 2011) (sotto copertura potenziale di LAC) ISTAT: Invio della LIFA agli UCC (1 settembre 2011) (sotto copertura potenziale di LAC) UCC: Rilevazione dei numeri civici (RNC) già in corso UCC: Rilevazione dei numeri civici (RNC) già in corso Inizio delle operazioni di confronto con SGR UCC: recupero sistematico della sottocopertura anagrafica da LIFA, RNC, LIAC con lausilio di SGR (21 novembre 2011– 28 febbraio 2012) UCC: recupero sistematico della sottocopertura anagrafica da LIFA, RNC, LIAC con lausilio di SGR (21 novembre 2011– 28 febbraio 2012) X Conferenza Nazionale di Statistica Record individuali da LIFA (AT, Permessi di soggiorno, ecc.) (1° gennaio 2011)

26 UCC: questionari da LAC restituiti o recuperati da rilevatori (21 novembre febbraio 2012) UCC: questionari da LAC restituiti o recuperati da rilevatori (21 novembre febbraio 2012) UCC: recupero sistematico della sottocopertura anagrafica da LIFA, RNC e LIAC con lausilio di SGR (21 novembre febbraio 2012) UCC: recupero sistematico della sottocopertura anagrafica da LIFA, RNC e LIAC con lausilio di SGR (21 novembre febbraio 2012) Il confronto tra censimento e anagrafe nel 2011 (2) Irreperibili (sovra copertura di Lac) eleggibili ad essere cancellati dalle Anagrafi in fase di revisione post-censuaria Persone eleggibili a essere iscritti in anagrafe (sotto copertura di Lac) in fase di revisione post-censuria ISTAT: Determinazione della popolazione legale e validazione dei bilanci ad hoc sugli esiti del confronto censimento-anagrafe (dicembre 2012) ISTAT: Determinazione della popolazione legale e validazione dei bilanci ad hoc sugli esiti del confronto censimento-anagrafe (dicembre 2012) UCC: Confronto censimento- anagrafe Individuazione degli abitualmente dimoranti censiti ma non iscritti in anagrafe UCC: Confronto censimento- anagrafe Individuazione degli abitualmente dimoranti censiti ma non iscritti in anagrafe UCC: Confronto censimento- anagrafe Individuazione degli irreperibili al censimento UCC: Confronto censimento- anagrafe Individuazione degli irreperibili al censimento X Conferenza Nazionale di Statistica UCC: Confronto censimento- anagrafe Individuazione dei censiti e iscritti in anagrafe UCC: Confronto censimento- anagrafe Individuazione dei censiti e iscritti in anagrafe confronto censimento- anagrafe UCC: chiusura della rilevazione; invio allIstat dei questionari e del bilancio ad hoc sugli esiti del confronto censimento- anagrafe e conseguente validazione da parte dellIstat (fine marzo 2012) confronto censimento- anagrafe UCC: chiusura della rilevazione; invio allIstat dei questionari e del bilancio ad hoc sugli esiti del confronto censimento- anagrafe e conseguente validazione da parte dellIstat (fine marzo 2012)

27 X Conferenza Nazionale di Statistica Gli esiti del confronto censimento-anagrafe visualizzabili nel Sistema di Gestione della Rilevazione (SGR) Il primo quadro del bilancio ad hoc riporterà informazioni relative a:primo quadro Il prospetto deve essere compilato anche per i Fogli di convivenza

28 Bilancio del confronto Censimento-Anagrafe in SGR alla data stabilita nel calendario del Piano generale del censimento X Conferenza Nazionale di Statistica

29 Le attività successive al confronto censimento-anagrafe 1) Persone censite come residenti e iscritte in anagrafe al ) Persone censite come residenti e iscritte in anagrafe al ad un indirizzo diverso dello stesso Comune 2) Persone censite come residenti e iscritte in anagrafe al ad un indirizzo diverso dello stesso Comune 3) Persone censite come residenti ma NON iscritte in anagrafe al ) Persone censite come residenti ma NON iscritte in anagrafe al ) Persone irreperibili al censimento e iscritte in anagrafe al X Conferenza Nazionale di Statistica Gli Ucc predisporranno gli elenchi nominativi da trasferire agli Uffici di anagrafe relativamente a: Le operazioni di Revisione dellanagrafe comunale (art. 46 del Reg. Anag.) saranno successive al censimento e dovranno avvenire secondo norme disposte dallIstat dintesa con il Ministero dellInterno

30 X Conferenza Nazionale di Statistica Diffusione e comunicazione 31 marzo marzo 2012 primi risultati per provincia e per comune 31 dicembre dicembre 2012 dati definitivi di popolazione legale per comune 31 marzo marzo 2014 dati definitivi da trasmettere a Eurostat 31 maggio maggio 2014 dati definitivi da diffondere in Italia I primi risultati sarà diffusi dallIstat utilizzando i dati contenuti in SGR e registrati da ciascun Ufficio Comunale di Censimento a conclusione della revisione dei questionari cartacei. Popolazione legale (obiettivo atteso: anche per sesso, età e cittadinanza) I dati definitivi saranno diffusi prevalentemente mediante data warehouse, riservando alla pubblicazione cartacea gli approfondimenti tematici. Il piano di diffusione dei dati definitivi sarà redatto dallIstat entro il 28 febbraio 2012

31 Progetti per il futuro del censimento (1) Le innovazioni approntate per il 2011 sono sufficienti a raggiungere uno stabile e duraturo equilibrio tra costi e benefici del censimento demografico ? La risposta potrebbe essere NO … perché: 1)I costi resterebbero comunque alti e concentrati nel tempo 2)Lo sfruttamento dei dati amministrativi resterebbe contenuto e inferiore alle potenzialità offerte dal contesto italiano 3)Il prodotto informativo censuario continuerebbe ad invecchiare presto, limitando ad un momento raro nel tempo lofferta di dati a grande dettaglio territoriale X Conferenza Nazionale di Statistica

32 Progetti per il futuro del censimento (2) Lobiettivo è di muovere verso un uso ancor più intenso di dati amministrativi e verso rilevazioni campionarie per rendere fruibili i due prodotti censuari attesi: Conteggio della popolazione abitualmente dimorante e principali dati di struttura demografica contenuti nei registri di anagrafe; Ipercubi di dati socio economici su famiglie e individui per soddisfare le esigenze informative nazionali e internazionali X Conferenza Nazionale di Statistica

33 Progetti per il futuro del censimento (3) LIstat ha iscritto nel Piano Strategico Triennale un progetto per : X Conferenza Nazionale di Statistica identificare fonti e strumenti per la riduzione del fabbisogno di rilevazioni censuarie specificare la migliore strategia di medio periodo per la produzione di informazione territoriale a partire dal 2016


Scaricare ppt "Il 15° censimento della popolazione tra tradizione e innovazione Andrea Mancini ISTAT - Direttore Centrale dei Censimenti Generali Decima Conferenza Nazionale."

Presentazioni simili


Annunci Google