La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

IL RAPPORTO GIURIDICO. RAPPORTO GIURIDICO titolari delle posizioni in cui si articola il rapporto Rapporto tra due o più soggetti regolato dal diritto.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "IL RAPPORTO GIURIDICO. RAPPORTO GIURIDICO titolari delle posizioni in cui si articola il rapporto Rapporto tra due o più soggetti regolato dal diritto."— Transcript della presentazione:

1 IL RAPPORTO GIURIDICO

2 RAPPORTO GIURIDICO titolari delle posizioni in cui si articola il rapporto Rapporto tra due o più soggetti regolato dal diritto SOGGETTI SITUAZIONI GIURIDICHE SOGGETTIVE posizioni giuridiche dei soggetti del rapporto

3 SITUAZIONI GIURIDICHE SOGGETTIVE Attive Passive Diritto soggettivo Diritto potestativo Interesse legittimo Potestà Obbligo Dovere Soggezione Pretesa Facoltà Dare Fare Non fare Dare e fare Di astensione TIPI

4 DIRITTI AssolutiRelativi Conferiscono al titolare un potere che può essere fatto valere nei confronti di tutti gli altri soggetti dellordinamento Il potere concesso può essere fatto valere dal titolare solo verso determinati soggetti Diritti della personalità Diritti reali Diritti su beni immateriali Diritti di credito

5 SITUAZIONI GIURIDICHE SOGGETTIVE NASCITA Acquisto a titolo originario a titolo derivativo 1. a titolo universale2. a titolo particolare accessione possesso vale titolo usucapione eredità compravendita legato

6 SITUAZIONI GIURIDICHE SOGGETTIVE Diritto Soggettivo 1.Facoltà di utilizzare un bene (es.: diritto di proprietà), a cui corrisponde un dovere generico di astensione a carico di ogni altro soggetto. 2.Pretesa ad un determinato comportamento da parte di altri (es.: credito), a cui corrisponde lobbligo di fare, non fare, dare ovvero di fare e dare. Potere di agire per la soddisfazione di un proprio interesse, protetto dallordinamento giuridico

7 SITUAZIONI GIURIDICHE SOGGETTIVE Diritto potestativo Potere di determinare cambiamenti a proprio vantaggio della situazione giuridica di un altro soggetto che rispetto a tale potere è in una posizione di soggezione Recesso contrattuale (art c.c.)

8 SITUAZIONI GIURIDICHE SOGGETTIVE Soggezione Subire lesercizio dellaltrui diritto potestativo Subire il recesso della controparte Situazione soggettiva passiva conseguente al diritto potestativo

9 SITUAZIONI GIURIDICHE SOGGETTIVE Onere Potere condizionato al compimento di determinati atti Il comportamento è libero, ma necessitato, perché è condizione della realizzazione dellinteresse

10 SITUAZIONI GIURIDICHE SOGGETTIVE Potestà Potere attribuito ad un soggetto per la realizzazione di interessi altrui Potestà dei genitori (art. 316 c.c.)

11 SITUAZIONI GIURIDICHE SOGGETTIVE Interesse legittimo Pretesa alla legittimità dellazione amministrativa (della P.A.) Ammessa la risarcibilità (ex art c.c.) della lesione dellinteresse legittimo (Cass. 500/99)

12 Interesse diffuso Interesse ai beni della vita comune ad una pluralità di soggetti: esempio: lambiente Interesse collettivo Interesse diffuso attribuito ad una collettività organizzata ed esercitato da un ente esponenziale SITUAZIONI GIURIDICHE SOGGETTIVE Interessi

13 I SOGGETTI DEL RAPPORTO

14 SOGGETTI DI DIRITTO Persone fisiche Persone giuridiche

15 PERSONE FISICHE Capacità giuridica Acquisto nascita (art. 1) PARTICOLARITÀ Nascituro concepito Nascituro non concepito Separazione dal corpo materno+respirazione polmonare Perdita morteestinzione diritti personali patrimoniali personali Attitudine di un soggetto ad essere titolare di diritti e di doveri, cioè centro autonomo di imputazione di situazioni giuridiche soggettive attive e passive

16 PERSONE FISICHE Capacità di agire Capacità di manifestare validamente la propria volontà per acquistare, modificare o estinguere situazioni giuridiche soggettive Acquisto Perdita maggiore età (salvo matrimonio, riconoscimento figlio naturale e lavoro) (art. 2) emancipazione per matrimonio capacità limitata morte interdizione

17 LIMITAZIONI DELLA CAPACITÁ Minore età Incapacità di agire totale per: Limitazione assoluta Atti negoziali Atti giuridici in senso stretto Capacità di stare in giudizio Potestà dei genitori o Tutela Annullabilità

18 LIMITAZIONI DELLA CAPACITÁ Interdizione giudiziale Maggiorenne in abituale stato di infermità mentale Sentenza costitutiva Incapacità di agire totale (salvo che siano autorizzati taluni atti di ordinaria amm.) tutore annullabilità relativa Interdizione legale Pena accessoria per la condanna allergastolo o a più di 5 anni per reato doloso Incapacità per atti patrimoniali annullabilità assoluta Limitazioni assolute

19 LIMITAZIONI DELLA CAPACITÁ Inabilitazione Sentenza costitutiva Incapacità di agire limitata agli atti eccedenti lordinaria amm. (salvo che siano autorizzati taluni atti eccedenti lord. amm.) curatoreannullabilità Limitazione parziale Infermità mentale non grave Prodigalità Abuso di sostanze stupefacenti ed alcool Menomazioni psicofisiche

20 LIMITAZIONI DELLA CAPACITÁ Incapacità naturale Incapacità di intendere e di volere, anche transitoria, dovuta ad una qualsiasi causa Annullabilità (art. 428 c.c.) Atti unilaterali: va dimostrato il grave pregiudizio per lautore Contratti: va dimostrata la mala fede dellaltro contraente

21 ISTITUTI A PROTEZIONE DEGLI INCAPACI Potestà dei genitori Amministrazione di sostegno Tutela Curatela

22 ISTITUTI A PROTEZIONE DEGLI INCAPACI Potestà dei genitori (art. 316 c.c.) Potere-dovere dei genitori di proteggere, educare, istruire i figli e di curarne gli interessi patrimoniali 1.Cura dei beni 2.Cura della persona Atti di ordinaria amm. disgiuntamente (rappresentanti) (art. 320) Atti di straordinaria amm. congiuntamente e con autorizzazione giudice tutelare Usufrutto legale (art. 324) sicurezza salute moralità

23 ISTITUTI A PROTEZIONE DEGLI INCAPACI Amministrazione di sostegno (art. 404 c.c.) Assistenza di soggetti che non sono in grado di provvedere ai propri interessi, ma non versano nelle condizioni per linterdizione o linabilitazione Presupposti Infermità di mente anche parziale o temporanea Menomazione fisica o psichica Scelta dellamministratore Da parte del beneficiario Da parte del giudice

24 ISTITUTI A PROTEZIONE DEGLI INCAPACI Amministrazione di sostegno Ricorso al giudice tutelare Sente personalmente linteressato e Nomina con decreto Il beneficiario conserva la capacità di agire per tutti gli atti che non richiedono rappresentanza necessaria o assistenza dellamministratore Annullabilità degli atti che violino leggi o prescrizioni del giudice Procedimento Interessato Soggetti del 417 Resp. Serv. sanitari (406) Effetti

25 PERSONE GIURIDICHE Per conseguire obiettivi che non sarebbero raggiungibili da individui singolarmente considerati Complesso organizzato di persone e di beni, rivolto al perseguimento di uno scopo, a cui la legge riconosce la qualità di soggetto di diritto

26 PERSONE GIURIDICHE Tipi Enti associativi Enti amministrativi Associazioni Società Fondazioni Comitati

27 PERSONE GIURIDICHE Enti associativi Complesso organizzato di persone fisiche preordinato al conseguimento di uno scopo (predomina lelemento personale) ASSOCIAZIONI Lo scopo è di natura prevalentemente ideale (es.: ass. sportive o culturali) SOCIETÁ Prevale lo scopo di lucro o mutualistico (es.: S.p.a.) Elementi comuni pluralità di persone, il patrimonio è solo un mezzo per conseguire il fine scopo comune (determinato e lecito)

28 PERSONE GIURIDICHE Enti amministrativi Complesso organizzato di beni destinati ad una determinata opera dalla volontà di uno o più fondatori (predomina lelemento patrimoniale) FONDAZIONI COMITATI Un fondatore conferisce il patrimonio iniziale per perseguire uno scopo Costituiti per la raccolta di fondi vincolati ad una determinata finalità altruistica Elementi comuni patrimonio scopo (determinato e lecito)

29 Costituzione PERSONE GIURIDICHE AssociazioniFondazioni 1.Atto costitutivo 2.Statuto negozio plurilaterale in forma di atto pubblico atto pubblico contenente regolamentazione dellente 1.Negozio di fondazione 2.Atto di dotazione 3.Statuto negozio unilaterale contenente la volontà del fondatore negozio unilaterale che attribuisce i beni

30 PERSONE GIURIDICHE Riconoscimento attribuito dalla Regione per le P.G. le cui finalità si esauriscono nel suo territorio, o dal Prefetto (d.P.R. n. 361/2000: controllo sulla liceità dello scopo e sulladeguatezza del patrimonio). Essenziale per lacquisto della personalità giuridica per concessione per iscrizione per registrazione con iscrizione nel registro delle imprese (solo SOCIETÁ COMMERCIALI) Art. 39 Cost. (SINDACATI e PARTITI POLITICI)

31 PERSONE GIURIDICHE Autonomia patrimoniale Il patrimonio delle P.G. riconosciute è nettamente distinto da quello dei singoli componenti I beni della P.G. appartengono a questa e non ai suoi componenti Il creditore del singolo non lo è anche della P.G. (nemmeno per la sua quota) Il creditore della P.G. non può vantare credito verso i soci (solo sulla quota)

32 PERSONE GIURIDICHE Capacità GIURIDICA illimitata e generale ad eccezione dei diritti e doveri (personali) connessi alla fisicità DI AGIRE Mancando la fisicità agiscono mediante amministratori (organi esecutivi) che realizzano la volontà dellassemblea sociale

33 PERSONE GIURIDICHE Attività Organi 1.Assemblea sociale 2.Amministratori (organi esecutivi) rappresentano lente e vi si immedesimano per le mansioni di loro competenza Agiscono mediante amministratori che eseguono la volontà deliberata dallassemblea sociale Lente è civilmente responsabile delloperato dei suoi organi

34 PERSONE GIURIDICHE Pubblicità dichiarativa gli amministratori devono iscrivere le vicende fondamentali delle P.G. in appositi registri prefettizi funzione Opponibilità ai terzi delle vicende iscritte omissione Inopponibilità ai terzi dei fatti non iscritti Sanzioni

35 ENTI NON PERSONIFICATI Associazioni non riconosciute Associazioni dotate degli elementi delle P.G. (persone, patrimonio e scopo), ma prive del riconoscimento statale Autonomia patrimoniale imperfetta Fondo comune su cui i creditori dellente possono trovare soddisfazione Responsabilità solidale dellente e di chi ha agito in nome e per conto dellassociazione

36 FATTI, ATTI E NEGOZI

37 FATTI E ATTI FATTI NATURALI Accadimenti in rerum natura FATTI giuridici La coscienza e volontà delluomo non hanno rilevanza (es: nascita) azioni umane in cui rileva la coscienza e volontà (es:riconoscimento figlio naturale) ATTI giuridici FATTI in senso stretto avvenimenti naturali che hanno effetti giuridici NEGOZI Consapevolezza e volontarietà degli effetti (es: contratto)

38 FATTI IN SENSO STRETTO La legge assume un dato evento come presupposto per il verificarsi di certi effetti Si verifica un evento (naturale o umano) Si produce leffetto previsto dallordinamento È irrilevante la volontà umana Es: Nascitaacquisto capacità giuridica

39 ATTO GIURIDICO Attività lecita o illecita che la legge prende in considerazione sulla base della sola volontarietà del comportamento ATTI leciti ATTI illeciti la norma collega effetti giuridici ad una condotta lecita un comportamento viene in considerazione proprio perché è contrario ad una norma o ad un principio

40 ATTI GIURIDICI IN SENSO STRETTO La legge collega ad un comportamento umano la produzione di certi effetti solo se vi è volontarietà È necessario che il comportamento sia cosciente e volontario Es: si danneggia la cosa altrui si deve risarcire il danno Si compie volontariamente unattività Si producono gli effetti tipicamente previsti dalla legge

41 NEGOZI GIURIDICI Manifestazione di volontà diretta a produrre effetti giuridici Latto deve essere voluto Anche gli effetti devono essere voluti È necessaria lintenzionalità degli effetti Es: contratto


Scaricare ppt "IL RAPPORTO GIURIDICO. RAPPORTO GIURIDICO titolari delle posizioni in cui si articola il rapporto Rapporto tra due o più soggetti regolato dal diritto."

Presentazioni simili


Annunci Google