La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 Psicoterapia implicita nella comunicazione narrativa, simbolica e interattiva con il paziente Vincenzo Masini.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 Psicoterapia implicita nella comunicazione narrativa, simbolica e interattiva con il paziente Vincenzo Masini."— Transcript della presentazione:

1 1 Psicoterapia implicita nella comunicazione narrativa, simbolica e interattiva con il paziente Vincenzo Masini

2 2 La sociologia della salute studia i rapporti tra il vissuto di malattia/salute e le relazioni in cui tale vissuto è inserito a livello famigliare, di comunità sociale e di risposta delle istituzioni sistemiche a tale problema.

3 3 EBM e NBM La svolta narrativa in medicina si offre come una rottura epistemologica per lorganizzazione del sapere ed investe problemi di etica, terapia, principi, organizzazione delle cure ed il rapporto della medicina con le medicine complementari. La narrazione non è solo un metodo anamnestico o una forma di terapia ma un sistema concettuale.

4 4 La sociologia si pone lobiettivo di studiare la narrazione delle relazioni. Lincontro della sociologia con la medicina narrativa raccoglie storie sulle relazioni per formulare tipizzazioni relazionali. In esse sono contenuti sia approcci psicoterapeutici espliciti che impliciti.

5 5 PSICOTERAPIE IMPLICITE Con questo termine T. Parsons si riferisce alla psicoterapia inconscia nella professione medica non psichiatrica esercitata sulla base delle dinamiche di ruolo del medico. Limiti di tal ruolo appaiono per Parsons quando insorga il rigetto per sostegno insufficiente, la strumentalità del paziente, la responsabilizzazione forzata e levasione dalla responsabilità.

6 6 Tra i 200 approcci di psicoterapia esplicita Prochaska e Norcross catalogano comparativamente, in funzione degli stadi del processo di cambiamento e delle problematiche del paziente i seguenti approcci indicandone la prevalenza negli USA: Psicoanalisi freudiana (18%) – terapia adleriana (1%) – terapia esistenziale (1%) – terapia centrata sul paziente (1%) – terapia gestatica (1%) – analisi transazionale (5%) – terapia comportamentista (13%) – terapia cognitiva (24%) - terapia sistemica (4%) – terapie eclettiche (27%) PSICOTERAPIE ESPLICITE

7 7 I processi di azione, di comunicazione e di relazione ascritti a tali psicoterapie vengono distinti in: 1)Presa di coscienza e catarsi, tipizzabili nelle tradizioni psicodinamiche, psicoanalitiche e umanistico-esistenziali 2)Capacità di scelta, stimoli decondizionanti e controllo delle contingenze, tipizzabili nelle psicoterapie comportamentali e sistemiche 3)Comunicazione interpersonale e superamento dei conflitti tipizzabili nelle psicoterapie transazionali e gestaltiche

8 8 I processi di terapia implicita riguardano la forma che assumono le storie di relazione, ovvero il particolare clima sociale e relazionale co-costruito nelle relazioni terapeutiche. Nel concetto di relazione sono contenute le forme di comunicazione, i processi di interazione e il clima.

9 9 La possibilità di cogliere le fluttuazioni nei gruppi mediante lanalisi quali- quantitativa Storie di vita e grounded theory Costruzione di idealtipi di personalità collettive di gruppo La ricerca sulle relazioni gruppali

10 10 La analisi dei reticoli relazionali si avvale dei riferimenti sociologici e psicologici per lo studio delle modulazioni relazionali: 1)Processi di simbiosi – identità 2)Processi di attaccamento e distacco 3)Processi up e down La cui miscela costruisce un impianto concettuale, mutuato dallo schema AGIL di Parsons di:

11 11 RELAZIONI DI AFFINITA E OPPOSIZIONE DISPONIBILITA INSOFFERENZA COMPLEMENTARITA DELUSIONE INCONTRO LOGORAMENTO DIALOGICITA EVITAMENTO INTEGRAZIONE FASTIDIO MEDIAZIONE INCOMPRENSIONE RICONOSCIMENTO EQUIVOCO

12 12 Lo studio di questi modelli consente di costruire uno schema di analisi della relazionalità nelle comunità, nelle famiglie, nelle aziende, nei servizi, nei diversi raggruppamenti sociali. Tale modello è stato sperimentalmente applicato nella analisi di personalità collettiva di 508 CT, 1200 classi scolastiche, 10 servizi del Comune di Roma, 12 servizi minori del Ministero di Giustizia, 118 strutture di privato sociale (case famiglie), 130 medici di base nel loro rapporto con i pazienti.

13 13 Nelle prime 571 CT (Labos, 1998) studiate sono stati così individuati processi di lavoro e modelli di comunicazione di tipo dinamico (up-down), empatico affettivo (attaccamento - distacco) ed empatico cognitivo (simbiosi – identità): Dinamico (strategie di base): 125 Dinamico – empatico affettivo: 47 Dinamico-empatico cognitivo:104 Empatico affettivo: 15 Empatico affettivo-empatico cognitivo:11 Empatico cognitivo: 18 Dinamico – empatico affettivo – empatico cognitivo: 151

14 14 LOBIETTIVO E QUANTIFICARE LE RELAZIONI CHE COSTRUISCONO PROCESSI AFFINI DI GRUPPALITA:

15 15 O, AL CONTRARIO, OPPOSITIVI

16 16 MEDIANTE LANALISI DELLA QUANTITA DELLE QUALITA RELAZIONALI

17 17 INSOFFERENZA DISPONIBILITA DELUSIONE COMPLEMENTARITA LOGORAMENTO INCONTRO EVITAMENTODIALOGICITA FASTIDIO INTEGRAZIONE INCOMPRENSIONE MEDIAZIONE EQUIVOCO RICONOSCIMENTO PER PSICOTERAPIA IMPLICITA SI INTENDO I PROCESSI RELAZIONALI CHE CONDUCONO DALLA:ALLA:

18 18 MEDIANTE LA CORRELAZIONE TRA PERSONALITA COLLETTIVA E PROCESSO INDIVIDUALE DI PERSONALITA Per mettere in sintonia i processi relazionali con le patologie sono stati individuati sette principali disturbi di processo di personalità: ossessivi, aggressivo- depressivi, schizoidi, isterico-istrionici, abulici o di evitamento, fobici e processi dislocativi della dipendenza affettiva.

19 19 LA DESCRIZIONE DEI PROCESSI DI PERSONALITA E ELABORATA CON LA MAGGIOR SINTONIA POSSIBILE AL DSM PROCESSI ANSIOSO OSSESSIVO PROCESSI AGGRESSIVO- DEPRESSIVO PROCESSI SCHIZOIDI PROCESSI ISTERICO- ISTRIONICO PROCESSI DI EVITAMENTO PROCESSI FOBICI PROCESSI DISLOCATIVI DELLA DIPENDENZA AFFETTIVA

20 20 Lanalisi su un campione di 450 ex ospiti (Istituto Medicina Sociale, 2002) presso diversi centri di recupero effettuata attraverso il questionario di processi di personalità mostrava la seguente composizione: Processi ossessivi RAMPANTI AVARI (achievers) (15 % del campione) Processi aggressivo-depressivi RUMINANTI (20% del campione) Processi schizoidi DELIRANTI (5% del campione) Processi isterico-istrionici SBALLONI EFFERVESCENTI (15% del campione) Processi abulici o di evitamento APATICI (25% del campione) Processi fobici INVISIBILI (10% del campione) Processi di dipendenza affettiva ADESIVI (10 % del campione)

21 21 La Correlazione tra tipi di strutture e tipi di pazienti era 0,68.

22 22 Le personalità collettive di gruppo (Hinshelwood) Personalità collettiva di gruppo orientata al controllo e allistituzione. Personalità collettiva di gruppo confliggente. Personalità collettiva di differenziazione. Personalità collettiva di gruppo fusionale. Personalità collettiva centrata sullapatia. Personalità collettiva dissolvente Personalità collettiva affiliativa.

23 23 Come funzionano le relazioni implicitamente terapeutiche?

24 24 DALL INSOFFERENZA

25 25

26 26

27 27 ALLA DISPONIBILITA

28 28

29 29

30 30

31 31 DALLA DELUSIONE

32 32 ALLA COMPLEMENTARITA

33 33 DAL LOGORAMENTO

34 34

35 35

36 36

37 37 ALLINCONTRO

38 38

39 39

40 40

41 41

42 42 DALLEVITAMENTO

43 43 ALLA DIALOGICITA

44 44

45 45 DAL FASTIDIO

46 46

47 47

48 48

49 49 ALLINTEGRAZIONE

50 50

51 51

52 52 DALLINCOMPRENSIONE

53 53

54 54 ALLA MEDIAZIONE

55 55

56 56

57 57 DALLEQUIVOCO

58 58

59 59

60 60 AL RICONOSCIMENTO

61 61

62 62

63 63

64 64 ANALISI DELLE RELAZIONI E DEGLI STILI DI COMUNICAZIONE interattivo – dinamico relazionale - narrativo simbolico – cognitivo

65 65 SCHEMA GENERALE – I TERMINI InterattivoDinamicoIllucutorioD – R – C.. Ruolo Relazional e NarrativoLocutorioR – D – R.. Empatia Simbolico Metaforico Cognitivo Euristico Perlocutori o D – R – D.. Simbolo

66 66 SCHEMA GENERALE – GLI EFFETTI DEI MODELLI COMUNICATIVI Dinamico Narrativo Cognitivo Euristico Attivazione e controllo Arousal Controllo e attivazione

67 67 CAMBIAMENTI RELAZIONALI E PROCESSI COMUNICATIVI Da relazioni di:A relazioni di:Attraverso lo sviluppo di comunicazioni caratterizzate da: InsofferenzaDisponibilitàEmpatia affettiva DelusioneComplementaritàDinamica interattiva LogoramentoIncontroEmpatia cognitiva EvitamentoDialogicitàEmpatia cognitiva e dinamica interattiva FastidioIntegrazioneEmpatia affettiva e dinamica interattiva IncomprensioneMediazioneDinamica interattiva ed empatia cognitiva EquivocoRiconoscimentoEmpatia affettiva ed empatia cognitiva

68 68 CAMBIAMENTI RELAZIONALI ED AZIONE PSICOLOGICHE ED EDUCATIVE Da relazioni di:A relazioni di:Attraverso azioni caratterizzate da: InsofferenzaDisponibilitàSostegno e tranquillizzazione DelusioneComplementaritàGratificazione e riconoscimento LogoramentoIncontroResponsabilizzazione e gratificazione EvitamentoDialogicitàResponsabilizzazione e sostegno FastidioIntegrazioneIncoraggiamento e liberazione IncomprensioneMediazioneLiberazione e coinvolgimento EquivocoRiconoscimentoCoinvolgimento e tranquillizzazione

69 69 PROCESSI COMUNICATIVI ED AZIONI PSICOLOGICHE ED EDUCATIVE A processi comunicativi di:Corrispondono azioni psicologiche ed educative connotabili con termini di senso comune Empatia affettivaSostegno e tranquillizzazione Dinamica interattiva Gratificazione e riconoscimento Empatia cognitivaResponsabilizzazione e gratificazione Empatia cognitiva e dinamica interattivaResponsabilizzazione e sostegno Empatia affettiva e dinamica interattivaIncoraggiamento e liberazione Dinamica interattiva ed empatia cognitivaLiberazione e coinvolgimento Empatia affettiva ed empatia cognitivaCoinvolgimento e tranquillizzazione

70 70 Stili comunicativi e relazionali di 130 medici di base

71 71 Correlazione tra modelli di risposte e disposizioni comunicative dei medici Risposte dei mediciDisposizioni comunicative dei medici Correlazione punteggi assoluti Correlazione: valori % dinamicoincoraggiamento0,180,23 dinamicocoinvolgimento0,020,06 dinamicogratificazione-0,030,00 dinamicoresponsabilizzazione-0,07-0,02 dinamicoinformazione-0,10-0,07 dinamicosostegno-0,15-0,07 dinamicotranquillizzazione-0,14-0,12 simbolicoresponsabilizzazione0,300,28 simbolicoinformazione0,22 simbolicotranquillizzazione0,00-0,03 simbolicogratificazione-0,07-0,09 simbolicocoinvolgimento-0,10-0,14 simbolicoincoraggiamento-0,13-0,16 simbolicosostegno-0,14-0,16 narrativosostegno0,25 narrativotranquillizzazione0,150,16 narrativogratificazione0,120,10 narrativocoinvolgimento0,100,09 narrativoincoraggiamento-0,10-0,08 narrativoinformazione-0,14-0,16 narrativoresponsabilizzazione-0,21-0,28

72 72 Correlazioni tra stili comunicativi dei medici nelle diverse situazioni descritte e disposizioni comunicative dei medici. simbolicoresponsabilizzazione0,49 dinamicoincoraggiamento0,27 narrativotranquillizzazione0,19 simbolicoinformazione0,18 narrativocoinvolgimento0,13 narrativosostegno0,13 narrativogratificazione0,11 dinamicosostegno0,08 dinamicocoinvolgimento0,02 narrativoincoraggiamento-0,02 dinamicoinformazione-0,03 dinamicogratificazione-0,03 dinamicotranquillizzazione-0,03 simbolicogratificazione-0,08 simbolicotranquillizzazione-0,15 narrativoinformazione-0,15 simbolicocoinvolgimento-0,16 dinamicoresponsabilizzazione-0,20 simbolicosostegno-0,21 simbolicoincoraggiamento-0,25 narrativoresponsabilizzazione-0,29

73 73 LA COMUNICAZIONE IN FUNZIONE DEL PAZIENTE – TEST SULLA SCELTA DELLAPPROCCIO COMUNICATIVO DINAMICO, NARRATIVO ED EMPATICO DI FRONTE A: a) un soggetto ansioso e carico di tensione b) un soggetto rassegnato, condiscendente ma poco partecipe c) un soggetto esuberante, espressivo e volubile

74 74 Correlazione tra stile di risposta nella situazione descritta e tipo di paziente Stile di rispostaTipo di pazienteCorrelazione dinamicopaziente ansioso1 dinamicopaziente rassegnato-0,25115 dinamicopaziente volubile-0,57637 narrativopaziente rassegnato0, narrativopaziente volubile-0,31329 narrativopaziente ansioso-0,42825 simbolicopaziente volubile0, simbolicopaziente rassegnato-0,50646 simbolicopaziente ansioso-0,5447

75 75 fine


Scaricare ppt "1 Psicoterapia implicita nella comunicazione narrativa, simbolica e interattiva con il paziente Vincenzo Masini."

Presentazioni simili


Annunci Google