La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La percezione dellimmagine di sé e di persone familiari tramite lanalisi dellattività elettrica cerebrale evocata Perozzo P, Cappai E, Castelli L, Molo.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La percezione dellimmagine di sé e di persone familiari tramite lanalisi dellattività elettrica cerebrale evocata Perozzo P, Cappai E, Castelli L, Molo."— Transcript della presentazione:

1 La percezione dellimmagine di sé e di persone familiari tramite lanalisi dellattività elettrica cerebrale evocata Perozzo P, Cappai E, Castelli L, Molo MT, Vighetti S. CE.R.NE. – Fondazione Carlo Molo, TORINO

2 Obiettivo dello studio Valutazione dellelaborazione dello stimolo visivo immagine di sé/ persona familiare attraverso luso dei potenziali evocati cerebrali Applicazione della stessa metodica nella valutazione della risposta di soggetti transessuali rispetto allimmagine di sé pre e post RCS

3 Studi condotti con fMRI occ inf DX temp med DX front BILAT temp medio DX pariet inf DX front med SX front sup DX front sup DX front med DX front med DX temp mediale SX temp mediale SX pariet inf DX pariet inf DX Platek et al 2006 prefront med DX prefront med DX precuneo DX occ-pariet-front DX Uddin et al 2005 temp-pariet BILAT temp-pariet BILAT temp ant SX temp ant SX occ-temp-pariet DX operc frontale DX Giro fusiforme SX Sugiura et al 2005 OggettiVolto di familiare Volto di sè

4 Studi mediante potenziali evocati Eimer 2000 N170= specificità per i volti codifica strutturale N400-P600 = elaborazione di ordine superiore identificazione/riconoscimento

5 LA RICERCA: i soggetti 6 maschi + 6 femmine Età : 32 (±4.1) Scolarità: laurea in psicologia o in medicina

6 Materiale e metodi 12 fotografie di sé + 12 fotografie di una persona familiare e fenotipicamente simile (altezza, struttura corporea, colore occhi e capelli) 6 volti + 6 figure intere di sé e dellaltra persona espressione del volto + posa del corpo: neutre presentazione random dei blocchi per evitare leffetto posizione

7 Materiale e metodi Registrazione on-line mediante metodica del Back- averaging Posizionamento elettrodi secondo il sistema internazionale Referenze auricolari + oculogramma per gli artefatti oculari Impedenza <5kΩ Filtro passabanda Hz Frequenza di campionamento 1500 Hz Epoca 700ms Analisi statistica mediante test di Student

8 Tracciato dei Potenziali Evocati Cognitivi P100 N170 N400 P600 Rappresentazione in 3D Blu= positività Rosso= negatività P100 N170 N400 P600

9 Rappresentazione temporale dellattività elettrica cerebrale

10 DIPOLO elettrico in RMN standard DIPOLO elettrico in mappa

11 Risultati della ricerca latenze espresse in msec

12 Conclusioni Percezione volto/figura intera: N400 – P600 I dati vanno nella stessa direzione di quelli presenti in letteratura per la N400 – P600 con latenza anticipata alla visione di sé N170 N170 : no differenze significative forse perché gli stimoli erano anche fisicamente simili

13 Però ….. Risultati invertiti in 3 soggetti (2 femmine + 1 maschio) autovalutazione negativa autovalutazione negativa della propria immagine corporea Ipotesiaumento Ipotesi: laumento dei tempi di processamento di uninformazione negativa potrebbe suggerire una maggiore difficoltà nell'attività cognitiva quando si instaura uno stato emotivo disturbante Inferenza Inferenza: i soggetti transessuali dovrebbero rispondere allimmagine di sé post-RCS con tempi di latenza inferiori rispetto allimmagine pre-RCS

14


Scaricare ppt "La percezione dellimmagine di sé e di persone familiari tramite lanalisi dellattività elettrica cerebrale evocata Perozzo P, Cappai E, Castelli L, Molo."

Presentazioni simili


Annunci Google