La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

L’ADOLESCENZA Giorgia Castelli e Giovanna Pastrana Anno scolastico 2014-2015.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "L’ADOLESCENZA Giorgia Castelli e Giovanna Pastrana Anno scolastico 2014-2015."— Transcript della presentazione:

1 L’ADOLESCENZA Giorgia Castelli e Giovanna Pastrana Anno scolastico

2 L’ADOLESCENZA 1 L’adolescenza è il periodo compreso dagli 11 ai 18 anni è la fase di vita che tutti definiscono il più bello L’adolescenza è un momento di vita unico e irripetibile è una fase della vita caratterizzata da grandi cambiamenti dal punto di vista fisico emozionale e comportamentale. Solitamente i cambiamenti cominciano prima nelle femmine e dopo nei maschi e terminano intorno ai 18 anni. L’adolescenza si distingue per la tendenza all’indipendenza e a trascorrere molto tempo con i coetanei questa fase della vita porta anche cambiamenti di umore e di atteggiamento nei confronti dei genitori ma alcuni adolescenti non accettano le trasformazioni fisiche e cercano di rimanere bambini il più tempo possibile. L’adolescente deve fare un nuovo lavoro sulla sua identità ognuna a il compito di conoscere se stesso e capire che cosa vuole realizzare nella vita. Molti comportamenti adolescenziali a rischio come l’alcool la droga sfide e giochi pericolosi …alcool droga A molti adolescenti capita di soffrire per amore e quindi di arrivare alla depressione,all’autolesionismo ma a distrarli da questo ci sono le vacanze altra distrazione è lo sport ma oltre le distrazioni c’ anche la scuola per fortuna c’è anche il tempo libero da passare con gli amici. depressioneautolesionismovacanzesportscuolatempo libero L’arrivare dell’adolescenza può però portare a certe malattie come l’AIDS.’AIDS Adolescenza 2

3 ADOLESCENZA 2 Uno dei passatempi preferiti dagli adolescenti è ascoltare la musica ma navigare su internet non è da meno.musica internet Nell’adolescenza un identità può fornirla il gruppo e gli amici :che hanno esigenze gusti storie simili. Un problema di questi anni è un eccessiva separazione con i genitori infatti avere degli amici, stare insieme a loro senza i genitori condividere gusti e passatempi è un fatto del tutto normale e positivo. E mentre la relazione con i genitori,nonni,fratelli,si trasforma compaiono le prime storie d’amore. In questo periodo di vita bisogna affrontare tante difficoltà,problemi,primi amori e avventure che si affronteranno con l’aiuto dell’amiciziaamoreamicizia Durante l’adolescenza il corpo dei ragazzi e delle ragazze si trasforma in maniera molto veloce infatti ogni adolescente ha i suoi tempi di maturazione. I segnali principali di questi cambiamenti regolati dagli ormoni sono numerosi. Nelle ragazze questi cambiamenti avvengono in genere tra gli 11 e i 14 anni con la comparsa del ciclo mestruale, le forme si arrotondano e la vita si assottiglia.ciclo mestruale Nei ragazzi i cambiamenti avvengono tra i 13 e i 15 con l’aumento della muscolatura, della statura e cambiamenti dell’apparato riproduttore. Nell’adolescenza ci sono anche molti problemi alimentari come alcune malattie: bulimia e anoressia che sono molto gravi perché possono portare anche la morte. Purtroppo alcuni adolescenti non possono godersi la loro adolescenza perché vengono sfruttati per il lavoro minorile. Mentre molti ragazzi sono soggetti al bullismo. bulimiaanoressialavoro minorile bullismo Adolescenza 1

4 AMICIZIA L’amicizia è importante in tutti i periodi della vita ma mai come nella prima adolescenza, infatti per gli adolescenti è molto importante condividere momenti di felicità e di tristezza. Durante l’adolescenza spesso gli amici sono più importanti anche dei propri genitori : quando si ha bisogno di qualcuno per sfogarsi,parlare di un problema,divertirsi il primo pensiero va proprio all’amico del cuore al quale si può dire tutto. Per gli adolescenti l’amicizia è la cosa più importante questa è l’età in cui abbiamo avuto tutti”un amico del cuore”,un compagno inseparabile con cui condivider confidenze che non diremmo a nessun altro. grazie all’ amicizia possiamo conoscere le persone ce per noi diventeranno le più belle del mondo. L’amicizia è molto importante perché grazie agli amici si superano i momenti difficili e si capisce che non si è soli,ed è grazie a loro che si vivono le più belle avventure della nostra vita.genitori

5 GENITORI Nell’adolescenza un gran numero di cambiamenti avviene all’interno della famiglia. Il gruppo dei pari diventa il principale punto di riferimento. Gli adolescenti crescendo mettono in discussione l’autorità dei genitori chiedendo più libertà. Durante l’adolescenza ci sono molti conflitti con i genitori, ma spesso aiutano l’adolescente ad acquisire autonomia. Gli adolescenti cercano più spazio personale nella loro vita. Spesso si discute per le uscite serali,i soldi,l’abbigliamento,l’aiuto in casa,le amicizie e per le nuove conoscenze. Il rapporto tra genitori e figli diventa ogni giorno più difficile,ma gli adolescenti hanno comunque bisogno dei genitori anche se devono lasciare più spazio,ma questi litigi sono indispensabili per la crescita. Adolescenza 2

6 LA DROGA La droga è diffusa soprattutto tra la prima adolescenza e la giovane età adulta. I giovani si avvicinano alla droga perché produce sensazioni apprezzate da loro,ma ci sono anche altri motivi come il desiderio di divertirsi e di fare qualcosa di diverso,conoscere persone che ne fanno uso e lasciarsi influenzare,curiosità o desiderio di provare cose nuove,ribellione,depressione,rilassarsi e problemi familiari,ecc…. adolescenza La maggior parte degli adolescenti oggi crede che il primo utilizzo di droghe è insignificante ma si sbagliano infatti loro credono che non si crei una dipendenza immediata,dopo il primo tentativo,anche se tendono a farne uso ulteriormente per gli effetti euforici creati dai farmaci.

7 ALCOOL Il consumo di alcool fra gli adolescenti è un fenomeno preoccupante infatti è sempre più la moda di bere alcolici soprattutto insieme agli amici. Gli adolescenti spesso considerano l’alcool come una sostanza che da piacere e che aiuta.i ragazzi cominciano a bere soprattutto nei momenti di euforia o di noia. In molte occasioni lo fa per attirare l’attenzione nel gruppo dei coetanei,per fare nuove amicizie. Gli adolescenti sono la risorsa del futuro ma sono indebolite dalle sostanze tossiche come l’alcool. Adolescenza 1

8 AMORE L’amore nella fascia adolescenziale è vissuto come un valore assolute è cogliere nella persona amata soltanto le qualità. Tipico dell’adolescenza è l’innamoramento che a differenza dell’amore consiste nell’idealizzazione della persona amata accompagnata da una scarsa considerazione di se stessi. L’amore nella loro vita non è più verso i genitori ma verso una persona che non appartiene alla famiglia. L’adolescente vive l’amore in modo totalizzante,intensofamiglia Passionale ed essenziale,a questa età si impara ad amare,soprattutto durante l’adolescenza l’amore è unico e grande è qualcosa di fantastico che resta indelebile per Per tutta la vita il primo amore si dice infatti che non si scorda mai.

9 BULIMIA La bulimia è una malattia caratterizzata dal bisogno di alimentarsi con enormi quantità di cibo. La bulimia a differenza dell’anoressia solitamente non si manifesta attraverso una modificazione corporea chi soffre di bulimia può anche nascondersi per anni,nascondendo anche il proprio disagio che teme che sia inaccettabile. Le conseguenze della bulimia sono gravi a livello organico e drammatiche per la vita del bulimico.anoressia

10 FAMIGLIA Durante l’adolescenza è una cosa normale allontanarsi dalla propria famiglia e voleradolescenza passare più tempo con i coetanei. Infatti i ragazzi si sentono più grandi e credono di poter fare qualsiasi cosa senza i consigli o l’aiuto degli adulti. Più gli adolescenti crescono più tendono a mettere in discussione l’autorità dei genitori non rispettando tutte le regolo e chiedendo maggior libertà. L’adolescente comincia ad essere indipendente e i conflitti con i genitori certe volte possono facilitare lo sviluppo dell’adolescente.

11 ANORESSIA L’anoressia è un problema legato ad un’alta percezione dell’immagine corporea infatti nell’adolescenza i disturbi alimentari sono un disagio soprattutto per le femmine. La diminuzione del cibo avviene con lentezza,certe volte anche di nascosto viene diminuito sempre di più il cibo rispetto al fabbisogno calorico e come conseguenza il peso corporeo è sotto la norma. Solitamente inizia con una dieta,con diminuzioni alimentari mosse dal desiderio di migliorare la propria immagine e al raggiungimento del corpo perfetto. Al centro dei pensieri delle persone che sono diventate anoressiche c’è la continua preoccupazione di ciò che si può e non si può mangiare. A livello organico l’anoressica può far provocare un logoramento fisico con danni anche gravi. Di tutti gli organi interni che in casi estremi provocano la morte, è molto difficile un anoressico perché difficilmente riesce a riconoscere i propri bisogni. Adolescenza 2

12 CICLO MESTRUALE Il ciclo mestruale è una sequenza di cambiamenti fisiologici periodici ch ha come fine la maturazione di una cellula uovo. Le mestruazioni sono delle piccole perdite di sangue che si ripetono circa ogni 28 giorni e durano in media 5-6 giorni. Nelle adolescenti il ciclo può essere irregolare,le mestruazioni sono più dolorose dei cicli più abbondanti e lunghi che spesso causano una facile stancabilità,difficoltà di concentrazione, mal di testa e cambiamenti di umore. I cicli sono così abbondanti a causa di una non completa maturazione dell’ormone che lo regola. Adolescenza 2

13 MUSICA La musica ha un ruolo importante nella vita degli adolescenti, consola fa innamorare e fa crescere. La maggior parte delle volte agli adolescenti basta ascoltare la canzone “giusta” per far dimenticare tutti i problemi ed essere felici. Ascoltare la musica a volume molto alto danneggia l’udito ma fa bene all’anima,ci fa uscire dalla realtà facendoci allontanare da tutti i pensieri. La musica per i giovani è un momento di evasione che ci fa allontanare dalle sofferenze, dai problemi, dalle difficoltà di ogni giorno e ci fa pensare a persone importanti nella nostra vita. Adolescenza 2

14 LAVORO MINORILE Molto spesso purtroppo gli adolescenti sono obbligati a lavorare contro la loro volontà e quindi non possono godersi la loro adolescenza. I ragazzi sfruttati non vengono sempre da famiglie poverissime è un fenomeno che si trova anche nelle classi sociali più elevate. Il lavoro minorile si trova soprattutto nei paesi in via di sviluppo. Nella maggior parte i ragazzi lavorano nelle fabbriche che producono oggetti tessili, come tappeti, oppure palloni,scarpe. In Italia il lavoro minorile è vietato dalla legge,ma nonostante i divieti in Italia ci sono circa ragazzi che lavorano con gravi conseguenze per la salute,la sicurezza e per l’integrità morale. Adolescenza 2

15 BULLISMO È una forma di aggressività tipica della fase adolescenziale c’è il desiderio di intimidire e dominare le persone più piccole e più deboli. Solitamente i bulli sono maschi ma è presente anche nelle femmine dove si presenta in violenze più psicologiche che fisiche. Le conseguenze del fenomeno del bullismo possono avere ripercussioni psicologiche sia per le vittime ma anche per i bulli. Le vittime manifestano il proprio disagio inizialmente con sintomi fisici(mal di testa mal di pancia …)psicologici (attacchi di ansia,incubi,sonno agitato …) al rifiuto di andare a scuola. Adolescenza 2

16 CYBERBULLISMO Il cyberbullismo è un fenomeno che continua a crescere. Può manifestarsi in situazioni diverse l’una dall’altra: derisione,insulti,minacce nei messaggi,telefonate mute,e diffusione di immagini imbarazzanti. Chi compie atti di cyberbullismo è punibile penalmente. Per gli adolescenti un pericolo è l’aquisizione dei dati prsonali. Adolescenza 1

17 AIDS Gli adolescenti sono quelli più a rischio ad essere colpiti dall’aids,perchè hanno rapporti sessuali molto presto:tra i 13 e i 16 anni. Il rischio di contagiare l’HIV(il virus che porta all’AIDS)aumenta dopo i 20 anni quando,soprattutto le ragazze tendono ad avere partner maschili più grandi che quindi hanno avuto più probabilità di esporsi all’HIV. È molto importante agire sulle fasce più giovani con programmi di prevenzione. Adolescenza 1

18 INTERNET Gli adolescenti usano internet e i social network, per lo svago,per lo studio,per ascoltare la musica,guardare video,navigare nel web,per fare acquisti,ma soprattutto per essere in contatto con gli amici attraverso whatsapp o facebook. Ci sono anche dei rischi legati alla visibilità dei dati personali infatti un adolescente su cinque ha il proprio profilo totalmente pubblico nei social network. Il bisogno di esserci,di farsi vedere,di ascoltare,di condividere sembra far abbassare la soglia di guardia Adolescenza 2

19 ABBIGLIAMENTO La costruzione dell’identità personale in adolescenza comincia con l’identificazione in un gruppo di coetanei. La maggior parte degli adolescenti vuole vestiti che vadano di moda e che siano firmati. Gli adolescenti ritengono la moda un elemento importante seguendo le ultime tendenze,ma cercando anche di crearsi una moda tutta loro magari ispirandosi al loro idolo. Adolescenza 1

20 TEMPO LIBERO Per gli adolescenti il tempo libero costituisce una delle esperienze su cui concentrano gran parte del loro tempo. Il tempo libero viene passato soprattutto stando con gli amici,andando al bar,in discoteca e in altri luoghi in cui possono divertirsi. per gli adolescenti il tempo libero diviene l’occasione migliore per usare le loro energie interiori in qualcosa di soddisfacente, diventa il tempo in cui essere se stessi e realizzarsi. Adolescenza 1

21 SCUOLA Durante l’adolescenza i conflitti legati all’andamento scolastico sono tra i primi posti nel rapporto genitori-figli. Infatti la scuola ha un ruolo importante ma non assoluto. i due compiti più difficili che vengono dati ai ragazzi sono: 1 la scelta della nuova scuola da frequentare 2 passaggio tra scuole diverse,soprattutto dalle medie,alle superiori. Molti adolescenti spesso vanno male a scuola o fanno fatica a studiare e impegnarsi a causa del rapporto che hanno con i loro genitori e nella loro vita. Adolescenza 1

22 SPORT Durante l’adolescenza i ragazzi e le ragazze tendono a fare più attività fisica rispetto al passato. Per gli adolescenti lo sport è molto importante ma il 40% non lo pratica. secondo gli esperti i giovani dovrebbero fare almeno un’ ora al giorno di attività fisica sportiva,infatti considerando lo stile di vita troppo sedentario dei giovani moderni,unito alle abitudini alimentari non sempre corrette fare sport diventa un’esigenza per ritrovare l’equilibrio. Fare attività sportiva in età adolescienziale non solo influisce positivamente sulla crescita,sulla formazione del fisico,ma soprattutto favorisce una serie di processi che in parte possono determinare lo stato di salute della vita adulta. Spesso si pratica sport per svagarsi e distogliere la mente dalla scuola e dai problemi. Da piccoli lo sport è vissuto come un gioco a tutti gli effetti, invece negli adolescenti l’attenzione si sposta sull’aspetto fisico:l’altezza e una buona muscolatura per i ragazzi e il peso per le ragazze. Adolescenza 1

23 VACANZE Durante le vacanze estive molti adolescenti chiedono di poter andare in vacanza non più con i genitori ma con i loro amici(soprattutto dai 16 anni). Spesso il primo viaggio senza famiglia aiuta i figli ad usare gli insegnamenti dei genitori e lontani da casa i giovani tirano fuori una capacità di adattamento,organizzazione e responsabilità che solitamente non mostrano in famiglia. La prima volta che i figli chiedono di poter andare in vacanza da soli i genitori sono molto dubbiosi perché hanno paura che facciano sciocchezze o che gli succeda qualcosa. Per gli adolescenti andare in vacanza da soli è una richiesta di autonomia, e l’autonomia è un elemento indispensabile per diventare adulti. Adolescenza 1

24 AUTOLESIONISMO L’autolesionismo è definito come un comportamento volto a fare del male alla propria persona. L’autolesionismo comprende tagli della cute,graffi,bruciature,il tipo di lesione più frequento sono i tagli della cute. Si calcola che il 10 % degli adolescenti abbia sperimentato almeno un atto di autolesionismo. L’autolesionismo è più frequente tra le femmine che tra i maschi. La fascia più a rischio per le femmine è tra i 12 e i 15 anni. Le persone soggette dall’autolesionismo dicono che facendosi del male e punendosi hanno una sensazione di sollievo. Queste persone devono essere aiutate magari anche con degli psicologi. Altre ragzze che invece non si sentono accettate tendono ad attirare l’attenzione attraverso un abbigliamento inadeguato.abbigliamento

25 DEPRESSIONE Le cause scatenanti possono essere eventi dolorosi come un lutto, la separazione dei genitori, una delusione amorosa o problemi con il gruppo dei coetanei, per esempio a scuola. Il ragazzo non sente più interesse in alcuna attività e può tendere al ritiro; la sua autostima si può abbassare bruscamente e può non sentirsi più in grado neanche di svolgere quei compiti che prima riteneva semplici. Ad esempio i ragazzi tornano a casa con espressione malinconica, a passi lenti e svogliati, si chiedono nelle loro stanze per ore, si innervosiscono per una frase mal posta, evitano il contatto con gli altri, trascurano la cura della propria persona A volte si hanno ripercussioni anche nell'area del sonno e in quella dell’alimentazione. Alcuni ragazzi in adolescenza cominciano ad andare a dormire molto tardi o perché escono con gli amici e fanno le ore piccole o perché trascorrono molto tempo al computer, altri passano ore ed ore nel dormiveglia. Alcuni girovagano per casa e consumano pasti in modo irregolare e poco salutare col rischio di incorrere in disturbi alimentari che, se sommati ad altri aspetti problematici della vita del giovane in quel momento, nelle forme più gravi sfociano in situazioni estreme come l’anoressia e la bulimia. Il ragazzo può infine lamentare dolori cronici, cefalee o fastidi gastro-intestinali. I mal di testa per esempio, possono diventare più frequenti e influire sulle relazioni sociali e sugli impegni scolastici e lavorativi. Adolescenza 1


Scaricare ppt "L’ADOLESCENZA Giorgia Castelli e Giovanna Pastrana Anno scolastico 2014-2015."

Presentazioni simili


Annunci Google