La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

PIC EQUAL - II FASE Azione 1 Regione dellUmbria (Riunione Tecnica del 10 Febbraio 2005) Iniziativa comunitaria Equal II Fase.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "PIC EQUAL - II FASE Azione 1 Regione dellUmbria (Riunione Tecnica del 10 Febbraio 2005) Iniziativa comunitaria Equal II Fase."— Transcript della presentazione:

1 PIC EQUAL - II FASE Azione 1 Regione dellUmbria (Riunione Tecnica del 10 Febbraio 2005) Iniziativa comunitaria Equal II Fase

2 Nel corso dellAzione 1, le PS devono: Costituire il Partenariato di Sviluppo, confermando il Programma di Lavoro approvato dallAmministrazione Regionale. Costituire il Partenariato di Sviluppo, confermando il Programma di Lavoro approvato dallAmministrazione Regionale. Formalizzare lAccordo di cooperazione transnazionale. Formalizzare lAccordo di cooperazione transnazionale. Iniziativa comunitaria Equal II Fase

3 IL PARTENARIATO NAZIONALE DEFINIZIONE a livello operativo è un insieme di organismi, diversi per natura giuridica, mandato istituzionale e competenze che progettano e realizzano un azione congiunta a livello locale, definendo obiettivi comuni, ruoli, responsabilit à e budget. Iniziativa comunitaria Equal II Fase

4 La PS (Partnership di sviluppo) può essere di 2 tipi: La PS (Partnership di sviluppo) può essere di 2 tipi: 1. GEOGRAFICA. Riunisce i soggetti interessati su una base territoriale che di norma non eccede lambito subregionale. 2. SETTORIALE. Riunisce i soggetti operanti in un determinato settore economico, senza confini geografici predefiniti.

5 Iniziativa comunitaria Equal II Fase Differenza Partenariato - Rete Il partenariato è il gestore delle risorse finanziarie;Il partenariato è il gestore delle risorse finanziarie; La rete è costituita da organismi che condividono l esperienza progettuale in termini di ricadute e di sostenibilità, ma non gestisconoo risorse finanziarie. Il coinvolgimento di tale compagine allargata, che non aderisce formalmente alla PS, deve essere comunque previsto espressamente da apposito protocollo dintesa.La rete è costituita da organismi che condividono l esperienza progettuale in termini di ricadute e di sostenibilità, ma non gestisconoo risorse finanziarie. Il coinvolgimento di tale compagine allargata, che non aderisce formalmente alla PS, deve essere comunque previsto espressamente da apposito protocollo dintesa.

6 Iniziativa comunitaria Equal II Fase Costruire un Partenariato di successo Le fasi Il lavoro preparatorio (Definire chiaramente cosa spinge a collaborare, approccio inclusivo, leadership capace di relazionarsi con tutti, valorizzare i rapporti informali ….)Il lavoro preparatorio (Definire chiaramente cosa spinge a collaborare, approccio inclusivo, leadership capace di relazionarsi con tutti, valorizzare i rapporti informali ….) La definizione del partenariato e il relativo accordo (definire chiaramente: regole di partecipazione, metodologia di lavoro, ruoli e responsabilit à ; sviluppare un sistema di comunicazione adeguato, predisporre sistemi di monitoraggio e autovalutazione per la ritaratura delle azioni, struttura organizzativa forte, Focus su compiti pratici … )La definizione del partenariato e il relativo accordo (definire chiaramente: regole di partecipazione, metodologia di lavoro, ruoli e responsabilit à ; sviluppare un sistema di comunicazione adeguato, predisporre sistemi di monitoraggio e autovalutazione per la ritaratura delle azioni, struttura organizzativa forte, Focus su compiti pratici … )

7 Iniziativa comunitaria Equal II Fase Lo sviluppo e la sperimentazione delle attivit à (garantire e mantenere il pieno coinvolgimento dei partner, consolidare processi e sistemi relativi a: comunicazione, gestione aspetti finanziari, gestione dei conflitti, costruire legami all interno e tra le istituzioni per il mainstreaming, … )Lo sviluppo e la sperimentazione delle attivit à (garantire e mantenere il pieno coinvolgimento dei partner, consolidare processi e sistemi relativi a: comunicazione, gestione aspetti finanziari, gestione dei conflitti, costruire legami all interno e tra le istituzioni per il mainstreaming, … ) Le azioni di mainstreaming (Condividere le sperimentazioni all interno delle organizzazioni; Prevedere un agenda di mainstreaming sin dalle fasi iniziali; ….)Le azioni di mainstreaming (Condividere le sperimentazioni all interno delle organizzazioni; Prevedere un agenda di mainstreaming sin dalle fasi iniziali; ….) La sostenibilit à delle azioni progettuali (Individuare gli obiettivi sostenibili oltre il progetto; identificare i compiti-chiave realizzabili con potenziali nuovi partner; Stabilire protocolli per le collaborazioni future)La sostenibilit à delle azioni progettuali (Individuare gli obiettivi sostenibili oltre il progetto; identificare i compiti-chiave realizzabili con potenziali nuovi partner; Stabilire protocolli per le collaborazioni future)

8 Iniziativa comunitaria Equal II Fase Dati Equal II fase PS ammesse all Azione 1 Italia Italia PS GEOGRAFICHE PS SETTORIALI 55 55

9 Equal II Fase - Disciplinare Azione 1 DISCIPLINARE PER L AZIONE 1

10 Equal II Fase - Disciplinare Azione 1 COSTITUZIONE della partership di sviluppo Nel corso dell Azione 1 le PS dovranno strutturarsi in uno dei seguenti modi:Nel corso dell Azione 1 le PS dovranno strutturarsi in uno dei seguenti modi: -Costituzione, mediante Atto Pubblico, di forme associative (o assimilabili); -Accordo di cooperazione sottoscritto da tutti gli organismi interessati;

11 Equal II Fase - Disciplinare Azione 1 Costituzione della partership di sviluppo Nel secondo caso va adottata la scrittura privata autenticata e l atto deve essere successivamente registrato presso l Ufficio del Registro.Nel secondo caso va adottata la scrittura privata autenticata e l atto deve essere successivamente registrato presso l Ufficio del Registro.

12 Equal II Fase - Disciplinare Azione 1 BUDGET MINIMO Il Budget allocato per ogni singolo partner non può essere inferiore a Euro.Il Budget allocato per ogni singolo partner non può essere inferiore a Euro.

13 Equal II Fase - Disciplinare Azione 1 Eventuali modifiche della compagine iniziale dovranno essere debitamente motivate, fermo restando che:Eventuali modifiche della compagine iniziale dovranno essere debitamente motivate, fermo restando che: -a pena di esclusione dall Azione 2, almeno 2 dei soggetti proponenti iniziali (e tra questi il referente originario) debbono far parte della PS, a prescindere dal ruolo svolto dai medesimi nel programma di lavoro definitivo;

14 Equal II Fase - Disciplinare Azione 1 -l Amministrazione concedente si riserva di non ammettere all Azione 2 le PS che risultino modificate nella composizione, ove ritenga che tale modifica possa pregiudicare la realizzazione dell intervento originariamente proposto.

15 Equal II Fase - Disciplinare Azione 1 Nel caso di PS costituita mediante atto pubblico in una delle forme associative consentite, l unico interlocutore dell Amministrazione è l organismo cos ì costituito.Nel caso di PS costituita mediante atto pubblico in una delle forme associative consentite, l unico interlocutore dell Amministrazione è l organismo cos ì costituito. Nel caso di PS fondata su accordo di cooperazione l unico interlocutore è il soggetto referente designato dai partner medesimi.Nel caso di PS fondata su accordo di cooperazione l unico interlocutore è il soggetto referente designato dai partner medesimi.

16 Equal II Fase - Disciplinare Azione 1 SCADENZA AZIONE 1 La Documentazione da produrre nel corso dell Azione 1 dovr à pervenire, a pena di inammissibilit à, alla Regione dell Umbria entro le ore 13:00 del 29 Aprile 2005.La Documentazione da produrre nel corso dell Azione 1 dovr à pervenire, a pena di inammissibilit à, alla Regione dell Umbria entro le ore 13:00 del 29 Aprile Copia della medesima documentazione dovr à pervenire per conoscenza al MLPS, in quanto AdG e AdP, all indirizzo citato al par dell Avviso 02/2004.E facolt à delle PS inoltrare la richiesta di ammissione all Azione 2 anche prima del 29 Aprile.Copia della medesima documentazione dovr à pervenire per conoscenza al MLPS, in quanto AdG e AdP, all indirizzo citato al par dell Avviso 02/2004.E facolt à delle PS inoltrare la richiesta di ammissione all Azione 2 anche prima del 29 Aprile.

17 Equal II Fase - Disciplinare Azione 1 Analogamente sar à facolt à dell Amministrazione regionale far iniziare le attivit à dell Azione 2 in tempi diversi.Analogamente sar à facolt à dell Amministrazione regionale far iniziare le attivit à dell Azione 2 in tempi diversi. In ogni caso l ammissione all Azione 2 sar à formalizzata dall Amministrazione in tempo utile per consentire l avvio delle attivit à progettuali dell Azione 2 entro il 1° Luglio 2005.In ogni caso l ammissione all Azione 2 sar à formalizzata dall Amministrazione in tempo utile per consentire l avvio delle attivit à progettuali dell Azione 2 entro il 1° Luglio 2005.

18 Equal II Fase - Disciplinare Azione 1 L Ammissione all Azione 2 è subordinata ad una Conferma da parte dell Amministrazione Regionale e sar à fondata sulla verifica dei seguenti documenti:L Ammissione all Azione 2 è subordinata ad una Conferma da parte dell Amministrazione Regionale e sar à fondata sulla verifica dei seguenti documenti: -Formulario di candidatura; -Copia fotostatica dell atto pubblico o dell accordo di coop. registrato. -l Accordo di cooperazione transnazionale completo di traduzione giurata; -le informazioni di cui al par. 6 per le PS che hanno richiesto un regime di aiuti; -Protocollo di intesa per le PS che hanno previsto una rete, sottoscritto dal legale rappresentante di ciascun soggetto aderente e da ciascun partner componente la PS.

19 Equal II Fase - Disciplinare Azione 1 RICONOSCIMENTO DELLE SPESE TERMINE INIZIALE: 21 Ottobre 2004TERMINE INIZIALE: 21 Ottobre 2004 TERMINE FINALE: 29 Aprile 2005TERMINE FINALE: 29 Aprile 2005 Per essere considerate Ammissibili le spese devono essere sostenute nel rispetto della normativa sul FSE, del Docup Equal, dei regolamenti comunitari (1784/99; 448/2004), della Circolare n. 41/2003 nonch é della normativa regionale in materia. Per essere considerate Ammissibili le spese devono essere sostenute nel rispetto della normativa sul FSE, del Docup Equal, dei regolamenti comunitari (1784/99; 448/2004), della Circolare n. 41/2003 nonch é della normativa regionale in materia.

20 Equal II Fase - Disciplinare Azione 1 Nel caso di attivit à per le quali non esistono parametri rinvenienti da normative applicabili, i costi debbono essere quelli di Mercato, suffragati da almeno 3 preventivi, a dimostrazione di una scelta economicamente corretta.Nel caso di attivit à per le quali non esistono parametri rinvenienti da normative applicabili, i costi debbono essere quelli di Mercato, suffragati da almeno 3 preventivi, a dimostrazione di una scelta economicamente corretta.

21 Equal II Fase - Disciplinare Azione 1 RENDICONTAZIONE Le Spese sostenute nell ambito dell Azione 1 e dell Azione 2 verranno rendicontate separatamente.Le Spese sostenute nell ambito dell Azione 1 e dell Azione 2 verranno rendicontate separatamente. Le spese Effettivamente sostenute nell ambito dell Azione 1 vanno rendicontate attraverso il Sistema informativo Equal (SIEQ).Le spese Effettivamente sostenute nell ambito dell Azione 1 vanno rendicontate attraverso il Sistema informativo Equal (SIEQ).

22 Equal II Fase - Disciplinare Azione 1 SPESE Ai sensi del Regolamento n. 448/04, i pagamenti effettuati devono essere comprovati da fatture quietanzate o documenti contabili aventi forza probatoria equivalente.Ai sensi del Regolamento n. 448/04, i pagamenti effettuati devono essere comprovati da fatture quietanzate o documenti contabili aventi forza probatoria equivalente.

23 Equal II Fase - Disciplinare Azione 1 EROGAZIONE DEI FONDI L erogazione dei fondi viene attivata dietro richiesta dei destinatari del contributo concesso.L erogazione dei fondi viene attivata dietro richiesta dei destinatari del contributo concesso. Le richieste vanno inoltrate alla Regione dell Umbria secondo la modulistica e le procedure definite dall AdG.Le richieste vanno inoltrate alla Regione dell Umbria secondo la modulistica e le procedure definite dall AdG. Il percettore del contributo concesso per l Azione 1 è il soggetto referente indicato nel Formulario di candidatura.Il percettore del contributo concesso per l Azione 1 è il soggetto referente indicato nel Formulario di candidatura.

24 Equal II Fase - Disciplinare Azione 1 Il contributo verr à erogato a titolo di rimborso, a conclusione delle attivit à, dietro presentazione dei seguenti documenti:Il contributo verr à erogato a titolo di rimborso, a conclusione delle attivit à, dietro presentazione dei seguenti documenti: 1. Lettera di richiesta del contributo; 2. Dichiarazione sostitutiva di atto notorio (attestante che il soggetto percettore non si trova in alcuna delle condizioni di esclusione previste dalla normativa); 3. Riepilogo Spese generato dal SIEQ; 4. Documentazione prevista per Azione 2 da presentarsi entro il 29 Aprile 2005.

25 Equal II Fase - Disciplinare Azione 1 POLIZZA FIDEIUSSORIA e DICHIARAZIONE ANTIMAFIA Si specifica che per quanto concerne l Azione 1 non è richiesta l attivazione della Polizza fideiussoria.Si specifica che per quanto concerne l Azione 1 non è richiesta l attivazione della Polizza fideiussoria. In vista dell ammissione all Azione 2 si invitano le PS a richiedere le Dichiarazioni Antimafia.In vista dell ammissione all Azione 2 si invitano le PS a richiedere le Dichiarazioni Antimafia.

26 Equal II Fase - Disciplinare Azione 1 SISTEMA CONTABILE delle PS Le PS devono assicurare, pena la revoca del finanziamento, l adozione di un sistema contabile distinto o di una codificazione contabile appropriata di tutti gli atti contemplati dall intervento.Le PS devono assicurare, pena la revoca del finanziamento, l adozione di un sistema contabile distinto o di una codificazione contabile appropriata di tutti gli atti contemplati dall intervento. Il Sistema contabile deve essere correlato alla contabilit à generale e deve consentire di definire in ogni momento la disponibilit à relativa ad ogni singola voce di costo.Il Sistema contabile deve essere correlato alla contabilit à generale e deve consentire di definire in ogni momento la disponibilit à relativa ad ogni singola voce di costo. Il Sistema deve consentire di dimostrare la congrua ripartizione dei costi indiretti di progetto e di funzionamento.Il Sistema deve consentire di dimostrare la congrua ripartizione dei costi indiretti di progetto e di funzionamento.


Scaricare ppt "PIC EQUAL - II FASE Azione 1 Regione dellUmbria (Riunione Tecnica del 10 Febbraio 2005) Iniziativa comunitaria Equal II Fase."

Presentazioni simili


Annunci Google