La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

I PROCESSI E LUSO DELLA CENTRALE MAREOMOTRICE. La marea è il ritmico alzarsi (flusso) ed abbassarsi (riflusso) del livello del mare provocato dall'azione.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "I PROCESSI E LUSO DELLA CENTRALE MAREOMOTRICE. La marea è il ritmico alzarsi (flusso) ed abbassarsi (riflusso) del livello del mare provocato dall'azione."— Transcript della presentazione:

1 I PROCESSI E LUSO DELLA CENTRALE MAREOMOTRICE

2 La marea è il ritmico alzarsi (flusso) ed abbassarsi (riflusso) del livello del mare provocato dall'azione gravitazionale della Luna e del Sole. Si tratta di un fenomeno a carattere universale, persistente e periodico, le cui cause sono prevalentemente astronomiche. La massima elevazione dell'acqua è detta alta marea mentre bassa marea è lo stato di estremo abbassamento. Il dislivello tra un'alta e una bassa marea consecutive è l'ampiezza o escursione della marea. Nell'arco di un giorno avvengono due cicli di alta e bassa marea. Già prima di Newton, e fin dal tempo dei Greci, si conoscevano le dipendenze dei ritmi delle maree dalle posizioni della Luna e dei Sole, ma si ignoravano le cause di tali relazioni. La vera natura delle forze generatrici delle maree apparve chiara solo dopo che fu scoperta la legge di gravitazione universale.

3 Già nellantichità si cercò di sfruttare questo tipo di energia, mediante la costruzione di "mulini a marea". Lacqua veniva raccolta, durante il flusso, in un piccolo bacino, che veniva in seguito chiuso con una paratia. Al momento del deflusso lacqua veniva convogliata attraverso un canale verso una ruota che muoveva una macina.

4 Oggi esistono diversi progetti di sfruttamento delle maree, che comportano metodi diversi di sfruttamento dellenergia: sollevamento di un peso in contrapposizione alla forza di gravità; compressione dellaria in opportuni cassoni e movimentazione di turbine in seguito alla sua espansione; movimento di ruote a pale; riempimento di bacini e successivo svuotamento con passaggio in turbine. Questultimo sembra dare i migliori risultati, nell'effettivo impiego. Il problema più importante allo sviluppo di tale tecnologia resta comunque lo sfasamento tra massima ampiezza di marea disponibile (la cui cadenza è prevedibile sulla base delle fasi lunari e solari) e domanda di energia nelle ore di punta. Infatti nei giorni di insufficienza nell'afflusso dacqua la produzione di elettricità cesserebbe.

5 Le turbine per lo sfruttamento delle correnti marine possono essere (come per le tecnologie eoliche) ad asse orizzontale o ad asse verticale. Le turbine ad asse orizzontale sono più adatte alle correnti marine costanti, come quelle presenti nel Mediterraneo, le turbine ad asse verticale sono più adatte alle correnti di marea per il fatto che queste cambiano direzione di circa 180° più volte nell'arco della giornata. La descrizione tecnica di una particolare turbina, ovvero quella nella foto, per lo sfruttamento delle correnti di marea, può essere adattata anche come turbina eolica dove ha migliori rendimenti a basse velocità del vento: turbina Chirale.

6 in Francia, dal 1966, è attiva la prima centrale mareomotrice al mondo che sfrutta proprio il dislivello dellacqua che si forma tra lalta e bassa marea. E la Rance Tidal Power Station, che si trova sulla Manica, alla foce del fiume Rance ed ha una potenza di 240 MW.

7 La marea svuota e riempie lestuario del fiume Rance due volte al giorno. La diga di Saint Malo che fa da sbarramento tra lestuario del Rance e lOceano, ha una chiusa collocata sullargine sinistro, che permette alle barche di passare, 6 valvole per il rapido svuotamento e riempimento dellestuario e 24 turbine a bulbo. Le cisterne, progettate ad hoc per la centrale mareomotrice, sono costituite da turbine e un alternatore da KW che produce elettricità. Il funzionamento è garantito sia con la bassa che con lalta marea. La centrale produce quasi 600 milioni di kWh allanno che corrisponde al fabbisogno energetico di una città di abitanti e copre annualmente il 3% del fabbisogno elettrico della Bretagna.

8 Fonti:


Scaricare ppt "I PROCESSI E LUSO DELLA CENTRALE MAREOMOTRICE. La marea è il ritmico alzarsi (flusso) ed abbassarsi (riflusso) del livello del mare provocato dall'azione."

Presentazioni simili


Annunci Google