La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Trattamento delle fistole perianali con setone Unit Trattamento delle fistole perianali con setone V. Romano Unit of General and Colo-rectal Surgery Villa.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Trattamento delle fistole perianali con setone Unit Trattamento delle fistole perianali con setone V. Romano Unit of General and Colo-rectal Surgery Villa."— Transcript della presentazione:

1 Trattamento delle fistole perianali con setone Unit Trattamento delle fistole perianali con setone V. Romano Unit of General and Colo-rectal Surgery Villa Serena Hospital – Palermo - Italy

2 Trattamento delle fistole perianali con setone V. Romano Strategie Strategie Tecnica Tecnica Timing terapeutico Timing terapeutico Risultati Risultati

3 - Strategie: Le fistole anali originano da una infezione criptica che si estende nello spazio cellulare e muscolare perianale sottomucoso.

4 - Strategie: Da qui lascesso dopo avere attraversato lo sfintere interno si esteriorizza sottocute attraverso i fasci superficiali dello sfintere esterno: fistole transfinteriche

5 - Strategie: In alternativa la suppurazione si fa strada di sopra dei fasci profondi dello sfintere esterno: fistole extrasfinteriche vere

6 - Strategie: Alte volte si fa strada semplicemente e superficialmente al di sotto dei fasci dello sfintere esterno: fistole intrasfinteriche.

7 - Strategie: Ne deriva che il trattamento convenzionale delle fistole anali dipende dai rapporti che queste assumono con lapparato sfinteriale muscolare striato interno ed esterno.

8 - Strategie: Le fistole basse possono essere trattate in un tempo senza conseguenze sulla continenza, ma se sono alte bisogna essere più prudenti e non esitare a frazionare i tempi operatori.

9 - Strategie: Appunto le fistole alte invece saranno sempre trattate in due tempi: uno per il drenaggio con setone lasso che potrebbe durare anche un paio di mesi, uno per il drenaggio con setone lasso che potrebbe durare anche un paio di mesi, seguito da una messa a piatto con elastico in trazione. seguito da una messa a piatto con elastico in trazione.

10 - Strategie: Fatto essenziale, inoltre, è che la guarigione è condizionata dalla completa messa a piatto della fistola il cui tragitto attraversa sia lo sfintere interno che quello esterno. La brutale sezione di quest ultimo causa inevitabilmente incontinenza.

11 - Strategie Occorre,quindi, procedere alla sezione lenta dello sfintere con un elastico teso e trazionato costantemente ogni giorno permettendo la sezione e la ricostituzione lenta e progressiva delle fibre muscolari sezionate che mantengono pertanto il contatto con quelle ancora integre.

12 Trattamento delle fistole perianali con setone V. Romano Strategie Strategie Tecnica Tecnica Timing terapeutico Timing terapeutico Risultati Risultati

13 -Tecnica Non esiste mai una fistola cieca interna: reperire il suo orifizio nel canale anale e determinarne i rapporti con i muscoli sfinteriali è di importanza capitale e costituisce il primo passo essenziale per la diagnosi e per la strategia terapeutica.

14 -Tecnica Il mito della fistola cieca interna genera unicamente recidive, mentre lorifizio interno si trova sempre a livello delle cripte anali e la sua localizzazione può essere dedotta dalla sede dellorifizio esterno: Regola di Goodsall

15 -Tecnica Regola di Goodsall: La fistola dei quadranti posteriori dellano presenta lorifizio sulla linea mediana alle ore 12 in genupetturale

16 -Tecnica Regola di Goodsall: Al contrario quando lorifizio esterno è situato nei quadranti anteriori, lorifizio interno è posizionato direttamente davanti a lui.

17 Ricerca dellorifizio esterno

18 e di quello interno

19

20

21 Il tragitto fistoloso è escisso e viene posizionato il setone

22

23 Trattamento delle fistole perianali con setone V. Romano Strategie Strategie Tecnica Tecnica Timing terapeutico Timing terapeutico Risultati Risultati

24 -Timing terapeutico: Il tragitto fistoloso può essere chiuso per prima intenzione oppure zaffato con garza iodoformica e quindi medicato

25 -Timing terapeutico: Intorno al 15° giorno il filo di nylon è sostituito da un elastico posto in trazione costante.

26 -Timing terapeutico: Ancora, dopo 3/4 settimane lelastico cadrà spontaneamente ottenendo così la sezione completa dello sfintere con la sua contemporanea ricostruzione e la guarigione definitiva della fistola.

27 Trattamento delle fistole perianali con setone V. Romano Strategie Strategie Tecnica Tecnica Timing terapeutico Timing terapeutico Risultati Risultati

28 - Risultati: Il ritardo di cicatrizzazione è dovuto ad una eccessiva proliferazione di tessuto di granulazione: Il ritardo di cicatrizzazione è dovuto ad una eccessiva proliferazione di tessuto di granulazione: il curettage con nitrato dargento porrà rimedio allinconveniente il curettage con nitrato dargento porrà rimedio allinconveniente

29 - Risultati: La recidiva è molto rara ed è dovuta ad un trattamento non corretto; spesso per mancata identificazione dellesatto orifizio interno. Occorrerà iniziare nuovamente il trattamento, dopo avere identificato esattamente lorifizio interno. Occorrerà iniziare nuovamente il trattamento, dopo avere identificato esattamente lorifizio interno.

30 - Risultati: La incontinenza resta il pericolo maggiore e ne è responsabile una intempestiva sezione dello sfintere La incontinenza resta il pericolo maggiore e ne è responsabile una intempestiva sezione dello sfintere durante la messa a piatto: bisogna quindi rigettare tutti quei metodi che deliberatamente sezionano lo sfintere.

31 Grazie della attenzione !


Scaricare ppt "Trattamento delle fistole perianali con setone Unit Trattamento delle fistole perianali con setone V. Romano Unit of General and Colo-rectal Surgery Villa."

Presentazioni simili


Annunci Google