La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

U.O. di Chirurgia Pediatrica Ospedale Dei Bambini Palermo 1 CORPI ESTRANEI ENDOBRONCHIALI Manlio Lo Cascio.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "U.O. di Chirurgia Pediatrica Ospedale Dei Bambini Palermo 1 CORPI ESTRANEI ENDOBRONCHIALI Manlio Lo Cascio."— Transcript della presentazione:

1 U.O. di Chirurgia Pediatrica Ospedale Dei Bambini Palermo 1 CORPI ESTRANEI ENDOBRONCHIALI Manlio Lo Cascio

2 U.O. di Chirurgia Pediatrica Ospedale Dei Bambini Palermo2 Da Manuale di Chirurgia delle Regioni – Paolo Lefert Ed. Vallardi 1894 Corpi stranieri ………. Quelli della laringe sono sempre fissi, i più voluminosi sopra la glottide, gli altri nello spazio sottoglottideo; quelli dei bronchi, più frequenti a destra, sono i più mobili, ma diventano talora immobili per la loro asprezza o pel gonfiore a cui vanno soggetti. Al momento dellarrivo del corpo straniero nelle vie aeree manifestasi un accesso di soffocazione con tosse convulsiva, cianosi e gonfiore della faccia, sporgenza degli occhi, affanno. (…omissis…) Il corpo straniero può subito essere emesso colla tosse o produrre la morte per soffocazione. Altre volte può essere tollerato senza fenomeni per qualche tempo ma in seguito determinare una pneumonite cronica, ulcerosa, con emottisi e gangrena polmonare. Può allora essere emesso dalle vie aeree con una vomica o da un ascesso della parete toracica. Si può cominciare tentando lespulsione del corpo straniero per le vie naturali, provocando la tosse, lo sternuto ed il vomito, mettendo la testa in posizione declive, percuotendo il torace; ma questi mezzi debbono essere prontamente abbandonati in caso di insuccesso. Lestrazione per le vie naturali con una pinza non può applicarsi che ai corpi stranieri sopraglottidei. Insomma lestrazione colla tracheotomia o colla laringotomia è il solo processo il cui esito sia certo.

3 U.O. di Chirurgia Pediatrica Ospedale Dei Bambini Palermo3 Linalazione di c.e. è ai primi posti della patologia accidentale del bambino. Rappresenta il 7 % degli incidenti mortali al di sotto dei 4 anni.

4 U.O. di Chirurgia Pediatrica Ospedale Dei Bambini Palermo4 Linalazione si può verificare a tutte le età. Il sesso maschile è il più colpito.

5 U.O. di Chirurgia Pediatrica Ospedale Dei Bambini Palermo5 Nel bambino i fattori predisponenti sono: Curiosità Difetto di masticazione Immaturità nella coordinazione fra deglutizione e masticazione Disattenzione dei genitori

6 U.O. di Chirurgia Pediatrica Ospedale Dei Bambini Palermo6 Fisiopatologia

7 U.O. di Chirurgia Pediatrica Ospedale Dei Bambini Palermo7 Fisiopatologia

8 U.O. di Chirurgia Pediatrica Ospedale Dei Bambini Palermo8 Fisiopatologia

9 U.O. di Chirurgia Pediatrica Ospedale Dei Bambini Palermo9 Fisiopatologia

10 U.O. di Chirurgia Pediatrica Ospedale Dei Bambini Palermo10 Tosse: elemento clinico fondamentale. Accurata ricerca anamnestica. Sintomatologia

11 U.O. di Chirurgia Pediatrica Ospedale Dei Bambini Palermo11 Sintomatologia

12 U.O. di Chirurgia Pediatrica Ospedale Dei Bambini Palermo12 Sintomatologia

13 U.O. di Chirurgia Pediatrica Ospedale Dei Bambini Palermo13 Il caso più frequente è, per fortuna, il c.e. che si incunea in un bronco. Sintomatologia

14 U.O. di Chirurgia Pediatrica Ospedale Dei Bambini Palermo14 Sintomatologia

15 U.O. di Chirurgia Pediatrica Ospedale Dei Bambini Palermo15 Sintomatologia TOSSE DISPNEA DIMINUZIONE DEL M.V. Presenti nel 50% dei casi dopo 24 ore

16 U.O. di Chirurgia Pediatrica Ospedale Dei Bambini Palermo16

17 U.O. di Chirurgia Pediatrica Ospedale Dei Bambini Palermo17 Passaggio da enfisema ad atelectasia. Sede della lesione a destra. Segni patognomonici:

18 U.O. di Chirurgia Pediatrica Ospedale Dei Bambini Palermo18 C.E. RADIOPACHI SPILLO GRAFFETTA PROIETTILINO

19 U.O. di Chirurgia Pediatrica Ospedale Dei Bambini Palermo19

20 U.O. di Chirurgia Pediatrica Ospedale Dei Bambini Palermo20

21 U.O. di Chirurgia Pediatrica Ospedale Dei Bambini Palermo21

22 U.O. di Chirurgia Pediatrica Ospedale Dei Bambini Palermo22 Dispnea Moderata Mobilizzare il meno possibile Trasferire in posizione assisa in un centro specializzato

23 U.O. di Chirurgia Pediatrica Ospedale Dei Bambini Palermo23

24 U.O. di Chirurgia Pediatrica Ospedale Dei Bambini Palermo24 Agli stimoli delle manovre endoscopiche lalbero respiratorio del bambino, dotato di iperreattività secretoria e motoria, reagisce con broncospasmi e bradiaritmie vagali fino, sia pur raramente, allarresto cardiaco.

25 U.O. di Chirurgia Pediatrica Ospedale Dei Bambini Palermo25 Endoscopia urgente C.E laringeo C.E. tracheale Dispnea grave Inalazione recente Atelettasia completa

26 U.O. di Chirurgia Pediatrica Ospedale Dei Bambini Palermo26 Broncoscopio rigido: Gold standard per lestrazione dei c.e. Ventilazione Grande varietà di pinze Possibilità di utilizzo di strumenti non dedicati Reperimento e mobilizzazione di c.e. inaccessibili. Possibilità di introduzione nel rigido.

27 U.O. di Chirurgia Pediatrica Ospedale Dei Bambini Palermo27

28 U.O. di Chirurgia Pediatrica Ospedale Dei Bambini Palermo28

29 U.O. di Chirurgia Pediatrica Ospedale Dei Bambini Palermo29

30 U.O. di Chirurgia Pediatrica Ospedale Dei Bambini Palermo30 Da una pubblicazione del 2004 sui corpi estranei endobronchiali si fa rilevare che in Turchia, nella regione del Mar Nero, principale produttrice di noccioline del mondo, linalazione di questi vegetali è considerata un problema sociale. Il periodo di maggiore incidenza, precisa la pubblicazione, è quello del raccolto (agosto- settembre) durante il quale le noccioline vengono sparse ad asciugare nelle strade e nei giardini e quindi facilmente raggiungibili dai bambini. La loro casistica in 10 anni è di 135 corpi estranei di cui 35 noccioline.

31 U.O. di Chirurgia Pediatrica Ospedale Dei Bambini Palermo31 Presso lUO di Chirurgia Pediatrica dellospedale dei bambini dal 1984 al 2004 sono state eseguite 412 broncoscopie delle quali 235 per inalazione di corpo estraneo. Maschi169 Femmine 66 Bronco dx130 Bilaterali 18 Trachea 15 Bronco sn 67 Trachea + bronchi 5 Restitutio ad integrum entro 48 ore nella maggioranza dei casi. Sono stati estratti per via broncoscopica tutti i c.e. identificati. Non è mai stato necessario ricorrere alla toracotomia.

32 U.O. di Chirurgia Pediatrica Ospedale Dei Bambini Palermo32 Natura dei corpi estranei Vegetali 160 Vegetali 160 Proiettilini29 Proiettilini29 Pastina19 Pastina19 Tappi di plastica4 Tappi di plastica4 Biscotti4 Biscotti4 Giocattolini3 Giocattolini3 Protesi metalliche2 Protesi metalliche2 Spina di pesce2 Spina di pesce2 Frammenti di conchiglie1 Frammenti di conchiglie1 Denti1 Denti1 Schegge di legno1 Schegge di legno1 Vite1 Vite1 Spillo1 Spillo1 Carta plastificata 1 Carta plastificata 1 Carne 1 Carne 1 Cotone idrofilo1 Cotone idrofilo1 Guscio di lumaca1 Guscio di lumaca1 Guscio di cozza1 Guscio di cozza1 Tappo di gomma piuma1 Tappo di gomma piuma1 Graffetta metallica1 Graffetta metallica1

33 U.O. di Chirurgia Pediatrica Ospedale Dei Bambini Palermo33

34 U.O. di Chirurgia Pediatrica Ospedale Dei Bambini Palermo34

35 U.O. di Chirurgia Pediatrica Ospedale Dei Bambini Palermo35

36 U.O. di Chirurgia Pediatrica Ospedale Dei Bambini Palermo36

37 U.O. di Chirurgia Pediatrica Ospedale Dei Bambini Palermo37

38 U.O. di Chirurgia Pediatrica Ospedale Dei Bambini Palermo38

39 U.O. di Chirurgia Pediatrica Ospedale Dei Bambini Palermo39 P.M. nato il 13/4/92 24/6/02 ricovero per versamento pleurico. Caso 3

40 U.O. di Chirurgia Pediatrica Ospedale Dei Bambini Palermo40 3/7/02 – incremento del versamento. Drenaggio toracico. Caso 3

41 U.O. di Chirurgia Pediatrica Ospedale Dei Bambini Palermo41 18/7/02 – Controllo dopo il drenaggio. Caso 3

42 U.O. di Chirurgia Pediatrica Ospedale Dei Bambini Palermo42 19/7/02 Rimozione del drenaggio e trasferimento in pediatria. Caso 3

43 U.O. di Chirurgia Pediatrica Ospedale Dei Bambini Palermo43 25/7/02 – Peggioramento clinico e dellobiettività toracica. TC: raccolta empiematosa con livello idroaereo e atelectasia del contiguo parenchima polmonare. Caso 3

44 U.O. di Chirurgia Pediatrica Ospedale Dei Bambini Palermo44 6/8/02 Toracoscopia trocar da 10 mm al 5° spazio sullascellare posteriore dx, ottica a visione laterale con canale operativo. Apertura e drenaggio di un ascesso polmonare. Scollamento di adesioni pleuroparietali. Caso 3

45 U.O. di Chirurgia Pediatrica Ospedale Dei Bambini Palermo45 6/8/02 Broncoscopia Reperimento ed estrazione di un proiettilino di plastica da un bronco segmentario del lobo inferiore del polmone destro. Caso 3

46 U.O. di Chirurgia Pediatrica Ospedale Dei Bambini Palermo46 Col senno di poi… il proiettilino si identifica tra le faccette articolari delle vertebre Caso 3

47 U.O. di Chirurgia Pediatrica Ospedale Dei Bambini Palermo47 6/8/02 Controllo postoperatorio. Caso 3

48 U.O. di Chirurgia Pediatrica Ospedale Dei Bambini Palermo48 12/8/02 Dimissione con prescrizione di fisioterapia respiratoria ambulatoriale. Caso 3

49 U.O. di Chirurgia Pediatrica Ospedale Dei Bambini Palermo49 P.F., mesi 18: dispnea, tosse, febbre, enfisema mediastinico. Ricoverato per bronchiolite Caso 4

50 U.O. di Chirurgia Pediatrica Ospedale Dei Bambini Palermo50 Dopo 2 giorni con un colpo di tosse espelle un frammento di nocciolina Dopo 2 giorni con un colpo di tosse espelle un frammento di nocciolina Broncoscopia: estrazione di alcuni frammenti di nocciolina Broncoscopia: estrazione di alcuni frammenti di nocciolina Caso 4

51 U.O. di Chirurgia Pediatrica Ospedale Dei Bambini Palermo51 Monito Il c.e. endobronchiale ha una sintomatologia insidiosa che rischia di farci fare la figura dei…


Scaricare ppt "U.O. di Chirurgia Pediatrica Ospedale Dei Bambini Palermo 1 CORPI ESTRANEI ENDOBRONCHIALI Manlio Lo Cascio."

Presentazioni simili


Annunci Google