La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

TRATTAMENTO DELLA STIPSI COLICA LA PROPOSTA DEL GINS : LA NEUROMODULAZIONE SACRALE Gabriele Naldini LE PATOLOGIE FUNZIONALI COLO-ANO-RETTALI Montecatini.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "TRATTAMENTO DELLA STIPSI COLICA LA PROPOSTA DEL GINS : LA NEUROMODULAZIONE SACRALE Gabriele Naldini LE PATOLOGIE FUNZIONALI COLO-ANO-RETTALI Montecatini."— Transcript della presentazione:

1 TRATTAMENTO DELLA STIPSI COLICA LA PROPOSTA DEL GINS : LA NEUROMODULAZIONE SACRALE Gabriele Naldini LE PATOLOGIE FUNZIONALI COLO-ANO-RETTALI Montecatini 28 Maggio 2005 Azienda Ospedaliera Universitaria Pisana U.O.Chirurgia Generale IV Direttore Dott.Mauro Rossi

2 : Eta: anni (22 – 82) Sesso: 82% Femmine Pregressa chirurgia pelvica: 53% Sede impianto: 90% S3 - 4% S4 Lato impianto: 41% SX - 36% DX - 13% Bilaterale Follow-up: mediana 12 mesi (min 2 – max 57) Espianti: 11/140 1 contro parere del sanitario visti i risultati riportati nel diario clinico 1 scomodità dello stimolatore durante il lavoro 1 dolore e decubito (tasca stimolatore) 1 malfunzionamento dellelettrodo 1 sposizionamento elettrodo (elettrodo a fissaggio fasciale) 2 inefficacia del trattamento 1 richiesto dal neurochirurgo 1 colectomia totale e ileo retto anastomosi 1 per esigenze dellortopedico e assenza di beneficio 1 esecuzione di risonanza per motivi ortopedici 140 pazienti POPOLAZIONE TOTALE Stipsi 24% Dolore 9% NA 3% Incontinenza fecale 63% Incontinenza e stipsi 1%

3 NEUROMODULAZIONE SACRALE SENSIBILITAANORETTALE MUSCOLIVOLONTARIMUSCOLIINVOLONTARI IPOTESI DI RAZIONALE TERAPEUTICO NEL TRATTAMENTO DELLA STIPSI COLICA La neuromodulazione sacrale, migliorando globalmente la performance rettale, stimola un feedback positivo sullattività motoria di tutto il colon Target stimolazione

4

5 Minimally Invasive Technique l Conscious sedation allowing for sensory feedback l Smaller incision and less muscle trauma l Reduced surgical time Advancement: InterStim ® Tined Lead

6

7 X-Ray to control the correct lead position A-P X-Ray Left S3 lead Lateral X-Ray Left S3 lead

8 Neurostimulator InterStim ® 3023 InterStim ® TWIN Lead 1 Lead 2 #0 #1 #2 #3 InterStim InterStim Twin

9 Short-term effects of sacral nerve stimulation for idiopathic slow transit constipation Malouf A. et al., World J. Surg. 26, , 2002 Otto pazienti di sesso femminile, età media 47 aa Durata della stipsi 31 aa (range 9-47) Frequenza media delle defecazioni 1 ogni 6 gg (da 1 ogni 2 gg ad 1 ogni 3 sett) Due su otto pazienti hanno risposto alla stimolazione Frequenza delle defecazioni: da 6 a 13 in 3 sett e da 1 a 9 in 3 sett NON variazioni del tempo di transito Riduzione della soglia di sensibilità : media 47 (10-110) ml vs 25 (10-30) ml STIPSI

10 Permanent sacral nerve stimulation for treatment of idiopathic constipation Kenefick N.J. et al., Br. J. Surg. 89, , 2002 Quattro pazienti di sesso femminile Follow up medio 9 mesi (range 1-16) Risultato del PNE test mantenuto in 3/4 pazienti Incremento della frequenza delle defecazioni Riduzione della difficoltà a scaricare Miglioramento dello score di Wexner e della QOL 1/2 pazienti hanno variato il tempo di transito Incremento della pressione basale ed in contrazione Riduzione della soglia di sensibilità, dellurgenza e del massimo volume tollerato STIPSI

11 p < SCALA WEXNER punti INERTIA COLI STIPSI 22 Pazienti Impiantati

12 MANOMETRIA p = n.s. p = 0.043p = n.s. mmHg ml STIPSI INERTIA COLI

13 STIPSI p = punti SF-36 p = n.s. p = p = n.s.

14 6 pz con impianto definitivo (su 6 primi tempi) Puntualizzazione clinica: 1.assenza di defecazione senza utilizzo di clisteri o lassativi osmotici 2.tentativo infruttuoso di riabilitazione 3.controllo clinico (E.R. + rettoscopia) di assenza di feci nel retto dopo almeno 1 settimana senza lassativi o clisteri 4.Assenza di sintomi o dati strumentali di ODS Casistica personale

15 Considerazioni sui risultati personali non supportabili da score Allultimo follow-up 5 pazienti presentano stimolo alla defecazione quotidiana e defecazione quotidiana (e presenza clinica di feci in ampolla) 1 paziente presenta risultati altalenanti In 2 pazienti ho causato sintomi minori da ostruita defecazione con conseguente stabilità o aumento del Wexner score

16 Osservazioni: Presenza di ciclicità dei risultati con un range dalla completa risoluzione della sintomatologia alla regressione fino quasi alla condizione baseline Fondamentale lausilio di eventuali riprogrammazioni per stabilizzazione o miglioramento dei risultati

17 Conclusione Gli attuali buoni risultati e le incoraggianti prospettive per il futuro ci forniscono unarma in più contro la stipsi e ci autorizzano a sperare che questa alternativa mini-invasiva diventi tappa costante prima di pensare ad eventuale chirurgia resettiva maggiore. Gli attuali buoni risultati e le incoraggianti prospettive per il futuro ci forniscono unarma in più contro la stipsi e ci autorizzano a sperare che questa alternativa mini-invasiva diventi tappa costante prima di pensare ad eventuale chirurgia resettiva maggiore.


Scaricare ppt "TRATTAMENTO DELLA STIPSI COLICA LA PROPOSTA DEL GINS : LA NEUROMODULAZIONE SACRALE Gabriele Naldini LE PATOLOGIE FUNZIONALI COLO-ANO-RETTALI Montecatini."

Presentazioni simili


Annunci Google