La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Gruppo di lavoro Mercato e-Content Roma, 23 gennaio 2009 23 gennaio 2009 Mercato e-Content GRUPPO DI LAVORO 1.Indagine AGCOM (scadenza 9 febbraio 2009)

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Gruppo di lavoro Mercato e-Content Roma, 23 gennaio 2009 23 gennaio 2009 Mercato e-Content GRUPPO DI LAVORO 1.Indagine AGCOM (scadenza 9 febbraio 2009)"— Transcript della presentazione:

1 Gruppo di lavoro Mercato e-Content Roma, 23 gennaio gennaio 2009 Mercato e-Content GRUPPO DI LAVORO 1.Indagine AGCOM (scadenza 9 febbraio 2009) 2.Co-regolamentazione (60 gg.)

2 Gruppo di lavoro Mercato e-Content Roma, 23 gennaio 2009 AGCOM 1. Premessa: –Il mercato dei contenuti con lavvento delle tecnologie digitali; –Tavolo di Lavoro Interassociativo tra Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici e Sistema Cultura Italia. I principali ambiti di intervento: i sistemi per contribuire al contrasto della pirateria on-line; l'ampliamento del mercato dei contenuti digitali 2. Il contesto tecnico-economico: –Valore del mercato: il mercato nel suo complesso a fine 2008 superera i 6 MLD (nel 2009 dovrebbe superare ampiamente i 7MLD ) con tassi di crescita del 20% allanno che confermano la vitalità di un settore INDAGINE CONOSCITIVA SUI PRODUTTORI DI CONTENUTI NEL SETTORE DELLE COMUNICAZIONI ELETTRONICHE

3 % 21 % 13% 11% 16 % 50 % 27 % 22 % 137 % 11% 10% 11 % 74 % 20 % 8% 47% RAPPORTO e-Content % 11% 12% 10 % 42 % 20 % 12% 36% 17 % 11% 17% 10 % 52 % 18 % 12% 30% (Milioni di )

4 Gruppo di lavoro Mercato e-Content Roma, 23 gennaio 2009 AGCOM 3. La filiera produttiva e la domanda di contenuti: –occorre cogliere da parte dellofferta le esigenze, anche di nicchia, sempre più diversificate della domanda che, grazie allinnovazione delle tecnologie dellinformazione e della comunicazione, può disporre dei contenuti nello spazio e nel tempo in maniera flessibile, grazie ai numerosi gradi di libertà possibili –forte prevalenza dei media tradizionali nella distribuzione del mercato dei contenuti sulle diverse piattaforme: la realizzazione delle infrastrutture di reti NGN, il progressivo completamento dei programmi di switch-off del digitale terrestre e il diffondersi della radio digitale, porteranno ad una ridistribuzione del mercato sulle piattaforme tecnologiche INDAGINE CONOSCITIVA SUI PRODUTTORI DI CONTENUTI NEL SETTORE DELLE COMUNICAZIONI ELETTRONICHE

5 I MEDIA IN ITALIA Valori % su totale popolazione >14 anni Fonte: CENSIS

6 Gruppo di lavoro Mercato e-Content Roma, 23 gennaio 2009 AGCOM 4. I driver per lo sviluppo del mercato –le potenzialità di crescita del mercato e-Content sono legate ad alcuni principali fattori che possono agevolarne lo sviluppo: lo sviluppo delle infrastrutture ladeguamento e la semplificazione della regolamentazione il sostegno agli operatori dellofferta le agevolazioni alla domanda –insieme ad essi vanno considerate alcune componenti abilitanti che daranno impulso al mercato: il Programma di transizione da qui al 2012 alla televisione digitale terrestre la realizzazione di reti di nuova generazione la diffusione dei PC connessi in banda larga e degli apparati innovativi multiuso e di facile utilizzazione sia nelle famiglie che presso le microimprese (professionisti, commercianti e artigiani) INDAGINE CONOSCITIVA SUI PRODUTTORI DI CONTENUTI NEL SETTORE DELLE COMUNICAZIONI ELETTRONICHE

7 Gruppo di lavoro Mercato e-Content Roma, 23 gennaio 2009 AGCOM 5. Le proposte per Imprese, Famiglie e Pubbliche Amministrazioni Occorre pervenire alla digitalizzazione dei rapporti tra i cittadini, le imprese e le Pubbliche Amministrazioni. –Per le imprese bisogna estendere il Programma Industria 2015 ad un 6° Progetto di Innovazione Industriale, dedicato allo sviluppo di servizi e applicazioni ICT –Per le famiglie occorre sviluppare le competenze ICT, dando priorità alla popolazione in età scolare. Appare importante superare il digital divide attraverso meccanismi di detassazione degli acquisti per le fasce più deboli della popolazione –Nel settore delle Pubbliche Amministrazioni centrali e locali, con priorità nei campi della sanità, della scuola e dei servizi ai cittadini, occorre procedere alla completa informatizzazione dei processi di front office e di back office, realizzando la completa digitalizzazione delle pratiche amministrative e consentendo lerogazione in rete di servizi e contenuti. A tal fine dovrà essere sostenuto e rafforzato il Piano e-gov 2012 del Ministro della pubblica amministrazione e linnovazione per il quale dovranno essere reperite tutte le risorse necessarie INDAGINE CONOSCITIVA SUI PRODUTTORI DI CONTENUTI NEL SETTORE DELLE COMUNICAZIONI ELETTRONICHE

8 Gruppo di lavoro Mercato e-Content Roma, 23 gennaio 2009 AGCOM 6. La tutela del diritto dautore e il contrasto alluso illegale dei contenuti –Un nodo molto importante da affrontare per lo sviluppo del mercato riguarda il download illegale di contenuti effettuato attraverso il file sharing e il peer to peer 7. Altre iniziative per lo sviluppo del mercato –La Borsa dei Contenuti Digitali: è il luogo virtuale in cui avviene lincontro tra domanda ed offerta per la compravendita di contenuti digitali, la cui gestione è affidata ad un Organismo ad hoc secondo criteri di neutralità e trasparenza –IVA agevolata: tra le politiche di stimolo al mercato vi è quella di agevolare fiscalmente i beni e i servizi del mercato medesimo. Nellambito della revisione della Direttiva IVA in sede Comunitaria, che dovrebbe rivedere lelenco dei beni e dei servizi ad aliquote IVA ridotte, andrebbero previsti anche i contenuti digitali –Tutela dei minori: Codici di autoregolamentazione INDAGINE CONOSCITIVA SUI PRODUTTORI DI CONTENUTI NEL SETTORE DELLE COMUNICAZIONI ELETTRONICHE

9 e-CONTEX è un Orgamo cui è affidata le gestione del mercato e-Content secondo criteri di neutralità e trasparenza e-CONTEX è un Organismo cui è affidata le gestione del mercato e-Content secondo criteri di neutralità e trasparenza Con lobiettivo di stimolare la concorrenza nelle attività di produzione e vendita dei contenuti digitali attraverso il marketplace elettronico e-Content Exchange Consente ai produttori, ai consumatori e agli operatori interessati di stipulare contratti di acquisto e vendita di contenuti digitali audio, video, editoriali e multimediali attraverso la piattaforma telematica alla quale connettersi via Internet con procedure certificate (con firma digitale) per la conclusione on-line di contratti di acquisto e vendita I contratti vengono conclusi selezionando le offerte in ordine di merito economico (cioè in ordine di prezzo di vendita crescente e in ordine di prezzo di acquisto decrescente), in modo da garantire il soddisfacimento al minimo costo della domanda espressa dagli acquirenti I soggetti ammessi al marketplace (secondo opportune regole e con adeguate garanzie) possono operare sia lato offerta che lato domanda e possono modificare i loro programmi in esito alle contrattazioni presentando, in una fase di aggiustamento ulteriori offerte di vendita o di acquisto. e-CONTEX non funziona quindi come una borsa a contrattazione continua, ma è piuttosto assimilabile ad un sistema dasta e-CONTEX

10 Gruppo di lavoro Mercato e-Content Roma, 23 gennaio 2009 Co- regolamentazione per il cotrasto al download illegale di contenuti digitali Comitato per il contrasto alla pirateria della PCM Codice di autoregolamentazione Linee guida Protocollo dintesa –Solo aumentando la disponibilità di contenuti fruibili si riuscirà a contrastare il fenomeno del file sharing illegale e dare unulteriore spinta al mercato delle-Content –Tra le proposte da considerare e sperimentare vi è quella di un modello di notice, post and right (NPR) che potrebbe prevedere, nei casi di comportamenti impropri, una prima notifica direttamente dal titolare dei diritti al fornitore di connettività ed una seconda da questi allutente che può a sua volta, a seguito di questa segnalazione, ravvedersi correggendo i predetti comportamenti –Ruolo importante svolto dalle azioni di sensibilizzazione e formazione portate avanti anche insieme alla Presidenza del Consiglio dei Ministri e al mondo della Scuola


Scaricare ppt "Gruppo di lavoro Mercato e-Content Roma, 23 gennaio 2009 23 gennaio 2009 Mercato e-Content GRUPPO DI LAVORO 1.Indagine AGCOM (scadenza 9 febbraio 2009)"

Presentazioni simili


Annunci Google