La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LUOMO E CIÒ CHE MANGIA. Il cibo assicura allorganismo ciò che gli serve per vivere: principi nutritivi energia.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LUOMO E CIÒ CHE MANGIA. Il cibo assicura allorganismo ciò che gli serve per vivere: principi nutritivi energia."— Transcript della presentazione:

1 LUOMO E CIÒ CHE MANGIA

2 Il cibo assicura allorganismo ciò che gli serve per vivere: principi nutritivi energia

3 I principi nutritivi contenuti negli alimenti: PROTEINE CARBOIDRATI LIPIDI VITAMINE SALI MINERALI

4 3) REGOLANO I PROCESSI BIOLOGICI Agiscono essenzialmente in 3 modi: 1.APPORTANO MATERIALI PER LA COSTRUZIONE ED IL MANTENIMENTO DEI TESSUTI 2)FORNISCONO ENERGIA (carburante)

5 I CARBOIDRATI O ZUCCHERI Sono i principi nutritivi contenuti nella pasta, riso, pane, legumi, patate, frutta, dolci

6 Il loro compito è fornire energia pronta, di rapida utilizzazione, che serve allorganismo per compiere tutte le attività. In una dieta bilanciata il fabbisogno dei carboidrati corrisponde a circa il 55-65% delle calorie complessive giornaliere.

7 Una particolare attenzione al tipo di carboidrati, infatti solo una piccola quota ci verrà fornita dagli zuccheri semplici, e cioè dai dolci; la maggior parte deve provenire dagli zuccheri complessi, e cioè dai farinacei: pane, pasta, riso, legumi, patate. Tutti questi carboidrati, rispetto agli zuccheri semplici presenti nei dolci, impiegano più tempo ad essere digeriti e distribuiscono il loro effetto in maniera più regolare senza picchi eccessivi.

8 Se consumati in eccesso, gli zuccheri vengono trasformati in grassi che si depositano nel tessuto adiposo Il loro abuso, oltre che obesità, può determinare linsorgenza di disfunzioni ormonali: diabete tipo 2 malattie cardiovascolari.

9 Per questo diventa molto importante una opportuna e sollecita igiene orale, specie dopo il consumo di prodotti con alto tenore di zucchero e che tendono ad aderire alla superficie dei denti. Gli zuccheri, inoltre, concorrono alla formazione della carie dentaria.

10 I Grassi Saturi si presentano solidi, densi, sono difficili da digerire, si trovano nella carne, nel lardo, nella margarina, nel burro, nei formaggi grassi. LIPIDI grassi saturigrassi insaturi

11 I grassi insaturi sono liquidi e più digeribili, sono contenuti: nell olio doliva, nell olio di semi di girasole, mais, soia, ecc.

12 Le funzioni svolte da questi nutrienti sono molteplici: costituiscono una scorta di energia, che interviene, successivamente, quando i carboidrati stanno per esaurirsi apportano acidi grassi essenziali (acido linoleico e linolenico) trasportano vitamine liposolubili funzionano da isolanti termici proteggono gli organi interni

13 In una dieta equilibrata la percentuale totale dei lipidi deve essere compresa tra il 20-30% del fabbisogno giornaliero. Per i neonati ed i bambini piccoli, invece, la quota di grassi alimentari deve essere più elevata, fino a rappresentare il 40% circa delle calorie totali. GRASSI

14 Anche per i lipidi ci saranno alcuni alimenti da privilegiare, e cioè quelli che apportano grassi insaturi (olio oliva, olio semi). Essi, addirittura, aumentano nel sangue, i livelli di colesterolo HDL, cioè di quella frazione buona, che rimuove il colesterolo dalle arterie. Questi grassi vegetali, definiti insaturi, non innalzano il livello di colesterolo LDL, quello cioè, che depositandosi nelle arterie provoca linsorgenza di fenomeni di tipo aterosclerotico.

15 I Grassi Saturi, al contrario, oltre ad essere causa di problemi digestivi, determinano aumento del tasso di colesterolo LDL e di trigliceridi, responsabili di gravi patologie cardiovascolari. Bisogna inoltre ricordare che gli olii di oliva e di semi, per quanto digeribili, se cotti o fritti diventano poco digeribili e molto pericolosi.

16 LE PROTEINE Sono i principi nutritivi contenuti nella carne, nel pesce, nel latte, nelle uova, e in tutti alimenti di origine animale.

17 E, contrariamente a quanto creduto da molti, anche alcuni alimenti di origine vegetale contengono proteine: Dalla loro combinazione avremo a disposizione lintero patrimonio proteico. legumi cereali

18 Le proteine servono a costruire e riparare il corpo. Sono quindi materiali da costruzione Sono i componenti fondamentali del corpo umano. Formano i tessuti, i muscoli, le ossa, i capelli, la pelle, gli organi interni, gli ormoni, gli enzimi, ecc. Facilmente intuibile, quindi, la loro importanza, nellalimentazione, durante le fasi della crescita.

19 non esagerare con le diete iperproteiche perché leccesso di proteine è causa di spiacevoli conseguenze, soprattutto a livello renale, con aumento dei livelli di azoto nel sangue. La quantità di proteine nella dieta deve aggirarsi intorno al 15% del fabbisogno calorico giornaliero. Attenzione !

20 LE VITAMINE Sono sostanze organiche prive di valore energetico, ma con compiti essenziali nei riguardi del metabolismo. Le vitamine si dividono in 2 grandi gruppi: Vitamine idrosolubili ( gruppo B e C) Vitamine liposolubili (A – D – E – K) Mentre le vitamine idrosolubili, essendo solubili in acqua, non si accumulano nellorganismo anche se introdotte in grosse quantità, le vitamine liposolubili possono accumularsi nel fegato, e quindi, se assunte in quantità eccessive, provocare gravi danni alla salute.

21 Ogni vitamina svolge unazione specifica. La VITAMINA C: è un antiossidante potenzia le difese immunitarie favorisce lassorbimento di ferro favorisce la deposizione di calcio e fosforo blocca la formazione delle nitrosamine cancerogene

22 Vit. C ciliegie kiwi fragole melone agrumi ananas ortaggi

23 La vitamina C limita i danni da nicotina nei fumatori 1 arancia al giorno assicura al nostro organismo il fabbisogno giornaliero che è di circa 50 mg

24 La sua carenza, in passato,ha determinato lo scorbuto, malattia caratterizzata da deformazioni ossee, perdita dei denti, emorragie, ecc.

25 VITAMINA K: essenziale per la coagulazione del sangue Cavoli, carote, spinaci, pomodori, piselli, broccoli, fegato

26 VITAMINA A importante per la formazione ed il mantenimento di epiteli, ossa e denti; per la vista. Vegetali gialli e verdi, latte e derivati, uova, fegato

27 VITAMINA D Essenziale per la normale crescita e solidità delle ossa Latte, tuorlo, fegato, salmone, merluzzo, sgombro, tonno

28 Il rachitismo, è una malattia dovuta alla carenza di vitamina D che impedisce lo sviluppo ed il consolidamento del tessuto osseo. Colpisce, soprattutto i bambini nell età della crescita.

29 VITAMINA E Antiossidante lipidico Germe di grano, cereali integrali, uova, olii vegetali. olio

30 La carenza di vitamine, in genere, determina delle malattie chiamate avitaminosi Le cause Le cause: eccessivo utilizzo cibi conservati con metodo industriale cottura eliminazione acqua di cottura lavaggi ripetuti insufficiente apporto in alcune condizioni fisiologiche

31 Attenzione: nelle ragazze, con la comparsa delle mestruazioni, il fabbisogno in ferro aumenta Come le vitamine, anche i sali minerali, pur non fornendo energia, rappresentano una piccola miniera senza la quale il nostro organismo non potrebbe sopravvivere. I SALI MINERALI Ferro Ferro: senza di esso i globuli rossi del sangue non potrebbero trasportare ossigeno. Sorgenti: legumi secchi tuorlo duovo carne e pesce spinaci frutta secca

32 calcio calcio oltre ad essere importante per laccrescimento ed il rafforzamento delle ossa e dei denti, da ciò limportanza nella dieta dei bambini, consente la coagulazione del sangue, la contrazione dei muscoli, il battito del cuore Sorgenti: latte e derivati acqua potabile

33 sodio e potassio sodio e potassio permettono la trasmissione di segnali elettrici attraverso i nervi, mandando messaggi a tutto il corpo. fluoro fluoro è responsabile della salute dei denti. Sorgenti: sale cucina frutta fresca ortaggi prodotti pesca Sorgenti: the prodotti pesca

34 Selenio Selenio, definito elemento antiinvecchiamento, contribuisce a proteggere le nostre cellule dai radicali liberi che si vanno formando a seguito di inquinamento atmosferico, fumo, radiazioni solari, farmaci, ecc. e che sono responsabili di invecchiamento precoce, aterosclerosi e tumori. Sorgenti: prodotti pesca carne riso granaglie

35 protegge dal rischio di tumore al colon LA FIBRA ALIMENTARE svolge importanti funzioni: contribuisce a mantenere il senso di sazietà regola la funzione intestinale diminuisce lassorbimento di zuccheri e colesterolo, riducendo pertanto il rischio di insorgenza di diabete e malattie cardiovascolari

36 Viene raccomandata una assunzione giornaliera di 30 gr. di fibra E contenuta nella frutta, nei legumi, nei cereali poco raffinati, coè integrali.

37 LACQUA E un costituente fondamentale dellorganismo umano; non fornisce energia, ma ha compiti fondamentali: aiuta a mantenere costante la temperatura corporea scioglie i principi nutritivi e li trasporta alle cellule dei tessuti aiuta ad eliminare le sostanze di scarto che si accumulano nel corpo partecipa a tutte le reazioni vitali fornisce sali minerali migliora il transito intestinale è una alleata insostituibile nel corso di diete ipocaloriche protegge dallosteoporosi (soprattutto quella ricca di calcio)

38 Senzacqua la sopravvivenza dura pochissimi giorni, proprio perché vengono bloccate tutte quelle reazioni chimiche che sono alla base della vita. Il fabbisogno giornaliera varia in relazione a diversi fattori. LOMS raccomanda il consumo di 1,5 litri di acqua al giorno.

39 Linsufficiente apporto dacqua porta a : sintomi di affaticamento renale possibile formazione di calcoli renali disidratazione secchezza della pelle torpore

40 Non tutte sono uguali In base al differente quantitativo di residuo fisso (quantità sali) le acque vengono differenziate in: 1.minimamente mineralizzate (inf.50 mg/litro) 2.oligominerali (fino 500 mg/litro) 3.minerali (500 – 1500 mg/litro) 4.ricche di sali (sup.1500 mg/litro) In commercio ci sono circa 260 acque minerali: per sceglire quella adatta ai propri bisogni è importante saper leggere letichetta.

41 Nel caso di specifiche carenze di minerali, e quindi a scopo terapeutico, possono essere consigliate acque minerali ricche di particolari sostanze. BICARBONATO-CALCICHE FLUORURATE MAGNESIACE FERRUGINOSE Nelluso quotidiano viene consigliato lutilizzo di acque oligominerali, che in virtù dei pochi sali disciolti, favoriscono la diuresi.

42 Quale acqua bere? Ovviamente, lacqua gassata va sconsigliata a chi ha problemi di aerofagia, gonfiori addominali, ernie iatali, ecc. Liscia, effervescente, gassata? Vanno bene tutte! (controllando sempre letichetta)

43 Gli Italiani consumano giornalmente più sale di quello che fisiologicamente è necessario. Questo consumo eccessivo non è esente da rischi: elevati quantitativi di cloruro di sodio, infatti possono favorire linsorgenza dell ipertensione arteriosa, soprattutto nei soggetti predisposti. IL SALE : meglio non eccedere

44 Ridurre la quantità di sale che si consuma giornalmente non è difficile, soprattutto se la riduzione avviene gradualmente. Nelluso domestico preferire il sale iodato, serve a combattere la carenza di iodio e quindi le disfunzioni tiroidee (gozzo).

45 BEVANDE ALCOLICHE ? Il corpo umano è in grado di far fronte senza danni allassunzione di etanolo, solo a patto che questo non superi certe quantità. Si, ma con moderazione !

46 Labuso di alcool inoltre può creare problemi di dipendenza e di tossicità, con gravi complicanze morbose. Letanolo, infatti, nel nostro organismo è metabolizzato quasi esclusivamente nel fegato, a ritmi molto sostenuti. Un solo bicchiere di vino impegna il fegato in un lavoro di circa 2 ore.

47 alcoliche Quindi consumare bevande alcoliche con moderazione, preferibilmente durante i pasti principali, dando preferenza a quelli a basso tenore alcolico, come vino e birra.

48 Il vino può avere effetti positivi sulla nostra salute purchè ci si limiti ad assumerne modeste quantità..... aumenta i valori di colesterolo HDL, questi, a sua volta, ostacola la deposizione di colesterolo (cattivo) nelle pareti delle arterie, riducendo il rischio di cardiopatie coronariche ed aterosclerosi in genere. Un pò di vino....

49 va evitata in alcune fasi della vita fase evolutiva gravidanza Lassunzione di alcool... va ridotta nellanziano... perchè sono ridotti i sistemi di metabolizzazione

50 - Lo sviluppo delleconomia - i contatti con altre culture - la diffusione della pubblicità hanno spostato linteresse del consumatore dalla necessità al desiderio, proponendo modelli di vita e prodotti basati su scelte qualitative e quantitative spesso non adatte a mantenere un discreto stato di salute. Negli ultimi decenni le nostre abitudini alimentari sono profondamente cambiate.

51 Una corretta informazione sarà in grado di apportare dei cambiamenti alle nostre abitudini alimentari e farci capire che in fondo, il tradizionale modello mediterraneo è uno dei più efficaci (forse lunico) per la salvaguardia della nostra salute.

52 55 – 60% carboidrati 15 % proteine % grassi

53

54

55

56

57 Pesce

58 Olio extravergine doliva Conditi rigorosamente con...

59 LALIMENTAZIONE NELLA FASE DELLA CRESCITA Nella fase dellaccrescimento corporeo e cioè tra gli 11 e i 15 anni per le ragazze e tra i 13 e i 16 anni per i ragazzi, cè una richiesta elevatissima di determinati nutrienti. Ma proprio in questa fase è facile commettere errori alimentari che spesso, a distanza di tempo, possono portare a conseguenze non trascurabili

60 la pubblicità, spesso ingannevole e poco seria la predisposizione dei ragazzi a recepire tali messaggi la disponibilità dei genitori ad assecondarli, a volte per mancanza di tempo porta allutilizzo, molto discutibile, di merendine e spuntini vari, altamente calorici e di scarso valore nutritivo. (Cibi a base di nocciolame, patatine, cioccolata, ecc.)

61 3. consumare cibi ricchi di: - proteine di evb - calcio, ferro - vitamina A, C, D Le regole da seguire: 1. fare un abbondante colazione 2. alimentarsi in maniera variata

62 COLAZIONE Deve essere considerata uno dei tre pasti principali da consumare giornalmente. La colazione è utile per mantenere una mente efficiente: studi recenti hanno confermato che i bambini che hanno fatto colazione ottengono, nei test, risultati migliori, rispetto ai bambini a digiuno. Leffetto è dovuto allaumento di glucosio nel sangue; questo, a sua volta, provoca nel cervello un aumento dell acetilcolina, sostanza coinvolta nei processi della memoria.

63 ... e ancora una buona colazione ci da la possibilità di controllare il peso in quanto: b) il digiuno provoca una risposta insulinica maggiore e di conseguenza, un aumentato immagazzinamento di grassi. a)si arriva meno affamati al pasto successivo che, diversamente, viene affrontato con voracità,

64 ALIMENTARSI IN MANIERA VARIATA Evitare, quindi, le diete monotone

65 CONSUMARE CIBI RICCHI DI PROTEINE DI EVB E DI CALCIO Alimenti necessari alla crescita del corpo e al raggiungere della maggiore densità ossea possibile. PESCE LATTE CARNE UOVA FORMAGGI

66 IL LATTE : alimento completo fornisce tutte le sostanze necessarie alla fase di intenso accrescimento, che segue la nascita. Nei primi 5 mesi di vita questo alimento consente al neonato di raddoppiare il proprio peso corporeo. Il latte costituisce un importante fonte di proteine e di calcio.

67 7 Kg. di spaghetti Un litro di latte contiene la stessa quantità di calcio di: 47 uova 12 Kg. di patatine 11 Kg. di carne

68 Il fabbisogno giornaliero di latte varia a seconda delletà e delle condizioni fisiologiche. Normalmente sono sufficienti: ¼ di litro per gli adulti ½ litro per i bambini e gli adolescenti. A volte si manifestano problemi di intolleranza nei confronti di alcuni componenti del latte (lattosio, proteine, ecc.). Generalmente si tratta di una forma di allergia abbastanza comune nei bambini, ma che spesso regredisce verso il secondo o terzo anno di vita. In questi casi si può ricorrere al latte delattosato o yogurt.

69 Se si usa latte a lunga conservazione è preferibile quello UHT: con questo tipo di trattamento il latte mantiene un buon valore nutritivo.. UHT

70 CONSUMARE CIBI RICCHI DI FERRO L anemia dovuta a carenza di ferro (sideropenica) è una delle malattie più diffuse tra gli adolescenti. Con lincremento del volume del sangue e della massa muscolare, aumenta il fabbisogno di ferro, indispensabile per produrre emoglobina e mioglobina; sostanze presenti rispettivamente nel sangue e nel muscolo. Nelle ragazze, linizio delle mestruazioni (e quindi le ricorrenti emorragie) porta ad una maggiore necessità di ferro.

71 Pertanto è necessario incrementare il consumo di alimenti ricchi di ferro: pesce carni magre legumi vegetali di colore verde scuro cereali arricchiti di Fe + noci

72 CONSUMARE CIBI RICCHI DI VITAMINA A - C Quindi tanta verdura e frutta; ottimi anche i succhi di frutta freschi, i frullati.

73 Una corretta alimentazione può prevenire diverse malattie: grassi saturi = < cardiopatie ischemiche assunzione di sodio = < malattie cerebrovascolari assunzione di zucchero = < diabete, < obesità, < carie assunzione di proteine animali = < tumori assunzione di ferro, folati, vit. B12 = < anemie < ipertensione arteriosa

74 Anche una regolare attività fisica previene molte patologie: obesità diabete disturbi cardiocircolatori ipercolesterolemia ipertensione art. osteoporosi atrofia muscolare

75 Abituiamoci a leggere, nelle etichette alimentari, le Kcal. SONO IMPORTANTI ANCHE LE CALORIE Oltre a scegliere ed a ripartire in maniera adeguata i nutrienti, è molto importante anche non eccedere con lapporto calorico. Una persona di bassa statura, minuta, con una vita sedentaria, potrebbe avere bisogno di circa 2000 Kcal. Una persona molto alta, muscolosa, che pratica molto sport, potrebbe aver bisogno di circa 3000 Kcal. Se ingeriamo più calorie di quante ne consumiamo il peso aumenta, quindi è importante prestare particolare attenzione alle calorie contenute nei cibi che ingeriamo giornalmente.

76 In questo modo sceglieremo tra i prodotti che contengono meno calorie e meno grassi, prestando particolare attenzione alleventuale presenza di grassi idrogenati, vere bombe di grassi saturi. Un sacchetto di patatine e un tramezzino ricco di maionese, sono la merenda preferita dai ragazzi e anche da molti adulti: Tutti i giorni no ! Ogni tanto si ! Per evitare di acquistare prodotti contenenti grassi nascosti, abituiamoci a leggere le etichette sulle confezioni alimentari. INFORMAZIONI NUTRIZIONALI: Val. energetico 660 Kcal Proteine 4,2 g Carboidrati 2,2 g Grassi 70,0 g


Scaricare ppt "LUOMO E CIÒ CHE MANGIA. Il cibo assicura allorganismo ciò che gli serve per vivere: principi nutritivi energia."

Presentazioni simili


Annunci Google