La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

TRAUMI ADDOMINALI. APERTI(Ferite) CHIUSI(Contusioni) Traumi Addominali.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "TRAUMI ADDOMINALI. APERTI(Ferite) CHIUSI(Contusioni) Traumi Addominali."— Transcript della presentazione:

1 TRAUMI ADDOMINALI

2 APERTI(Ferite) CHIUSI(Contusioni) Traumi Addominali

3 APERTI PENETRANTI PARIETALI

4

5

6

7

8

9

10 CHIUSI PARIETALI VISCERALI PARENCHIMI E STRUTTURE VASCOLARI PARENCHIMI E STRUTTURE VASCOLARI milza, fegato, reni, pancreas, mesi, grossi vasi, surreni, utero e annessi ORGANI CAVI ORGANI CAVI gastroenterico, VBE, vie urinarie, dotto toracico EMATOMI DELLA PARETE EMATOMI DELLA PARETE Lesione vasi epigastrici

11 Traumi Addominali CHIUSI Meccanismo Patogenetico REPENTINE ACCELERAZIONI O DECELERAZIONI (incidenti stradali e sul lavoro, precipitazione)

12 Traumi Addominali CHIUSI ORGANI PARENCHIMATOSI (milza, fegato, reni, pancreas, surreni) STRUTTURE VASCOLARI (mesi, riflessioni peritoneali con vasi) EMOPERITONEO EMORRAGIA RETROPERITONEALE

13

14 Traumi Addominali CHIUSI ORGANI CAVI (stomaco, intestino, vie biliari, vie urinarie, dotto toracico) PERITONITE FLEMMONE RETROPERITONEALE

15 SINDROME EMORRAGICA N.B.: Sintomatologia modesta e/o sfumata possibili EMORRAGIE TARDIVE calo Hb e Hct calo Hb e Hct polso piccolo e frequente polso piccolo e frequente calo P.A. calo P.A. pallore pallore polipnea polipnea dolore addominale dolore addominale Traumi Addominali

16 SINDROME PERFORATIVA N.B.: Cedimento di aree ischemiche possibili PERFORAZIONI TARDIVE dolore addominale diffuso dolore addominale diffuso segno di Blumberg segno di Blumberg leucocitosi leucocitosi ileo dinamico ileo dinamico DOPO ORE: Peritonite con shock settico (polso frequente, ipotensione, febbre, disidratazione, MOF) sino allexitus Traumi Addominali

17 DIAGNOSI (1) Traumi Addominali Agevole con sintomatologia eclatante ECOGRAFIA ECOGRAFIA Rottura di milza, fegato, rene; versamenti liberi endoperitoneali di discreta entità: sangue, bile, urina, succo pancreatico UTILE PER MONITORAGGIO TOMOGRAFIA COMPUTERIZZATA (TC) TOMOGRAFIA COMPUTERIZZATA (TC) Lesioni parenchimatose, raccolte liquide endoperitoneali, ematomi perirenali RX ADDOME + RX TORACE RX ADDOME + RX TORACE Livelli i.a., pneumoperitoneo, erniazione in torace di visceri addominali, fratture vertebrali, costali e di bacino

18 Traumi Addominali DIAGNOSI (2) Traumi Addominali Agevole con sintomatologia eclatante ARTERIOGRAFIA ARTERIOGRAFIA Lesioni vascolari; possibilità di embolizzazione LAPAROSCOPIA LAPAROSCOPIA Può essere anche terapeutica; CONTROINDICAZIONI: pregresse laparotomie e peritoniti, cardiopatie, sospetto di ernia diaframmatica LAPAROTOMIA ESPLORATIVA LAPAROTOMIA ESPLORATIVA Quasi sempre curativa; evita le sindromi in 2 tempi; completa esplorazione di tutte le strutture addominali (spesso lesioni multiple). DEVE ESSERE AMPIA

19 LESIONI PREVALENTEMENTE EMORRAGICHE SEDE: milza, fegato, reni, pancreas, mesi, grossi vasi addominali, surreni, utero e annessi EMORRAGIA entità varia (lieve-irrefrenabile) entità varia (lieve-irrefrenabile) sede (intra e/o extraperitoneale) sede (intra e/o extraperitoneale) condizioni predisponenti ed aggravanti (diatesi emorragica) condizioni predisponenti ed aggravanti (diatesi emorragica) Traumi Addominali Da organi parenchimatosi o strutture portanti (raro: grossi vasi retroperitoneali o vasi parietali di organi cavi)

20 Traumi Addominali MILZA Traumi emitorace inferiore sinistro o ipocondrio sinistro (spesso associati a fratture delle ultime coste) Condizioni predisponenti o aggravanti: SPLENOMEGALIA (leucemia, fibrocongestizia, malarica, mononucleosica, etc.)

21 Traumi Addominali MILZA TIPI DI LESIONE EMATOMA EMATOMA (da piccolo, sottocapsulare a voluminoso, intrasplenico) LACERAZIONE CAPSULARE LACERAZIONE CAPSULARE LACERAZIONE CAPSULO-PARENCHIMALE LACERAZIONE CAPSULO-PARENCHIMALE DISTACCO FRAMMENTI DISTACCO FRAMMENTI AVULSIONE DAL PEDUNCOLO AVULSIONE DAL PEDUNCOLO

22

23 Traumi Addominali - Milza DIAGNOSI Traumi Addominali CLINICA CLINICA Rottura sottocapsulare Rottura sottocapsulare Rottura completa Rottura completa (talora in 2 tempi) STRUMENTALE STRUMENTALE Laboratorio Laboratorio Ecografia Ecografia TC TC Angiografia Angiografia Laparoscopia Laparoscopia

24 ROTTURA IN 2 TEMPI ematoma parenchimale -> distensione capsulare -> lacerazione capsulare ematoma parenchimale -> distensione capsulare -> lacerazione capsulare Traumi Addominali MILZA ripresa emorragia precedentemente arrestata per spasmo vasale, ipotensione, trombosi ripresa emorragia precedentemente arrestata per spasmo vasale, ipotensione, trombosi rottura ematoma intrasplenico rottura ematoma intrasplenico

25 Traumi Addominali - Milza TRATTAMENTO Traumi Addominali MEDICO MEDICO Monitoraggio clinico, laboratoristico, strumentale Monitoraggio clinico, laboratoristico, strumentale Supporto emodinamico Supporto emodinamico Farmaci coagulanti Farmaci coagulanti CHIRURGICO CHIRURGICO Conservativo (?) Conservativo (?) Splenectomia Splenectomia

26 Traumi Addominali FEGATO Traumi emitorace inferiore destro o ipocondrio destro (spesso associati a fratture delle ultime coste e lesioni renali) Più spesso interessato: EMIFEGATO DESTRO Condizioni predisponenti : epatomegalie in genere, epatiti, cirrosi

27 Traumi Addominali FEGATO TIPI DI LESIONE CONTUSIONE SOTTOCAPSULARE CONTUSIONE SOTTOCAPSULARE Ematoma sottoglissoniano CONTUSIONE CAPSULO-PARENCHIMALE CONTUSIONE CAPSULO-PARENCHIMALEEmoperitoneo CONTUSIONE PARENCHIMALE CONTUSIONE PARENCHIMALE Porzione di organo necrotico-emorragico +/- emobilia

28 Traumi Addominali FEGATO CLASSIFICAZIONE DELLE LESIONI EPATICHE BENIGNE (70%) BENIGNE (70%) Ematomi sottocapsulari con diametro < 10 cm Ematomi sottocapsulari con diametro < 10 cm Rotture capsulo-parenchimali profonde < 3 cm Rotture capsulo-parenchimali profonde < 3 cm MODERATE (20%) MODERATE (20%) Ematomi sottocapsulari con diametro > 10 cm Ematomi sottocapsulari con diametro > 10 cm Rotture capsulo-parenchimali profonde > 3 cm Rotture capsulo-parenchimali profonde > 3 cm GRAVI (10%) GRAVI (10%) Distruzione di un settore epatico Distruzione di un settore epatico Ematoma centrale massivo Ematoma centrale massivo Lesioni vena cava inferiore retroepatica Lesioni vena cava inferiore retroepatica Grosse lesioni vene sovraepatiche Grosse lesioni vene sovraepatiche Rottura peduncolo epatico (ECCEZIONALE!) Rottura peduncolo epatico (ECCEZIONALE!)

29

30 Traumi Addominali - Fegato DIAGNOSI Traumi Addominali CLINICA CLINICA Sindrome emorragica Sindrome emorragica (discreta -> gravissima) Emo-coleperitoneo Emo-coleperitoneo (se infezione -> ascessi subfrenici) Emobilia traumatica Emobilia traumatica (asintomatica -> anemia gravissima) IMAGING IMAGING Ecografia Ecografia TC TC Angio-TC Angio-TC (lesioni benigne- moderate) Laparoscopia Laparoscopia

31 Traumi Addominali - Fegato TRATTAMENTO Traumi Addominali MEDICO MEDICO Monitoraggio clinico, laboratoristico, strumentale Monitoraggio clinico, laboratoristico, strumentale Supporto emodinamico Supporto emodinamico Farmaci coagulanti Farmaci coagulanti CHIRURGICO CHIRURGICO Packing Packing Sutura emostatica Sutura emostatica Resezioni epatiche Resezioni epatiche Trattamento lesioni vascolari Trattamento lesioni vascolari

32 Traumi Addominali RENE Schiacciamento contro un piano rigido (colonna vertebrale, ultime coste), stiramento, flessione, scoppio Condizioni predisponenti o aggravanti: idronefrosi, pionefrosi, cisti e/o pseudocisti, litiasi

33 Traumi Addominali RENE TIPI DI LESIONE (Classificazione di Selli): EMATOMI SOTTOCAPSULARI EMATOMI SOTTOCAPSULARI incostante ematuria senza coaguli incostante ematuria senza coaguli LACERAZIONE PARENCHIMALE LACERAZIONE PARENCHIMALE ematuria senza coaguli ematuria senza coaguli LACERAZIONE PARENCHIMA E ROTTURA CAPSULA LACERAZIONE PARENCHIMA E ROTTURA CAPSULA ematoma perirenale ed ematuria senza coaguli ematoma perirenale ed ematuria senza coaguli LACERAZIONE PARENCHIMA E CAVITA RENALI ematuria con coaguli LACERAZIONE PARENCHIMA, CAPSULA E CAVITA RENALI ematoma perirenale, ematuria con coaguli (LESIONE TRANSCAPSULARE COMPLETA) STRAPPAMENTO RENALE ematoma perirenale, anemia gravissima

34 Traumi Addominali - Rene DIAGNOSI Traumi Addominali CLINICA CLINICA Ematuria Ematuria STRUMENTALE STRUMENTALE Ecografia Ecografia TC TC RMN RMN Urografia Urografia Arteriografia Arteriografia Rx Addome Diretto Rx Addome Diretto Laparoscopia Laparoscopia

35 Traumi Addominali - Rene TRATTAMENTO Traumi Addominali MEDICO MEDICO Monitoraggio clinico, laboratoristico Monitoraggio clinico, laboratoristico CHIRURGICO CHIRURGICO Emostasi Emostasi Resezione polare Resezione polare Nefrectomia Nefrectomia

36 Traumi Addominali PANCREAS Interessano soprattutto il CORPO PANCREATICO Peculiarità legata a 2 fattori: 1) Tensione retroviscerale -> stimolazione plesso celiaco -> shock neurogeno importante 2) Spandimento succo pancreatico e sangue -> attivazione tripsinogeno -> pancreatite acuta autodigestiva

37 Traumi Addominali PANCREAS GRADI DI CONTUSIONE (SEC. KINNARD): CONTUSIONE PARENCHIMALE CONTUSIONE PARENCHIMALE Edema Edema LACERAZIONE CAPSULO-PARENCHIMALE LACERAZIONE CAPSULO-PARENCHIMALE Emorragia Emorragia SEZIONE COMPLETA SEZIONE COMPLETA Possibile rottura vasi splenici Possibile rottura vasi splenici

38

39 Traumi Addominali - Pancreas DIAGNOSI Traumi Addominali CLINICA CLINICA Dolore pancreatico Dolore pancreatico Iperamilasemia Iperamilasemia Iperglicemia Iperglicemia STRUMENTALE STRUMENTALE Ecografia Ecografia TC TC Rx Addome Diretto Rx Addome Diretto Paracentesi Paracentesi N.B.: Possibili recidive e sequele in caso di pancreatite acuta (pseudocisti, pancreatite cronica)

40 Traumi Addominali - Pancreas TRATTAMENTO Traumi Addominali MEDICO MEDICO Riequilibrio idro-elettrolitico ed acido-base Riequilibrio idro-elettrolitico ed acido-base Antibioticoterapia Antibioticoterapia Terapia specifica P.A. Terapia specifica P.A. CHIRURGICO CHIRURGICO Conservativo (emostasi) Conservativo (emostasi) Pancreasectomia sinistra (corpo-caudale) + splenectomia Pancreasectomia sinistra (corpo-caudale) + splenectomia

41 LESIONE DI ORGANI CAVI Traumi Addominali SEDI TRATTO GASTROENTERICO (i più frequenti) TRATTO GASTROENTERICO (i più frequenti) VESCICA E URETRA (rari) VESCICA E URETRA (rari) VIE BILIARI (molto rari) VIE BILIARI (molto rari) URETERE E DOTTO TORACICO (eccezionali) URETERE E DOTTO TORACICO (eccezionali) Versamento del contenuto in peritoneo o negli spazi retroperitoneali EVENTI PATOGENETICI Schiacciamento Schiacciamento Strappamento Strappamento Scoppio (anse ileali, vescica, stomaco) Scoppio (anse ileali, vescica, stomaco)

42 Lesioni di Organi Cavi TRATTO GASTROENTERICO Traumi Addominali DUODENO DUODENO Flemmone diffuso suppurativo- necrotico (regione lombare e inguinale, fianco destro) GRAVE STATO TOSSICO COLON COLON Flemmoni piostercoracei parete postero-laterale (perforazione extraperitoneale segmenti fissi) Lesioni pancreatiche associate (50% dei casi) DIGIUNO-ILEO DIGIUNO-ILEO Lacerazioni intraperitoneali da scoppio PERITONITE ACUTA DIFFUSA Lacerazioni intraperitoneali RETTO RETTO Lacerazioni extraperitoneali (spesso lesioni associate del bacino e del pavimento pelvico)

43

44

45 Lesioni di Organi Cavi VIE URINARIE Traumi Addominali VESCICA VESCICA Rottura intraperitoneale UROEMOPERITONEO (spesso -> peritonite settica) URETRA POSTERIORE URETRA POSTERIORE Lacerazione sopra il segmento membranoso (per frattura della porzione anteriore del bacino) Rottura extraperitoneale INFILTRAZIONE RETZIUS URETERE URETERE Lacerazione (in)completa (SEDE: giunto pielo-ureterale, uretere sottogiuntale)


Scaricare ppt "TRAUMI ADDOMINALI. APERTI(Ferite) CHIUSI(Contusioni) Traumi Addominali."

Presentazioni simili


Annunci Google