La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

L'apparato genitale femminile è sottoposto ad una regolazione neuro-endocrina che inizia all'epoca della pubertà e si conclude con la menopausa. Il ciclo.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "L'apparato genitale femminile è sottoposto ad una regolazione neuro-endocrina che inizia all'epoca della pubertà e si conclude con la menopausa. Il ciclo."— Transcript della presentazione:

1 L'apparato genitale femminile è sottoposto ad una regolazione neuro-endocrina che inizia all'epoca della pubertà e si conclude con la menopausa. Il ciclo mestruale è composto da una fase follicolare pre-ovulatoria e da una fase luteinica post-ovulatoria che si conclude con 1'inizio della mestruazione.

2 Il flusso mestruale normale si verifica ogni giorni ('range': giorni,) Il flusso mestruale normale si verifica ogni giorni ('range': giorni,) ha una durata di 4-5 giorni ('range': 2-6) ed ha una durata di 4-5 giorni ('range': 2-6) ed una perdita ematica di ml ('range': ); una perdita ematica di ml ('range': ); il sangue mestruale, che non coagula per l'attività fibrinolitica di prodotti di disgregazione dell'endometrio, viene eliminato insieme allo strato funzionale della mucosa uterina. il sangue mestruale, che non coagula per l'attività fibrinolitica di prodotti di disgregazione dell'endometrio, viene eliminato insieme allo strato funzionale della mucosa uterina.

3 Nell'oligomenorrea l'ovulazione è in genere conservata. Nell'oligomenorrea l'ovulazione è in genere conservata. La diagnosi differenziale deve essere posta con la persistenza follicolare e con la rara persistenza del corpo luteo. La diagnosi differenziale deve essere posta con la persistenza follicolare e con la rara persistenza del corpo luteo.

4 POLIMENORREA Per polimenorrea s'intende un'aumentata frequenza dell'evento mestruale per accorciamento della fase intermestruale; il carattere ciclico del flusso è comunque conservato. Per polimenorrea s'intende un'aumentata frequenza dell'evento mestruale per accorciamento della fase intermestruale; il carattere ciclico del flusso è comunque conservato.

5 Si possono distinguere due forme a seconda della fase del ciclo che risulta interessata: Si possono distinguere due forme a seconda della fase del ciclo che risulta interessata: - accorciamento della fase proliferativa con fase luteale adeguata; - accorciamento della fase proliferativa con fase luteale adeguata; - accorciamento della fase secretiva con insufficienza del corpo luteo. - accorciamento della fase secretiva con insufficienza del corpo luteo.

6 IPOMENORREA La presenza di cicli regolari per ritmo ma con flusso scarso per quantità e durata: se il ciclo è ovulatorio, difficilmente si riconosce una causa endocrina : iperprolattinemia, ipoestrogenismo, più spesso la causa è uterina per sinechie causate da raschiamenti o per diminuita recettività endometriale. La presenza di cicli regolari per ritmo ma con flusso scarso per quantità e durata: se il ciclo è ovulatorio, difficilmente si riconosce una causa endocrina : iperprolattinemia, ipoestrogenismo, più spesso la causa è uterina per sinechie causate da raschiamenti o per diminuita recettività endometriale.

7 IPERMENORREA Con questo termine si intendono due condizioni caratterizzate da una perdita ematica abbondante: menorragia e menometrorragia. Con questo termine si intendono due condizioni caratterizzate da una perdita ematica abbondante: menorragia e menometrorragia. La menorragia è espressa da un flusso mestruale particolarmente abbondante ma a comparsa ciclica regolare, con ovulazione generalmente conservata. La menorragia è espressa da un flusso mestruale particolarmente abbondante ma a comparsa ciclica regolare, con ovulazione generalmente conservata.

8

9 La diagnosi deve tenere presente la possibilità di miomi uterini polipi endometriali, adenomiosi, alterazioni emocoagulatorie. La diagnosi deve tenere presente la possibilità di miomi uterini polipi endometriali, adenomiosi, alterazioni emocoagulatorie. Spesso non è evidenziabile alcuna causa: recentemente è stata prospettata una diminuita secrezione di prostaglandine F (vaso-costrittrici) ed un aumento di prostaciclina (vasodilatante): in questo ultimo caso la terapia si avvale di farmaci anti- prostaglandino-sintetasi Spesso non è evidenziabile alcuna causa: recentemente è stata prospettata una diminuita secrezione di prostaglandine F (vaso-costrittrici) ed un aumento di prostaciclina (vasodilatante): in questo ultimo caso la terapia si avvale di farmaci anti- prostaglandino-sintetasi

10 La menometrorragia è una perdita ematica abbondante, che inizia come mestruazione e che continua nel periodo intermestruale per alterata emostasi uterina. La menometrorragia è una perdita ematica abbondante, che inizia come mestruazione e che continua nel periodo intermestruale per alterata emostasi uterina. Le cause più frequenti sono le endometriti, i fibromi, i polipi uterini, l'iperplasia dell'endometrio e le disfunzioni ormonali; Le cause più frequenti sono le endometriti, i fibromi, i polipi uterini, l'iperplasia dell'endometrio e le disfunzioni ormonali; la menometrorragia può essere dovuta anche a cause generali quali emopatie, leucemie, stati di alterata coagulabilità del sangue, malattie infettive, nefropatie, ipertensione arteriosa. la menometrorragia può essere dovuta anche a cause generali quali emopatie, leucemie, stati di alterata coagulabilità del sangue, malattie infettive, nefropatie, ipertensione arteriosa.

11 Le caratteristiche della mestruazione rispetto a frequenza, durata e quantità del flusso, tendono ad avere degli aspetti quasi costanti nella maggior parte delle donne normali: Le caratteristiche della mestruazione rispetto a frequenza, durata e quantità del flusso, tendono ad avere degli aspetti quasi costanti nella maggior parte delle donne normali: i cicli mestruali periodici e regolari sono di solito ovulatori, i cicli mestruali periodici e regolari sono di solito ovulatori, esiste un'ampia gamma di turbe organiche e funzionali del flusso mestruale. esiste un'ampia gamma di turbe organiche e funzionali del flusso mestruale.

12 Le turbe del ciclo mestruale sono rappresentate da alterazioni del ritmo (oligomenorrea, polimenorrea), della quantità e della durata del flusso (ipomenorrea, ipermenorrea: menorragia e menometrorragia), nonché dalla comparsa di perdite ematiche intermestruali (metrorragie da causa organica, metrorragie disfunzionali) e dall'assenza del flusso stesso (amenorrea). Le turbe del ciclo mestruale sono rappresentate da alterazioni del ritmo (oligomenorrea, polimenorrea), della quantità e della durata del flusso (ipomenorrea, ipermenorrea: menorragia e menometrorragia), nonché dalla comparsa di perdite ematiche intermestruali (metrorragie da causa organica, metrorragie disfunzionali) e dall'assenza del flusso stesso (amenorrea).

13 OLIGOMENORREA Si definisce oligomenorrea l'allungamento patologico dell'intervallo temporale compreso tra due flussi, cioè quando esso è superiore a 35 giorni (limite massimo della durata fisiologica di un ciclo mestruale normale) e inferiore a 6 mesi (periodo oltre il quale si parla di vera e propria amenorrea). Si definisce oligomenorrea l'allungamento patologico dell'intervallo temporale compreso tra due flussi, cioè quando esso è superiore a 35 giorni (limite massimo della durata fisiologica di un ciclo mestruale normale) e inferiore a 6 mesi (periodo oltre il quale si parla di vera e propria amenorrea). Mediamente l'intervallo è di gg e le cause più frequenti sono l'anovulazione o malattie sistemiche; spesso essa è preludio di un'amenorrea. Mediamente l'intervallo è di gg e le cause più frequenti sono l'anovulazione o malattie sistemiche; spesso essa è preludio di un'amenorrea. Nell'oligomen Nell'oligomen

14 Mediamente l'intervallo è di gg e le cause più frequenti sono l'anovulazione o malattie sistemiche; spesso essa è preludio di un'amenorrea. Mediamente l'intervallo è di gg e le cause più frequenti sono l'anovulazione o malattie sistemiche; spesso essa è preludio di un'amenorrea.


Scaricare ppt "L'apparato genitale femminile è sottoposto ad una regolazione neuro-endocrina che inizia all'epoca della pubertà e si conclude con la menopausa. Il ciclo."

Presentazioni simili


Annunci Google