La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

IL CONTROLLO FUNZIONALE DELLE MACCHINE IRRORATRICI IN COSA CONSISTE, CHI LO DEVE EFFETTUARE, A CHI RIVOLGERSI Il Decreto Legislativo n.150 che recepisce.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "IL CONTROLLO FUNZIONALE DELLE MACCHINE IRRORATRICI IN COSA CONSISTE, CHI LO DEVE EFFETTUARE, A CHI RIVOLGERSI Il Decreto Legislativo n.150 che recepisce."— Transcript della presentazione:

1 IL CONTROLLO FUNZIONALE DELLE MACCHINE IRRORATRICI IN COSA CONSISTE, CHI LO DEVE EFFETTUARE, A CHI RIVOLGERSI Il Decreto Legislativo n.150 che recepisce la Direttiva Europea 2009/128/CE sulluso sostenibile dei prodotti fitosanitari stabilisce che tutte le attrezzature per la distribuzione di prodotti fitosanitari anche in settori non agricoli impiegate da utilizzatori professionali devono essere sottoposte almeno una volta al controllo funzionale entro il Per controllo funzionale si intende linsieme di verifiche e controlli - eseguiti con lausilio di apposita attrezzatura e seguendo uno specifico protocollo di prova - atti a valutare la corretta funzionalità dei componenti di una macchina irroratrice in uso. Le modalità di esecuzione dei controlli funzionali, le caratteristiche delle attrezzature da impiegare per la loro effettuazione, i protocolli di prova da seguire e i relativi limiti di accettabilità, le tipologie di irroratrici oggetto di deroghe o esentate dal controllo periodico vengono riportate allinterno del Piano di Azione Nazionale (PAN) per luso sostenibile dei prodotti fitosanitari. Consulta lelenco dei Centri Prova riconosciuti e dei tecnici abilitati: Serbatoio principale: tenuta e capacità di agitazione della miscela fitoiatrica Pompa principale: funzionalità e assenza di perdite Scala di lettura del liquido: presenza e leggibilità (1) Manometro: presenza, funzionalità e adeguatezza della scala di lettura alla pressione di esercizio (2) Sistema di regolazione: funzionalità (3) Sistema di filtrazione: presenza di almeno 1 filtro e funzionalità Tubazioni: tenuta alla pressione di esercizio massima Barra di distribuzione (solo barre irroratrici): orizzontalità, simmetria sx-dx Ugelli: uniformità della portata lungo la barra nel caso delle barre irroratrici e uniformità della portata tra lato destro e sinistro nel caso degli atomizzatori (4) Qualità della distribuzione: diagramma di distribuzione orizzontale (5) o verticale (6) I principali controlli effettuati sulle barre irroratrici e sugli atomizzatori La qualità della distribuzione Attraverso il rilievo del digramma di distribuzione verticale si forniscono allagricoltore informazioni in merito alla simmetria di distribuzione tra i due lati della macchina e alla corrispondenza tra ampiezza del getto irrorato e altezza e dimensioni della vegetazione da trattare. Attraverso il digramma di distribuzione orizzontale si forniscono informazioni in merito alla corretta sovrapposizione tra i getti degli ugelli e allaltezza di lavoro ottimale della macchina irroratrice. Al termine del controllo viene misurata la velocità di avanzamento in modo da poter calcolare, utilizzando i valori della portata ugelli rilevati durante il controllo funzionale, il volume effettivamente distribuito e confrontarlo con quello dichiarato dallagricoltore. La conoscenza del volume effettivamente distribuito e del diagramma di distribuzione sono parametri essenziali per effettuare la regolazione della macchine irroratrice


Scaricare ppt "IL CONTROLLO FUNZIONALE DELLE MACCHINE IRRORATRICI IN COSA CONSISTE, CHI LO DEVE EFFETTUARE, A CHI RIVOLGERSI Il Decreto Legislativo n.150 che recepisce."

Presentazioni simili


Annunci Google