La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Il ritorno dellinvestimento energetico Torino, 17 novembre 2008 ESEMPIO 2: RIQUALIFICAZIONE DI UN CAPANNONE INDUSTRIALE Relatore: Dott. Giuseppe Chiappero.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Il ritorno dellinvestimento energetico Torino, 17 novembre 2008 ESEMPIO 2: RIQUALIFICAZIONE DI UN CAPANNONE INDUSTRIALE Relatore: Dott. Giuseppe Chiappero."— Transcript della presentazione:

1 Il ritorno dellinvestimento energetico Torino, 17 novembre 2008 ESEMPIO 2: RIQUALIFICAZIONE DI UN CAPANNONE INDUSTRIALE Relatore: Dott. Giuseppe Chiappero

2 2 ESEMPIO 2 – RIQUALIFICAZIONE DI UN CAPANNONE INDUSTRIALE Linvestimento consiste nella riqualificazione energetica di un capannone industriale, abbinata ad un intervento (integrativo) di destratificazione del calore allinterno Trattasi di interventi distinti, che nellesempio confluiscono nella medesima pratica regionale per lottenimento della relativa agevolazione, a valere sul P.O.R. F.E.S.R Il relativo STUDIO DI FATTIBILITA prende in considerazione: LE VALUTAZIONI TECNICHE EFFETTUATE Flussi di risparmio energetico previsti per ciascuno dei due interventi LE VALUTAZIONI DELLE VARIE TIPOLOGIE DI FINANZIAMENTO POSSIBILI NELLAMBITO DEL P.O.R E DEGLI ALTRI STRUMENTI DI INCENTIVAZIONE STATALI O REGIONALI P.O.R. F.E.S.R Mis. 1 – Aiuti De minimis): fondo rotativo + contributo a fondo perduto LE VALUTAZIONI SULLA FISCALITA No 55% LE VALUTAZIONI SUGLI EFFETTI ECONOMICI E FINANZIARI Analisi dei flussi (non attualizzati) LE VALUTAZIONI SUGLI IMPATTI DI BILANCIO ANALISI DI FATTIBILITA COMPLESSIVA TECNICO-ECONOMICA-FISCALE

3 3 RISPARMIO ENERGETICO FASI DELLA RIQUALIFICAZIONE RISPARMIO ANNUO INTERVENTO 1 - INVOLUCRO Copertura e timpani Pareti laterali (superficie opaca e finestrata) INTERVENTO 2 - INTEGRATIVO Installazione di destratificatori di calore allinterno INVESTIMENTO TOTALE

4 4 AGEVOLAZIONE REGIONALE – P.O.R.-F.E.S.R MISURA 1 ASSE II SOSTENIBILITA ED EFFICIENZA ENERGETICA Lagevolazione rientra nei limiti del massimale E.S.L. 20%, che nel nostro esempio sono assorbiti per il 17% circa dal fondo rotativo e per il restante 3% circa dal contributo in c/capitale. In regime de minimis il rispetto del massimale deve essere verificato nellarco di tre esercizi finanziari (quello in corso e i due precedenti) ACONTRIBUTO IN C/INTERESSI (VANTAGGIO ATTUALIZZATO FONDO ROTATIVO) ,8317% BCONTRIBUTO A FONDO PERDUTO ,503% CTOTALE AGEVOLAZIONE ,3320% (E.S.L.) DTOTALE EROGAZIONE ,00100% Tasso di interesseA carico RegioneA carico impresa 5,07%4,65%0,42% Di fatto restano a carico della Regione per intero gli oneri finanziari calcolati sul 75% dellerogazione, e per i 2/3 quelli calcolati sul restante 25% del finanziamento

5 5 AMMORTAMENTI E FISCALITA Ammortamento opere migliorative eseguite5% (20 anni) Periodo di imputazione economica del contributo in c/ capitale 6 anni (incassato totalmente anno 1) Effetto fiscale sugli impatti economici27,5% ires 3,9% irap Non contemplata in questo esempio la detrazione fiscale 55% in quanto il massimale E.S.L. (equivalente sovvenzione lordo) è stato interamente assorbito dal contributo regionale. * Lintervento agevolativo... è cumulabile (nei limiti dellE.S.L. consentita per tali tipologie di investimenti) con le agevolazioni fiscali (crediti dimposta) concessi a sostegno degli interventi per il miglioramento dellefficienza energetica – ESTRATTO DA BANDO MIS. 1

6 6 FLUSSI FINANZIAMENTO I flussi finanziari generano secondo il meccanismo del fondo rotativo un rientro in 6 anni di cui 1 di pre- ammortamento Lesempio assume che lerogazione regionale copra lintero costo dellinvestimento

7 7 FLUSSI RISPARMIO ENERGETICO, ONERI FINANZIARI E CONTRIBUTO RISPARMIO ENERGETICO COMPLESSIVO OF TOTALI FONDO PERDUTO OF REGIONE Il risparmio energetico è il driver tecnico più rilevante per la scelta dellinvestimento Gli oneri finanziari restano per il 91,67% a carico della Regione Il contributo a fondo perduto si assume tutto incassato nel primo esercizio

8 8 FISCALITA E FLUSSI PROGRESSIVI Leffetto fiscale abbatte parzialmente il risparmio energetico al netto degli ammortamenti e degli oneri finanziari I flussi finanziari dal 2° al 6° anno sono penalizzati dalle quote di rientro del finanziamento regionale Il conto economico viene influenzato positivamente sin dal 1° anno RICAVI NETTI PROGRESSIVI FLUSSI FIN PROGRESSIVI FISCALITA

9 9 PROGRESSIVO FLUSSI I flussi finanziari annui diventano positivi a partire dal 6° anno e recuperano interamente lesborso iniziale all11° anno 11,1

10 10 PROGRESSIVO CONTO ECONOMICO I ricavi netti accumulati, dopo avere considerato la fiscalità, recuperano interamente linvestimento effettuato nel corso del 12° anno 12,2

11 11 IN SINTESI... Linvestimento drena liquidità dal 3° al 6° anno, ma successivamente i flussi annui diventano positivi, quindi il rientro finanziario dellinvestimento si verifica in circa 11 anni considerando anche la fiscalità Non considerata attualizzazione, ma nemmeno laumento tendenziale del costo dellenergia (prudenziale) A livello economico i ricavi netti accumulati generati dal risparmio energetico sono comunque considerevoli La diversità degli effetti da considerare per una corretta valutazione richiede un approccio complesso e multidisciplinare

12 12 LINVESTIMENTO ENERGETICO INOLTRE si riflette in un incremento significativo del valore immobiliare, con conseguente possibilità di realizzo del medesimo (ad esempio, nel caso di sostituzione della copertura in eternit unita ad un intervento di coibentazione) produce positivi effetti anche in termini di riduzione delle emissioni climalteranti... e di miglioramento dellambiente di lavoro diviene buona pratica che giova allimmagine aziendale e consolida ladesione dellimpresa ai principi della sostenibilità, ovvero della Corporate Social Responsability (CSR) Linvestimento energetico quale opportunità per dare evidenza a tutti gli interlocutori (stakeholder) dei risultati della propria politica energetica nellambito del bilancio di sostenibilità o ambientale La rendicontazione non solo economico-finanziaria, ma anche sociale ed ambientale, si inserisce in una scelta di trasparenza ovvero di accountability che favorisce il processo di accreditamento nei confronti del sistema bancario (Basilea 2)

13 13 Ritorno economico - finanziario Ritorno etico- sociale Ritorno ambientale Bilancio di sostenibilità Investimento energetico Sostenibilità: insieme di scelte adottate per raggiungere determinati obiettivi di sviluppo, che non impediscano alle generazioni future di soddisfare le proprie esigenze SOSTENIBILITA ED EFFICIENZA ENERGETICA

14 14 Sustainable development requires a long-term persepective and broad-based partecipation in policy formulation, decision making and implementation at all levels. As governments we will continue to work for stable partnership with the private sector, labour, civil society, and all major groups, respecting the independent and important roles of these social partners Abstract from The Johannesburg Declaration Per ulteriori approfondimenti: Giuseppe Chiappero tel Per ulteriori approfondimenti: Giuseppe Chiappero tel


Scaricare ppt "Il ritorno dellinvestimento energetico Torino, 17 novembre 2008 ESEMPIO 2: RIQUALIFICAZIONE DI UN CAPANNONE INDUSTRIALE Relatore: Dott. Giuseppe Chiappero."

Presentazioni simili


Annunci Google