La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS Dr. Franco Riccomagno Ottobre- novembre 2010 OIC e IAS/IFRS IFRS 3 (r2008) & IAS 27 (r2008) Business combinations.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS Dr. Franco Riccomagno Ottobre- novembre 2010 OIC e IAS/IFRS IFRS 3 (r2008) & IAS 27 (r2008) Business combinations."— Transcript della presentazione:

1 1 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS Dr. Franco Riccomagno Ottobre- novembre 2010 OIC e IAS/IFRS IFRS 3 (r2008) & IAS 27 (r2008) Business combinations

2 2 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS Il 10 gennaio 2008 lo IASB ha emanato la nuova versione dellIFRS 3 (revised 2008) Business Combinations e dello IAS 27 (revised 2008) Bilancio Consolidato e separato della controllante. Lapplicazione di questi nuovi documenti è obbligatoria per le aggregazioni di imprese contabilizzate in bilanci che iniziano al o successivamente al 1 Luglio 2009 (per i bilanci con chiusura coincidente allanno solare la prima applicazione riguarderà le busscom realizzate dopo il 1 gennaio 2010) E tuttavia prevista ladozione anticipata del principio applicando regole transitorie specifiche IFRS 3 & IAS 27 Revised

3 3 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS IFRS 3 (r2008) – Overview Le fasi per lapplicazione dell acquisition method sono le medesime previste per il preesistente IFRS 3, pertanto occorre: i.Determinare se loperazione è unaggregazione di impresa (o meno) ii.Identificare lacquirente iii.Determinare la data di acquisizione iv.Identificare e misurare le attività e passività acquisite e le interessenze di minoranza v.Misurare il costo e determinare quale parte rappresenti il vero costo dellaggregazione di impresa vi.Riconoscere lavviamento o lutile per il buon affare vii.Contabilizzare la valutazione successiva allacquisizione

4 4 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS Ambito di applicazione E stato esteso a situazioni in cui il controllo sullattività viene acquisito dallacquirente senza esborso di cassa, ad esempio: –buyback di azioni proprie da parte di una società di cui si deteneva il collegamento; –il venire meno di clausole statutarie che impedivano lesercizio del controllo da parte dellinvestitore; –lacquisizione del controllo si perfeziona mediante un contratto

5 5 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS Ambito di applicazione Nuovo ambito di applicazione dellIFRS 3 (r2008) IFRS 3 (old) Revised IFRS 3

6 6 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS Ambito di applicazione Contabilizzazione di common control transactions è esclusa dallo scope – esempio Prima della riorganizzazione Dopo la riorganizzazione

7 7 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS Definizione di Business

8 8 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS Definizione di Business Presenza di GOODWILL –in assenza di una evidenza contraria, se il valore corrente di un insieme integrato di attività e beni include un avviamento si presuppone lesistenza di un business; tuttavia un business potrebbe sussistere anche in assenza di avviamento Inputs, processi e outputs –inputs risorse economiche inclusa la forza lavoro –processi sistemi, standard, convenzioni secondo le quali sono organizzate e gestite le risorse di inputs per ottenere prodotti e outputs –outputs ritorni in termini di dividendi, minori costi o altri benefici economici –un business potrebbe non avere outputs quando è in una fase di sviluppo –un business potrebbe non avere passività –nella qualificazione di un business appare determinante la percezione degli operatori di mercato sulla possibilità di impiegare le attività acquisite attraverso lorganizzazione di un business e ciò indipendentemente da come esse (i.e. le attività) sono utilizzate dal venditore o da come potrebbero essere impiegate dallacquirente

9 9 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS Identificazione dellacquirente LIFRS 3 (r2008) continua a mantenere il requisito previsto dal previgente IFRS 3 (r2004) secondo il quale in ogni aggregazione aziendale una o più delle imprese che si aggreganodeve essere identificata come lacquirente Acquirente e acquisito sono identificati applicando le regole previste dallo IAS 27 (r2008) con riferimento alla definizione di controllo potere di governare le politiche operative e finanziarie di unentità, con lo scopo di ottenere benefici dalla sua attività [IAS 27 (r2008), § 4] –politiche operative generalmente comprendono le attività che governano loperatività di unimpresa, quali ad esempio, le politiche di gestione delle vendite, il marketing, le risorse umane, la produzione, la logistica e gli investimenti, ecc..; –politiche finanziarie generalmente riguardano le politiche di distribuzione dei dividendi, approvazione di budget/piani, definizione dei termini di pagamento, emissione di strumenti di debito, politiche contabili, ecc…

10 10 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS Identificazione dellacquirente Indicatori di controllo definiti da IAS 27 (r2008) –Polices & benefits includono sia la nozione di governance sia quella di conseguenze economiche che derivano dalla governance (i.e. i rischi e i benefici che il soggetto controllante sopporta/ottiene dallentità controllata) la governance è riferita alla capacità/possibilità di assumere decisioni finalizzate al governo dellimpresa non è richiesto lesercizio attivo –Presunzioni di controllo esiste quando un soggetto detiene la maggioranza (i.e. 50+1) dei diritti di voto di unimpresa in assenza della maggioranza dei voti di unaltra entità, il controllo può essere dimostrato se a seguito dellacquisizione si ottiene: –maggioranza dei voti in virtù di un accordo con altri investitori; o –potere di governare le politiche finanziarie e operative dellaltra impresa per statuto o accordo; o –potere di nominare o rimuovere la maggioranza dei membri del C.d.A. o organo equivalente; o –potere di indirizzare la maggioranza dei voti alle riunioni del C.d.A. o organo equivalente.

11 11 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS Identificazione dellacquirente Indicatori di controllo definiti da IAS 27 (r2008) –Potential voting rights considerare tutti i fatti e le circostanze che contribuiscono alla definizione di controllo (come ad esempio, i termini di esercizio delle opzioni e le altre condizioni contrattuali), escludendo lintenzione del Management e la disponibilità di risorse finanziarie necessarie allesercizio o alla conversione dei diritti –Special purpose entities (SIC 12) per valutare lesistenza degli indicatori di controllo occorre considerare gli aspetti che interessano: attività poteri decisionali Rischi e benefici

12 12 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS Identificazione dellacquirente Indicatori di controllo definiti da IAS 27 (r2008) –Se lapplicazione degli indicatori di controllo definiti dallo IAS 27 non sono sufficienti a indicare chi delle entità risultanti dallaggregazione è identificabile come lacquirente, lIFRS 3 fornisce una serie di ulteriori fattori da utilizzare allo scopo (dimensioni relative, nomina del management chiave, nomina dei consiglieri, ecc)

13 13 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS Data di acquisizione –coincide con il momento di acquisizione del controllo, –generalmente è la data in corrispondenza della quale avviene il trasferimento del corrispettivo e lacquisizione delle attività nette della società acquisita (i.e. closing date) considerare tutti i fatti e le circostanze che potrebbero identificare un momento differente di acquisizione del controllo (ad esempio, la data di acquisizione potrebbe essere antecedente il closing date in presenza di accordi vincolanti che dimostrano che lacquirente acquisisce il controllo prima di tale data) Valutazione delle azioni emesse al servizio dellaggregazione (i.e. scambio azionario) –deve essere effettuata con riferimento alla data di acquisizione

14 14 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS Periodo di valutazione

15 15 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS Periodo di valutazione Contingent consideration Il corrispettivo per lacquisizione deve essere rilevato al fair value alla data di acquisizione includere il fair value di qualsiasi corrispettivo aggiuntivo (i.e. contingent consideration) Modifiche successive al corrispettivo sono rare e solo se derivano da informazioni addizionali su fatti e circostanze che esistevano alla data di acquisizione – sono riconoscibili entro il periodo di misurazione dellaggregazione aziendale (entro 12 mesi dalla data dellacquisizione) Ogni altra modifica al corrispettivo iniziale che deriva eventi o circostanze successive allacquisizione (come ad esempio quelle riconosciuta al venditore al raggiungimento di determinate performance reddituali = earn-out) è rilevata a conto economico

16 16 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS Periodo di valutazione

17 17 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS Criterio generale di iscrizione delle attività nette identificabili: –alla data di acquisizione lacquirente iscrive, separatamente dallavviamento, le attività identificabili, le passività assunte e linteressenza di minoranza (se presente) Condizioni per liscrizione: soddisfare la definizione di attività/passività stabilita nel Framework, essere parte integrante del business acquisito, non rappresentare il risultato di una transazione separata con il venditore, quale, ad esempio: –risoluzioni di pre-esistenti accordi commerciali tra acquirente e acquisito, –accordi di remunerazione del servizio reso, successivamente la busscom, dai precedenti azionisti, –transazioni che interessano pagamenti effettuati dal venditore per conto dellacquirente Iscrizione e valutazione delle attività nette acquisite

18 18 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS Iscrizione e valutazione delle attività nette acquisite Alla data di acquisizione, le attività nette identificabili acquisite devono essere classificate o designate ex novo ai fini della valutazione successiva richiesta dagli IFRS di riferimento. Tale classificazione o designazione avviene sulla base dei termini contrattuali, delle condizioni economiche e delle politiche contabili adottate dallacquirente esistenti alla data di acquisizione. –esempi di classificazioni o designazioni iniziali possono riguardare: classificazione di financial assets FVTPL, AFS, HTM, classificazione di financial liabilites FVTPL, designazioni di derivati come strumenti di copertura, separazione di derivati incorporati Due eccezioni la classificazione e la designazione delle attività nette acquisite deve avvenire sulla base delle condizioni esistenti allinizio del contratto: –leasing finanziari e operativi (IAS 17), –contratti assicurativi (IFRS 4)

19 19 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS Iscrizione e valutazione delle attività nette acquisite Criteri di valutazione delle attività e passività acquisite –Ai fini delliscrizione delle attività immateriali non iscritte dellacquisita, è stato eliminato il requisito della presenza di unaffidabile misurazione (in quanto implicito nel fair value dellimpresa acquisita) –Per le attività che presentano flussi di cassa incerti si deve adottare il fair value che già incorpora leffetto dellincertezza: la fattispecie può interessare i crediti commerciali dellacquisita iscritti al netto del fondo svalutazione crediti il cui fair value corrisponde al valore netto contabile non è possibile riportare nel bilancio dove si realizza laggregazione il saldo a partite aperte. –I beni per i quali lacquirente non intende usare o intende usare in modo differente rispetto al venditore non possono essere iscritti a valore pari a zero, ma devono essere iscritti al fair value, che rifletterà il migliore e più alto utilizzo del bene nel caso di attività non utilizzate il periodo di ammortamento dovrà essere molto breve

20 20 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS Iscrizione e valutazione delle attività nette acquisite Riferimenti specifici per la rilevazione di talune attività –Leasing operativi specifiche linee guida per la rilevazione in sede di contabilizzazione dellacquisizione: classificazione deve avvenire sulla base delle condizioni esistenti alla data di stipulazione del contratto (e non alla data di acquisizione) valutazione comporta liscrizione di unattività/passività corrispondente alla componente favorevole/sfavorevole per lacquirente delle condizioni contrattuali –Intangible assets iscrizione separata rispetto allavviamento se rispettano il requisito della identificabilità previsto dello IAS 38, § 12; il requisito è verificato se lattività immateriale: è separabile (i.e. separability criterion), deriva da diritti contrattuali e di tipo legale (i.e. contractual-legal criterion)

21 21 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS Iscrizione e valutazione delle attività nette acquisite Esempi di intangible assets iscrivibili separatamente dallavviamento List included in IFRS 3 Illustrative Examples Marketing-related –Trademarks, trade names, internet domain names, trade dress, newspaper masthead, non-competition agreement Customer-related –Customer lists, order/production backlog, customer contracts, non-contractual customer relationships Artistic-related –Copyrights Contract-based –Licenses, royalties, supply and service contracts, leases, franchises, broadcasting rights, access rights, beneficial employment contracts (but workforce excluded) Technology-based –Patents, software, databases, trade secrets

22 22 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS Iscrizione e valutazione delle attività nette acquisite Eccezioni ai criteri di riconoscimento e valutazione –Contingent liabilities Il principio richiede che le passività potenziali dellimpresa acquisita siano rilevate e valutate al fair value risultante alla data di acquisizione, indipendentemente da considerazioni circa la probabilità del loro avveramento Tale approccio differisce da quello richiesto dello IAS 37, in quanto lIFRS 3 stabilisce che lacquirente riconosce una passività potenziale assunta attraverso una aggregazione se alla data di acquisizione essa: A)rappresenta una obbligazione attuale derivante da eventi passati; e B)il suo fair value può essere attendibilmente determinato Successivamente alliscrizione iniziale e sino a quando la passività non viene estinta, essa è valutata al maggior valore tra quello risultante da IAS 37 e liniziale (IFRS 3) eventualmente ridotto del costo ammortizzato riconosciuto secondo IAS 18

23 23 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS Eccezioni ai criteri di riconoscimento e valutazione –Contingent liabilities (segue) implicazioni Lapplicazione dello IAS 37 agli eventi passati si focalizza sullavveramento/non-avveramento degli esborsi futuri necessari a regolare lobbligazione. Lesistenza di eventi futuri possibili, ma non probabili riferiti ad una obbligazione conduce a classificare la stessa secondo IAS 37 come una passività potenziale senza che essa sia rilevata a bilancio. Seguendo limpostazione data dallIFRS 3 (r2008) il fatto che un evento passato dia origine ad unincertezza e, perciò, ad una obbligazione attuale, significa che il rischio ha un fair value dal momento che un imprenditore razionale (i.e. limpresa) corrisponderebbe un prezzo per rimuovere/mitigare quel rischio. Tale considerazione è valida indipendentemente dalla probabilità avveramento dellobbligazione. Iscrizione e valutazione delle attività nette acquisite

24 24 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS Iscrizione e valutazione delle attività nette acquisite Imposte differite attive Il precedente IFRS 3 prevedeva che nel caso in cui non sussistessero le condizioni per iscrivere le imposte anticipate in sede di allocazione del costo di unaggregazione aziendale, esse dovessero essere iscritte successivamente e portate a riduzione dellavviamento inizialmente iscritto. Il nuovo IFRS 3 prevede che i benefici fiscali derivanti da imposte anticipate, se: –riconosciuti allinterno del periodo di misurazione (i.e. 12 mesi dalla data dellaggregazione aziendale) vanno a ridurre lavviamento, purché risultanti da nuovi fatti e circostanze esistenti alla data dellaggregazione aziendale; –riconosciuti dopo il periodo di misurazione, vanno iscritti nel conto economico.

25 25 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS Patrimonio netto della minoranza (i.e. NCI – non-controlling interests) Possibilità di scelta – aggregazione per aggregazione – di rilevare il PN degli azionisti di minoranza nellentità acquisita o al fair value (i.e. full goodwill method) o al pro-quota di valore corrente delle attività nette acquisite attribuibile ai terzi Il fair value del PN degli azionisti di minoranza è determinato, –con riferimento a prezzi di borsa delle azioni dellentità non detenute dallacquirente, ovvero –in assenza dei prezzi di mercato delle azioni dellentità acquisita, (i.e. titoli non quotati), sulla base di tecniche valutative Il corrispondente standard US (SFAS 141R), richiede la rilevazione del PN attribuibile agli azionisti di minoranza al fair value, senza alternative

26 26 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS Patrimonio netto della minoranza (i.e. NCI – non-controlling interests) LA VARIANTE DEL purchase method Il previgente principio (IFRS 3) prevedeva che per le acquisizioni di quote di controllo non totalitarie (e.g. il 51%) lacquirente rilevava il fair value delle attività nette identificabili acquisite (sia di gruppo, sia di terzi), mentre per il GOODWILL si limitava ad iscrivere la componente di pertinenza degli azionisti di MAGGIORANZA Con il nuovo principio (IFRS 3 r2008) lacquirente potrà iscrivere in bilancio anche il GOODWILL di pertinenza dei terzi tale GOODWILL non è stato pagato, di conseguenza il suo valore dovrà essere ricavato dalla stima del fair value del 100% dellentità acquisita E UNA OPZIONE da applicare aggregazione per aggregazione

27 27 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS Patrimonio netto della minoranza (i.e. NCI – non-controlling interests) Effetti dellopzione riguardante liscrizione del GOODWILL delle minoranze: –in presenza di variazioni di interessenze senza perdita di controllo (i.e. IAS 27 r2008) si producono effetti distorsivi sul PN della capogruppo se non si riconosce il GW della minoranza, al momento dellacquisizione della quota da parte degli azionisti di minoranza il PN di Gruppo si riduce per la differenza tra prezzo pagato agli azionisti di minoranza e corrispondente valore contabile del patrimonio netto di loro spettanza –in presenza di impairment, liscrizione del GOODWILL delle minoranze comporta anche la svalutazione (a conto economico) della quota attribuibile alle minoranze se si opta per la sola contabilizzazione del GOODWILL di gruppo si possono evitare le perdite di impairment del GOODWILL di terzi E meglio optare per liscrizione del GOODWILL anche delle minoranze o continuare con lattuale impostazione? DIPENDE

28 28 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS Quali valori sono parte integrante del costo dellaggregazione Acquirente Contabilizzazione delle transazioni riferite alla aggregazione Acquisito Venditore Advisors Dipendenti Istituzioni Impattano sul goodwill Contabilizzazione separata Prezzo trasferito Imposte, tasse Salari e altre forme retributive Pre-esistenti accordi Fees

29 29 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS Quali valori sono parte integrante del costo dellaggregazione Lacquirente è tenuto a identificare quanta parte del corrispettivo non è riferibile alla aggregazione aziendale Nel contabilizzare lacquisizione, lacquirente riconosce solo il corrispettivo trasferito per lacquisizione I seguenti sono esempi di transazioni separate che non fanno parte del corrispettivo dellaggregazione e devono essere conseguentemente rilevate secondo IFRS di riferimento: –risoluzione di pre-esistenti accordi commerciali esistenti tra acquirente e venditore –remunerazione corrisposta ai precedenti azionisti per servizi prestati da questi successivamente allaggregazione –rimborsi di costi correlati allacquisizione corrisposti dal venditore per conto dellacquirente

30 30 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS Quali valori sono parte integrante del costo dellaggregazione Remunerazione corrisposta ai precedenti azionisti Lacquirente o il venditore possono corrispondere al management dellimprsa acquisita (che talvolta potrebbero anche essere gli azionisti dellacquisita) pagamenti subordinati a eventi successivi allacquisizione, quali ad esempio il permanere in azienda per un determinato periodo di tempo. In tal caso è necessario valutare se tali pagamenti fanno parte del corrispettivo per laggregazione (da trattare secondo IFRS 3) o se invece rappresentano una remunerazione di un servizio reso dalla controparte successivamente allacquisizione (da trattare separatamente secondo IFRS di riferimento). Il principio fornisce una serie di indicatori (non esaustivi) che possono essere da guida in sede di definizione del corrispettivo dellaggregazione

31 31 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS Quali valori sono parte integrante del costo dellaggregazione Costi relativi allacquisizione Sono sempre costi di periodo. Ciò significa che: –tutti i costi relativi allacquisizione (i.e. costi per due-diligence, legali, consulenti, revisori ecc.) sono riconosciuti nel conto economico dellacquirente del periodo nel quale si perfeziona laggregazione non fanno parte del fair value dellimpresa acquisita, ma rappresentano il fair value di un servizio ricevuto dallacquirente, di conseguenza sono da rilevare separatamente dallacquisizione (i.e. a conto economico) –la rilevazione avviene in accordo ai principi IFRS di riferimento separazione rispetto al corrispettivo dellacquisizione –i costi sostenuti per emettere strumenti di debito o di equity sono rilevati secondo le regole dello IAS 39 (a riduzione del debito costo ammortizzato) Nel bilancio separato: –se è il bilancio dove si realizza laggregazione (i.e. ramo dazienda) costo –se sono relativi al costo per lacquisto della partecipazione dipende dal criterio adottato per la valutazione della partecipazione IAS 39 (i.e. fair value) a conto economico, costo ad incremento valore della partecipazione

32 32 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS Quali valori sono parte integrante del costo dellaggregazione Share based payment Con laggregazione aziendale lacquirente potrebbe scambiare piani di stock option esistenti nellacquisita per piani assegnati dallacquisita (dopo laggregazione) Tali piani non fanno parte dellaggregazione aziendale e devono essere contabilizzati come previsto dallIFRS 2 per la sostituzione dei piani di stock option

33 33 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS Il calcolo dellavviamento IFRS 3 (2003) (A)Prezzo pagato meno (B) Pro-quota di patrimonio netto a valori correnti dellacquisita IFRS 3 r (2008) (A)Costo per lacquizione più (B) Ammontare delle interessenze di minoranza più (C)Fair value di qualsiasi investimento precedentemente detenuto meno (D) Patrimonio netto a valori correnti dellacquisita (A) – (B) = Avviamento (A) +(B) +(C) – (D)= Avviamento

34 34 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS Il calcolo dellavviamento Nel 2001, P acquista il 30% di S per 32 (PN a valori correnti 100) Nel 2005, P acquista un ulteriore 50% per 75 (PN a valori correnti 120); il fair value del 30% è 40 e il fair value degli azionisti di minoranza è determinato in 28 *ammontare pro-quota **avviamento inizialmente incluso nel valore della partecipazione

35 35 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS Il calcolo dellavviamento e lacquisizione per fasi Quando lacquirente possiede una pre-esistente quota azionaria nellentità acquisita: –valuta linteressenza come strumento finanziario (IAS 39), collegata (IAS 28), joint venture (IAS 31); –nel momento in cui incrementa la quota di partecipazione per ottenere il controllo (così come definito da IFRS 3), realizza una aggregazione per fasi (i.e. step acquisition), ridetermina il fair value della pre-esistente quota di interessenza sulla base del fair value risultante alla data di acquisizione del controllo riconosce a conto economico ogni differenza (positiva/negativa) Successivamente lacquisizione del controllo: –tutti gli incrementi e i decrementi nelle percentuali di interessenza sono trattate come transazioni tra azionisti e rilevate a patrimonio netto – nessuna modifica allavviamento

36 36 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS IAS 27 (r2008): che cosa è cambiato? Acquisizioni e vendite di quote senza perdita del controllo Modifiche alle percentuali di interessenza che non comportano la perdita di controllo sono trattate alla stregua di transazioni tra azionisti (di maggioranza/di minoranza) Nessun provento/perdita è riconosciuta a Conto Economico Ogni differenza tra la variazione del Patrimonio Netto attribuibile alla minoranza e il fair value del corrispettivo pagato/ricevuto è riconosciuto a PATRIMONIO NETTO ed è attribuito agli azionisti di maggioranza

37 37 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS IAS 27 (r2008): che cosa è cambiato? Aumento/Riduzioni delle quote di investimento La rivalutazione al fair value dellinvestimento residuo vale per il solo bilancio consolidato dove si contabilizza laggregazione aziendale Di conseguenza nel bilancio civilistico non verranno rivalutate le partecipazioni in quanto nel civilistico non si presenta alcun cambiamento di criterio contabile Nel caso di acquisto/cessione le partecipazioni residue esse rimarranno iscritte al costo originario

38 38 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS IAS 27 (r2008): che cosa è cambiato? Perdita del controllo La perdita di controllo può avvenire, –per cessione (vendita) della quota di controllo, o –per altre cause/eventi indotte da fatti o circostanze esterne (e.g. fallimento o amministrazione controllata della subsidiary) Quando la controllante perde il controllo, essa deve: –eliminare (i.e. deconsolidare) tutte le attività, le passività e il patrimonio netto attribuibile agli azionisti di minoranza sulla base dei loro valori contabili; –rilevare linteressenza residua detenuta nella controllata al fair value alla data di perdita del controllo; –se la perdita del controllo si perfeziona attraverso la distribuzione di azioni dellentità (i.e. subsidiary) agli azionisti della controllante (i.e. parent), la controllate rileva tale distribuzione alla data di perdita di controllo; –riconoscere ogni differenza come provento o costo derivante dalla perdita di controllo

39 39 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS IAS 27 (r2008): che cosa è cambiato? Perdita di influenza significativa o controllo congiunto Le modifiche introdotte nello IAS 28 e 31 estendono il trattamento contabile previsto dallo IAS 27 anche alle partecipazioni in società collegate/joint venture Se un investitore riduce la quota di partecipazione in una società collegate perdendo linteressenza di collegamento: –elimina la partecipazione nella collegata, –riconosce un provento/costo dato dalla differenza tra lammontare ricevuto e la rimanente quota di interessenza detenuto nellinvestimento e il valore contabile della partecipazione nella collegata risultante alla data di perdita della situazione di collegamento Analogo trattamento è previsto per le joint venture (IAS 31)

40 40 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS Aumento della percentuale di investimento Applicare: IAS 28 IAS 31 IAS 39 Aggregazione aziendale: Fair value dellinvestimento originazioe Fair value delle attività nette acquisite Calculare lavviamento Transazione tra azionisti: Nessuna rettifica dellavviamento Nessun utile/perdita a CE Investmento iniziale Ottenimento controllo Acquisto minorities Lottenimento del controllo è un evento economico significativo che richiede la rimisurazione al fair value

41 41 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS Aumento della percentuale di investimento Applicare: IAS 28 IAS 31 IAS 39 Aggregazione aziendale: Fair value dellinvestimento residuo Rigiro delle riserve Riconoscimento di utile/perdita di CE Transazione tra azionisti: Nessuna rettifica dellavviamento Nessun utile/perdita a CE Investmento residuo Perdita del controllo Vendita parziale Lottenimento del controllo è un evento economico significativo che richiede la rimisurazione al fair value 0%50%100%

42 42 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS IFRS 3 & IAS 27 (r2008) Disposizioni transitorie

43 43 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS IFRS 3 & IAS 27 (r2008) Disposizioni transitorie

44 44 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS IAS 27 – Amendments May 2008 Nel corso del mese di maggio 2008, il Board dello IASB ha emesso ulteriori modifiche allo IAS 27 e IFRS 1. Tali modifiche hanno lobiettivo di modificare lattuale regola di contabilizzazione dei dividendi in quanto per lapplicazione retrospettiva dello IAS 27 occorreva individuare: –il fair value del corrispettivo dato alla data di acquisizione; e –se qualsiasi dividendo ricevuto fosse un rimborso del costo dellacquisizione in quanto generatosi da utili precedenti allacquisizione. Tale modifiche comportano una revisione dello IAS 27, IAS 18, IAS 21, IAS 36 e dellIFRS 1 e sono applicabili prospetticamente a partire dal 1 gennaio 2009.

45 45 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS IAS 27 – Amendments May 2008 Qualsiasi dividendo ricevuto da una controllata, collegata o joint venture viene riconosciuto nel conto economico dellinvestitore fintanto che il dividendo diviene esigibile. Tuttavia è stato inserito nello IAS 36, tra gli indicatori che obbligano alla redazione dellimpairment test, il riferimento che richiede leffettuazione del test quando un investitore ha riconosciuto un dividendo nel CE e si ha evidenza che: –il valore di carico dellinvestimento nel bilancio separato è superiore al corrispondente valore di carico nel bilancio consolidato, comprensivo dellavviamento allocato; o –il dividendo che eccede il risultato complessivo di CE della controllata, collegata o joint venture nel periodo in cui il dividendo è deliberato.

46 46 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS


Scaricare ppt "1 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS Dr. Franco Riccomagno Ottobre- novembre 2010 OIC e IAS/IFRS IFRS 3 (r2008) & IAS 27 (r2008) Business combinations."

Presentazioni simili


Annunci Google