La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 Convegno ORDINE 114 giugno 2011 TASSAZIONE PERSONE FISICHE Parte I : CONCETTO DI RESIDENZA FISCALE DI UNA PERSONA FISICA Roberto TAMBURELLI Mantova,

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 Convegno ORDINE 114 giugno 2011 TASSAZIONE PERSONE FISICHE Parte I : CONCETTO DI RESIDENZA FISCALE DI UNA PERSONA FISICA Roberto TAMBURELLI Mantova,"— Transcript della presentazione:

1 1 Convegno ORDINE 114 giugno 2011 TASSAZIONE PERSONE FISICHE Parte I : CONCETTO DI RESIDENZA FISCALE DI UNA PERSONA FISICA Roberto TAMBURELLI Mantova, Milano, Pavia, Roma, Torino An indipendent memeber of STUDIO TAMBURELLI & PARTNERS

2 2 Fonti normative: Disposizioni interne: principalmente Art. 2 commi 2 e 2- bis del TUIR Disposizioni interne: principalmente Art. 2 commi 2 e 2- bis del TUIR Convenzioni contro le doppie imposizioni: Art. 4 MOD OCSE Convenzioni contro le doppie imposizioni: Art. 4 MOD OCSE

3 3 Art. 2 del TUIR: - Diverso concetto fra residenza fiscale e civilistica - Diverso concetto fra residenza fiscale e civilistica Comma 2. : Comma 2. : E residente colui che per la maggior parte del periodo dimposta ha in Italia: - Iscrizione all anagrafe - Domicilio - Residenza - Anche una sola condizione è sufficiente x attrarre la residenza in Italia

4 4 - Iscrizione allanagrafe: criterio formale - I cittadini italiani che emigrano allestero devono iscriversi all AIRE - Procedura iscrizione all AIRE: a) Inoltro pratica al consolato/ ambasciata estera b) Autodichiarazione all anagrafe del comune di residenza Procedura al consolato Procedura al consolato Effetto ex-tunc Effetto ex-tunc

5 5 Domicilio: * Centro degli interessi: - Sociali - Sociali - Familiari - Familiari - Economici - Economici * Circolare 304/E del 1997 * Per la determinazione della sussistenza della condizione i tre elementi vanno valutati nellinsieme e NON è sufficiente che se ne verifichi UNO SOLO !

6 6 Interessi sociali: Iscrizione a Club, abbonamenti a teatri, palestre, partecipazione ad eventi ecc. ecc. Iscrizione a Club, abbonamenti a teatri, palestre, partecipazione ad eventi ecc. ecc. Frequentazione abituale di amici Frequentazione abituale di amici Lamministrazione finanziaria può anche condurre indagini di PG ( appostamenti, pedinamenti ecc.). Lamministrazione finanziaria può anche condurre indagini di PG ( appostamenti, pedinamenti ecc.).

7 7 * Interessi familiari: - Residenza del coniuge - Luogo in cui vive la famiglia - Scuole dei figli - Sentenza che ha giudicato residente dirigente che lavorava allestero con famiglia lasciata in Italia.

8 8 Interessi economici : Riferimento soprattutto ad occupazioni attive: Cda, lavoro dipendente, lavoro professionale; Riferimento soprattutto ad occupazioni attive: Cda, lavoro dipendente, lavoro professionale; Non rilevano beni patrimoniali Non rilevano beni patrimoniali

9 9 Art. 2 TUIR comma 2-bis: * Art. 2 TUIR comma 2-bis: - Inversione dellonere della prova per coloro che migrano in paesi NON-White list ( ad oggi black-list) - Casi più frequenti : - Svizzera - Montecarlo - Montecarlo - Dubai - Dubai - Hong-Kong - Hong-Kong - Singapore - Singapore

10 10 - Convenzioni: Art. 4 MOD OCSE - Criterio generale: residenza individuata in base alla normativa domestica - In caso di doppia residenza: Tie-break rules 1° Permanent home available to him; 2° Personal and economic relations closer (centre of vital interests) vital interests) 3° He has an abitual abode 4° He is a National 5° Mutual agreement between the two states

11 11 Quindi in concreto: 1° - Verificare se si è di fronte a caso di doppia residenza: - di norma se entrambi gli stati rilasciano un certificato di residenza fiscale; certificato di residenza fiscale; 2° - Se sì allora applico le Tie-brek rules se è in vigore una Convenzione; - Ricordo che le convenzioni prevalgono sulla normativa domestica.

12 12 Un caso frequente: I resident but not domiciled in UK - Sono tassati in UK SOLO sui redditi di fonte britannica e sulle somme remitted dallestero: è il caso di top-managers, sportivi, artisti, persone agiate. - Di norma UK non rilascia per loro certificato di residenza fiscale; - Quindi in caso di doppia residenza dubbia applicabilità della Convenzione infatti l Art. 4 OCSE stabilisce che: Il termine residente comunque non comprende una persona che è tassabile in uno Stato solamente per i redditi ivi derivati o per i capitali che vi detiene Il termine residente comunque non comprende una persona che è tassabile in uno Stato solamente per i redditi ivi derivati o per i capitali che vi detiene QUINDI: i soggetti devono fare attenzione a non mantenere in Italia anche solo uno dei requisiti: domicilio, residenza, anagrafe. (si pensi a casi illustri: Valentino Rossi, ecc.)

13 13

14 14

15 15 Convegno TASSAZIONE PERSONE FISICHE Parte I I : IL QUADRO RW Roberto TAMBURELLI

16 16 Introduzione all RW FONTE NORMATIVA Gli Art. 2 e 4 del D.L. 167/1990 obbligano alcuni soggetti residenti a fornire le seguenti informazioni: Trasferimenti da, verso e sullestero di denaro, titoli e certificati in serie o di massa; La consistenza degli investimenti e delle attività estere di natura finanziaria detenute a fine periodo; Mantova, Milano, Pavia, Roma, Torino An indipendent memeber of STUDIO TAMBURELLI & PARTNERS

17 17 SOGGETTI INTERESSATI I soggetti interessati sono, se fiscalmente residenti in Italia: a) a) Persone fisiche (anche imprenditori individuali) b) b) Società semplici e soggetti equiparati; c) c) Enti non commerciali. Mantova, Milano, Pavia, Roma, Torino An indipendent memeber of STUDIO TAMBURELLI & PARTNERS

18 18 Tale obbligo si concretizza con la compilazione del quadro RW di UNICO. L Amministrazione considera il quadro RW come modello di dichiarazione con propria vita autonoma e quindi per coloro che sono esonerati dalla presentazione della dichiarazione o che presentano il modello 730 l RW va presentato in modo autonomo, nei normali termini per linvio di UNICO, compilando solo il quadro RW ed il frontespizio. Il quadro RW non è soggetto a quadratura contabile. Mantova, Milano, Pavia, Roma, Torino An indipendent memeber of STUDIO TAMBURELLI & PARTNERS

19 19 Il Quadro RW è composto da tre sezioni in ciascuna delle quali vanno indicati: I. I. trasferimenti da e verso lestero di denaro, certificati in serie o di massa o titoli effettuati attraverso non residenti; II. II. la consistenza degli investimenti esteri e delle attività detenuti allestero alla fine di ciascun periodo dimposta; III. III. i flussi dei trasferimenti da, verso ed estero su estero attinenti alle attività di cui alla sezione II; Mantova, Milano, Pavia, Roma, Torino An indipendent memeber of STUDIO TAMBURELLI & PARTNERS

20 20 Il modello RW è venuto alla ribalta in occasione dell operazione di scudo I a seguito dell inasprimento delle sanzioni introdotto dal legislatore; In occasione dello scudo ter e quater si è poi avuto un ulteriore inasprimento delle sanzioni per la mancata o incompleta compilazione del quadro RW raddoppiandole (D.L. 78/09). A fine anno il Dl 30 dicembre 2009 ( comma 3 Art. 1) ha ulteriormente introdotto la previsione che i termini di accertamento per la violazione del Quadro RW si raddoppiano se le attività sono detenute in paradisi fiscali. In aggiunta le somme detenute allestero in paradisi fiscali in violazione degli obblighi valutari si presumono essere guadagni in nero: incremento delle sanzioni. Mantova, Milano, Pavia, Roma, Torino An indipendent memeber of STUDIO TAMBURELLI & PARTNERS

21 21 La sezione I dell RW Vanno indicate le operazioni correnti, da intendersi come i trasferimenti: dallestero verso lItalia e dall Italia verso l estero; di denaro, certificati di massa o titoli effettuati attraverso non residenti e senza il tramite di intermediari residenti. Mantova, Milano, Pavia, Roma, Torino An indipendent memeber of STUDIO TAMBURELLI & PARTNERS

22 22 Non vanno indicati: le menzionate operazioni se sono attinenti a investimenti esteri o a attività estere di natura finanziaria (quelle da indicarsi nella sezione II) in quanto vanno indicati nella sezione III. I trasferimenti in forma diretta tramite trasporto al seguito (sono già oggetto di CVS) - Art. 2 D.L. 167/90 I trasferimenti estero su estero Gli assegni se tratti su banca italiana o versati su banca italiana non dovrebbero essere oggetto di segnalazione in quanto già oggetto di separata CVS da parte dellintermediario nazionale che li lavora. Mantova, Milano, Pavia, Roma, Torino An indipendent memeber of STUDIO TAMBURELLI & PARTNERS

23 23 SANZIONI PER LOMESSA COMPILAZIONE fino al 2008 dal 5 al 25% delle somme non indicate più confisca di valori equivalenti; con DL 78/09 dal 10 al 50% più confisca di valori equivalenti la confisca non è mai stata applicata in caso di accertamento se si aderisce non viene conteggiata la ripetitività della violazione e la confisca, quale sanzione accessoria, non viene inflitta. Mantova, Milano, Pavia, Roma, Torino An indipendent memeber of STUDIO TAMBURELLI & PARTNERS

24 24 SEZIONE II : - Investimenti allestero e attività estere di natura finanziaria NOVITA RECENTI: - Navi o imbarcazioni da diporto e altri beni iscritti in pubblici registri - Navi o imbarcazioni da diporto e altri beni iscritti in pubblici registri - Immobili in Italia posseduti tramite soggetto estero interposto - Immobili in Italia posseduti tramite soggetto estero interposto - USUFRUTTO – NUDA PROPRIETA: entrambi devono compilarlo - USUFRUTTO – NUDA PROPRIETA: entrambi devono compilarlo - Va indicato il COSTO STORICO delle attività, in mancanza: - Va indicato il COSTO STORICO delle attività, in mancanza: - costo fiscalmente riconosciuto - donazioni: prezzo acquisto donante o costo costruzione - valori indicati in successione - titoli esenti: valore normale - se costo acquisto NON documentabile: perizia

25 25 - Il costo è al lordo di eventuali mutui o debiti vari; - Cointestazione di attività: * Se entrambi hanno la piena disponibilità dichiarano lintero valore * Se è definibile una quota di possesso: ciascuno dichiara solo la sua quota di spettanza; - Deve compilarlo anche chi ha semplice delega di firma e per lintera consistenza ( se ha anche delega di prelievo); - TRUST : il settlor o i beneficiari devono compilare l RW se il TRUST è un semplice schermo formale ( criteri circ. 43/E) TRUST è un semplice schermo formale ( criteri circ. 43/E)

26 26 CASO DEGLI AMMINISTRATORI: CASO DEGLI AMMINISTRATORI: - Sentenza e del 21 luglio 2010 Cassazione - Sentenza e del 21 luglio 2010 Cassazione - Sentenza 9320 del 11 giugno Sentenza 9320 del 11 giugno Pareri discordi sulla stampa specializzata - Pareri discordi sulla stampa specializzata - Entrambe le sentenze mantengono fissi alcuni paletti: - Entrambe le sentenze mantengono fissi alcuni paletti: - necessità dellerario di monitorare i trasferimenti quali manifestazioni di capacità contributiva; quali manifestazioni di capacità contributiva; - non occultamento degli investimenti e delle attività finanziarie allerario. finanziarie allerario. - E evidente che tali rischi non ci sono se un manager ha la firma sui conti correnti di una società che tiene regolari scritture contabili o che sia estera e quindi non abbia obblighi fiscali in Italia. - Telefisco 2011: ha chiarito che NON devono compilare l RW gli amministratori di società residenti che hanno conti allestero relativamente ai conti su cui hanno poteri di firma. - Telefisco 2011: ha chiarito che NON devono compilare l RW gli amministratori di società residenti che hanno conti allestero relativamente ai conti su cui hanno poteri di firma.

27 27 CONTI CORRENTI ESTERI: - La Circ. 45/E ha stabilito che non vanno indicati se i loro frutti sono riscossi tramite un intermediario residente. - In concreto si deve dare apposita disposizione alla banca estera di bonificare qualsiasi rendita su di un c/c italiano intestato allo stesso contribuente entro il mese della percezione.

28 28 STOCK-OPTION STOCK-OPTION - Vanno indicati se : - al termine del periodo dimposta il prezzo di esercizio è inferiore al valore corrente del sottostante - al termine del periodo dimposta il prezzo di esercizio è inferiore al valore corrente del sottostante Se sono acquistati a titolo oneroso Se sono acquistati a titolo oneroso Se sono cedibili Se sono cedibili - NON vanno indicati nel vesting period

29 29 - SEZIONE III - Trasferimenti da e verso lestero ed estero su estero - Trasferimenti da e verso lestero ed estero su estero - Totale movimenti deve superare : somma entrate ed uscite.- - Totale movimenti deve superare : somma entrate ed uscite.- - Ribadito che va compilata solo in relazione a movimentazioni che - Ribadito che va compilata solo in relazione a movimentazioni che interessano attività di cui alla sezione II; interessano attività di cui alla sezione II; - Eccezione: lanno del disinvestimento. - Va compilato anche per i trasferimenti avvenuti tramite intermediario residente;

30 30 - NO: pagamenti in Italia per acquisti esteri; - NO: incassi/pagamenti dallestero a seguito cessione/acquisto beni in Italia ( Sentenza CTR Lombardia 22 marzo 2010) - Trasferimenti a famigliari esteri: NO a meno che il trasferente non abbia firma su c/c estero o disponibilità delle somme; - Trasferimenti a famigliari esteri: NO a meno che il trasferente non abbia firma su c/c estero o disponibilità delle somme; - Acconti su acquisto attività estere: - o li considero correlati al bene - Acconti su acquisto attività estere: - o li considero correlati al bene - o come crediti ( allora RW ) - o come crediti ( allora RW ) - DIVIDENDI : non vanno indicati. - DIVIDENDI : non vanno indicati. - IMMOBILI: No affitti e spese condominiali - IMMOBILI: No affitti e spese condominiali NO rate dei mutui

31 31 - ITALIANI che lavorano allestero - ESONERO per : - persone fisiche che prestano lavoro allestero per lo stato Italiano … e per organizzazioni internazionali cui aderisce l Italia – Esenzione piena. - soggetti residenti che prestano attività in zone di frontiera e paesi limitrofi. Esonero si stende a TUTTE le attività ed i beni che si trovano nel paese straniero. - Il requisito deve sussistere al 31 dicembre ( continuità) - Negli altri casi RW SE il soggetto rimane FISCALMENTE RESIDENTE in ITALIA.-

32 32 - Prestare attenzione al momento del rientro ad iniziare a compilare RW per eventuali attività lasciate nel paese estero; - Prestare attenzione al momento del rientro ad iniziare a compilare RW per eventuali attività lasciate nel paese estero; - Il primo anno si compilerà subito SOLO la sezione II con le giacenze, il rimpatrio del soggetto non crea obblighi di sezione III. - Il primo anno si compilerà subito SOLO la sezione II con le giacenze, il rimpatrio del soggetto non crea obblighi di sezione III.

33 33 - STRANIERI che lavorano in Italia - Lacquisto dello status di residente fiscale in Italia fa scattare lobbligo dell RW. - ATTENZIONE ad indicare: - Conti correnti esteri intestati, su cui cè delega di firma, cointestati; - Immobili; - Quote di società; - Polizze assicurative - Crediti di varia natura - Opere darte - Imbarcazioni con bandiera straniera - Gioielli - Attività cointestate

34 34 - ATTENZIONE anche a: - CFC: se si hanno partecipazioni in società black-list o a fiscalità ridotta ( Comma 8-bis Art. 167 TUIR) - CFC: se si hanno partecipazioni in società black-list o a fiscalità ridotta ( Comma 8-bis Art. 167 TUIR) - TRUST in paesi black list ( comma 3 Art. 73 TUIR): - TRUST in paesi black list ( comma 3 Art. 73 TUIR): presunzione residenza in Italia se settlor o beneficiari sono qui residenti - Dividendi o utili di capitale da paesi black list - Dividendi o utili di capitale da paesi black list - Eventuali problemi di residenza fiscale in Italia (in base al criterio dell effective place of management) di società che si amministrano e che sono residenti allestero. - Eventuali problemi di residenza fiscale in Italia (in base al criterio dell effective place of management) di società che si amministrano e che sono residenti allestero.

35 35


Scaricare ppt "1 Convegno ORDINE 114 giugno 2011 TASSAZIONE PERSONE FISICHE Parte I : CONCETTO DI RESIDENZA FISCALE DI UNA PERSONA FISICA Roberto TAMBURELLI Mantova,"

Presentazioni simili


Annunci Google