La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Effetto della tossina botulinica sul feedback sensoriale Carlo Trompetto Clinica Neurologica Università degli studi di Genova.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Effetto della tossina botulinica sul feedback sensoriale Carlo Trompetto Clinica Neurologica Università degli studi di Genova."— Transcript della presentazione:

1 Effetto della tossina botulinica sul feedback sensoriale Carlo Trompetto Clinica Neurologica Università degli studi di Genova

2 Tossina Botulinica: meccanismo dazione

3 Discrepanza spaziale (Giladi et al., 1994; Elston, 1994). Effetti clinici della tossina botulinica non riconducibili alla paresi indotta nel muscolo infiltrato Discrepanza temporale (Berardelli et al., 1995; Trompetto et al., 2006).

4 Effetti centrali della tossina botulinica Azione diretta: ingresso della tossina nel SNC Azione indiretta: modulazione delle afferenze muscolari al nevrasse

5 Tossina botulinica: azione centrale diretta (Wiegand et al., 1976; Habermann, 1974)

6 Tossina botulinica: azione centrale diretta Immunoblotting Immunoistochimica Registrazione attività cellulare

7 Tossina botulinica: modulazione afferenze sensitive Effetti indotti dalla paresi: riduzione della frequenza di scarica delle fibra Ib (Crago et al., 1982) modulazione della eccitabilità dei fusi neuromuscolari conseguente allallungamento del muscolo modificazione di scarica dei recettori articolari (Gardner et al., 2000) riduzione del dolore

8 Afferenze sensitive: azione sui -motoneuroni

9 Rosales et al., 1996 Tossina botulinica e -motoneuroni: evidenze nellanimale Filippi et al., 1993

10 Pre-BoNT Post-BoNT Effetti della tossina botulinica sui circuiti spinali Valutazione della inibizione reciproca nei muscoli dellavambraccio, effettuata prima e dopo linfiltrazione con tossina, nei soggetti affetti da distonia (Priori et al., 1995) e tremore essenziale (Modugno et al., 1998).

11 Effetti della tossina botulinica sui circuiti corticali: La Stimolazione Magnetica Transcranica Barker et al., 1985 Mappe corticali motorie

12 Effetti della tossina botulinica sui circuiti corticali: modificazione transitoria delle mappe corticali Leffetto della BoNT sulle mappe corticali: Crampo dello scrivano (Byrnes et al., 1998) Distonia Cervicale (Thickbroom et al., 2003) Tremore primario della scrittura (Byrnes et al., 2005)

13 Byrnes et al., 1998 Pre-BoNT Post-BoNT (1 mese) Post-BoNT (3 mesi) Effetti della tossina botulinica sui circuiti corticali: modificazione transitoria delle mappe corticali

14 Full Text [Get TIFF] Tables and charts containing text may be unclear or incomplete when printed. To retrieve the best possible version of an image, use the "Get TIFF" link above. For more information, see Help under "Help with Image Viewing." Copyright (c) Ovid Technologies, Inc. Version: rel10.3.2, SourceID Ovid Technologies, Inc. Mappe corticali Roricht et al., 1999; Irlbacher et al., 2002

15 Effetti della tossina botulinica sui circuiti corticali: inibizione intracorticale a breve latenza Gilio et al., 2000

16 Effetti della tossina botulinica sul nevrasse Tutti questi fenomeni indotti dalla BT-A possono essere spiegati come un effetto indiretto indotto dalla modificazione delle afferenze sensitive.

17 V I B R A T I O N Azione della tossina sui fusi neuro-muscolari: il riflesso tonico da vibrazione La sensibilità dei fusi allo stimolo vibratorio dipende dal sistema fusi-motorio (Morgan et al., 1991).

18 Azione della tossina sui fusi neuro-muscolari: approccio elettrofisiologico Riflesso tonico da vibrazione (TVR) Onda M-massimale (M-max) Contrazione volontaria massimale

19 Il decremento del TVR dopo la tossina potrebbe essere maggiore della concomitante riduzione della M-max e della CVM. Azione della tossina sui fusi neuro-muscolari: valutazione longitudinale TVR e M-max

20 La riduzione del TVR potrebbe durare anche più a lungo del concomitante decremento della M-max e della CVM. I processi di re- innervazione delle fibre intra-fusali sono lunghi ed incompleti (Einsiedel et al., 1992) Azione della tossina sui fusi neuro-muscolari: valutazione longitudinale TVR e M-max

21 Azione della tossina sui fusi neuro-muscolari: valutazione longitudinale TVR e M-max La maggiore riduzione del TVR rispetto alla riduzione della M-max e della CVM dopo la somministrazione di BoNT e la sua maggiore durata potrebbero rappresentare il marker neuro-fisiologico dellazione della tossina sulle fibre intra-fusali.

22 Azione della tossina sui fusi neuro-muscolari: valutazione longitudinale TVR e M-max

23 Azione della tossina sui fusi neuro-muscolari: valutazione longitudinale TVR e M-max

24 Azione della tossina sui fusi neuro-muscolari: considerazioni conclusive Anche nelluomo è possibile documentare leffetto della BoNT sulle sinapsi motorie dei fusi. La tossina esercita un effetto sulle afferenze sensitive svincolato dallipostenia muscolare. Tale azione selettiva della tossina sui -motoneuroni potrebbe avere risvolti importanti in patologie come la distonia e la spasticità, dove le afferenze sensitive hanno un ruolo fisiopatologico fondamentale.

25 GRAZIE !


Scaricare ppt "Effetto della tossina botulinica sul feedback sensoriale Carlo Trompetto Clinica Neurologica Università degli studi di Genova."

Presentazioni simili


Annunci Google