La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Organi di senso. Sensi Mezzo utilizzato dal cervello per ricevere informazioni riguardo lambiente esterno ed il corpo –Sensi generali Coinvolgono praticamente.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Organi di senso. Sensi Mezzo utilizzato dal cervello per ricevere informazioni riguardo lambiente esterno ed il corpo –Sensi generali Coinvolgono praticamente."— Transcript della presentazione:

1 Organi di senso

2 Sensi Mezzo utilizzato dal cervello per ricevere informazioni riguardo lambiente esterno ed il corpo –Sensi generali Coinvolgono praticamente tutto il corpo SomaticiSomatici –Tatto, pressione, temperatura, propriocezione, dolore VisceraliViscerali –Organi interni –Principalmente dolore e pressione –Sensi speciali Olfatto, Gusto, Vista, Udito, Equilibrio Sensazione o PercezioneSensazione o Percezione –Consapevolezza di uno stimolo ricevuto da una terminazione sensoriale

3 Recettori Sensoriali MeccanocettoriMeccanocettori –Compressione, piegamento, stiramento ChemiocettoriChemiocettori –Olfatto e gusto TermocettoriTermocettori –Temperatura FotocettoriFotocettori –Luce e visione NocicettoriNocicettori –Dolore EsterocettoriEsterocettori –Ambiente esterno VisceraliViscerali –Associati con gli organi PropriocettoriPropriocettori –Associati alle articolazioni ed ai tendini

4 Terminazioni nervose sensoriali Dischi di MerkelDischi di Merkel –Tatto lieve, pressione superficiale Recettori dei follicoli piliferiRecettori dei follicoli piliferi –Tocco lieve, movimento dei capelli Corpuscoli di PaciniCorpuscoli di Pacini –Pressione cutanea profonda, vibrazioni e propriocezione Corpuscoli di MeissnerCorpuscoli di Meissner –Distinzione tra punti differenti Terminazioni di RuffiniTerminazioni di Ruffini –Tatto continuo e pressione Fusi neuromuscolariFusi neuromuscolari –Propriocezione dello stiramento muscolare, controllo del tono Organo tendineo del GolgiOrgano tendineo del Golgi –Contrazione muscolare e propiocezione dello stiramento tendineo

5 Meccanocettori Rispondono allenergia meccanica –Pressione, piegamento, allungamento Sistema SomatosensitivoMaggior parte del Sistema Somatosensitivo Corpuscoli di Pacini Terminazioni di Ruffini Cosrpuscoli di Meissner Dischi di Merkel

6 Terminazioni nervose della pelle Corpuscoli di PaciniCorpuscoli di Pacini –In profondita nel derma Corpuscoli di MeissnerCorpuscoli di Meissner –Papille nel derma Dischi di MerkelDischi di Merkel –Strato basale dellepidermide appena sopra la membrana basale Terminazioni di RuffiniTerminazioni di Ruffini –Derma Terminazioni libere dei nervi Epidermide Corpuscoli di Meissner Dischi di Merkel Recettori del follicolo pilifero Derma Terminazioni di Ruffini Corpuscolo di Pacini

7 Terminazioni libere Temperatura Tocco Dolore Plessi di Meissner Sensibilità leggera

8 Corpuscoli di Pacini Dendriti incapsulati dei nervi sensori Dendrite

9 Arco Riflesso Unità funzionale di base del sistema nervoso La più semplice Capace di ricevere uno stimolo ed evocare una risposta Non prevede intervento del cervello –Stimolo processato a livello del midollo spinale ComponentiComponenti –Recettori sensoriali –Neuroni sensoriali –Interneuroni –Motoneuroni –Organo effettore Recettori sensoriali Neurone sensitivo Ganglio delle radici dorsali Muscolo Scheletrico Organo Effettore Pell e Nervo Spinale Motoneurone Radice Ventrale Radice Dorsale Interneurone Midollo Spinale

10 Arco Riflesso

11 Propiocettori Posizione delle parti del corpo Loro eventuale movimento Loro direzione e velocità Essenziali per definirei confini del corpo Esplorare gli oggetti Guidare i movimenti Si trovano nei muscoli scheletrici –Fusi neuromuscolari –Organi tendinei del Golgi

12 Fusi Neuromuscolari ed Organo Tendineo del Golgi Fuso NeuromuscolareFuso Neuromuscolare Nel muscolo scheletrico Informa dello stato di allungamento del muscolo Organo tendineo del GolgiOrgano tendineo del Golgi Nelle fibre tendinee in prossimità della giunzione col muscolo Neuroni Motori Terminazioni Sensoriali Motoria Sensoria Motoria Muscolo Organo tendineo del Golgi Tendine Muscolo Fibra nervosa sensoria

13 Recettori Sensoriali Potenziale recettoriale o generatorePotenziale recettoriale o generatore –Interazione del recettore con uno stimolo evoca un potenziale locale –Recettori Primari Assoni conducono il potenziale recettoriale –Il potenziale si genera nel momento in cui le terminazioni di questi neuroni vengono stimolate »Se il potenziale supera il livello soglia si genera un potenziale dazione che viene mandato al CNS (all of the sensory neurons in table 14.2 are primary receptors) –Recettori Secondari Non hanno assoni il potenziale prodotto non genera un potenziale dazione Rilascio neurotrasmettitori dalla cellula recettore che vanno a legare recettori su di una terminazione neuronale –Evoca un potenziale recettoriale nel neurone, che produce il potenziale dazione se supera il livello soglia »Cellule recettoriali specializzate dellolfatto, gusto, udito ed equilibrio

14 AdattamentoAdattamento –Diminuzione della sensibilità ad uno stimolo continuo Quando vi vestite sentite i vestiti, dopo un po non si sentono più PropriocettoriPropriocettori –Informazioni sulla posizione ed i movimenti di varie parti del corpo –Peso di un oggetto –Posizione delle articolazioni –Tonici Generano potenziale dazione fin tanto che è presente uno stimolo e si adattano molto lentamente –Sapete dove si trova il vostro mignolo, anche senza guardare –Fasici Adattamento molto rapido e rapida risposta allo stimolo –Sapete dove è la vs mano quando si muove

15 Chemiocettori Sensazione chimica è il più antico sistema sensoriale –Condivisi con i batteri Informano su determinate sostanze chimiche che entrano in contatto con il corpo Esistono su tutto il corpo Gusto e OlfattoGusto e Olfatto

16 Termocettori Si attivano a temperature oltre i 30 °C circa e aumentano la scarica neurale fino a 45 °C FrigocettoriAl di sotto dei 35 °C operano i Frigocettori –Fino a 10 °C circa (ma alcuni si attivano oltre i 45 °C!) Anche questi recettori si adattano –Cambiamento genera le risposte più intense

17 Nocicettori Terminazioni nervose libere, ramificate e amielinicheTerminazioni nervose libere, ramificate e amieliniche Segnalano danno tessutale in atto o imminente Presenti in molti tessuti del corpo, ma non tutti Assenti nel cervello (ad esclusione delle meningi) –Possibile operare al cervello mentre il paziente è cosciente, usando solo un anestetico cutaneo

18 Nocicettori Nocicettori meccaniciNocicettori meccanici –Rispondono ad intense pressioni, soprattutto se provocate da oggetti appuntiti Nocicettori termiciNocicettori termici –Segnalano caldo rovente e freddo estremo Nocicettori chimiciNocicettori chimici –Agenti ambientali irritanti Nocicettori polimodaliNocicettori polimodali –Risposte combinate 4 categorie di nocicettori

19 Nervi afferenti Hanno caratteristiche differenti che si riflettono sulla velocità di trasmissione del segnale µmm/sec A Propiocettori A Meccanocettori cutanei A Dolore Temperatura C0,2-1,50,5-2 Dolore Temperatura Prurito

20 Sistema spinotalamico Porta le informazioni cutanee al cervello Non può localizzare la fonte dello stimolo LateraleLaterale –Dolore e temperatura AnterioreAnteriore –Tatto leggero, pressione, solletico, prurito Cervello Talamo Neurone terziario Terminazioni Libere Interneurone Neurone Primario Commissura Bianca Commissura Grigia Midolo Spinale Tratto Spinotalamico laterale Neurone Secondario Mesencefalo Metencefalo Fibre collaterali Corteccia Somatica Sensoriale

21 Vie delle colonne dorsali Lemnisco mediale Porta gli stimoli per –Propriocezione –Distinzione tra due punti –Pressione –Vibrazione Fibre Fascicolo gracileFascicolo gracile Fascicolo cuneatoFascicolo cuneato Cervello Talamo Neurone terziario Colonna dorsale Corpuscolo di Pacini Neurone Primario Commissura Bianca Commissura Grigia Midolo Spinale Nucleo Gracile Neurone Secondario Mesencefalo Metencefalo Lemnisco Mediale Corteccia Somatica Sensoriale Nucleo Cuneato

22 Sistema Spinocerebellare Porta segnali propiocettivi al cervelletto I movimenti vengono interpretati e messi in relazione con le informazioni provenienti dallencefalo riguardo ai movimenti presunti PosteriorePosteriore AnterioreAnteriore Cervello Cervelletto Organo tendineo del Golgi Neurone Primario Midolo Spinale Peduncolo cerebellare inferiore Neurone Secondario Mesencefalo Metencefalo Corteccia Somatica Sensoriale Tratto Spinocerebellare posteriore

23 Aree Sensoriali della corteccia

24 Sensi specializzati OlfattoOlfatto TattoTatto VistaVista Udito ed EquilibrioUdito ed Equilibrio


Scaricare ppt "Organi di senso. Sensi Mezzo utilizzato dal cervello per ricevere informazioni riguardo lambiente esterno ed il corpo –Sensi generali Coinvolgono praticamente."

Presentazioni simili


Annunci Google