La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Sistemi di Radiocomunicazioni II parte Testo esercizi.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Sistemi di Radiocomunicazioni II parte Testo esercizi."— Transcript della presentazione:

1 Sistemi di Radiocomunicazioni II parte Testo esercizi

2 Rapporto Segnale/Interferenza Verificare che linterferenza della 2 a corona sia trascurabile rispetto a quella della 1 a corona Problema: Verificare che linterferenza della 2 a corona sia trascurabile rispetto a quella della 1 a corona Ipotesi: Tutti gli interferenti sono collocati nel centro della rispettiva cella (isocanale); Terminale utile collocato nel vertice di cella; Potenza ricevuta proporzionale a d - (utile ed interferente); Esponente della perdita di percorso 4; Dimensione del cluster m = 7; Raggio di cella Esercizio 1 – Calcolo dellinterferenza co-canale in un sistema cellulare

3 In fase di progetto di una copertura cellulare, si determini se è più conveniente in termini di rapporto segnale-interferenza, avere un cluster di 4 celle in ambiente urbano con esponente di attenuazione di percorso = 5.2 e con stazioni radiobase che hanno antenne il cui lobo principale è di 60° ciascuno, oppure un cluster di 7 celle in ambiente rurale con = 3.9 e con stazioni radiobase che hanno antenne il cui lobo principale è di 120° ciascuno. Ipotesi: tenere conto solo della prima corona di interferenti Esercizio 3 – Progetto di copertura cellulare ed interferenza co-canale

4 Esercizio 5 – Interferenza co-canale e dimensione dei clusters In un sistema cellulare, quale deve essere la dimensione minima del cluster per ottenere un rapporto potenza utile-interferenza, W/I, di almeno 14 dB per un ambiente veicolare con coefficiente di propagazione (esponente della perdita di percorso) pari a =3,6 se si utilizzano antenne direttive con larghezza angolare del fascio di 120° per settorizzare le celle in 3 parti? Ipotesi: Si trascurino le corone di ordine superiore alla prima per il calcolo della potenza interferente; Sia il raggio di cella la distanza tra due centri cella vale

5 Si calcoli la capacità di un sistema cellulare DS-CDMA con: Spreading factor g s =200; E b /N 0 minimo =10dB; Caso I – Cella isolata e codificatore vocale senza soppressione dei silenzi Caso II – Cella isolata con Voice Actvity Detection e fattore di attività pari a 0.35 Caso III – Scenario multi-cellulare con I est =60%I int Esercizio 6 – Capacità di cella: caso CDMA

6 CDMA - Calcolo di E b /N 0 U = numero di utenti N 0 = densità spettrale di potenza di rumore E s = energia per simbolo ricevuta E b = energia per bit ricevuta M = numero di simboli nel canale r = R b /R c = ritmo di codifica FEC < 1 g = R ss /R b (fattore di allargamento spettrale spread-spectrum ) >> 1 R s = R ss / log 2 M = ritmo di simbolo (baud) Parametri: FEC Coder SpreaderModulator R b (bit/s)R c (bit/s)R ss (chip/s)R s (symbol/s)

7 Esercizio 7 – Capacità di cella: caso CDMA In un sistema CDMA non ortogonale si consideri il valore E b /N 0 = 5 dB per il rapporto energia per bit/densità spettrale unilatera di potenza di rumore termico. Si valuti il massimo numero di utenti nel sistema, U, tale che si abbia, dove E b /N 0 denota il rapporto energia per bit/densità spettrale unilatera di potenza totale (inclusi sia il rumore termico che linterferenza degli altri utenti), sotto le condizioni di trasmissione binaria (M = 2), controllo di potenza perfetto e fattore di allargamento spettrale g = 20 dB.

8 Esercizio 8 – Capacità di cella: caso CDMA Si calcolo la capacità di sevizio di un sistema facente uso della tecnica di accesso CDMA, assumendo: R=10 kbps; G p =B/R=1000 B=10Mcps (chip rate) (E b /N s ) min = 10 dB Rumore termico trascurabile

9 Obiettivo : determinare il numero minimo di canali n ch necessario a supportare 100 utenti con GOS pari a 0,99 (99%). Ogni utente effettua mediamente una chiamata ogni mezzora e la chiamata dura mediamente 3 minuti. Sia linterarrivo che il tempo di servizio sono distribuiti in modo esponenziale negativo. Esercizio 9 – Modello di traffico e Probabilità di blocco P BLO in un sistema cellulare

10 In una cella sono disponibili 18 canali di traffico. Il 25% degli utenti genera 2 chiamate per ora, dove ciascuna chiamata è in media lunga 3 minuti. Il rimanente 75% degli utenti genera 4 chiamate per ora, ciascuna in media lunga 100 secondi. Nellarea coperta dalla cella sono presenti 700 utenti/km 2. Si dimensioni il raggio di cella, supposta esagonale, in modo da avere probabilità di blocco per chiamata offerta non superiore allo 0,5%. Esercizio 10 – Modello di traffico e Probabilità di blocco P BLO in un sistema cellulare


Scaricare ppt "Sistemi di Radiocomunicazioni II parte Testo esercizi."

Presentazioni simili


Annunci Google