La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La riforma delle Camere di commercio. [ 2 ] Le nuove Camere di Commercio Cronologia della riforma Legge n. 99/2009: Delega al Governo per riformare le.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La riforma delle Camere di commercio. [ 2 ] Le nuove Camere di Commercio Cronologia della riforma Legge n. 99/2009: Delega al Governo per riformare le."— Transcript della presentazione:

1 La riforma delle Camere di commercio

2 [ 2 ] Le nuove Camere di Commercio Cronologia della riforma Legge n. 99/2009: Delega al Governo per riformare le Camere. Il D.Lgs. 15 febbraio 2010, n. 23 ha riformato la legge 580/1993 di riordinamento delle camere di commercio. Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 25 febbraio 2010 ed entrato in vigore il 12 marzo scorso.

3 [ 3 ] Le nuove Camere di Commercio La riforma potenzia e rafforza: il posizionamento istituzionale delle Camere i compiti e le funzioni la governance e le modalità organizzative

4 [ 4 ] Le nuove Camere di Commercio Nuova identità Funzioni e compiti rafforzati Organizzazione più efficiente Più autorevoli, perché inserite esplicitamente nel quadro delle istituzioni del Paese Più rappresentative, perché espressione delle imprese sul territorio Più efficienti, perché si valorizza la dimensione di rete e lottimizzazione di risorse e costi

5 [ 5 ] Le nuove Camere di Commercio La competenza a definire lordinamento delle Camere di commercio è dello Stato. In linea con la dottrina e la giurisprudenza della Corte costituzionale (sent. 374/2007): Alle camere di commercio sono attribuiti compiti che richiedono di essere disciplinati in maniera omogenea in ambito nazionale

6 [ 6 ] Le nuove Camere di Commercio Le Camere ancorate al principio di sussidiarietà della Costituzione quali enti pubblici dotati di autonomia funzionale (art.1) Il concetto di autonomie funzionali richiama l'esistenza nell'ordinamento di enti rappresentativi o "esponenziali" di comunità autonome parziali.

7 [ 7 ] Le nuove Camere di Commercio Nasce un nuovo riferimento giuridico: il sistema camerale di cui fanno parte le Camere di commercio, le Unioni regionali, lUnioncamere nazionale e le strutture del sistema, ma anche le Camere di commercio italiane allestero e quelle estere in Italia. Lessere sistema per la prima volta ha il rilievo che merita

8 [ 8 ] Le nuove Camere di Commercio Limite alla nascita di nuove Camere: La costituzione di nuove province non determina obbligatoriamente listituzione di nuove camere di commercio. Con decreto del MiSE, previa intesa con la Conferenza Stato-regioni, possono essere istituite camere nelle nuove province solo se in ciascuna camera interessata risultano iscritte o annotate nel registro delle imprese almeno imprese e sia comunque assicurato un sufficiente equilibrio economico. (art.1)

9 [ 9 ] Le nuove Camere di Commercio Funzioni (art.2): attivitàcompetenze Da attività a competenze stabilite per legge Consolidamento di compiti già esercitati Esigenza di omogeneità sul territorio Necessità di dimensione efficiente (singola o associata) Riconoscimento del principio di sussidiarietà orizzontale (nei confronti di soggetti associati)

10 [ 10 ] Le nuove Camere di Commercio Le funzioni tenuta del registro delle imprese e degli altri registri ed albi semplificazione delle procedure per lavvio e lo svolgimento di attività economiche promozione delle economie locali per accrescerne la competitività, favorendo laccesso al credito per le PMI anche attraverso il supporto ai consorzi fidi

11 [ 11 ] Le nuove Camere di Commercio Le funzioni realizzazione di osservatori delleconomia locale e diffusione di informazione economica supporto allinternazionalizzazione per la promozione del sistema italiano delle imprese allestero, in raccordo con i programmi del MiSE promozione dellinnovazione e del trasferimento tecnologico, anche attraverso la realizzazione di servizi e infrastrutture informatiche e telematiche

12 [ 12 ] Le nuove Camere di Commercio Le funzioni costituzione di commissioni arbitrali e conciliative per la risoluzione delle controversie tra imprese e tra imprese e consumatori e utenti predisposizione di contratti-tipo tra imprese, loro associazioni e associazioni di tutela degli interessi dei consumatori e degli utenti promozione di forme di controllo sulla presenza di clausole inique inserite nei contratti

13 [ 13 ] Le nuove Camere di Commercio Le funzioni vigilanza e controllo sui prodotti e per la metrologia legale e rilascio dei certificati dorigine delle merci raccolta degli usi e delle consuetudini cooperazione con le istituzioni scolastiche e universitarie, in materia di alternanza scuola- lavoro e per lorientamento al lavoro e alle professioni

14 [ 14 ] Le nuove Camere di Commercio La programmazione degli interventi è formulata in coerenza con la programmazione dellUnione Europea, dello Stato e delle Regioni.

15 [ 15 ] La Vigilanza spetta al MiSE e alle Regioni nelle rispettive materie di competenza su: attività amministrativa e contabile funzionamento degli organi svolgimento dei compiti di interesse generale Le nuove Camere di Commercio

16 [ 16 ] Sugli organi Il Ministro dello sviluppo economico scioglie per: - gravi e persistenti violazioni di legge o per gravi motivi di ordine pubblico - decadenza per mancata ricostituzione entro 6 mesi, - per o inadempimenti dellamministrazione regionale La Regione scioglie quando: - non può essere assicurato il normale funzionamento - non è approvato nei termini il preventivo economico o il bilancio di esercizio - nel caso di mancata elezione del presidente - mancata ricostituzione entro 6 mesi non per inadempienza Le nuove Camere di Commercio

17 [ 17 ] Le nuove Camere di Commercio Unioni Regionali rafforzate (art. 6): Sono costituite in base al codice civile per esercitare congiuntamente funzioni e compiti per il perseguimento degli obiettivi comuni del sistema camerale nellambito del territorio regionale Curano e rappresentano gli interessi comuni delle camere associate ed assicurano il coordinamento dei rapporti con le Regioni Possono promuovere e realizzare servizi comuni per lesercizio in forma associata di attività e servizi di competenza camerale

18 [ 18 ] Le nuove Camere di Commercio Unioni Regionali rafforzate (art. 6): LUnioncamere individua i principi e le linee guida cui gli statuti delle unioni regionali si devono attenere Le camere possono avvalersi delle unioni regionali per lesercizio delle funzioni Le unioni regionali possono formulare pareri e proposte alle regioni sulle questioni di interesse del sistema regionale delle imprese Le unioni regionali svolgono funzioni di osservatorio e di monitoraggio delleconomia regionale

19 [ 19 ] Le nuove Camere di Commercio esercita, altresì, le funzioni eventualmente delegate dal MiSE possibilità di stipulare accordi impegnativi per tutti rappresentanti del MiSE e delle Regioni in Comitato Esecutivo compiti di indirizzo per maggiori garanzie di standard uniformi sul territorio Unioncamere rafforzata (art.7):

20 [ 20 ] Rinnovo degli organi: le nuove procedure, le scadenze I principi della legge delega: semplificazione e rafforzamento delle procedure di nomina degli organi camerali al fine di consentire un efficace funzionamento degli stessi previsione di una maggiore trasparenza nelle procedure relative alla rilevazione del grado di rappresentatività delle organizzazioni imprenditoriali, sindacali e delle associazioni di consumatori, ai fini della designazione dei componenti delle stesse nei consigli camerali

21 [ 21 ] Rinnovo degli organi: le nuove procedure, le scadenze Semplificazione certezza e riduzione dei tempi meccanismo di sostituzione da parte del MiSE se gli organi non vengono ricostituiti oltre i termini per effetto di ritardi o inadempimenti dellamministrazione regionale 120 giorni per il commissario per avviare le procedure per il rinnovo dei consigli

22 [ 22 ] Rinnovo degli organi: le nuove procedure, le scadenze Semplificazione meccanismo dello scorrimento e certezza della nomina dei consiglieri Se le organizzazioni non effettuano le designazioni dei consiglieri, queste vengono richieste allorganizzazione immediatamente successiva in termini di rappresentatività nel settore. In caso di ulteriore inerzia, il presidente della regione nomina i componenti del consiglio tra le personalità di riconosciuto prestigio nella vita economica della provincia con riferimento al settore che deve essere rappresentato. Le modalità di applicazione di questo meccanismo nel caso di apparentamento sono stabilite con un decreto

23 [ 23 ] Rinnovo degli organi: le nuove procedure, le scadenze Semplificazione Il consiglio può svolgere le proprie funzioni anche quando non sono stati ancora nominati o sono dimissionari singoli componenti, purché siano in carica almeno i due terzi dei componenti il consiglio stesso Le riunioni del consiglio e della giunta sono valide con la presenza della maggioranza dei componenti in carica.

24 [ 24 ] Rinnovo degli organi: le nuove procedure, le scadenze Rafforzamento la ripartizione dei consiglieri secondo i settori economici avviene sulla base della classificazione ISTAT delle attività economiche tra i criteri per la ripartizione viene introdotto il quarto parametro, relativo allammontare del diritto annuale versato ad ogni singola camera di commercio dalle imprese di ogni settore nel consiglio siede anche un rappresentante dei liberi professionisti designato dagli ordini professionali costituiti in apposita consulta presso la Camera

25 [ 25 ] Rinnovo degli organi: le nuove procedure, le scadenze Trasparenza le associazioni devono depositare gli elenchi degli associati presso la camera di commercio, ai fini dello svolgimento delle opportune verifiche le imprese possono essere iscritte a più associazioni e sono rappresentate da ciascuna delle associazioni alle quali sono iscritte

26 [ 26 ] Rinnovo degli organi: le nuove procedure, le scadenze Durata: 5 anni dalla data dellinsediamento I consiglieri operano senza vincolo di mandato

27 [ 27 ] Rinnovo degli organi: le nuove procedure, le scadenze Sulla ripartizione dei consiglieri (art. 10): - Ateco criteri di calcolo dei 4 parametri Sulla designazione dei consiglieri (art. 12): - deposito degli elenchi - apparentamento (dati disgiunti) - rappresentanza plurima - pari opportunità - i professionisti I decreti attuativi Sui ricorsi oggi non è più possibile il ricorso al MiSE, ma direttamente al TAR (con procedure abbreviate)

28 [ 28 ] Le nuove Camere di Commercio Risorse più certe e maggiore flessibilità finanziaria: il decreto si approva solo con variazioni significative del fabbisogno Finanziamento e patto di stabilità (art. 18): Nasce il patto di stabilità di sistema: l Nasce il patto di stabilità di sistema: la partecipazione del sistema camerale al contenimento di finanza pubblica può essere annualmente rideterminato con modalità anche compensative tra le spese e tra le camere e le unioni regionali e nazionale, con il decreto sul diritto annuale

29 [ 29 ] Le nuove Camere di Commercio Il Segretario Generale (art. 20): gli competono le funzioni di vertice dellamministrazione, coordina attività dellente e ha responsabilità della segreteria del consiglio e della giunta è possibile per le Camere di minori dimensioni avvalersi di un SG di altra camera, sulla base di criteri fissati con decreto del MiSE

30 [ 30 ] Le nuove Camere di Commercio Il Segretario Generale (art. 20): Il SG, su designazione della giunta, è nominato dal Ministro dello sviluppo economico tra gli iscritti nellelenco nazionale tenuto presso il MiSE. Allelenco ci si iscrive superando una selezione nazionale per titoli Maggiore professionalità dei SG: devono partecipare alle attività di formazione organizzate da Unioncamere secondo criteri e modalità stabiliti con un decreto del MiSE

31 [ 31 ] I tempi per lattuazione della riforma Entro luglio: devono essere adottati i decreti relativi agli artt. 10, 12 e 20. Dopo 60 giorni: si applicano gli articoli 10, 12, 13, 14, 15 e 16 (90 giorni per lart. 20) In questa fase le Camere adeguano i proprio statuti e regolamenti alle novità della riforma Le nuove Camere di Commercio

32 [ 32 ] La fase transitoria Gli organi già insediati al 12 marzo 2010 restano in carica fino alla naturale scadenza. Alla successiva scadenza si applicheranno le nuove procedure. Le procedure di rinnovo in corso fino al 60° giorno dalladozione dei decreti vengono completate con la disciplina vigente allavvio Le nuove Camere di Commercio

33


Scaricare ppt "La riforma delle Camere di commercio. [ 2 ] Le nuove Camere di Commercio Cronologia della riforma Legge n. 99/2009: Delega al Governo per riformare le."

Presentazioni simili


Annunci Google