La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Agnolon Elisa 547867 Gavin Roberto 549584 Paioletti Martina 548893 Tonon Elisabetta 548395 Vendrame Silvia 547613 Zorzi Matilde 548009 Infant research.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Agnolon Elisa 547867 Gavin Roberto 549584 Paioletti Martina 548893 Tonon Elisabetta 548395 Vendrame Silvia 547613 Zorzi Matilde 548009 Infant research."— Transcript della presentazione:

1 Agnolon Elisa Gavin Roberto Paioletti Martina Tonon Elisabetta Vendrame Silvia Zorzi Matilde Infant research e alcune teorie psicoanalitiche DALL INTERAZIONE AllA RAPPRESENTAZIONE

2 P. Fonagy e M. Target PSICOPATOLOGIA EVOLUTIVA Le teorie psicoanalitiche Raffaello Cortina editore B. Beebe F.M. Lachmann INFANT RESEARCH E TRATTAMENTO DEGLI ADULTI Modello sistemico-diadico delle interazioni Raffaello Cortina editore PSICOANALISI Dal modello intrapsichico di Freud alla psicoanalisi contemporanea con focus sul processo interattivo INFANT RESEARCH Interazioni co-costruite da entrambi i membri della diade Studio del processo interattivo esplicito, verbale, simbolico (ambito verbale, stati soggettivi, sentimenti e fantasie) Studio del processo interattivo implicito e non verbale (volto, orientamento spaziale, voce)

3 MARGARETH MAHLER VS RICERCHE CONTEMPORANEE Attraverso l interazione con la madre, il bambino sviluppa una capacit à comunicativa e sociale a partire gi à dai 2 mesi: ASPETTATIVE DI SEQUENZE INTERATTIVE PROTOTIPI RAPPRESENTAZIONE PRESIMBOLICAEs: discriminazione madre-estraneo RAPPRESENTAZIONE SIMBOLICA DEL SE E DELL OGGETTO

4 MODELLI DI INTERAZIONE MADRE-BAMBINO Basati su regole che si formano attraverso l integrazione di: DIMENSIONE TEMPORALE: timing interpersonale DIMENSIONE SPAZIALE: sequenze interattive funzionanti (avvicinamento/avvicinamento) e sequenze caccia-fuga (avvicinamento/evitamento) DIMENSIONE AFFETTIVA: rispecchiamento facciale neuroni a specchio LIVELLI DI ATTIVAZIONE FISIOLOGICA: trasformazioni di stato PROCESSI DI AUTOREGOLAZIONE PROCESSI DI REGOLAZIONE INTERATTIVA

5 IN CHE MODO LA MENTE SI ORGANIZZA NELL INTERAZIONE ? Secondo gli autori dell Infant research la mente si avvale dei TRE PRINCIPI DI SALIENZA. Essi rappresentano criteri in base ai quali gli eventi si organizzano nel corso del primo anno di vita ed oltre. Grazie a questi principi, il bambino può formarsi delle categorie generalizzate o modelli di interazione che sono rappresentati come regole della relazione. 1)Principio di regolazione attesa 2) Principio di rottura e riparazione 3) Principio dei momenti affettivi intensi Now-moments di Stern

6 FONAGY: MENTALIZZAZIONEStati mentali del bambino e dell altro vissuti come rappresentazione attraverso l osservazione del mondo mentale del caregiver che permettono di comprendere il comportamento interpersonale ELABORAZIONE DI MODELLI MENTALI DI CAUSAZIONE SENSO NUCLEARE DEL SE STERN: MOMENTO EMERGENTEIntegrazione soggettiva di tutti gli aspetti dell esperienza vissuta, emozioni, comportamenti, sensazioni e tutti gli elementi del mondo interno e esterno SCHEMI DI ESSERE-CON Che si formano nel bambino attraverso l interazione con il caregiver

7 In quest ottica: PATOLOGIE DEL SISTEMA Vanno ricercate nella crescente incapacit à del bambino di essere consapevole del proprio stato e di essere guidato da tale consapevolezza per cambiarlo di propria iniziativa. INTERAZIONE MADRE-BAMBINO =INTERAZIONE TERAPEUTA- PAZIENTE PSICOANALISI: SULLIVAN Terapeuta come osservatore partecipante. Obiettivo: consapevolezza degli schemi relazionali FONAGYObiettivo: mettere in evidenza il carattere rappresentazionale e diminuire l equivalenza psichica INFANT RESEARCH: APPLICAZIONE DEI 3 PRINCIPI FOCUS SULL ELABORAZIONE IMPLICITA INFLUENZA BIDIREZIONALE


Scaricare ppt "Agnolon Elisa 547867 Gavin Roberto 549584 Paioletti Martina 548893 Tonon Elisabetta 548395 Vendrame Silvia 547613 Zorzi Matilde 548009 Infant research."

Presentazioni simili


Annunci Google