La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Il modello computazionale del controllo emozionale dellazione di risonanza Alessandro Grecucci, Richard Cooper, Raffaella Ida Rumiati International school.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Il modello computazionale del controllo emozionale dellazione di risonanza Alessandro Grecucci, Richard Cooper, Raffaella Ida Rumiati International school."— Transcript della presentazione:

1 Il modello computazionale del controllo emozionale dellazione di risonanza Alessandro Grecucci, Richard Cooper, Raffaella Ida Rumiati International school for Advance Studies, Cognitive Neuroscience Sector Trieste, Italy Birkbeck University, University College London, London UK Vendrame Silvia matr

2 Obiettivo Indagare i meccanismi cognitivi e neurali che stanno alla base del processo di Stimolo-Risposta Influenza delle emozioni aversive nel processo Stimolo-Risposta nel processo Stimolo-Risposta Studi precedenti hanno dimostrato che gli effetti compatibili del processo S-R Possono essere modificati dallo stato emozionale del soggetto. Strumento Modello di rete neurale artificiale

3 Larticolo è costituito da 2 parti: Uno studio condotto sullimitazione da G. & R. ha dimostrato che gli effetti compatibili sono maggiori quando gli stimoli aversivi precedono il movimento che deve essere riprodotto. Secondo gli autori dellarticolo, leffetto deriva dallinterazione di alcune assunzioni: Gli stimoli aversivi aumentano il processo degli eventi; Le rappresentazioni corticali sottostanti losservazione e lesecuzione della stessa azione, coincidono; Le rappresentazioni motorie sono simili ma differiscono nella competizione per lattivazione. -Seconda parte : -Prima parte: Il dibattito tra la visione sinergetica e la visione competitiva nellinterazione tra aspetti cognitivi e le emozioni; Le guide emozionali possono modificare gli effetti dello stimolo risposta.

4 Simulazione: Osservando unazione (Es.: tapping-picchiettare): Sono state attivate delle regioni neurali che corrispondono a quella determinata azione e che potrebbero incrementare il flusso delle attivazioni nella stessa area anche per lesecuzione dello stesso movimento. Dai risultati emerge che losservazione di un movimento rende più veloce lesecuzione del movimento stesso. Effetto priming Tale effetto implica quindi che losservazione e lesecuzione di un movimento condividano le stesse basi neurali.

5 Meccanismo della risonanza Lattivazione di questa regione è resa possibile grazie al fatto che viene ri-eccitata da residui di attivazione precedenti. K-winner takes all (chi vince si prende tutto) Lattivazione della rappresentazione di un dato movimento inibisce le rappresentazioni delle regioni vicine. Infatti tra le regioni cè una sorte di competizione per riuscire ad attivare una determinata rappresentazione motoria. Simulazione: Fase 1: osservando unazione (es.: tapping) Fase 2: eseguire unaltra azione (es.: lifting).

6 Emozioni : - Il susseguirsi di stimoli aversivi infatti allerta il sistema difensivo, Grazie al quale si scatenano le reazioni del soggetto permettendogli di evitare situazioni minacciose. - Gli autori hanno rilevato che lamigdala è implicata nel rinforzo emozionale sugli effetti motori del processo S-R; essa infatti è deputata a rispondere agli input ritenuti minacciosi dal soggetto,mettendo in atto reazioni di paura. - Sono emerse per ragioni di sopravvivenza, per permettere allorganismo di adattarsi allambiente, assicurandosi di fuggire velocemente alle situazioni di pericolo.

7 Seconda parte dellarticolo: Linterazione tra laspetto emozionale e quello cognitivo: Visione competitiva: Le emozioni soprattutto a valenza negativa, degradano le funzioni cognitive,diminuendo così le performance del soggetto. Visione sinergetica: Le emozioni aumentano i processi cognitivi,il soggetto, nella performance di un compito riesce ad ottenere risultati molto più veloci.

8 Come possiamo spiegare questa netta discrepanza ? E importante bilanciare il carico emozionale e il carico cognitivo, in termini di istruzioni che il soggetto ha a disposizione per eseguire il compito. E stato dimostrato: Istruzioni impegnative: parte emozionale del sog. entra in conflitto con risorse cognitive: risposte più lente Competitive view Poche e semplici informazioni e un compito con forte stimo lazione emozionale:aumenta la performance,la rende più veloce. Synergetic view.

9 Simulazione: Sembra che il sito di conflitto tra emozioni e cognizioni sia: La corteccia prefrontale ventro-mediale. Connette amigdala e corteccia prefrontale dorso-laterale Amigdala: Reagisce agli stimoli minacciosi con la paura. Dorso-laterale CP: Mantiene le informazioni utili per la performance del compito.

10 Con un compito a basso livello cognitivo: - Bassa attivazione cp dorso-laterale; - Alta attivazione amigdala Risposte più veloci synergetic view Compito con una grande mole di istruzioni: - Alto livello cognitivo - Alta attivazione cp dorso-laterale - Inibizione dellamigdala e della cpventro-mediale Risposte più lente competitive view


Scaricare ppt "Il modello computazionale del controllo emozionale dellazione di risonanza Alessandro Grecucci, Richard Cooper, Raffaella Ida Rumiati International school."

Presentazioni simili


Annunci Google