La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Clean Development Mechanism (CDM). Il CDM è uno meccanismi flessibili previsti dal protocollo di Kyoto che permette alle imprese dei paesi industrializzati,

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Clean Development Mechanism (CDM). Il CDM è uno meccanismi flessibili previsti dal protocollo di Kyoto che permette alle imprese dei paesi industrializzati,"— Transcript della presentazione:

1 Clean Development Mechanism (CDM)

2 Il CDM è uno meccanismi flessibili previsti dal protocollo di Kyoto che permette alle imprese dei paesi industrializzati, con vincoli di emissione, di realizzare progetti che mirano alla riduzione delle emissioni di gas serra nei paesi in via di sviluppo, senza vincoli di emissione. Il CDM è uno meccanismi flessibili previsti dal protocollo di Kyoto che permette alle imprese dei paesi industrializzati, con vincoli di emissione, di realizzare progetti che mirano alla riduzione delle emissioni di gas serra nei paesi in via di sviluppo, senza vincoli di emissione. CER (Certified Emission Reduction) CER (Certified Emission Reduction) Le emissioni evitate dalla realizzazione di progetti generano crediti di emissioni o CER (Certified Emission Reduction) che potranno essere utilizzati per l'osservanza degli impegni di riduzione assegnati. Le emissioni evitate dalla realizzazione di progetti generano crediti di emissioni o CER (Certified Emission Reduction) che potranno essere utilizzati per l'osservanza degli impegni di riduzione assegnati.

3 Clean Development Mechanism (CDM) Soggetti coinvolti: il CDM coinvolge gli stati inclusi nell'allegato 1(*) della Convenzione quadro sui cambiamenti climatici e i paesi in via di sviluppo.il CDM coinvolge gli stati inclusi nell'allegato 1(*) della Convenzione quadro sui cambiamenti climatici e i paesi in via di sviluppo.Obiettivi: supportare gli stati inclusi nell'allegato 1(*) nel raggiungimento e rispetto dei propri limiti di emissione; supportare gli stati inclusi nell'allegato 1(*) nel raggiungimento e rispetto dei propri limiti di emissione; promuovere nei paesi in via di sviluppo un sostenibile sviluppo economico e la disposizione di tecnologie più pulite. promuovere nei paesi in via di sviluppo un sostenibile sviluppo economico e la disposizione di tecnologie più pulite.

4 Clean Development Mechanism (CDM) PRE-requisiti soggetti: PRE-requisiti soggetti: i paesi che partecipano al progetto devono aver ratificato il protocollo di Kyoto;i paesi che partecipano al progetto devono aver ratificato il protocollo di Kyoto; l'ammontare base di emissioni deve essere stato calcolato e registrato;l'ammontare base di emissioni deve essere stato calcolato e registrato; il registro nazionale delle emissioni deve essere istituito;il registro nazionale delle emissioni deve essere istituito; dev'essere stabilito un sistema per la stima delle emissioni e dei bacini d'assorbimento;dev'essere stabilito un sistema per la stima delle emissioni e dei bacini d'assorbimento; occorre l'approvazione scritta di partecipazione volontaria al progetto CDM.occorre l'approvazione scritta di partecipazione volontaria al progetto CDM. Pre-requisiti del progetto: il paese ospitante deve confermare che il progetto contribuisce al proprio sviluppo sostenibile;il paese ospitante deve confermare che il progetto contribuisce al proprio sviluppo sostenibile; il progetto deve contenere un'analisi degli impatti ambientali e, se necessario, delle attività progettuali;il progetto deve contenere un'analisi degli impatti ambientali e, se necessario, delle attività progettuali; il progetto deve generare una riduzione delle emissioni di almeno uno dei gas regolati del protocollo di Kyoto;il progetto deve generare una riduzione delle emissioni di almeno uno dei gas regolati del protocollo di Kyoto; sono esclusi progetti nucleari;sono esclusi progetti nucleari; le emissioni reali dovute al progetto devono essere minori di quelle che si sarebbero avute in assenza del progetto stesso;le emissioni reali dovute al progetto devono essere minori di quelle che si sarebbero avute in assenza del progetto stesso; dev'essere possibile valutare quantitativamente le emissioni evitate;dev'essere possibile valutare quantitativamente le emissioni evitate; il progetto non deve utilizzare fondi pubblici e occorre che senza l'incentivo dei crediti esso non sia realizzabile.il progetto non deve utilizzare fondi pubblici e occorre che senza l'incentivo dei crediti esso non sia realizzabile.


Scaricare ppt "Clean Development Mechanism (CDM). Il CDM è uno meccanismi flessibili previsti dal protocollo di Kyoto che permette alle imprese dei paesi industrializzati,"

Presentazioni simili


Annunci Google