La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Promozione del Sistema Universitario Italiano allEstero Giuseppe Ronsisvalle Università di Catania CRUI, 3 Giugno 2003.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Promozione del Sistema Universitario Italiano allEstero Giuseppe Ronsisvalle Università di Catania CRUI, 3 Giugno 2003."— Transcript della presentazione:

1 Promozione del Sistema Universitario Italiano allEstero Giuseppe Ronsisvalle Università di Catania CRUI, 3 Giugno 2003

2 Internazionalizzazione I diversi modi di definire linternazionalizzazione nascondono un diverso modo di intendere il Ruolo dellUniversità –GATS –Libro Bianco In Gran Bretagna –LUniversità del Processo di Bologna Consideriamo ormai lEuropa ununica realtà! Il processo di internazionalizzazione va oltre.

3 GATS Il tema GATS verrà affrontato più avanti.

4 Il Libro Bianco in Gran Bretagna Università al servizio dello sviluppo economico

5 LUniversità Europea Università al servizio della conoscenza e della sua diffusione Capitale umano centrale al sistema Diffusione del sistema europeo nel mondo Società della conoscenza e cittadinanza attiva

6 Knight, 1994 LInternazionalizzazione del Sistema Universitario è il Processo che porta alla Integrazione in tutte le attività istituzionali (linsegnamento, la ricerca e i servizi) di una dimensione internazionale e interculturale.

7 Che significa? Non è mai marginale, ma parte centrale di programmi, politiche, strategie e procedure Ha rilevanza sociale in quanto inter-etnica e inter-culturale

8 Motivazioni politiche Valorizzazione del sistema formativo nazionale Esportazione del modello formativo nazionale Capacità di orientare le scelte che portano ad uno spazio europeo in modo da tutelare il modello nazionale

9 Motivazioni economiche Interdipendenza dei Paesi anche per la formazione: non tutti in futuro avranno le risorse per formare Formare significa definire i ruoli delle professioni e di fatto controllare settori strategici come la ricerca Formare significa avere risorse ed esportare prodotti e sistema

10 Motivazioni accademiche È sempre stato così! Nuove tendenze: –Market Approach: Qualità certificata del prodotto e miglioramento continuo della prestazione (raggiungimento di standard internazionali nella ricerca e nella formazione!)

11 Motivazioni culturali e sociali Preservare la cultura nazionale, promuovere il sistema nazionale allestero, evitare una eccessiva omogeneizzazione delle culture seppure in una comune cornice europea (Equilibrio difficile ma possibile!) Formare laureati fortemente innervati di cultura italiana ma capaci di vivere nei diversi sistemi occupazionali

12 Come si fa? Al livello governativo Al livello Regionale Al livello di Ateneo Al livello del settore privato Ciascuno di questi soggetti dà un valore diverso ai concetti espressi precedentemente! STRATEGIE CONDIVISE

13 A livello governativo Piani triennali, art. 7 e poi Si stimola la riflessione 2.Si indirizzano le strategie con il co- finanziamento 3.Si seguono le iniziative 4.Si stimolano le specializzazioni 5.Si verifica la qualità

14 A livello regionale Si definisce una strategia nel settore della formazione Si creano tavoli per la definizione delle politiche Si stimolano le attività INTEREG Si coordinano le attività Si creano Regioni dellapprendimento Si verifica la qualità

15 A livello locale Sinergie con le imprese e altri stake- holders Si coordinano le professioni Si opera in una società dellapprendimento

16 Nel settore privato Si opera in strutture basate sullo sviluppo continuo di conoscenze e competenze Si collabora con altri soggetti nel territorio

17 Strategie di programma Programmi accademici Programmi di collaborazione nella ricerca e nella formazione dei docenti e dei ricercatori Attività extra-curriculari Relazioni esterne e servizi sia in sede che allestero

18 Strategie Organizzative Politiche di Governo degli Atenei Sistemi di Governo Servizi di sostegno Sviluppo delle risorse umane finalizzato

19 Qualità Accreditamento Corsi e materiale didattico per e-learning Specialisti per istruzione a distanza Qualità per settore scientifico Consorzi internazionali di qualità Standard ISO 9001

20 Cosè la Qualità? Certificazione del prodotto in uscita Giustificazione delle risorse investite Certificazione dei percorsi formativi

21 Chi deve certificare la qualità? Sistema CRE-IMHE, ottimizzato dallUniversità di Barcellona AUDIT Audit diretto – Agenzia esterna Validation audit – Autovalutazione seguita da direct audit. Meta-audit – Autovalutazione. Unagenzia controlla lefficacia del processo.

22 Assessment Valutazione con punteggio. Quanto sono buoni i prodotti della tua formazione?

23 Accreditamento Sono buoni abbastanza? Sì/no

24 Domande Gli obiettivi del programma di internazionalizzazione sono appropriati? I Progetti sono conseguenti agli obiettivi? Le azioni intraprese conformi ai progetti? Le azioni sono efficaci per raggiungere gli obiettivi? Quali sono gli indicatori per misurare il raggiungimento degli obiettivi?

25 Organismi Internazionali EU Consiglio dEuropa UNESCO GATS OECD-IMHE Reti Tematiche e Consorzi

26 UE Processo di Bologna e spazio comune europeo della formazione Titoli congiunti e doppi titoli Moduli congiunti SOCRATES IP e PROG di SOCRATES GRUNDTWIG

27 Consiglio dEuropa Organismo politico –Agevola linserimento dei paesi ex-socilaisti nel sistema formativo UE –Aiuta nella definizione dei sistemi formativi nei paesi in transizione democratica –Cittadinanza basata su LLL e Adeguate Metodologie dellapprendimento

28 GATS General Agreement on Trade in Services Mode of Supply Cross Border Supply Mobilità verso lestero per godere di un servizio Presenza allestero di strutture Presenza allestero di persone

29 Cross Border Supply Non richiede mobilità fisica di persone –Distance education –E-learning –Virtual universities Mercato attuale: piccolo Potenzialityà: notevoli specie via internet

30 Consumption Abroad Lutente [studente, il laureato, il professionista (LLL)] si reca nel paese del supplier –Mobilità studentesca, ecc È il settore attualmente più sviluppato. Potrà crescere la durata dello studio allestero, attualmente limitata.

31 Commercial Presence Il provider istalla una struttura in un altro paese per dare un servizio formativo –Local branch o satellite campuses –Twinning partnerships –Franchising con istituzioni locali Interesse crescente e forti potenzialità Molto controverso per il rischio che sottragga risorse destinate a strutture nazionali, esempio leggi per il diritto allo studio

32 Presenza di persone allestero Docenti e staff che vanno temporaneamente in una struttura in un altro paese per fornire servizi nel settore della formazione –Professori, insegnanti, ricercatori Grandi potenzialità di sviluppo specie se si considera la possibilità di mobilità dei professionisti.

33 Conclusioni Svolgere attività di ricerca sulle tendenze dei sistemi universitari nei paesi più avanzati e promuovere iniziative pilota allinterno dei programmi di cofinanziamento ministeriali – Esempi Ampliare la strategia di formazione del management e costituire reti nazionali in settori strategici

34 Conclusioni (2) Inserire Università, Facoltà e Dottorati in Reti o Consorzi internazionali basati sulla qualità della didattica e della ricerca LLL di livello internazionale Seguire le strategie di indirizzo degli organismi intergovernativi e contribuire a tutti i livelli alla definizione delle strategie Specializzarsi – Centri di eccellenza


Scaricare ppt "Promozione del Sistema Universitario Italiano allEstero Giuseppe Ronsisvalle Università di Catania CRUI, 3 Giugno 2003."

Presentazioni simili


Annunci Google