La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Istituto Nazionale di Ottica Applicata Strumenti di misura della radiazione L. Mercatelli Istituto Nazionale di Ottica Applicata.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Istituto Nazionale di Ottica Applicata Strumenti di misura della radiazione L. Mercatelli Istituto Nazionale di Ottica Applicata."— Transcript della presentazione:

1 Istituto Nazionale di Ottica Applicata Strumenti di misura della radiazione L. Mercatelli Istituto Nazionale di Ottica Applicata

2 Scegliere un rivelatore Sensibilità spettrale Può essere cambiato picco di sensibilità o larghezza di banda ma vi deve essere sufficiente segnale iniziale Insensibilità alla radiazione fuori della banda dinteresse

3 Istituto Nazionale di Ottica Applicata Rivelatori al silicio Giunzione P-N: Diodo polarizzato inversamente Corrente proporzionale luce incidente Radiazione assorbita esponenzialmente con la distanza. Proporzionale al coeff. Assorbimento Coeff. Assorbimento alto per corte (UV) e basso per lunghe (IR) - trasparente per >1200 nm

4 Istituto Nazionale di Ottica Applicata Rivelatori al silicio Linearità mantenuta entro range dinamico di 10 decadi Utilizzati come standard al NIST Limite teorico di sensibilità corrente di buio, rumore shot, rumore termico Limite pratico di sensibilità irradianza che produce una corrente confrontabile con la corrente di buio

5 Istituto Nazionale di Ottica Applicata Scelta dei filtri Risposta fotorivelatore I filtri funzionano per assorbimento o per interferenza Assorbimento: Legge Lambert-Beer. Banda larga, passa-alto Interferenza: deposizioni dielettriche causano interferenza dei fronti donda. Banda stretta

6 Istituto Nazionale di Ottica Applicata ES. Il fotodiodo viene filtrato in modo da modificarne la sensibilità e renderla più simile a quella dellocchio umano Filtraggio -1

7 Istituto Nazionale di Ottica Applicata Filtraggio -2

8 Istituto Nazionale di Ottica Applicata Luxmetro Misura W/m 2 pesati sulla risposta dellocchio (LUX) FOTODIODO FILTRO TESTA - COSENO

9 Istituto Nazionale di Ottica Applicata Tipologie di illuminanti

10 Istituto Nazionale di Ottica Applicata Color Correction Factor

11 Istituto Nazionale di Ottica Applicata

12 Vacuum Photodiodes Fototubo: sensore basato su effetto fotoelettrico Coating del catodo con materiali che emettono elettroni se colpiti da radiazione (es. Cesio) Anodo a 50-90V per raccogliere gli elettroni uscenti dal catodo. (Tecnologia odierna pochi Volts ddp)

13 Istituto Nazionale di Ottica Applicata Vacuum Photodiodes La sensibilità spettrale è determinata dal materiale del catodo Es: fototubi per UV catodo Cs-Te

14 Istituto Nazionale di Ottica Applicata Fotomoltiplicatori Emissione secondaria dai dinodi Alto guadagno Utilizzati in conteggio di singolo fotone

15 Istituto Nazionale di Ottica Applicata Termopile Effetto Seebeck (Thomas Johann Seebeck, ). Una corrente elettrica scorre in un circuito costituito da due conduttori metallici in serie quando le due giunzioni sono a temperature diverse. La fem è proporzionale alla differenza di temperatura delle giunzioni

16 Istituto Nazionale di Ottica Applicata Termopile Giunzione calda immersa in assorbitore Giunzione fredda schermata da vernice od altro Sensibilità spettrale dipende da assorbitore

17 Istituto Nazionale di Ottica Applicata Filtri per Irradianza Effettiva Combinazione filtro-sensibilità spettrale per misure di irradianza effettiva Irradianza effettiva: irradianza pesata in proporzione alleffetto chimico o biologico che ha la luce su una determinata sostanza Es: Funzione peso per irraggiamento della pelle umana usata per determinare il rischio UV

18 Istituto Nazionale di Ottica Applicata

19 Campo di vista del rivelatore Importanza del campo di vista, in accordo al tipo di misura da compiere: Es. Misura di irraggiamento della pelle umana: la pelle è piana e diffondente ed assorbe radiazione in proporzione allangolo di incidenza Es. Misure di radianza necessitano angoli di accettazione stretti I fotodiodi al silicio hanno risposta coseno, ma lintroduzione di filtri davanti ne limita il campo Un campo di vista stretto porta a misurare segnali bassi. Per compensare il problema si aumenta la sezione del fascio misurato tramite lenti

20 Istituto Nazionale di Ottica Applicata Spettroradiometro Misure di radianza spettrale

21 Istituto Nazionale di Ottica Applicata Misure con spettroradiometro Spectralon: Superficie che riflette tutte le lungh. donda con la stessa efficienza. La diffusione nello spazio rispetta la legge di Lambert SORGENTESPECTRALON SPETTRORADIOMETRO

22 Istituto Nazionale di Ottica Applicata Il colore -1 In termini di spettro, il colore è: LEMISSIONE DELLA SORGENTE CHE NON VIENE ASSORBITA DAL CAMPIONE MA RIDISTRIBUITA NELLO SPAZIO SORGENTE CAMPIONE COLORATO

23 Istituto Nazionale di Ottica Applicata Il colore -2

24 Istituto Nazionale di Ottica Applicata CONCLUSIONI I rivelatori di LUX o rivelatori filtrati danno informazione integrale: –POSSIBILE PROBLEMA: posso avere molti lux ma emissione monocromatica –POSSIBILE ESPERIMENTO: led blu tanti lux, poche frequenze Gli spettroradiometri danno duplice informazione: QUANTA luce, e COME E FATTA


Scaricare ppt "Istituto Nazionale di Ottica Applicata Strumenti di misura della radiazione L. Mercatelli Istituto Nazionale di Ottica Applicata."

Presentazioni simili


Annunci Google