La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Analisi e Sintesi di circuiti sequenziali. Definizione Una macchina sequenziale é un sistema nel quale, detto I(t) l'insieme degli ingressi in t, O(t)

Copie: 1
Analisi e Sintesi di circuiti sequenziali. Definizione Una macchina sequenziale é un sistema nel quale, detto I(t) l'insieme degli ingressi in t, O(t)

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Analisi e Sintesi di circuiti sequenziali. Definizione Una macchina sequenziale é un sistema nel quale, detto I(t) l'insieme degli ingressi in t, O(t)"— Transcript della presentazione:

1 Analisi e Sintesi di circuiti sequenziali

2 Definizione Una macchina sequenziale é un sistema nel quale, detto I(t) l'insieme degli ingressi in t, O(t) l'insieme delle uscite in t, e M(t) una funzione di I(t-1), I(t-2)...(i=1,..n) detta memoria, si ha: o i (t)=F(I(t),M(t)), o i O

3 Automi a stati finiti Un automa a stati finiti é una quintupla (Q,, q 0, F) dove: Q e' un insieme finito di stati, e' un alfabeto finito di simboli, q 0 e' lo stato iniziale, F Q e' il set di stati finali, e e' la funzione di transizione Qx --> Q (Qx e' il prodotto cartesiano, ovvero l'insieme delle coppie q,a ); (q,a) rappresenta uno stato raggiunto dall'automa, per ogni ogni stato di partenza q e simbolo di ingresso a.

4 Esempio: distributore di bibite Ogni bibita costa 30c Accetta monete da 20 e da 10 Non dà resto Cosa deve memorizzare il circuito in ogni stato? Lammontare ricevuto Quanti stati diversi della memoria? 0c, 10c, 20c,30c 4 stati

5 Automa: 4 stati, S0, S1, S2, S3 Alfabeto di Input: 0c, 10c, 20c Alfabeto di output: 0 bibite, 1 bibita Stato iniziale: S0

6 Stato 0: M=0

7 Stato 0: M=0 Stato 1: M=10 Stato 2: M=20 Input=10c Input=20c

8 Stato 0: M=0 Stato 1: M=10 Stato 2: M=20 Input=10c Input=20c 10c Stato 3: M30 20c 10c o 20c

9 Stato 0: M=0 Stato 1: M=10 Stato 2: M=20 Input=10c Input=20c 10c Stato 3: M30 20c 10c o 20c Output=bibita

10 Stato 0: M=0 Stato 1: M=10 Stato 2: M=20 Input=10c Input=20c 10c Stato 3: M30 20c 10c o 20c Output=bibita Input=0

11 Stato 0: M=0 Stato 1: M=10 Stato 2: M=20 Input=10c Input=20c 10c Stato 3: M30 20c 10c o 20c Output=bibita Input=0 Funzione di transizione d: QxI Q d(S0,0)=S0 d(S0,10)=S1 d(S0,20)=S2 d(S1,0)=S1 d(S1,10)=S2 d(S1,20)=S3 d(S2,0)=S2 d(S2,10)=S3 d(S2,20)=S3 d(S3,0)=S0

12 Rappresentazione tabellare Alternativamente, un automa si può rappresentare mediante una tabella delle transizioni, o stati futuri: La tabella è esattamente la funzione d(QxI)

13 Macchine di Moore DEF Una macchina di Moore é una sestupla (Q,,, q0) dove é un alfabeto di output, e é una funzione di transizione : Q, che associa un simbolo di output ad ogni stato. Per ogni stato, (qi)=aj, aj. Un automa deterministico a stati finiti può essere visto come un caso speciale di macchina di Moore dove =(0,1) e (qi)=1 se qi F. Notare che nelle macchine con output non occorre una distinzione fra stati di accettazione e non. q0 q1,a q2,b,a d d d c c c

14 Macchine di Mealy DEF Una macchina di Mealy é una sestupla (Q,,, q0), dove é un mapping da Qx ->, ovvero (qi,bk)=aj, bk aj. q0 q1 q2 c,a d,b d,a c,a c,b

15 Equivalenza fra macchine di Moore e Mealy Teorema. Se M1= (Q,, q0) é una macchina di Moore, allora esiste una macchina di Mealy equivalente M2. Dimostrazione. sia M2=(Q,, ', q0) e definiamo: ' (q,a)= ( q,a )) Allora, M2 è equivalente a M1 e segue le stesse transizioni, emettendo ad ogni transizione l'output associato allo stato di arrivo in M1.

16 Equivalenza Mealy Moore Teorema. Se M1= (Q,,, q0) é una macchina di Mealy, allora esiste una macchina di Moore equivalente M2. Dimostrazione. sia M2=(Qx,, ' ',(q0 b0)), dove b0 é un qualsiasi carattere di. Gli stati M2 sono coppie rappresentate da stati di M1 e simboli di. Definiamo '((q, b),a) = ( (q,a), q,a)) e '((q,b))=b I due automi sono equivalenti, infatti le transizioni di M2 da uno stato all'altro sono determinate solo dal primo elemento della coppia che identifica lo stato, e dal valore dell'input. Ovvero, da uno stato (q, b), quando si riceve il simbolo a, si transita in uno stato (q', c) il cui primo elemento rappresenta lo stato in cui transita M1 quando da q riceve a ed il cui secondo elemento rappresenta l'output che, nella macchina di Mealy, avrebbe assunto l'output transitando in quello stato dallo stato q a fronte di un certo input a.

17 Minimizzazione degli ASF Poiché, come vedremo, un automa é un modello astratto di una macchina sequenziale, é intuitivo il fatto che sia conveniente minimizzare un automa, ovvero trovare un automa equivalente che abbia il minimo numero di stati. Ridurre il numero di stati infatti equivale a ridurre il numero di componenti di memoria nel circuito corrispondente.

18 Distinguibilità Sia dato un automa di Moore M (Q,,,q0 ). Due stati p e q si dicono distinguibili in una macchina di Moore se gli output associati a p e q sono diversi, o se per qualche sequenza di simboli a1a2..an ricevuti a partire da p e q, si transita in due stati p' e q' caratterizzati da output diversi.

19 Esempio 1 Gli stati q0 e q1 sono indistinguibili q0 q1 q2 c,a d,b d,a c,a c,b

20 Esempio 2 (q3,q4) (q0,q2) q0 q1 q2 d,b d,a c,a q3q4 c,b d,b c,a

21 Passo 1; tabella triangolare Si traccia, a partire dall'automa o dalla sua tabella degli stati futuri, una tabella triangolare che permetta, ai suoi incroci, di indicare il risultato del confronto di ogni possibile coppia di stati. q0q1q2q3 q1 q2 q3 q4

22 Passo 2: marcatura delle celle Si esaminano una dopo l'altra tutte le possibili coppie di righe della tabella degli stati futuri, inserendo nel corrispondente incrocio della tabella triangolare: –una X se in almeno una colonna risultano specificate uscite diverse –la denominazione della coppia di stati futuri individuati colonna per colonna se in tutte le colonne le uscite risultano uguali. –non si scrive nulla nel caso in cui le indicazioni di stato futuro siano identiche o coincidano con la denominazione della coppia di stati presa in esame

23 q0 q1 q2 d,b d,a c,a q3q4 c,b d,b c,a q0q1q2q3 q1 q2 q3 q4 x 3,4 x x x x x x x

24 Osservazioni

25 Passo 3 : marcatura progressiva delle celle sospese Ogni qual volta si marca una casella (qi,qj) con una X o con un, si verifica se qualcuna delle caselle precedentemente esaminate contiene la coppia (qi,qj), e eventualmente, si aggiorna la marcatura di quella casella q0q1q2q3 q1 q2 q3 q4 x 3,4 x x x x x x x x x x x x x x x

26 Passo 4: classi di indistinguibilità Procedendo da destra verso sinistra si esaminano una dopo l'altra le colonne della tabella triangolare contenente caselle con il pallino e si costruisce un corrispondente sottoinsieme S con la denominazione della colonna stessa e delle righe relative Si controllano via via i sottoinsiemi che risultano contenuti in sottoinsiemi individuati. Questi sottoinsiemi prendono il nome di classi di indistinguibilità. Es: S1: q0,q2 e S2: q3, q4 Si costruisce la tabella degli stati futuri minima (o il grafo) copiando solo le righe della tabella di partenza che corrispondono al primo stato di ciascuna classe di indistinguibilità, e correggendo di conseguenza le indicazioni dello stato futuro.

27 Esempio q0 q1 q2 d,b d,a c,a q3q4 c,b d,b c,a q0 q1 q3 d,a d,b c,b c,a d,b c,a

28 Esempio: Semplificare e costruire lautoma di Moore corrispondente 0/1 1/1 1/0 s2 0/0 1/1 s0s1

29 Tabella triangolare S1 S2 S0 S1 x x S0,S2 S1

30 Automa di Mealy Minimizzato S0=S2S1 1/1 1/0 0/0 0/1

31 Mealy-to-Moore Stati dellautoma di Moore: (S0,0) (S0,1) (S1,0) (S1,1) Funzione di output: moore (S0,0)=0 moore (S0,1)=1 moore (S1,0)=0 moore (S1,1)=1 Funzione di transizione: moore ((S0,0),0)=(S0,0) moore ((S0,0),1)=(S1,1) moore ((S0,1),0)=(S0,0) moore ((S0,1),1)=(S1,1) moore ((S1,0),0)=(S1,1) moore ((S1,0),1)=(S1,1) moore ((S1,1),0)=(S0,0) moore ((S1,1),1)=(S1,1) indistinguibili moore ((S i,o k ),i j )=( mealy (S i,i j ), mealy (S i,i j )) o k e i j moore ((S i,o k ))= mealy ( o k ), o k )

32 Automa di Moore equivalente S0,0 S1,


Scaricare ppt "Analisi e Sintesi di circuiti sequenziali. Definizione Una macchina sequenziale é un sistema nel quale, detto I(t) l'insieme degli ingressi in t, O(t)"

Presentazioni simili


Annunci Google