La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Mercoledì 18 febbraio 2009 Banca popolare Etica Linteresse più alto è quello di tutti Andrea Baranes Fondazione Culturale Responsabilità Etica.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Mercoledì 18 febbraio 2009 Banca popolare Etica Linteresse più alto è quello di tutti Andrea Baranes Fondazione Culturale Responsabilità Etica."— Transcript della presentazione:

1 mercoledì 18 febbraio 2009 Banca popolare Etica Linteresse più alto è quello di tutti Andrea Baranes Fondazione Culturale Responsabilità Etica

2 2 E punto di incontro tra: risparmiatori che condividono lesigenza di una più consapevole e responsabile gestione del proprio denaro e le iniziative socioeconomiche che si ispirano ai principi di un modello di sviluppo umano e sociale sostenibile. Banca popolare Etica

3 3 Banca Etica svolge una funzione educativa nei confronti del risparmiatore e del beneficiario del credito: responsabilizzando il primo a conoscere la destinazione e le modalità di impiego del suo denaro; stimolando il secondo a sviluppare con responsabilità progettuale la sua autonomia e capacità imprenditoriale. Educare alla finanza etica

4 4 I soci fondatori ACLI, AGESCI, ARCI, Associazione Botteghe Commercio Equo e Solidale, AIAB, CGM, Cooperativa Oltremare, Altromercato, Etimos, Emmaus Italia, Fiba-Cisl Brianza, Gruppo Abele, Mag 2 Finance Milano, Mag Venezia, Mani Tese, Overseas, UISP, UST Cisl Brianza.

5 5 La storia Anni 80: prime esperienze di finanza etica in Italia con le cooperative MAG (trasparenza e mutualità); 1994: 22 organizzazioni non profit fondano LAssociazione Verso la Banca Etica; 1995: lassociazione è trasformata in Cooperativa Verso la Banca Etica per raccogliere il capitale sociale; 1999: Banca Etica apre il suo primo sportello a Padova. 2003: nasce Etica Sgr del Gruppo Banca Popolare Etica, per lofferta di fondi comuni dinvestimento etici; 2003: nasce la Fondazione Culturale Responsabilità Etica Onlus.

6 6 Il 22 dicembre 1994, molte organizzazioni del no-profit stabiliscono di dar vita allAssociazione Verso la Banca Etica. il 1° giugno 1995 viene costituita la Cooperativa Verso la Banca Etica (CVBE) con lobiettivo di fondare una banca di credito cooperativo per il terzo settore. Obiettivo: raccogliere 5 miliardi di capitale sociale. Nel 1996, a seguito della difficoltà di costituirsi come Bcc, si decide di puntare sul modello di banca popolare, a interesse nazionale ma che richiede un capitale sociale molto più elevato (12,5 mld £). Parte una più efficace campagna informativa e promozionale, che vede impegnati in particolare i soci più coinvolti nelliniziativa. Nasce così la rete dei Git (gruppi di iniziativa territoriale) Le tappe storiche (1)

7 7 Il 17 aprile 1998 si raggiungono i 12,5 miliardi di capitale sociale, richiesti dal Decreto Legislativo n. 385 del 1 settembre 1993, per poter costituire una Banca Popolare. Il 30 maggio 1998 lAssemblea Straordinaria dei Soci delibera la trasformazione della CVBE in Banca Popolare Etica. Il 2 dicembre 1998 si riceve lautorizzazione, firmata dal Governatore della Banca dItalia in data 20 novembre 98, per lesercizio dellattività creditizia a Banca Popolare Etica. E la prima volta che in Italia si concede lopportunità di operare ad un vero e proprio Istituto di Credito specializzato nella finanza etica e alternativa. Ora il progetto è realtà! Le tappe storiche (2)

8 8 Il 21 novembre 1998, i soci, riuniti in assemblea, votano il Documento sullOrganizzazione Territoriale dei Soci e nominano il primo Comitato Etico. Il giorno 8 marzo 1999 inizia loperatività della Banca Popolare Etica, dando finalmente la possibilità di concretizzarsi a molti progetti che attendevano un finanziamento etico. Nel 2003, parte lattività di Etica Sgr del gruppo Banca popolare Etica e nasce la Fondazione culturale Responsabilità Etica Onlus. Le tappe storiche (3)

9 9 Banca Etica è una banca popolare. Questa forma giuridica: permette di operare a livello nazionale, tenendo fede ai principi fondanti della cooperazione e della solidarietà; favorisce lazionariato diffuso e lesistenza di processi democratici di decisione e di partecipazione; con il principio una testa, un voto sancisce il valore prioritario del socio in quanto persona, sul capitale finanziario. Forma giuridica

10 10 I valori (1) Sono i principi della Finanza Etica, sanciti nellarticolo 5 dello Statuto: trasparenza partecipazione efficienza e sobrietà diritto di accesso al credito attenzione alle conseguenze non economiche delle azioni economiche

11 11 I valori (2) Orientano tutta lattività di Banca Etica e guidano: le scelte strategiche le linee politiche i comportamenti operativi … a tutti i livelli dellorganizzazione.

12 12 Dai valori alla mission (1) Una nuova idea di banca, fondata su trasparenza, solidarietà e partecipazione e intesa come luogo di incontro con le persone. Uno strumento anche culturale per la promozione di un'economia che ritiene fondamentale la valutazione sociale ed ambientale del proprio agire. Un sostegno a chi riceve il credito per sviluppare competenze, capacità e autonomia necessarie ad acquisire responsabilità economica, sociale ed ambientale;

13 13 Dai valori alla mission (2) Una garanzia per il risparmiatore in ordine all'efficienza della gestione, all'uso degli affidamenti, alla sobrietà ed alla ripartizione dei profitti. Unimpresa che contribuisce a migliorare la qualità della vita, orientando coerentemente le proprie attività. Un istituto per laccesso al credito dei soggetti dell'Economia Sociale: imprese, persone e progetti valutati principalmente per la loro capacità di produrre "valore sociale".

14 mercoledì 18 febbraio 2009 La dimensione etica

15 15 Compresenza e interazione tra attività e livelli tecnici, tipici dellattività bancaria, con livelli di tipo sociale e associativo (istanze socio-culturali). La dimensione etica

16 16 E lorganismo di funzione consultiva e propositiva che assicura la rispondenza delle attività della banca ai principi fondamentali. E quindi uno strumento di garanzia etica. Comitato Etico

17 17 Gli altri strumenti di garanzia etica Trasparenza - pubblicazione di tutti i finanziamenti concessi a persone giuridiche; pubblicazione dei bilanci sociali; pubblicazione e chiarezza dei fogli informativi analitici dei prodotti. Bilancio Sociale - illustra le specificità della banca e mette in relazione dati economici ed effetti sociali prodotti. VA.R.I. - modello Valori Requisiti Indicatori per la valutazione socio-ambientale dei finanziamenti.

18 mercoledì 18 febbraio 2009 La dimensione culturale

19 19 I soci sono il vero patrimonio di Banca Etica, perché condividono il progetto culturale assumendosene il rischio imprenditoriale. Si tratta di una concezione nuova e originale allinterno del panorama del sistema bancario. Perché coniuga il valore della partecipazione associativa con la responsabilità di una partecipazione societaria. I soci

20 20 Il rapporto fiduciario e di confronto che si instaura tra la banca (CdA, sedi operative) e i soci è alla base di una efficace gestione delle attività e di una reale condivisione degli obiettivi. 30 mila soci, di cui persone giuridiche: associazioni, cooperative sociali e consorzi, ong, enti pubblici, enti religiosi. Banca Etica e i soci

21 21 Banca Etica ha riconosciuto fin dallinizio la rete di soci volontari attivi che hanno contribuito alla sua nascita (art. 37 dello Statuto). Lorganizzazione territoriale dei soci è composta da oltre 60 Circoscrizioni Locali. Che permettono al socio di offrire un suo maggior contributo allo sviluppo socio-culturale della banca, al di là delle opportunità istituzionali di partecipazione (assemblee). LOrganizzazione Territoriale dei Soci

22 22 Cosè una Circoscrizione Locale? E linsieme di soci di un determinato territorio (in genere base provinciale) che, riuniti in assemblea locale, eleggono un GIT (Gruppo di Iniziativa Territoriale); il GIT si caratterizza come unassociazione di fatto per la promozione della cultura della finanza etica a livello locale. E costituito da soci volontari attivi, che nominano un coordinatore. Il Git contribuisce a mantiene stretto il legame tra la banca - che cresce - e il territorio.

23 23 I Forum dArea 4 Aree territoriali: Nord Est, Nord Ovest, Centro e Sud. I Forum dArea sono strutture agili che permettono di mantenere forte il legame con il territorio, sia a livello culturale che operativo. I Forum dArea sono composti da: un vice presidente, un responsabile operativo, un referente dei soci e un segretario dArea che cura le relazioni con i Git.

24 mercoledì 18 febbraio 2009 Loperatività: fare banca etica

25 25 La rete operativa di Banca Etica Banca Etica è presente in tutta Italia con: Sede Centrale: Padova 12 filiali: Treviso, Padova, Vicenza, Brescia, Milano, Torino, Bologna, Firenze, Roma, Napoli, Palermo,Bari. 27 banchieri ambulanti

26 26 Chi è il banchiere ambulante? E un promotore finanziario; coniuga attività finanziaria e promozione culturale della finanza etica in sinergia con i soci sul territorio; raccoglie risparmio (conti correnti, certificati di deposito, fondi comuni etici); segue gli impieghi, insieme ai valutatori sociali e alle strutture interne della banca; non lavora a provvigione - è un operatore non influenzato da interessi di guadagno personale.

27 27 Banca Etica... … una banca di riferimento per le persone e le organizzazioni che vogliano praticare scelte responsabili anche in campo finanziario: trasparenza nel rapporto banca-cliente/socio tracciabilità del denaro

28 28 I risparmiatori chiedono un utilizzo e una gestione del denaro coerente con i valori della giustizia, del rispetto dellambiente, della solidarietà, della pace. Indicano il settore verso cui orientare il proprio risparmio e garantiscono la provenienza lecita dello stesso. Conoscono i progetti beneficiari (pubblicati sul sito Partecipano con gli investimenti ad un fondo di garanzia per progetti di microcredito in Italia. La raccolta del risparmio

29 29 Banca Etica concede credito prevalentemente alle realtà delleconomia sociale e solidale. Si tratta di organizzazioni, di solito costituite sotto forma di Cooperative, Associazioni, Enti, Circoli e, più in generale, di quelle imprese che hanno una valenza sociale e che dimostrano, nelle loro attività, di produrre un beneficio per lintera comunità. I finanziamenti

30 30 Settori di finanziamento 4 settori principali: cooperazione sociale; ambiente; cooperazione internazionale; cultura e società civile. NB. Dal 2003 finanzia anche imprese profit con caratteristiche di responsabilità socio-ambientale operanti nel settore dellefficienza energetica, delle fonti energetiche rinnovabili e dellagricoltura biologica.

31 31 Lerogazione del credito per Banca Etica è una delle attività più delicate, perché va a verificare contemporaneamente se: chi riceverà il finanziamento sarà in grado di gestirlo correttamente (istruttoria economica); se liniziativa promuove un reale sviluppo sociale e ambientale (valutazione socio-ambientale). I finanziamenti di Banca Etica

32 mercoledì 18 febbraio 2009 Prodotti e servizi

33 33 Prodotti e servizi Una banca di riferimento per loperatività ordinaria: conti correnti incassi e pagamenti carte bancomat e di credito servizi online affidamenti certificati di deposito fondi dinvestimento etici fondo pensione

34 34 Carte di credito affinity Le carte di credito di Banca Etica sono tutte "Affinity", cioè collegate a realtà del Terzo settore che da tempo hanno avviato un percorso di condivisione dei valori di Banca Etica: Fondazione Culturale Responsabilità Etica Amnesty International Mani Tese Economia di Comunione Agesci Intersos Amici dei Bambini

35 35 Depositi Certificati di deposito, prestiti obbligazionari, conto Salvadanaio: i clienti possono indicare il settore di finanziamento cui destinare il proprio risparmio *. Certificati dedicati: realizzati in collaborazione con a lcune realtà di riferimento del mondo Banca Etica. Il risparmiatore può scegliere, al momento della sottoscrizione, a quale realtà dedicare il proprio investimento. *Indicazione che Banca Etica tiene in considerazione compatibilmente con le richieste di finanziamento in entrata.

36 36 I servizi online Inbank: servizio collegato al conto corrente per loperatività via Internet. Bancalight: servizio leggero di operatività online collegato al conto corrente, ad attivazione gratuita. VPOS: innovativo servizio integrato per gestire raccolte fondi, campagne abbonamenti e quote associative, accettando pagamenti e donazioni online tramite carta di credito.

37 37 Fondi dinvestimento etici Fondi di investimento Valori Responsabili di Etica Sgr: Monetario Obbligazionario Misto Bilanciato Azionario Selezione dei titoli in base a criteri di responsabilità sociale ed ambientale. Un euro ogni mille investiti (0,1%) a favore di un fondo di garanzia per progetti di microcredito in Italia.

38 38 Il fondo pensione Comparto Aequitas del fondo pensione aperto Pensplan Plurifonds di ITAS VITA Caratteristiche principali ed innovative del comparto: Selezione socio-ambientale dei titoli Microcredito Azionariato attivo Con la consulenza di Etica Sgr Linvestimento dei contributi è soggetto a rischi finanziari. Messaggio promozionale riguardante forme pensionistiche complementari. Prima dell'adesione leggere la nota informativa ed il regolamento su

39 mercoledì 18 febbraio 2009 I nostri numeri

40 40 Soci e capitale sociale Capitale sociale euro Numero Soci di cui persone fisiche persone giuridiche4.386 dati aggiornati al 31/12/2008

41 41 Raccolta e impieghi Raccolta risparmio Finanziamenti deliberati importo n. finanziamenti3.246 dati aggiornati al 31/12/2008

42 mercoledì 18 febbraio 2009 Il sistema Banca Etica

43 43 Il Sistema Banca Etica (1) In Italia: Etica SGR Fondazione Culturale Responsabilità Etica Etimos In Europa: Febea Sefea Fiare

44 44 Il Sistema Banca Etica (2) Etica SGR, la società di gestione del risparmio del gruppo Banca Etica. Fondazione Culturale Responsabilità Etica, promuove la finanza etica sul piano nazionale e internazionale.

45 45 Etica Sgr (1) Fondi comuni dinvestimento etici: investono in azioni e titoli di Stato selezionati prendendo in considerazione criteri sociali e ambientali. Azionariato attivo: i nterviene nelle assemblee di alcune delle società in cui i fondi investono sollecitando la riflessione delle imprese sugli aspetti sociali, ambientali e di governance della loro attività.

46 46 Etica Sgr (2) Microcredito: 1 euro ogni investiti vengono destinati ad un fondo di garanzia per progetti di microcredito in Italia. Consulenza: per gli investitori istituzionali (fondi pensione, banche, SIM, società di gestione, enti religiosi, ecc..) che desiderano investire nel rispetto dell'ambiente e dei diritti umani.

47 47 Fondazione Culturale Responsabilità Etica Promuove in ambito nazionale e internazionale la diffusione della finanza etica e contribuisce allo studio e allo sviluppo di strumenti adeguati. Persegue esclusivamente finalità di solidarietà sociale. Settori di attività: formazione; promozione della cultura e dell'arte; tutela dei diritti civili; tutela e valorizzazione della natura e dell'ambiente.

48 48 In Europa Febea - Federazione Europea delle Banche Etiche ed Alternative: associazione senza scopo di lucro, che promuove reti di finanza etica in Europa. Sefea - Società Europea di Finanza Etica ed Alternativa - società cooperativa per la creazione di strumenti, finanziari e non finanziari, a sostegno dello sviluppo europeo della Finanza Etica e Solidale. Fiare: progetto di creazione di una banca etica spagnola.

49 49 Il Progetto di una banca etica europea Lo sviluppo della finanza etica, come strumento di cambiamento, ha bisogno di un orizzonte ampio e di una prospettiva politica transnazionale.

50 50 Banca Etica Europea Fiare (Fundación Inversión y Ahorro Responsable - Spagna), La Nef (La Nouvelle Economie Fraternelle - Francia) e Banca Etica stanno lavorando insieme per dar vita ad una Banca Etica Europea. La prima banca popolare cooperativa europea

51 51 Verso Banca Etica Europa E stato costituito un gruppo di lavoro comune che: ha scritto, attraverso un percorso partecipato di 2 anni il Manifesto per una Banca Etica Europea. Un documento che rappresenta una vera e propria posa della prima pietra; sta ora lavorando alla fattibilità concreta del progetto, per coordinare le realtà dei 3 paesi.

52 mercoledì 18 febbraio 2009 Linteresse più alto è quello di tutti

53 mercoledì 18 febbraio 2009 Fine presentazione - Grazie


Scaricare ppt "Mercoledì 18 febbraio 2009 Banca popolare Etica Linteresse più alto è quello di tutti Andrea Baranes Fondazione Culturale Responsabilità Etica."

Presentazioni simili


Annunci Google