La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Le energie del domani… e del dopodomani Tesina di Carlo Rengo AA 2010-11

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Le energie del domani… e del dopodomani Tesina di Carlo Rengo AA 2010-11"— Transcript della presentazione:

1 Le energie del domani… e del dopodomani Tesina di Carlo Rengo AA

2 Le energie su cui investire Il terremoto dell11 Marzo 2011 ha nuovamente scosso lopinione pubblica del mondo intero Dopo Chernobyl ci si interroga nuovamente sulla pericolosità e lopportunità di continuare ad affidarsi al nucleare Paesi come la Cina e lIndia stanno studiando innovative soluzioni per il problema energetico, come quello di costruire centrali energetiche nucleari al Torio

3 Vantaggi del Torio Le centrali nucleari al Torio producono 1/1000 di scorie radioattive rispetto a quelle a Uranio, Le scorie hanno una radioattività di soli 300/500 anni, contro i di quelle dellUranio Le centrali produrrebbero 200 volte più energia a parità di materiale fissile E una tecnologia inutilizzabile per la costruzione delle armi nucleari Le centrali alimentate a Torio avrebbero il vantaggio di essere molto più sicure ; Il torio, come materia prima, è 10 volte più abbondante delluranio

4 Il nucleare è sicuro? « Non esiste un nucleare sicuro, o a bassa produzione di scorie. Esiste un calcolo delle probabilità, per cui ogni cento anni un incidente nucleare è possibile, e questo evidentemente aumenta con il numero delle centrali. Si può parlare, semmai, di un nucleare innovativo » Carlo Rubbia

5 Lenergia solare - vantaggi Una superficie ben soleggiata di 200 km quadrati potrebbe produrre da sola l'energia solare equivalente a quella prodotta da tutte le fonti fossili presenti sul pianeta E la più grande fonte energetica disponibile sulla Terra E pulita e virtualmente ineusaribile

6 Lenergia solare – svantaggi Malgrado il sole sia una risorsa semplice, antica e gratuita, occorre ancora investire in ricerca per svilupparne l'utilizzo, attualmente insufficiente (per il fotovoltaico si utilizzano elementi pregiati come il silicio, gallio) Lenergia è ricavata in maniera discontinua in quanto dipende dal grado di soleggiamento, ovvero dal numero delle ore giornaliere nelle quali un punto è colpito da radiazione solare

7 Considerazioni finali E evidente la necessità di uno sforzo comune per raggiungere obiettivi a medio e a lungo termine. Tale sforzo deve essere perseguito dagli organismi politici grazie anche allimpegno e la volontà di tutti i cittadini nel perseguire stili di vita virtuosi e sostenibili Nel breve-medio termine fonti energetiche basate sul virtuoso nucleare al Torio mostrano indubbi vantaggi rispetto alle soluzioni attuali Nel lungo termine, tuttavia, lunica risorsa pulita e virtualmente inesauribile, lenergia solare

8 Fonti utilizzate cleare-o-solare-rubbia-suggerisce-il-nucleare- al-torio.html cleare-o-solare-rubbia-suggerisce-il-nucleare- al-torio.html php?showtopic=566 php?showtopic=566 a-il-torio-e-le-nuove-frontiere-del-nucleare a-il-torio-e-le-nuove-frontiere-del-nucleare carlo-rubbia-nucleare-sicuro-col-torio.html carlo-rubbia-nucleare-sicuro-col-torio.html


Scaricare ppt "Le energie del domani… e del dopodomani Tesina di Carlo Rengo AA 2010-11"

Presentazioni simili


Annunci Google