La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Riproduzione asessuale Un solo organismo genitore dà origine a nuovi individui senza l'intervento né di uova né di apparato riproduttore. E' molto frequente.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Riproduzione asessuale Un solo organismo genitore dà origine a nuovi individui senza l'intervento né di uova né di apparato riproduttore. E' molto frequente."— Transcript della presentazione:

1 riproduzione asessuale Un solo organismo genitore dà origine a nuovi individui senza l'intervento né di uova né di apparato riproduttore. E' molto frequente nei vegetali (talea). Tra gli animali la ritroviamo tra gli organismi acquatici come Cnidari (coralli, meduse, anemoni), Spugne, Tunicati, vermi Policheti e Planarie. E' invece la forma di riproduzione predominante nei Protozoi. Può avvenire per scissione, sporulazione, gemmazione o frammentazione.

2 Scissione, tipica degli organismi unicellulari: lindividuo si divide in due figli identici all'originale (cloni). riproduzione per scissione

3 mitosi

4 Sporulazione, tipica di alcuni protozoi parassiti (Sporozoi): a numerose divisioni nucleari (meiotiche in sporogonia, mitotiche in schizogonia) segue la divisione del citoplasma. Vengono generati numerosi individui e non solo 2 come nella scissione. Plasmodium attacca globulo rosso riprod. per sporulazione

5 Gemmazione, consiste nella produzione da parte di un organismo genitore di nuovi individui mediante formazione di gemme. Se i figli restano attaccati all'organismo che li ha prodotti, allora si genererà una colonia (ad es. i polipi corallini). lievito hydra riprod. per gemmazione

6 Frammentazione, si verifica quando la parte distaccata di un organismo pluricellulare rigenera in un animale completo (es. planaria). riprod. per frammentazione

7 Si verifica mediante la fusione di due cellule, dette gameti, mediante il processo di fecondazione. Queste cellule, nelle specie con patrimonio genetico diploide 2n (in cui vi sono due copie di ciascun gene), sono aploidi e derivano da un processo di meiosi. Il corredo genetico diploide viene ripristinato nel nuovo individuo. riproduzione sessuata

8 gametogenesi 1° divisione meiotica 2° div meiot

9 mitosi

10

11 cariocinèsi: divisione mitotica del nucleo. Microtubuli (tubulina) formano il fuso mitotico citodieresi (citocinèsi): divisione della cellula. Microfilamenti (actina) formano un anello contrattile mitosi actina tubulina

12 meiosi

13

14

15 1. contatto + riconoscimento tra i gameti 2. ingresso spermatozoo (monospermia) 3. fusione dei materiali genetici 4. attivazione del metabolismo delluovo (sviluppo embrionale) step della fecondazione

16 spermatozoo oocita cumulo ooforo gameti

17 riccio di mare gameti

18 Solo negli ultimi 125 anni viene riconosciuto allo spermatozoo il suo ruolo nella fecondazione. Circa 1680 > van Leeuwenhoek vede gli spermatozoi (1678). Li pensa dapprima parassiti, quindi cerca, non trovandolo, lembrione preformato (1685) 1694 > Niklaas Hartsoeker disegna lhomunculus 2° metà 700> Spallanzani filtra lo sperma di rospo 1824 > secondo Prevost e Dumas gli spermatozoi sono gli agenti fecondanti spermatozoo

19 DNA> mitocondri>

20 spermatozoo ASSONEMA: formato da microtubuli che originano dal centriolo 2 microtubuli completi centrali 9 coppie di cui uno solo è completo (13 protofilamenti contro gli 11 del non-completo) Dineina: idrolisi ATP (sindrome Kartagener)

21 uovo Accumula materiale: Proteine (vitello) Ribosomi e tRNA mRNA Fattori morfogenetici (es. macho-1 nei tunicati) Sostanze di protezione (es. fotoliasi, aminoacidi micosporina-simili)

22 attività genica oociti Loocito in accrescimento ha necessità di trascrivere tutti quei geni necessari al proprio metabolismo, alla propria maturazione (es. proteine ZP), o allo sviluppo dellembrione durante le prime fasi, quando il genoma zigotico è ancora inattivo. Oocito di topo in diplotene

23 (oociti anfibio) arancio acridina in situ diplotene (meiosi) I. Cromosomi a spazzola DNA RNA attività genica oociti

24 linvolucro delluovo uovo di riccio di mare (SEM, microscopio a scansione) membrana vitellina membrana plasmatica Esterno alla membrana plasmatica Natura glicoproteica Implicato riconoscimento tra gameti Membrana Vitellina negli invertebr., Zona Pellucida nei mammiferi

25 zona pellucida

26

27 gametogenesi 1° divisione meiotica 2° div meiot

28 chorion

29 chorion

30 In base alla loro origine gli involucri si distinguono in: Involucri primari > prodotti dalloocita (zona pellucida, corion). Involucri secondari > prodotti dalle cellule follicolari (corion insetti). Involucri terziari > prodotti dalle vie genitali femminili (albume e guscio). Involucri accessori. classificazione involucri delluovo

31 espressione ovarica

32

33

34

35 espressione epatica: 17 -estradiolo

36

37 espressione ovarica

38 la chemotassi (attrazione) e lattivazione dello spermatozoo in riccio di mare sono specie-specifiche Resact dallegg jelly di riccio di mare Arbacia punctulata. Attrae ed attiva gli spermatozoi time 0s 20s 40s 90s chemotaxis

39 Resact chemotaxis membrana plasmatica citoplasma attività guanilico ciclasica

40 reazione acrosomiale 1 la reaz acrosomiale viene innescata dallaumento della [Ca++] intracellulare (similmente a quanto avviene nel rilascio sinaptico dei neurotrasmettitori) a seguito del legame tra uno zucchero complesso dello strato gelatinoso (jelly layer) e il recetore specifico. la bindina, esposta sul processo acrosomiale, viene legata in modo specie- specifico dalluovo di riccio di mare

41 reazione acrosomiale 2 lo spermatozoo attraversa il cumulo ooforo e contatta la zona pellucida interazione spermatozoo+zona pellucida reazione acrosomiale > apertura nella zp fusione membrane gameti

42 La membrana plasmatica del riccio di mare mantiene una ddp di 70mV grazie alle [Na+] e [K+]. Tale ddp consente allo spermatozoo di interagire con la membrana stessa. Pochi istanti dopo lavvenuta reaz acrosomiale si verifica lingresso di ioni Na+ che portano il ddp da -70 a +20mV. Tale situazione impedisce il legame di altri spermatozoi. Trattasi però di fenomeno transiente (1 min. circa). Tutto ciò sembra non avvenire nei mammiferi blocco (fast) della polispermia OUT(+) IN(-) [Na+] [K+] ddp=-70mV


Scaricare ppt "Riproduzione asessuale Un solo organismo genitore dà origine a nuovi individui senza l'intervento né di uova né di apparato riproduttore. E' molto frequente."

Presentazioni simili


Annunci Google