La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

PROBLEMA n° 1 (punti 6) In un laboratorio biochimico-clinico si sono eseguite, con un certo metodo analitico 9 determi­nazioni di uno standard a concentrazione.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "PROBLEMA n° 1 (punti 6) In un laboratorio biochimico-clinico si sono eseguite, con un certo metodo analitico 9 determi­nazioni di uno standard a concentrazione."— Transcript della presentazione:

1

2 PROBLEMA n° 1 (punti 6) In un laboratorio biochimico-clinico si sono eseguite, con un certo metodo analitico 9 determi­nazioni di uno standard a concentrazione nota di creatinina (=90 moli/l), e si sono ottenute le seguenti misure: moli/l a)Calcola il valore mediano delle 9 misure.R: 87 b)Stima l'inaccuratezza del metodo analitico (in moli/l).R: -3 c)Stima l'imprecisione del metodo analitico (in moli/l).R: 3.67 d)Stima l'imprecisione relativa del metodo analitico.R: 4.08 %1

3 PROBLEMA n° 2 (p. 4) Un test diagnostico per la malattia M ha specificità e sensibilità pari al 95%. Il test viene applicato ad una popolazione di 4000 soggetti nella quale la prevalenza della malattia M è del 6%. a)Quanti soggetti ci si attende che risultino positivi al test in tale popolazione? R:____4

4 T-T+ M-(Sp)(1-Prev)(N)(1-Sp)(1-Prev)(N) (1-Prev)(N) M+(1-Sn)(Prev) (N) (Sn)(Prev) (N)(Prev)(N) NegativiPositiviN T-T+Totale M M PROBLEMA n° 2 (p. 4)

5 PROBLEMA n° 3 (p. 7) Un test per la diagnosi della malattia M ha sensibilità pari al 96% e specificità pari al 99%. In una data popolazione di 8000 persone sottoposte al test, si sono osservati 7065 esiti negativi. Calcola: a)Quanti soggetti con la malattia M … ci sono in quella popolazione R: 900 /4 b)Il valore predittivo di un esito positivo al test per tale popolazione. R: (0.96)(900)/(935) /1 a)Il valore predittivo di un esito negativo al test per tale popolazione. R: (0.99)(7100)/(7065) /1 b)Laccuratezza del test diagnostico per tale popolazione. R: (0.99)(.8875)+(0.96)(0.1125) /1

6 PROBLEMA n° 3 (p. 7) T-T+Totale M-(Sp)(1-Prev)(1-Sp)(1-Prev)(1-Prev) M+(1-Sn)(Prev)(Sn)(Prev)Prev P(T-)P(T+)1.00 M-(0.96)(8000-Malati)(0.04)(8000-Malati)(8000-Malati) M+(0.01)(Malati)(0.96)(Malati)(Malati) (0.96)(8000)+( )(Malati)=7065; (7920)–(0.95)(Malati)=7065; Malati=900;Prev=900/8000=0.1125

7 PROBLEMA n° 4 (p. 7) I seguenti dati sono estratti da una studio che esamina l'uso della ventricolografiaradionucleica nell'individuazione della patologia coronarica malattia TestPresenteAssentetotale Positivo Negativo totale

8 PROBLEMA n° 4 a)Quale è la sensibilità della ventrilografia _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ Sens = (302)/(481) = Spec = (372)/(452) = b)Per una popolazione nella quale la prevalenza di patologie coronariche è Prev=0.10 stimare la probabilità che un individuo presenti la malattia, in presenza di un risultato positivo della ventricolografia radionucleica. P(Malattia |T+)=(Sens)(Prev)/[(Sens)(Prev)+(1-Spec)(1-Prev)] vpp = c)Quale è il valore predittivo negativo della ventrilografia P(non Malattia|T-)=(Spec)(1-Prev)/[(Spec)(1-Prev)+(1-Sens)(Prev)] vpn =

9 PROBLEMA n° 5 (p. 4) Nel Framingham Study, sono stati misurati i livelli di colesterolo sierico per un gran numero di soggetti maschi in buona salute. La popolazione è stata poi seguita per sedici anni. Alla fine di questo periodo, i soggetti sono stati divisi in due gruppi: 1) coloro che avevano sviluppato malattie coronariche (malati). 2) coloro che non avevano sviluppato malattie coronariche (normalii). La distribuzione dei livelli di colesterolo sierico nei due gruppi (allinizio dello studio) è stata ricostruita ed è stata trovata approssim… gaussiana con media=244 mg/dl e dev.stand.=51 mg/dl nei soggetti che hanno poi sviluppato la malattia e con media=219 mg/dl e dev.stand.=41 mg/dl nei soggetti che non hanno poi sviluppato malattia (MacMahon SW, McDonald GJ: A population at risk: prevalence of high cholesterol levels in hypertensive patients in Framingham Study,(1986) Am.J.Med.Sup.:80:40-47) Un test diagnostico giudica a rischio di sviluppare la malattia coronarica coloro che hanno un livello di colesterolo sierico maggiore o uguale al livello = 260 mg/dl.

10 PREVISIONE DI FUTURA CARDIOPATIA VP FP

11 DOMANDE a)quale è la probabilità ha di predire la malattia coronarica per un soggetto che in seguito non la svilupperà mai ? _ _ _ _ _ _ _ _ _ b)quale è la probabilità di non predire la malattia coronarica per un soggetto che in seguito la svilupperà ? _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ c)Che cosa accadrebbe alle probabilità dei falsi positivi e falsi negativi se la soglia del test diagnostico per predire la malattia coronarica fosse ridotta a 250 mg/dl ? _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ d)In questa popolazione il livello di colesterolo sierico sembra utile per predire la malattia coronarica? _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _

12 ZP(Z>Z 0 ) 0.314FN = 0.623VP = VN = 0.841FP = FN = 0.547VP = VN = 0.775FP = Risposte

13 PROBLEMA n° 6 (p. 4) Nel 1993 il servizio sanitario degli studenti di una università molto frequentata della costa ovest degli Stati Uniti condusse una ricerca. Durante i 4 mesi di corso, le donne che si rivolgevano al servizio sanitario per una visita ginecologica di routine venivano invitate a partecipare a uno studio per valutare lutilità di due test VIRA e PCR nel rivelare lamplificazione del DNA in presenza di HPV (human papilloma virus). Entrambi questi test erano facili da condurre in laboratorio, non costosi ed altamente riproducibili; nulla si sapeva del loro impiego sugli esseri umani. Lo striscio cervicale di ogni partecipante fu valutato per il contenuto di HPV sia con il metodo Southern blot che con la PCR e il VIRA. Il vero stato dellinfezione è basato sul metodo Southern blot hybridization (lattuale Gold Standard per definire lo stato dellHPV). Fu messo in evidenza che 200 delle 467 donne erano state colpite da HPV; i dati sono riportati nelle tabelle seguenti.

14 test con determinazione PCR in 467 donne test con determinazione VIRA in 467 donne PCRvero stato dellinfezione VIRAVero stato dellinfezione testD-D+TotaletestD-D+totale T T T T TOTALE TOTALE

15 Dai dati delle due tabelle cercate di individuare quale test dovrebbe essere usato in una situazione analoga ? Prevalenza stimata: PCRVIRA Infezioni/100 donne (213/467)x100=45,60(51/467)x100=10,93 Sensibilità (190/200)x100=95,00(45/200)x100=22,50 Specificità (244/267)x100=91,39(261/267)x100=97,75 Falsi negativi (10/200)x100=5,00(155/200)x100=77,50 Falsi positivi (23/267)x100=8,61(6/267)x100=2,25 VPP (190/213)x100=89,2(45/51)x100=88,24 VPN (244/254)x100=96,06(261/416)x100=62,74


Scaricare ppt "PROBLEMA n° 1 (punti 6) In un laboratorio biochimico-clinico si sono eseguite, con un certo metodo analitico 9 determi­nazioni di uno standard a concentrazione."

Presentazioni simili


Annunci Google