La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Sistemi innovativi in zootecnia Supporti avanzati per la gestione dellallevamento (corso SUPAG) Massimo Lazzari Dipartimento di Scienze e tecnologie Veterinarie.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Sistemi innovativi in zootecnia Supporti avanzati per la gestione dellallevamento (corso SUPAG) Massimo Lazzari Dipartimento di Scienze e tecnologie Veterinarie."— Transcript della presentazione:

1 Sistemi innovativi in zootecnia Supporti avanzati per la gestione dellallevamento (corso SUPAG) Massimo Lazzari Dipartimento di Scienze e tecnologie Veterinarie per la Sicurezza Alimentare Università degli Studi di Milano CORSO LAUREA MAGISTRALE IN SCIENZE DELLA PRODUZIONE ANIMALE

2 Lezione su sistemi di monitoraggio basati su GPS Massimo Lazzari Dipartimento di Scienze e tecnologie Veterinarie per la Sicurezza Alimentare Università degli Studi di Milano CORSO LAUREA MAGISTRALE IN SCIENZE DELLA PRODUZIONE ANIMALE

3 Identificazione automatica di TUTTE le operazioni MONITORAGGIO OPERAZIONI DI CAMPO ( Quanto ?) ( Resta ancora da automatizzare il Quanto ?)

4 LE CARATTERISTICHE PRINCIPALI Registrazione dati su Compact Flash Card o MMC GPS di basso costo Antenne riconoscimento codici RF Trasmettitori codici RF su operatrici

5 QCI : ARCHITETTURE COSTRUTTIVE A-GPS UA A-RF T-MO A-GPS UA + Batteria CelleFotovoltaiche TRACTOR - ORIENTED IMPLEMENT - ORIENTED LE ARCHITETTURE DI BASE sistema di acquisizione installato a bordo delloperatrice; utile per la ricognizione di specifiche operazioni Problema Problema: alimentazione del sistema sistema di acquisizione installato a bordo del trattore; non richiede necessariamente un sistema di identificazione Problema Problema: identificare loperazione

6 QCI : IL DATABASE RELAZIONALE Scansione per PERIODI... Impostare interrogazioni

7 QCI : CONSULTAZIONE DEL QUADERNO ARATURA… ?

8 QCI : DETTAGLI OPERAZIONI (1) ARATURA

9 QCI : DETTAGLI OPERAZIONI (2) DISTRIBUZIONE LIQUAME

10 QCI : SOFTWARE CON GIS INTEGRATO

11 IL GIS DIVENTA STRUMENTO DI CONTROLLO TRATTAMENTO IN VIGNETO

12 DIAGNOSI DELLE ATTIVITA SVOLTE Sovrapposizione FILARI-TRACCIATI

13 DIAGNOSI CON DETTAGLI ! ! 3 interfilari

14 IL PROGETTO MOSAICO M OS A ICOMonitoraggio delle Operazioni di Spandimento di liquami e letami per le attività Agricole della Provincia di Modena ai fini di una riduzione dei rischi da Inquinamento da nitrati nelle zone di COnoide Gestire un rete di monitoraggio territoriale, con adesione volontaria delle singole aziende, per la realizzazione di archivi storici territoriali gestibili e aggiornabili direttamente dalle pubbliche amministrazioni Obbiettivo

15 ENTITA IN GIOCO istanza di spandimento: 1.Data – 2.S – 3.A – 4.MO istanza di spandimento: 1.Data – 2.S – 3.A – 4.MO S MO MO A DATA DATA Software gestionale con DB attività aziendali e possibilità di generare mappe di spandimento

16 STIMA DELLE QUANTITA DISTRIBUITE tempo velocità Monitoraggio della dinamica di distribuzione 6 m 3 /carico 9 carichi 1,52 ha (area appezzamento: 2,46 ha) Dose media distribuita = 6 · 9 1,52 = 35.5 m 3 /ha … ma con che variabilità ?

17 MAPPE DI DISTRIBUZIONE Larghezza di distribuzione: 9,3 m Flusso medio di distribuzione: 7,5 kg/m 2 Analisi dei percorsi georeferenziati mediante elaborazione dellimmagine raster 0,07,515,022,5 kg/m 2 8X8 m/pixel media calcolata: 3,55 kg/m 2 16X16 m/pixel 62% Sup.reale coperta: 62% 71% Indice medio regolarità distribuzione: 71%

18 LA RETE DI MONITORAGGIO bilancio di N Il SIT mantiene aggiornato il corrente bilancio di N sui singoli appezzamenti

19 TECNOLOGIE QCI SVILUPPATE (1) IMPLEMENT-ORIENTED TRACTOR-ORIENTED Monitoraggio parziale Scarico dati su palmare Accensione automatica Ricognizione autonoma Alimentazione con batteria autonoma connessa a celle fotovoltaiche Accensione manuale Ricognizione assistita Alimentazione da batteria trattore Soluzioni molto semplificate di basso costo

20 VERSO IL CONTROLLO AUTOMATICO Comunicazione su CAN bus Dosaggio automatico sito-specifico Soddisfatti gli obbiettivi della Agricoltura di Precisione propriamente detta

21 MONITORAGGIO ANIMALE Pannello solare GPS+GPRS

22 MONITORAGGIO ANIMALE

23

24

25

26

27

28

29

30

31

32 VALIDAZIONE RETI AMBIENTALI (?)

33 UN PUNTO DARRIVO… Regolazione automatica dei processi di campo AP AP propriamente detta: Registrazione dati Analisi e pianificazione Controllo operazioni


Scaricare ppt "Sistemi innovativi in zootecnia Supporti avanzati per la gestione dellallevamento (corso SUPAG) Massimo Lazzari Dipartimento di Scienze e tecnologie Veterinarie."

Presentazioni simili


Annunci Google