La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Corso di Organizzazione Aziendale Prof. Gian Paolo Bonani

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Corso di Organizzazione Aziendale Prof. Gian Paolo Bonani"— Transcript della presentazione:

1 Corso di Organizzazione Aziendale Prof. Gian Paolo Bonani

2 Sessione 7 Knowledge workers e ruoli aziendali

3 Il nuovo professionista della knowledge economy

4 Lemergere dei knowledge workers La carenza di mezzi per interconnettere i knowledge workers e il loro sapere diluisce i benefici che possono essere trasferiti allorganizzazione. La carenza di mezzi per interconnettere i knowledge workers e il loro sapere diluisce i benefici che possono essere trasferiti allorganizzazione. Condizioni Acquisire gli strumenti informativi Liberare la comunicazione dal fattore coincidenza nei tempi Accentuare le capacità di organizzare il pensiero - multimedialità - multispazialità - multitemporalità - capacità diagnostiche - selettività delle fonti Condizioni Acquisire gli strumenti informativi Liberare la comunicazione dal fattore coincidenza nei tempi Accentuare le capacità di organizzare il pensiero - multimedialità - multispazialità - multitemporalità - capacità diagnostiche - selettività delle fonti (Scott Flaig)

5 Lanalista simbolico E attore dei servizi simbolici-analitici e svolge compiti di identificazione, risoluzione e mediazione dei problemi attraverso la manipolazione dei simboli. Caratteristiche: non è a contatto con lutente finale ha partners più che capi il salario non è correlato al tempo sul problema la carriera non è lineare lavora solo o in team è spesso davanti al computer viaggia molto produce rapporti, piani, progetti, ecc. (Reich)

6 Il gioco dellanalista simbolico Aggiungere un termine della prima colonna a uno qualsiasi della seconda e poi la coppia a uno della terza. Dalle combinazioni de- riva sempre un profilo professionale di un analista simbolico. Aggiungere un termine della prima colonna a uno qualsiasi della seconda e poi la coppia a uno della terza. Dalle combinazioni de- riva sempre un profilo professionale di un analista simbolico. ComunicazioneManagementIngegnere SistemiPlanningDirettore FinanziarioProcessoCoordinatore CreativoSviluppoConsulente ProgettoStrategiaManager BusinessPoliticaDesigner RisorseApplicazioniAssistente ProdottoRicercaPianificatore ComunicazioneManagementIngegnere SistemiPlanningDirettore FinanziarioProcessoCoordinatore CreativoSviluppoConsulente ProgettoStrategiaManager BusinessPoliticaDesigner RisorseApplicazioniAssistente ProdottoRicercaPianificatore (Reich)

7 Lo spazio dellefficacia dellIT Organizzazione dei processi di comunicazione Disponibilità Hw-Sw-Reti Motivazione alla performance (Bonani)

8 I capisaldi dellelettronic worker Flex management Telecomunicazioni Lavoro di gruppo strutturato strutturato Data base sul patrimonio Data base sul patrimonio intellettuale disponibile intellettuale disponibile (Scott Flaig)

9 Leducazione dellanalista simbolico PENSARE SISTEMI COLLABORAZIONE oltre il dato, interpretazione e giudizio enfasi sul teamwork responsabilità del proprio apprendimento continuo non risolvere, ma capire lorigine e le connessioni SPERIMENTAZIONE ASTRAZIONE

10 Ruoli di lavoro, mansioni e strutture professionali

11 Schema generale delle condizioni e delle conseguenze del lavoro Caratteristiche delloperatore Obiettivi Condizioni di esecuzione Attività delloperatore Prestazione Conseguenze per loperatore (sforzo ecc.....) 1 2 3

12 Professionalità Competenze (saperi) Spazio delle scelte politico-formative Compiti (attività) Mondo della formazione Mondo del lavoro

13 Esperienza e capacità tecnico- gestionali Capacità Determinate da Capacità Determinate da Tecnico-Gestionali esperienze Tecnico-Gestionali esperienze di lavoro di lavoro (in percentuale) Capacità di leadership 55 Capacità di team building 55 Capacità di relazioni interpersonali 40 Capacità di risolvere conflitti 45 Competenze tecniche 35 Competenze di organizzazione 65 Competenze amministrative 55 MEDIA APPROSSIMATA 50

14 Il gap tra ruolo atteso e reale

15 Ruolo Professionale Unità minima dellorganizzazione sociale Funzione sociale-organizzativa. Elemento del comportamento interpersonale Funzione psicologica. Ciò che una persona fa nellesercizio del suo lavoro Visto in relazione con gli altri. Nel suo significato funzionale. Composto di mansioni elementari e complesse assegnate. Che la persona interpreta ed esegue secondo le sue capacità e conoscenze.

16 Analisi del ruolo professionale Esaminare un ruolo professionale in dettaglio allo scopo di individuare le mansioni che lo compongono. Glossary of Trg Terms Ruolo professionale: ciò che una persona fa nellesercizio del suo lavoro composto di mansioni elementari e complesse assegnate che la persona interpreta ed esegue secondo le sue capacità e conoscenze.

17 Inventario Fattori personali * anagrafici * anamnestici Educazione - Formazione Esperienze - Abilità * area lavoro - titoli - date - carriera * certificazioni - licenze * responsabilità di supervisione * cambiamenti (motivi) Altri dati lavoro * salari * valutazioni (qualitative-disciplinari) * benefits Altri dati esterni * preferenze * hobbies * esperienze associative * cultura.....

18 Ruoli e mansioni RuoloMansione Mansione- Compiti predefiniti + e generalmente Coordinamento solo di Mantenimento trasformazione Innovazione Controllo-regolazione eventi anomali Relazioni lavorative Obiettivi Responsabilità Attese RuoloMansione Mansione- Compiti predefiniti + e generalmente Coordinamento solo di Mantenimento trasformazione Innovazione Controllo-regolazione eventi anomali Relazioni lavorative Obiettivi Responsabilità Attese

19 Esercizio di scomposizione di mansioni Una possibile soluzione 1. Informare gli interessati su luogo e orario della riunione 1.1 Predisporre una lista degli interessati con recapito telefonico e indirizzo di ciascuno Controllare lesattezza e completezza dei dati 1.2 Preparare una comunicazione scritta Farla verificare dal capo ufficio Farla firmare dal capo ufficio 1.3 Diffondere la comunicazione agli interessati Predisporre lesatto numero di copie Azionare la fotocopiatrice 1.4. Richiedere conferma della partecipazione a mezzo telefono Eseguire le telefonate

20 Costruzione tabella Job/Skill Ruolo: Assistente di volo Conoscenza abilità Mansioni 1. Indicare i posti a sedere 2. Controllare chiusura cinture 3. Fare dimostrazione maschera ossigeno, salvagente Conoscenza abilità Mansioni 1. Indicare i posti a sedere 2. Controllare chiusura cinture 3. Fare dimostrazione maschera ossigeno, salvagente

21 Analisi ruolo ascritto TRG GAP Analisi ruolo interpretato Specifica bisogni formazione Valutazione Programma Obiettivi Progetto Metodo e strumenti per lanalisi di ruolo

22 Finalità di unanalisi di ruolo Valutazione del lavoro Valutazione del personale Selezione del personale Diagnosi di problemi organizzativi Individuazione di bisogni formativi

23 Analisi di ruolo Principali elementi di analisi z Identificazione z Posizione organizzativa z Compiti e relazioni lavorative z Obiettivi z Attese z Responsabilità z Condizioni di lavoro z Requisiti professionali z Titolari di ruolo z Riconoscimento sociale

24 Descrizione del ruolo professionale Elementi essenziali Titolo Settore aziendale Funzione (perché il ruolo esiste) Responsabilità verso chi (titolo del capo) per chi (titolo del subordinato) Mansioni (di routine/occasionali) Altri elementi Ore di lavoro Condizioni di lavoro

25 Schemi per la specifica delle qualifiche Schema a 7 punti Costituzione fisica Preparazione professionale Intelligenza generale Abilità particolari Interessi Inclinazioni Circostanze Schema a 7 punti Costituzione fisica Preparazione professionale Intelligenza generale Abilità particolari Interessi Inclinazioni Circostanze Schema a 5 punti Influenza sugli altri Qualifiche professionali Abilità e intelligenza Motivazione Adattamento Schema a 5 punti Influenza sugli altri Qualifiche professionali Abilità e intelligenza Motivazione Adattamento

26 Descrivere i ruoli Analisi di ruolo: esaminare un ruolo professionale in det- taglio allo scopo di individuare gli elementi costitutivi e la loro qualità Serve per: Descrivere. quello che la persona fa effettivamente (operazioni o compiti). le aspettative nella funzione o scopo del ruolo e sui comportamenti di ruoli (obiettivi, risultati, responsabilità). i collegamenti (interazioni, scambi, impegni, comunicazioni) Serve per: Descrivere. quello che la persona fa effettivamente (operazioni o compiti). le aspettative nella funzione o scopo del ruolo e sui comportamenti di ruoli (obiettivi, risultati, responsabilità). i collegamenti (interazioni, scambi, impegni, comunicazioni)

27 Valutare i ruoli Valutare. la coerenza interna del ruolo. il rapporto ruolo/organizzazione. ladeguatezza rispetto alle tendenze strategiche dellorganizzazione (fini, risorse, strutture). lequilibrio ruolo professionale/sistema sociale. la qualità della vita di lavoro. la complessità dei compiti e limportanza delle responsabilità (ai fini della gestione: inquadramento, retribuzione). i requisiti del ruolo (ai fini del reclutamento e della formazione) Valutare. la coerenza interna del ruolo. il rapporto ruolo/organizzazione. ladeguatezza rispetto alle tendenze strategiche dellorganizzazione (fini, risorse, strutture). lequilibrio ruolo professionale/sistema sociale. la qualità della vita di lavoro. la complessità dei compiti e limportanza delle responsabilità (ai fini della gestione: inquadramento, retribuzione). i requisiti del ruolo (ai fini del reclutamento e della formazione)

28 Indagine sui bisogni del ruolo PROBLEMA SECONDARIO PROBLEMA PRIMARIO problema presentato dal cliente area su cui si concentra l'attenzione della formazione problema di cui il committente non si e' accorto AREA DI INDAGINE PER LA FORMAZIONE RUOLO PROFESSIONALE tutto il campo dei problemi espliciti ed impliciti

29 Criteri pratici di analisi della domanda 1.Valutazione della prestazione e del ruolo - assessment 2.Inchiesta sulle necessità - predisporre questionari 3.Esame dei capi e supervisori - interviste/riunioni 4.Compiti della consulenza - cambiare ottica? 1.Valutazione della prestazione e del ruolo - assessment 2.Inchiesta sulle necessità - predisporre questionari 3.Esame dei capi e supervisori - interviste/riunioni 4.Compiti della consulenza - cambiare ottica?

30 Progettare i ruoli Progettare. Role Design. Organization Design. Sistemi di gestione del personale. Piani e interventi formativi Progettare. Role Design. Organization Design. Sistemi di gestione del personale. Piani e interventi formativi

31 I tre saperi Competenze Compiti Sapere Saper fare Saper essere Sapere Saper fare Saper essere Esecuzione Controllo Regolazione Mantenimento Innovazione Governo Esecuzione Controllo Regolazione Mantenimento Innovazione Governo Profili professionali I livello Profili professionali II livello I° livello II° livello Traguardi formativi I° livello Traguardi formativi II° livello

32 Componenti della prestazione e intervento della formazione PRESTAZIONE COMPETENZE MOTIVAZIONE CONDIZIONI ORGANIZZATIVE grosse possibilità di intervento FORMAZIONE possibilità di intervento minore possibilità di intervento indiretto

33 Frontline WorkerFrontline Worker StrategistStrategist StakeholderStakeholder Decision-makerDecision-maker ManagerManager CoachCoach StudentStudent ChampionChampion InnovatorInnovator Project MemberProject Member NetworkerNetworker LeaderLeader Frontline WorkerFrontline Worker StrategistStrategist StakeholderStakeholder Decision-makerDecision-maker ManagerManager CoachCoach StudentStudent ChampionChampion InnovatorInnovator Project MemberProject Member NetworkerNetworker LeaderLeader The roles of a Kinetic Worker Deloitte Consulting

34 Esercitazione facoltativa Raccogliere informazioni sul profilo professionale Identificate un ruolo professionale a piacere (dipendente o indipendente, industriale o dei servizi) e in 60 righe descrivetelo utilizzando la lista della slide. Inviate il risultato a z Identificazione e posizione organizzativa z Processo di lavoro, generalità z Contenuti del lavoro z Obiettivi assegnati al ruolo z Responsabilità/risultati di cui il ruolo risponde z Attese di ruolo z Requisiti professionali del ruolo z Condizioni di lavoro z Sintesi delle criticità


Scaricare ppt "Corso di Organizzazione Aziendale Prof. Gian Paolo Bonani"

Presentazioni simili


Annunci Google