La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Comunicare con gli Eventi. Eventizzare la comunicazione? Seconda parte Laboratorio Eventi – Modulo Marketing Eventi – Ottobre-Dicembre 2009 Prof.ssa Simonetta.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Comunicare con gli Eventi. Eventizzare la comunicazione? Seconda parte Laboratorio Eventi – Modulo Marketing Eventi – Ottobre-Dicembre 2009 Prof.ssa Simonetta."— Transcript della presentazione:

1 Comunicare con gli Eventi. Eventizzare la comunicazione? Seconda parte Laboratorio Eventi – Modulo Marketing Eventi – Ottobre-Dicembre 2009 Prof.ssa Simonetta Pattuglia – Docente di Comunicazione delle Istituzioni e delle Imprese, Facoltà di Economia, Università degli Studi di Roma Tor Vergata Fonti: –S.Cherubini - S.Pattuglia Comunicare con gli eventi, 2007, Franco Angeli (testo per lesame insieme ai materiali disponibili sulla web cattedra) –S.Cherubini - S.Pattuglia La comunicazione tra reale e virtuale, 2009, Franco Angeli

2 EVENT IDEA Marketing analitico e mkg strategicoMarketing analitico e mkg strategico Identificare/valutare opportunità e rischi connessi allevento da organizzareIdentificare/valutare opportunità e rischi connessi allevento da organizzare Ipotizzare apporti dei partnerIpotizzare apporti dei partner Spunto tecnico o idea di marketing? Autonomo o da partner?Spunto tecnico o idea di marketing? Autonomo o da partner? La filiera dellevento e le partnership: comune, enti pubblici locali, p. commerciali, media, popolazione (agi e disagi!)La filiera dellevento e le partnership: comune, enti pubblici locali, p. commerciali, media, popolazione (agi e disagi!) Capacità competitiva potenziale dellevento: confronti, SWOT analysisCapacità competitiva potenziale dellevento: confronti, SWOT analysis In linea con tendenze socio-culturali persone – imprese - istituzioniIn linea con tendenze socio-culturali persone – imprese - istituzioni

3 SERVICE CONCEPT Definizione prestazioni da erogare, sul fronte tecnico (prestazione primaria), ma anche: localizzazione-impianti, tempi, e prestazioni secondarie come visibilità in presenza e da remoto – date/orari, atmosfera fisica ed emotiva – ospitalità – sicurezza – prenotabilità – informazioni – ristoro, ed ausiliarie: parcheggi – collegamenti – assistenza, ecc.Definizione prestazioni da erogare, sul fronte tecnico (prestazione primaria), ma anche: localizzazione-impianti, tempi, e prestazioni secondarie come visibilità in presenza e da remoto – date/orari, atmosfera fisica ed emotiva – ospitalità – sicurezza – prenotabilità – informazioni – ristoro, ed ausiliarie: parcheggi – collegamenti – assistenza, ecc. Individuazioni opzioni possibili, preferenze dei segmenti di clientelaIndividuazioni opzioni possibili, preferenze dei segmenti di clientela

4 ECONOMIC ANALYSIS RICAVI: varie fonti, biglietteria, sponsorizzazioni, contributi pubblici, diritti televisivi, licenze, merchandising,…RICAVI: varie fonti, biglietteria, sponsorizzazioni, contributi pubblici, diritti televisivi, licenze, merchandising,… COSTI: location, impianti, attrezzature, comunicazione, marketing, personale, assicurazioni, materiali di consumo, sanità, concessioni suolo pubblico…COSTI: location, impianti, attrezzature, comunicazione, marketing, personale, assicurazioni, materiali di consumo, sanità, concessioni suolo pubblico…

5 FATTIBILITA Effettiva possibilità di realizzare azioni promozionaliEffettiva possibilità di realizzare azioni promozionali Attività comunicativa tesa a convincere i partner pubblici e privati ad aderire al progettoAttività comunicativa tesa a convincere i partner pubblici e privati ad aderire al progetto Azione per valutare la reclutabilità di volontari interessabili a lavorare nel/per leventoAzione per valutare la reclutabilità di volontari interessabili a lavorare nel/per levento

6 BUSINESS PLAN &ORGANIZATION Definizione nel dettaglio delle scelte valutate precedentementeDefinizione nel dettaglio delle scelte valutate precedentemente Piano di marketing rivolto sia ai clienti-utenti finali (sia business sia consumer) sia ai partner da coinvolgere operativamentePiano di marketing rivolto sia ai clienti-utenti finali (sia business sia consumer) sia ai partner da coinvolgere operativamente Definire la struttura organizzativaDefinire la struttura organizzativa Definizione chiara piano marketing rivolto alla collaborazione con i partner (co-marketing) v.slide UnicefDefinizione chiara piano marketing rivolto alla collaborazione con i partner (co-marketing) v.slide Unicef

7 ESECUZIONE Marketing operativo Erogazione servizio primario, secondari e ausiliariErogazione servizio primario, secondari e ausiliari Gestione iscrizioni e biglietteriaGestione iscrizioni e biglietteria Comunicazione: logo-naming, pubblicità, promozione, internet, publicity, location, personale di contatto/divise, segnaleticaComunicazione: logo-naming, pubblicità, promozione, internet, publicity, location, personale di contatto/divise, segnaletica Gestione accesso al luogo dellevento e rapporti con istituzioni localiGestione accesso al luogo dellevento e rapporti con istituzioni locali Gestione assistenza ai partecipantiGestione assistenza ai partecipanti Gestione VIP e gestione iniziative hospitalityGestione VIP e gestione iniziative hospitality

8 CONSUNTIVAZIONE Raccolta informazioni sullevento: QuantitàQuantità Ricavi e costiRicavi e costi QualitàQualità Per ogni singola voce

9 VALUTAZIONE POST EVENTO Confronto obiettivi con risultatiConfronto obiettivi con risultati Interpretazione andamentoInterpretazione andamento Customer satisfactionCustomer satisfaction Stakeholder satisfactionStakeholder satisfaction Brand perception delleventoBrand perception dellevento Reputazione socialeReputazione sociale Prospettive sul futuro…Prospettive sul futuro…


Scaricare ppt "Comunicare con gli Eventi. Eventizzare la comunicazione? Seconda parte Laboratorio Eventi – Modulo Marketing Eventi – Ottobre-Dicembre 2009 Prof.ssa Simonetta."

Presentazioni simili


Annunci Google