La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Teoria e Tecniche del Linguaggio Cinematografico e Televisivo Serialità e formule seriali Prof. Milly Buonanno Università di Firenze CONCETTI, FORMULE.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Teoria e Tecniche del Linguaggio Cinematografico e Televisivo Serialità e formule seriali Prof. Milly Buonanno Università di Firenze CONCETTI, FORMULE."— Transcript della presentazione:

1 Teoria e Tecniche del Linguaggio Cinematografico e Televisivo Serialità e formule seriali Prof. Milly Buonanno Università di Firenze CONCETTI, FORMULE E GENERI DELLA FICTION TV

2 Teoria e Tecniche del Linguaggio Cinematografico e Televisivo Serialità e formule seriali Prof. Milly Buonanno Università di Firenze Serialità e formule seriali

3 Teoria e Tecniche del Linguaggio Cinematografico e Televisivo Serialità e formule seriali Prof. Milly Buonanno Università di Firenze La serialità narrativa ha stabilito con la fiction televisiva un legame inscindibile, e ne costituisce un primario marcatore di identità. La fiction tv è il luogo forte della serialità narrativa nel mondo contemporaneo. La serialità narrativa ha stabilito con la fiction televisiva un legame inscindibile, e ne costituisce un primario marcatore di identità. La fiction tv è il luogo forte della serialità narrativa nel mondo contemporaneo.

4 Teoria e Tecniche del Linguaggio Cinematografico e Televisivo Serialità e formule seriali Prof. Milly Buonanno Università di Firenze quantità numerica similarità delle parti quantità numerica similarità delle parti regolarità temporale ritorno del già noto regolarità temporale ritorno del già noto La serialità è presente, innanzitutto, nelle strutture della vita quotidiana. Caratteristiche costitutive della serialità: La serialità è presente, innanzitutto, nelle strutture della vita quotidiana. Caratteristiche costitutive della serialità:

5 Teoria e Tecniche del Linguaggio Cinematografico e Televisivo Serialità e formule seriali Prof. Milly Buonanno Università di Firenze Non possiamo non essere seriali La enorme quantità e varietà di oggetti, eventi, fenomeni, pratiche ed esperienze di natura seriale che caratterizzano la vita quotidiana contiene un grado elevatissimo di prevedibilità, e quindi una forte valenza di rassicurazione. La serialità è rassicuratoria. Non possiamo non essere seriali La enorme quantità e varietà di oggetti, eventi, fenomeni, pratiche ed esperienze di natura seriale che caratterizzano la vita quotidiana contiene un grado elevatissimo di prevedibilità, e quindi una forte valenza di rassicurazione. La serialità è rassicuratoria.

6 Teoria e Tecniche del Linguaggio Cinematografico e Televisivo Serialità e formule seriali Prof. Milly Buonanno Università di Firenze La televisione nel suo insieme funziona secondo modalità seriali di produzione, offerta e consumo, che interessano tutti i generi di programmazione, dalle news allintrattenimento alle previsioni del tempo.

7 Teoria e Tecniche del Linguaggio Cinematografico e Televisivo Serialità e formule seriali Prof. Milly Buonanno Università di Firenze Pregiudizi antiseriali Pregiudizio estetico di matrice romantica Pregiudizio culturale (difesa identità e tradizioni autoctone) Pregiudizio (opposizione) di tipo pragmatico

8 Teoria e Tecniche del Linguaggio Cinematografico e Televisivo Serialità e formule seriali Prof. Milly Buonanno Università di Firenze Componenti della serialità nella fiction televisiva: 1.numerosità delle parti (episodi e puntate) 2.similarità delle parti (durate, comunità dei personaggi, ambienti, tematiche…)

9 Teoria e Tecniche del Linguaggio Cinematografico e Televisivo Serialità e formule seriali Prof. Milly Buonanno Università di Firenze 3.regolarità delle collocazioni e degli intervalli temporali (cadenza quotidiana delle soap, settimanale delle serie ecc.) Componenti della serialità nella fiction televisiva:

10 Teoria e Tecniche del Linguaggio Cinematografico e Televisivo Serialità e formule seriali Prof. Milly Buonanno Università di Firenze Le strutture elementari della serialità nella fiction televisiva: serial o continuous serial (articolazione narrativa in puntate, lunga e lunghissima durata del racconto)

11 Teoria e Tecniche del Linguaggio Cinematografico e Televisivo Serialità e formule seriali Prof. Milly Buonanno Università di Firenze A seconda che preveda o meno una chiusura narrativa, il continuous serial può essere aperto (soap opera) o chiuso (telenovela).

12 Teoria e Tecniche del Linguaggio Cinematografico e Televisivo Serialità e formule seriali Prof. Milly Buonanno Università di Firenze serie (articolazione narrativa in episodi, durata variabile caratterizzata da ritorni stagionali anche per lunghi archi temporali) Le strutture elementari della serialità nella fiction televisiva:

13 Teoria e Tecniche del Linguaggio Cinematografico e Televisivo Serialità e formule seriali Prof. Milly Buonanno Università di Firenze La puntata è lunità di base del serial. E' un segmento narrativo incompiuto, che occupa un posto preciso nella sequenza temporale della storia ed è direttamente concatenato ai segmenti che lo precedono e lo seguono.

14 Teoria e Tecniche del Linguaggio Cinematografico e Televisivo Serialità e formule seriali Prof. Milly Buonanno Università di Firenze Lepisodio è lunità di base della serie. È un segmento narrativo autosufficiente e compiuto che racconta una storia (la trama episodica) dall'inizio alla fine. Di norma ogni episodio è identificato da un proprio titolo, diverso da quello generale della serie.

15 Teoria e Tecniche del Linguaggio Cinematografico e Televisivo Serialità e formule seriali Prof. Milly Buonanno Università di Firenze La serie può anche essere serializzata, ovvero avere una struttura open-ended (un misto di serie e serial, episodio e puntata).

16 Teoria e Tecniche del Linguaggio Cinematografico e Televisivo Serialità e formule seriali Prof. Milly Buonanno Università di Firenze La narrativa popolare – ma in molti casi anche la narrativa colta – è sempre stata in qualche misura seriale. Alle origini della serialità narrativa: la storia cardinale de Le mille e una notte La narrativa popolare – ma in molti casi anche la narrativa colta – è sempre stata in qualche misura seriale. Alle origini della serialità narrativa: la storia cardinale de Le mille e una notte

17 Teoria e Tecniche del Linguaggio Cinematografico e Televisivo Serialità e formule seriali Prof. Milly Buonanno Università di Firenze … Al che rispose Shahrazàd: - Questo è ben poco rispetto a quello che vi racconterò la notte prossima se sarò in vita e se il re mi ci farà restare. Ora il re disse in cuor suo: Giuro che non la ucciderò finché non avrò ascoltato il resto del suo racconto (Le mille e una notte)

18 Teoria e Tecniche del Linguaggio Cinematografico e Televisivo Serialità e formule seriali Prof. Milly Buonanno Università di Firenze La serializzazione delle strutture narrative, come svolta decisiva e tuttora perdurante nella storia delle narrative delloccidente, avviene nel XIX secolo, in Europa, quando si creano le prime condizioni di un mercato di consumi culturali di massa.

19 Teoria e Tecniche del Linguaggio Cinematografico e Televisivo Serialità e formule seriali Prof. Milly Buonanno Università di Firenze Quelle che abbiamo definito le strutture elementari della serialità – il serial e la serie – si sono costituite e sviluppate e hanno raggiunto enorme successo nel XIX secolo attraverso due formule narrative: il feuilleton il romanzo a eroe ricorrente

20 Teoria e Tecniche del Linguaggio Cinematografico e Televisivo Serialità e formule seriali Prof. Milly Buonanno Università di Firenze Il feuilleton è una forma di romanzo popolare, progenitore dei serial televisivi (soap e telenovela), che veniva pubblicato a puntate sui quotidiani francesi dellottocento.

21 Teoria e Tecniche del Linguaggio Cinematografico e Televisivo Serialità e formule seriali Prof. Milly Buonanno Università di Firenze adesione ai ritmi, i formati, le esigenze del giornale quotidiano lunga durata della narrativa interazione tra autore e lettore segmentazione narrativa in puntate Caratteristiche del feuilleton:

22 Teoria e Tecniche del Linguaggio Cinematografico e Televisivo Serialità e formule seriali Prof. Milly Buonanno Università di Firenze interruzione sistematica, istituzionale del racconto differimento della gratificazione (ovvero, differimento della chiusura narrativa) Larte del feuilleton erq quella di farsi aspettare, farsi desiderare

23 Teoria e Tecniche del Linguaggio Cinematografico e Televisivo Serialità e formule seriali Prof. Milly Buonanno Università di Firenze Il romanzo a eroe ricorrente è il progenitore delle moderne serie televisive. Ogni segmento narrativo del romanzo a eroe ricorrente era un volume contenente unavventura completa delleroe.

24 Teoria e Tecniche del Linguaggio Cinematografico e Televisivo Serialità e formule seriali Prof. Milly Buonanno Università di Firenze soddisfacimento non differito del piacere di conoscere la fine iterazione del soddisfacimento attraverso la riproposizione di nuove storie, nuove avventure delleroe La serie romanzesca stipulava con i lettori un patto diverso da quello del feuilleton:

25 Teoria e Tecniche del Linguaggio Cinematografico e Televisivo Serialità e formule seriali Prof. Milly Buonanno Università di Firenze il feuilleton (serial) soddisfa il desiderio/piacere che la storia non finisca mai Esiste una sorta di divisione del lavoro tra le formule elementari della serialità, che tiene conto dellambivalenza del desiderio dei lettori/spettatori:

26 Teoria e Tecniche del Linguaggio Cinematografico e Televisivo Serialità e formule seriali Prof. Milly Buonanno Università di Firenze il romanzo a eroe ricorrente (serie) soddisfa il desiderio/piacere di sapere come va a finire Esiste una sorta di divisione del lavoro tra le formule elementari della serialità, che tiene conto dellambivalenza del desiderio dei lettori/spettatori:

27 Teoria e Tecniche del Linguaggio Cinematografico e Televisivo Serialità e formule seriali Prof. Milly Buonanno Università di Firenze Argomenti delle lezioni Fiction: definizione e funzioni Serialità e formule seriali Storia della fiction italiana Serial aperto e serial chiuso

28 Teoria e Tecniche del Linguaggio Cinematografico e Televisivo Serialità e formule seriali Prof. Milly Buonanno Università di Firenze Morfologia della serie Generi. Approfondimento sul poliziesco La fiction e i flussi televisivi internazionali Argomenti delle lezioni


Scaricare ppt "Teoria e Tecniche del Linguaggio Cinematografico e Televisivo Serialità e formule seriali Prof. Milly Buonanno Università di Firenze CONCETTI, FORMULE."

Presentazioni simili


Annunci Google