La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Energie rinnovabili Una sfida per lo sviluppo locale.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Energie rinnovabili Una sfida per lo sviluppo locale."— Transcript della presentazione:

1 Energie rinnovabili Una sfida per lo sviluppo locale

2 Fonti energetiche primarie di energia Sostanze o fenomeni fisici che, attraverso opportune tecnologie, sono in grado di produrre energia. Le principali sostanze che producono energia sono i combustibili fossili e i materiali radioattivi. I principali fenomeni fisici sono le cadute dacqua, lirraggiamento solare, il vento, le maree, il calore interno della Terra. Le fonti si dividono in fonti energetiche rinnovabili e non rinnovabili

3 Fonti energetiche non rinnovabili Fonti di energia presenti sulla terra solo in quantità limitate. Sono materie prime che si estraggono dal sottosuolo. Tra le più importanti i combustibili fossili (petrolio, metano, carbone) ed alcuni materiali radioattivi quali luranio.

4 Fonti energetiche rinnovabili Fonti di energia disponibili in natura in maniera continuativa ed in quantità tali da non essere soggette ad esaurimento. Tra le principali vi sono: lenergia solare, quella eolica, dallimpiego di biomasse, a cui si aggiunge lutilizzo dellenergia geotermica, idroelettrica. Lutilizzo di queste fonti non causa, in genere, inquinamento.

5 Energie alternative & rinnovabili Le energie alternative sono quelle derivanti non dai combustibili fossili: es. nucleare fusione, idrogeno, idroelettrica, solare,ecc… P.s. lidrogeno è un vettore non una fonte energetica! Le energie rinnovabili sono quelle disponibili in natura e non soggette ad esaurimento.

6 Tecnologie energetiche Insieme strutturato di conoscenze utilizzabili per un fine pratico, in questo caso la produzione di energia. Una tecnologia energetica è costituita da un insieme di tecniche, cioè azioni e regole, che portano generalmente a un risultato prevedibile in determinate circostanze.

7 Energia finale E lenergia che viene fornita agli utenti finali per i loro usi produttivi o domestici. Energia elettrica Gas, calore. Energia termica Benzina, gasolio

8 Co-generazione Produzione congiunta di due forme di energia: elettricità e calore ad elevata temperatura ( c°) generato nella combustione di sostanze fossili il calore residuo, a più bassa temperatura, viene coinvogliato attraverso una rete di trasporto del calore dal luogo di produzione a quello di utilizzo.

9 Energia eolica Tecnologie: aereo generatori eolici (pale eoliche) ; on shore/off shore; mini eolico Vantaggi: No emissioni CO2; no inquinamento ambientale. Svantaggi: Inquinamento acustico; minacce alla biodiversità; estetica paesaggio; produzione intermittente.

10 Energia solare Tecnologie: pannello solare fotovoltaico; pannello solare termico, pannello solare a concentrazione (solare termodinamico). Vantaggi: No emissioni CO2; no inquinamento ambientale. Svantaggi: bassa efficienza; produzione intermittente; estetica paesaggio; impoverimento agricoltura.

11 Idroelettrico Tecnologia: coclea idraulica (centrale idroelettrica / minidroelettrico) Vantaggi: No emissioni Co2, no inquinamento ambientale; Svantaggi: alto impatto ambientale, danni ecosistema; minacce biodiversità (flora, fauna).

12 Biomasse. Filiere Biocombustibili Biocombustibili solidi per la produzione di calore ed eventualmente di energia elettrica (pioppo, scarti di segatura,potature e pulitura boschi). Biocarburanti Biocarburanti derivati dalla produzione primaria di olio di colza e girasole (biodiesel), canna da zucchero, barbabioetole, mais (bioetanolo). Biogas Biogas per la cogenerazione di energia elettrica e termica (reflui zootecnici, rifiuti organici biodegradabili e rifiuti vegetali).

13 Biomasse Tecnologie: centrali a biogas (digestori anaerobici); centrali biodisel; centrali termiche (caldaie). Vantaggi: produzione continua; salvaguardia bosco; no emissioni CO2 (se in pareggio con processo fotosintesi); bonifica terreni inquinati,ecc... Svantaggi: alto consumo idrico, riduzione biodiversità, utilizzo fertilizzanti (monoculture estensive); problemi di logistica,ecc..

14 Sistemi di produzione - distribuzione energetica Generazione centralizzata: produzione di energia concentrata in grandi unità di produzione Generazione distribuita: produzione di energia elettrica in unità di piccole dimensioni localizzate in un territorio

15 Smart Gride E una rete di informazione intelligente che affianca una rete di distribuzione dellenergia elettrica a bassa/media tensione mediante la quale è possibile monitorare gestire e regolare il flusso di energia. Attraverso essa è possibile rispondere tempestivamente alle richieste degli utenti ed equilibrare picchi e buchi di tensione nelle reti a generazione distribuita.

16 Riferimenti bibliografici e link Rifkin J. (2002), The Hydrogen Economy: The Creation of the Worldwide Energy Web and the Redistribution of Power on Earth, Jeremy P. Tarcher, New York; trad. it., Economia allidrogeno, Mondadori, Milano. Schumacher E.F. (1978), Small is beautiful: a study of socio-economics as if people metered, Blong and Briggs, London; trad. it., Piccolo è bello: uno studio sulleconomia come se la gente contasse qualcosa, Mondadori, Milano. Latouche S. (2005), Come sopravvivere allo sviluppo. Dalla decolonizzazione dell'immaginario economico alla costruzione di una società alternativa, Bollati Boringhieri, Torino


Scaricare ppt "Energie rinnovabili Una sfida per lo sviluppo locale."

Presentazioni simili


Annunci Google