La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Corso di Finanza Aziendale a.a. 2013/2014 Prof. Mario Mustilli.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Corso di Finanza Aziendale a.a. 2013/2014 Prof. Mario Mustilli."— Transcript della presentazione:

1 Corso di Finanza Aziendale a.a. 2013/2014 Prof. Mario Mustilli

2 Capitolo 2 Analisi e pianificazione finanziaria 2 Corso di Finanza Aziendale - Prof. M. Mustilli

3 Argomenti trattati 3 Bilanci Analisi finanziaria Sistema DuPont Pianificazione finanziaria Modelli di pianificazione finanziaria Finanziamento esterno e crescita Corso di Finanza Aziendale - Prof. M. Mustilli

4 Bilanci 4Corso di Finanza Aziendale - Prof. M. Mustilli Tutti questi soggetti si basano sui bilanci dellimpresa per ottenere le informazioni di cui hanno bisogno e assicurarsi che i loro interessi siano curati. Le imprese rispondono a numerosi soggetti che vengono chiamati stakeholder (azionisti, obbligazionisti, banche, fornitori, dipendenti, management).

5 Piano finanziario 5Corso di Finanza Aziendale - Prof. M. Mustilli Previsione delle fonti e degli impieghi di cassa a lungo termine Per valutare la situazione finanziaria dellimpresa il manager procede allelaborazione del PIANO FINANZIARIO

6 Bilanci di Executive Paper: S.P. 6Corso di Finanza Aziendale - Prof. M. Mustilli Stato patrimoniale, Executive Paper: attività Dic Variazioni Attività Attività correnti Cassa e titoli a breve75,0110,035,0 Crediti verso clienti433,1440,06,9 Scorte339,9350,010,1 Totale848,0900,052,0 Attività fisse Impianti, attrezzature929,51000,070,5 Meno fondi (amm.to)396,7450,053,3 Attività fisse nette532,8550,017,2 Totale attività1.380,81.450,069,2

7 7Corso di Finanza Aziendale - Prof. M. Mustilli Bilanci di Executive Paper: S.P. Stato patrimoniale, Executive Paper: passività e netto Dic. Passività e capitale netto Passività correnti Debiti a breve96,6100,03,4 Debiti verso fornitori349,9360,010,1 Totale passività correnti446,5460,013,5 Debiti a lungo termine425,0450,025,0 Capitale netto509,3540,030,7 Totale passività e capitale netto1.380,81.450,069,2 Variazioni

8 8Corso di Finanza Aziendale - Prof. M. Mustilli Capitale circolante netto Attività correnti: attività che si ritiene torneranno in forma liquida entro un anno. Passività correnti: passività che devono essere estinte entro un anno. Capitale circolante netto = Attività correnti - Passività correnti Misura il grado di liquidità di unimpresa

9 9Corso di Finanza Aziendale - Prof. M. Mustilli Executive Paper: altre informazioni finanziarie Valore di mercato del capitale netto Numero medio di azioni (milioni)14,16 Prezzo azioni (dollari)42,2550 Bilanci di Executive Paper: prezzo delle azioni

10 10Corso di Finanza Aziendale - Prof. M. Mustilli $ milioni Ricavi2.200,00 Costi1.980,00 Ammortamenti53,30 EBIT166,70 Interessi42,50 Imposte49,70 Reddito netto74,50 Dividendi43,80 Utili trattenuti30,70 Utili per azioni, dollari5,26 Dividendi per azione, dollari3,09 Conto economico (2009), Executive Paper Bilanci di Executive Paper: C.E.

11 Executive Paper: fonti e impieghi 11Corso di Finanza Aziendale - Prof. M. Mustilli Fonti:$ milioni Reddito netto74,50 Ammortamenti53,30 Flusso di cassa operativo127,80 Emissione di debiti a lungo termine25,00 Emissione di azioni Totale fonti152,80 Impieghi Investimento in cap. circolante netto38,50 Investimento in attività fisse70,50 Dividendi43,80 Totale impieghi 152,80 Fonti e impieghi (2009), Executive Paper

12 Indici di bilancio 12Corso di Finanza Aziendale - Prof. M. Mustilli Gli analisti finanziari selezionano alcuni quozienti finanziari in grado di riassumere i punti di forza e di debolezza di unimpresa. Essi rispondono alle seguenti domande: Quanto è indebitata? Quanto è liquida? Quanto è efficiente nelluso delle sue attività? Quanto è redditizia? Quanto è valutata dal mercato? Quanto è indebitata? Quanto è liquida? Quanto è efficiente nelluso delle sue attività? Quanto è redditizia? Quanto è valutata dal mercato?

13 Indici di leva finanziaria 13Corso di Finanza Aziendale - Prof. M. Mustilli Rapporto di indebitamento a lungo termine debiti a lungo termine debiti a lungo termine + capitale netto = Rapporto debiti-capitale netto debiti a lungo + leasing capitale netto =

14 14Corso di Finanza Aziendale - Prof. M. Mustilli Rapporto di indebitamento totale _______________ totale attività = Copertura degli interessi interessi passivi = Cash coverage ratio _______________________ = __________________ interessi passivi totale passività EBIT EBIT + ammortamento Indici di leva finanziaria

15 15Corso di Finanza Aziendale - Prof. M. Mustilli Indici di liquidità Rapporto capitale circolante netto/ totale attività = totale attività Quoziente di liquidità corrente (current ratio) = passività correnti _____________ capitale circolante netto attività correnti

16 16Corso di Finanza Aziendale - Prof. M. Mustilli Quoziente di liquidità differita (quick ratio) cassa + titoli negoziabili + crediti commerciali passività correnti = Quoziente di liquidità immediata (cash ratio) passività correnti = costi operativi medi giornalieri cassa + titoli negoziabili + crediti commerciali Periodo medio di copertura spese Indici di liquidità cassa + titoli negoziabili =

17 17Corso di Finanza Aziendale - Prof. M. Mustilli Indici di efficienza Rotazione delle attività totali = attività medie totali Rotazione del capitale circolante = __________________ capitale circolante netto medio _______________________ vendite

18 18Corso di Finanza Aziendale - Prof. M. Mustilli Indici di efficienza Rotazione delle scorte ___________________ scorte medie = Durata delle scorte scorte medie costo dei beni venduti / 365 = Periodo medio di incasso ________________________ vendite medie giornaliere = costo dei beni venduti crediti medi

19 19Corso di Finanza Aziendale - Prof. M. Mustilli Indici di redditività Redditività delle vendite (return on sales, ROS) ________________ vendite = _________________ attività totali medie = ______________ equity medio = Redditività dellattivo (return on assets, ROA) Redditività dellequity (return on equity, ROE) EBIT - imposte reddito netto

20 20Corso di Finanza Aziendale - Prof. M. Mustilli Indici di redditività Rapporto di distribuzione utili (payout ratio) dividendi utili = ______________ utili ______________ equity = Crescita dellequity dalla ritenzione utili Rapporto di ritenzione utili (plowback ratio) = 1 – payout ratio utili - dividendi =

21 21Corso di Finanza Aziendale - Prof. M. Mustilli Indici di valori di mercato Rapporto prezzo/utili (P/E) _________________ utili per azione, EPS 0 = __________________ prezzo dellazione Tasso di dividendo (dividend yield) Rapporto prezzo/utili attesi (forecasted P/E) P0P0 EPS 1 ____. prezzo dellazione, P 0 == EPS 1 DPS 1 1 r - g = dividendo per azione

22 22Corso di Finanza Aziendale - Prof. M. Mustilli Indici di valori di mercato Prezzo per azione ______________________________ costo di sostituzione delle attività = Q di Tobin Rapporto valore di mercato/ valore contabile (market-to-book ratio) r – g DPS 1 _______________________ valore contabile dellazione = = prezzo dellazione valore contabile dellattività

23 23Corso di Finanza Aziendale - Prof. M. Mustilli Indici di Executive Paper Quozienti di leva finanziaria Rapporto di indebitamento0.45 Rapporto di indebitamento (incluso debito a breve)0.5 Rapporto debiti/equity0.83 Rapporto di copertura interessi5.2 Quozienti di liquidità Incidenza del capitale circolante netto0.3 Quoziente di liquidità corrente2 Quoziente di liquidità differita1.2 Quoziente di liquidità immediata0.2 Periodo medio di copertura delle spese (gg)101.4

24 24Corso di Finanza Aziendale - Prof. M. Mustilli Indici di Executive Paper Quozienti di efficienza Rotazione attività totali1.55 Rotazione del capitale circolante netto5.2 Durata delle scorte (gg)63.6 Rotazione delle scorte5.7 Periodo medio di incasso (gg)72.4 Rotazione dei crediti5 Quozienti di redditività: Redditività della vendite5.30% Redditività delle attività (ROA)8.30% Redditività dell'equity (ROE)14.20% Rapporto di distribuzione degli utili0.60 Quozienti di mercato: Rapporto prezzo/utili (P/E)9.50 Tasso di dividendo6.20% Rapporto valore di mercato/valore contabile1.30

25 25Corso di Finanza Aziendale - Prof. M. Mustilli Sistema DuPont Scomposizione di ROA e ROE nei rapporti che li determinano. capitale netto = ROE attività imposte–EBIT = ROA EBIT – imposte – interessi

26 26Corso di Finanza Aziendale - Prof. M. Mustilli Sistema DuPont ROA= vendite attività EBIT – imposte vendite rotazione delle attività redditività delle vendite ×

27 27Corso di Finanza Aziendale - Prof. M. Mustilli Sistema DuPont ROE = attività cap. netto vendite attività EBIT – imposte vendite rapporto di leva finanziaria rotazione delle attività redditività delle vendite grado di erosione del reddito operativo EBIT – imposte EBIT – imposte – interessi ×××

28 28Corso di Finanza Aziendale - Prof. M. Mustilli Consigli sugli indici di bilancio 1.I quozienti di bilancio raramente sono in grado di dare risposte; essi aiutano a porre le domande nel modo corretto. 2.Non esistono regole standard internazionalmente accettate per lapplicazione dei quozienti di bilancio. 3.Bisogna essere selettivi nella scelta dei quozienti: diversi indici forniscono informazioni simili. 4.Per valutare la situazione finanziaria di unimpresa, è necessario un termine di paragone. Di solito si confrontano i valori correnti dei quozienti di bilancio con quelli relativi agli anni passati e con quelli di altre imprese dello stesso settore. 1.I quozienti di bilancio raramente sono in grado di dare risposte; essi aiutano a porre le domande nel modo corretto. 2.Non esistono regole standard internazionalmente accettate per lapplicazione dei quozienti di bilancio. 3.Bisogna essere selettivi nella scelta dei quozienti: diversi indici forniscono informazioni simili. 4.Per valutare la situazione finanziaria di unimpresa, è necessario un termine di paragone. Di solito si confrontano i valori correnti dei quozienti di bilancio con quelli relativi agli anni passati e con quelli di altre imprese dello stesso settore.

29 29Corso di Finanza Aziendale - Prof. M. Mustilli Confronti tra settori

30 30Corso di Finanza Aziendale - Prof. M. Mustilli Confronti tra settori

31 31Corso di Finanza Aziendale - Prof. M. Mustilli Confronti tra settori

32 32Corso di Finanza Aziendale - Prof. M. Mustilli Pianificazione finanziaria Le imprese predispongono un piano finanziario che descrive la strategia dellimpresa e proietta le sue conseguenze future attraverso: Stati patrimoniali pro-forma Conti economici pro-forma Prospetti fonti-impieghi pro-forma Il piano finanziario stabilisce obiettivi finanziari e rappresenta un termine di paragone per valutare i risultati ottenuti successivamente.

33 33Corso di Finanza Aziendale - Prof. M. Mustilli Modelli di pianificazione finanziaria Le aziende hanno sviluppato modelli di pianificazione finanziaria per prevedere le conseguenze finanziarie di specifiche strategie e ipotesi sul futuro. Sebbene tali modelli siano efficienti e ampiamente utilizzati, essi non contengono molta finanza. Non cercano di individuare la strategia finanziaria ottimale, ma descrivono semplicemente le conseguenze della strategia specificata dallutilizzatore del modello.

34 34Corso di Finanza Aziendale - Prof. M. Mustilli Modelli di pianificazione finanziaria Esempio: Executive Paper Conti economici preventivi di Executive Paper (dati in milioni di dollari) Ricavi Costi (90% dei ricavi) Ammortamenti (10% delle attività fisse) EBIT Interessi (10% dei debiti a lungo termine iniziali) Imposte (40% del reddito lordo) Reddito netto Flusso di cassa operativo

35 35Corso di Finanza Aziendale - Prof. M. Mustilli Prospetti fonti-impieghi di Executive Paper (dati in milioni di dollari) Aumento del capitale circolante netto Investimento in attività fisse (25% del fatturato) Dividendi (60% del reddito netto) Totale impieghi Fabbisogno finanziario esterno (= totale impieghi – flusso di cassa operativo) Modelli di pianificazione finanziaria Esempio: Executive Paper

36 36Corso di Finanza Aziendale - Prof. M. Mustilli Stati patrimoniali preventivi di Executive Paper (dati in milioni di dollari) Capitale circolante netto (20% dei ricavi) Attività fisse (25% dei ricavi) Totale attivo Debiti a lungo termine Capitale netto Totale passivo Modelli di pianificazione finanziaria Esempio: Executive Paper

37 37Corso di Finanza Aziendale - Prof. M. Mustilli Finanziamento esterno e crescita Tasso di crescita interno utili non distribuiti reddito netto equity attività = rapporto di ritenzione degli utili = ROE equity attività = 0,40 × 0,1822 × 0,5455 = 3,98% Tasso di crescita interno = utili non distribuiti attività × × × × Il tasso di crescita che unimpresa può perseguire senza ricorso a fondi esterni è conosciuto come tasso di crescita interno.


Scaricare ppt "Corso di Finanza Aziendale a.a. 2013/2014 Prof. Mario Mustilli."

Presentazioni simili


Annunci Google