La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Relatore Dott. Cristina Mariotti Tesi di Gabriele Capuzzo LOST IN TRANSLATION LE DIFFICOLTÀ DELLA TRADUZIONE NEL PASSAGGIO DA UNA CULTURA A UN ALTRA.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Relatore Dott. Cristina Mariotti Tesi di Gabriele Capuzzo LOST IN TRANSLATION LE DIFFICOLTÀ DELLA TRADUZIONE NEL PASSAGGIO DA UNA CULTURA A UN ALTRA."— Transcript della presentazione:

1 Relatore Dott. Cristina Mariotti Tesi di Gabriele Capuzzo LOST IN TRANSLATION LE DIFFICOLTÀ DELLA TRADUZIONE NEL PASSAGGIO DA UNA CULTURA A UN ALTRA

2 TRADUZIONE Zingarelli: volgere da un insieme di simboli in un altro, mantenendo lo stesso significato Ai fini della seguente discussione viene intesa come linterpretazione personale che avviene ogni qualvolta ci confrontiamo con ciò che è al di fuori dei nostri schemi culturali Zingarelli: volgere da un insieme di simboli in un altro, mantenendo lo stesso significato Ai fini della seguente discussione viene intesa come linterpretazione personale che avviene ogni qualvolta ci confrontiamo con ciò che è al di fuori dei nostri schemi culturali

3 SCHLEIERMACHER E SAPIR-WHORF Schleiermacher. Ci sono due possibilità: Il lettore viene inserito nel contesto culturale dellautore Il testo viene adattato ai canoni culturali del lettore Sapir-Whorf. Nessuna lingua può essere tradotta perché troppo radicata nella cultura di cui è espressione Schleiermacher. Ci sono due possibilità: Il lettore viene inserito nel contesto culturale dellautore Il testo viene adattato ai canoni culturali del lettore Sapir-Whorf. Nessuna lingua può essere tradotta perché troppo radicata nella cultura di cui è espressione

4 SINONIMI È utopico pensare di trovare un corrispondente preciso e inequivocabile di un termine in unaltra lingua Ogni termine ha una serie di inferenze culturali che non possono essere ritrovate in unaltra lingua È utopico pensare di trovare un corrispondente preciso e inequivocabile di un termine in unaltra lingua Ogni termine ha una serie di inferenze culturali che non possono essere ritrovate in unaltra lingua

5 BUTTER NON È BURRO BUTTERBURRO Colore giallo intenso Colore chiaro Sapore salatoSapore dolce Spalmato sul pane Utilizzato per cucinare Susan Bassnet

6 SEGUENDO IL PENSIERO DEI CULTUARL STUDIES Essendo il significato strettamente dipendente dalla cultura nella quale si sviluppa la lingua di partenza, l approccio alla traduzione deve essere di tipo MULTIDISCIPLINARE: alla linguistica devono essere affiancate la sociologia, la psicologia, la storia e la storia dellarte Dalla lingua possano essere dedotte molte caratteristiche del popolo che l ha forgiata ORTEGA Essendo il significato strettamente dipendente dalla cultura nella quale si sviluppa la lingua di partenza, l approccio alla traduzione deve essere di tipo MULTIDISCIPLINARE: alla linguistica devono essere affiancate la sociologia, la psicologia, la storia e la storia dellarte Dalla lingua possano essere dedotte molte caratteristiche del popolo che l ha forgiata ORTEGA

7 IL LINGUAGGIO NON VERBALE È il linguaggio dei gesti, delle espressioni del viso A una gamma di gesti diversi esistenti tra le varie culture si aggiunge un diverso criterio di interpretazione È il linguaggio dei gesti, delle espressioni del viso A una gamma di gesti diversi esistenti tra le varie culture si aggiunge un diverso criterio di interpretazione

8 TRADUZIONE CULTURALE La comunicazione deriva da una serie di codici attivi allinterno della sola cultura che li ha creati Il brutale contatto tra culture imposto dalla globalizzazione disorienta il soggetto non preparato alla traduzione La comunicazione deriva da una serie di codici attivi allinterno della sola cultura che li ha creati Il brutale contatto tra culture imposto dalla globalizzazione disorienta il soggetto non preparato alla traduzione

9 IL BAGAGLIO PERSONALE Da ciò che è stato detto fino ad ora si evince che: Tra i criteri utilizzati per tradurre non è possibile prescindere dal bagaglio culturale del singolo Si consideri incluso anche lo stato danimo, fattore di influenza fondamentale Da ciò che è stato detto fino ad ora si evince che: Tra i criteri utilizzati per tradurre non è possibile prescindere dal bagaglio culturale del singolo Si consideri incluso anche lo stato danimo, fattore di influenza fondamentale

10 DUE ESTREMI CHE NON PREVEDONO LA TRADUZIONE Egemonia della lingua inglese Inglese come lingua del mondo globale Multiculturalismo monolitico La convivenza senza interazione rende inutile la traduzione

11 LA VIA DI MEZZO Ogni cultura è incompleta in se stessa, si rende necessaria una zona dove le culture si mescolino Questo rende più che mai utile la TRADUZIONE Ogni cultura è incompleta in se stessa, si rende necessaria una zona dove le culture si mescolino Questo rende più che mai utile la TRADUZIONE

12 LOST IN TRANSLATION = LAMORE TRADOTTO Robert Frost:Poetry is what gets lost in translation Come nel titolo, durante gran parte del film, agli occhi di chi deve tradurre viene perso quel qualcosa che dà poesia alloriginale Robert Frost:Poetry is what gets lost in translation Come nel titolo, durante gran parte del film, agli occhi di chi deve tradurre viene perso quel qualcosa che dà poesia alloriginale

13 IL FILM Regia di Sofia Coppola Bob Harris, un famoso attore americano, si reca in Giappone per girare uno spot pubblicitario. Incontra una ragazza molto più giovane di lui con la quale nascerà una tanto bella quanto strana storia damore. Il loro incontro è favorito dal loro approccio alla vita ormai troppo stanco e privo di interesse per il diverso Regia di Sofia Coppola Bob Harris, un famoso attore americano, si reca in Giappone per girare uno spot pubblicitario. Incontra una ragazza molto più giovane di lui con la quale nascerà una tanto bella quanto strana storia damore. Il loro incontro è favorito dal loro approccio alla vita ormai troppo stanco e privo di interesse per il diverso

14 IL DIALOGO CON IL REGISTA In questa scena è possibile evincere gran parte delle difficoltà che incontrano due stranieri a contatto

15 LE DIFFICOLTÀ LINGUISTICHE Linglese e il giapponese necessitano di un diverso numero di parole per esprimere lo stesso concetto Questo causa lo smarrimento di Bob, che stenta a credere alla traduttrice Linglese e il giapponese necessitano di un diverso numero di parole per esprimere lo stesso concetto Questo causa lo smarrimento di Bob, che stenta a credere alla traduttrice

16 ATTEGGIAMENTO Il regista è eccentrico e Bob sembra essere in imbarazzo davanti a un modo di fare così esuberante

17 UN TONO AGRESSIVO Il tono di voce e il linguaggio non verbale sembrano avere un tono aggressivo agli occhi di Bob che non ne comprende la causa e teme di esserne responsabile

18 LA SONORITÀ La pronuncia giapponese stop ha un suono molto duro che può apparire come una sorta di imprecazione

19 BOB IN UNA NUOVA TOKYO Lamore ritrovato modifica lo stato danimo dellattore e il suo approccio alla città, della quale solo ora apprezza la diversità affermando More than this there is nothing

20 CONCLUSIONI Come una parola non possiede un senso se non contornata da un testo, un gesto è insignificante se non legato alla cultura nella quale è inserito. Solo con una visione globale il diverso può apparire non incomprensibile ma poetico. Come una parola non possiede un senso se non contornata da un testo, un gesto è insignificante se non legato alla cultura nella quale è inserito. Solo con una visione globale il diverso può apparire non incomprensibile ma poetico.


Scaricare ppt "Relatore Dott. Cristina Mariotti Tesi di Gabriele Capuzzo LOST IN TRANSLATION LE DIFFICOLTÀ DELLA TRADUZIONE NEL PASSAGGIO DA UNA CULTURA A UN ALTRA."

Presentazioni simili


Annunci Google