La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

EQUILIBRIO ACIDO-BASE ED APPLICAZIONE ALLEMOGAS-ANALISI.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "EQUILIBRIO ACIDO-BASE ED APPLICAZIONE ALLEMOGAS-ANALISI."— Transcript della presentazione:

1 EQUILIBRIO ACIDO-BASE ED APPLICAZIONE ALLEMOGAS-ANALISI

2 SOMMARIO ASPETTI GENERALI DELLEQUILIBRIO ACIDO-BASE ASPETTI GENERALI DELLEQUILIBRIO ACIDO-BASE EGA (EMOGAS-ANALISI) EGA (EMOGAS-ANALISI)

3 ASPETTI GENERALI DELLEQUILIBRIO ACIDO- BASE

4 pH Il pH nel sangue deve essere sempre mantenuto in limiti molto stretti (VN di pH = ) che corrispondono a una concentrazione di idrogenioni di nmol/L (35 sta per un pH di 7.45 e 45 per un valore di pH di 7.35). Il pH nel sangue deve essere sempre mantenuto in limiti molto stretti (VN di pH = ) che corrispondono a una concentrazione di idrogenioni di nmol/L (35 sta per un pH di 7.45 e 45 per un valore di pH di 7.35). Valore maggiori di 120 nmol/L (pH=6.95) o minori di 20 nmol/L (pH=7.70) non sono compatibili con la vita. Valore maggiori di 120 nmol/L (pH=6.95) o minori di 20 nmol/L (pH=7.70) non sono compatibili con la vita. E piu utile usare la concentrazione idrogenionica nel sangue come valore in nmol/L che come pH E piu utile usare la concentrazione idrogenionica nel sangue come valore in nmol/L che come pH

5 PRODUZIONE DEGLI IONI H +. 1 Sono prodotti nellorganismo dal Metabolismo ossidativo dgli AA di proteine solforate assunte con la dieta (circa 60 mmol/giorno). Sono prodotti nellorganismo dal Metabolismo ossidativo dgli AA di proteine solforate assunte con la dieta (circa 60 mmol/giorno). Eliminazione degli idrogenioni con le urine. (dieta ricca di proteine animali=urine molto acide) Eliminazione degli idrogenioni con le urine. (dieta ricca di proteine animali=urine molto acide)

6 PRODUZIONE DEGLI IONI H +. 2 Sono prodotti nellorganismo anche dal Metabolismo ossidativo dei glucidi, lipidi e proteine che producono CO 2 e H 2 O. Sono prodotti nellorganismo anche dal Metabolismo ossidativo dei glucidi, lipidi e proteine che producono CO 2 e H 2 O. La CO 2 in acqua forma un acido debole= acido carbonico che si dissocia in H + e HCO 3 - La CO 2 in acqua forma un acido debole= acido carbonico che si dissocia in H + e HCO 3 - Queste quantita di H + possono sbilanciare lequilibrio acido-base. Queste quantita di H + possono sbilanciare lequilibrio acido-base. Eliminazione della CO 2 attraverso la respirazione (Acido carbonico= acido volatile) Eliminazione della CO 2 attraverso la respirazione (Acido carbonico= acido volatile)

7 PRODUZIONE DEGLI IONI H +. 3

8 PRODUZIONE E ELIMINAZIONE DI H+

9 I TAMPONI DEL SANGUE. 1 I tamponi sono sali di acidi deboli che in soluzione sono capaci di legare gli idrogenioni H + I tamponi sono sali di acidi deboli che in soluzione sono capaci di legare gli idrogenioni H + I tamponi del sangue non rimuovono gli H + ma annullano il loro effetto in maniera I tamponi del sangue non rimuovono gli H + ma annullano il loro effetto in maniera temporanea Leliminazione vera avviene nel rene Leliminazione vera avviene nel rene I principali tamponi del sangue sono le proteine, in particolare lemoglobina, (presente negli RBC) e lo ione bicarbonato (presente nellECF). I principali tamponi del sangue sono le proteine, in particolare lemoglobina, (presente negli RBC) e lo ione bicarbonato (presente nellECF).

10 I TAMPONI DEL SANGUE. 2 Mentre I tamponi semplici diventano rapidamente inefficaci (dopo che hanno legato l H + ), il bicarbonato continua a svolgere la funzione tampone perche lacido carbonico, viene rimosso dal processo della respirazione. Mentre I tamponi semplici diventano rapidamente inefficaci (dopo che hanno legato l H + ), il bicarbonato continua a svolgere la funzione tampone perche lacido carbonico, viene rimosso dal processo della respirazione. Solo quando lo ione bicarbonato e stato saturato, perde la sua funzione tamponante. Solo quando lo ione bicarbonato e stato saturato, perde la sua funzione tamponante. Quindi lo stato acido-base di un paziente e valutato facendo riferimento alla concentrazione di bicarbonato.

11 I TAMPONI DEL SANGUE. 3 Lassociazione di H + al bicarbonato e molto efficiente Lassociazione di H + al bicarbonato e molto efficiente La dissociazione dellacido carbonico in CO 2 e H 2 O e invece piuttosto lenta La dissociazione dellacido carbonico in CO 2 e H 2 O e invece piuttosto lenta Questa reazione e accelerata nellorganismo dallenzima anidrasi carbonica (si trova principalmente negli eritrociti e nei reni)

12 ESCREZIONE DI H + NEL RENE Tutti gli H + prodotti devono comunque essere escreti dal rene rigenerando il bicarbonato Tutti gli H + prodotti devono comunque essere escreti dal rene rigenerando il bicarbonato La reazione di rigenerazione del bicarbonato avviene nel tubulo renale La reazione di rigenerazione del bicarbonato avviene nel tubulo renale Gli H + escreti nelle urine devono comunque essere tamponati. Gli H + escreti nelle urine devono comunque essere tamponati. I tamponi urinari sono il fosfato e lammoniaca I tamponi urinari sono il fosfato e lammoniaca

13 RUOLO DELLA RESPIRAZIONE E DEL RENE

14 Equazione di Henderson-Hasselbalch Definisce il pH in rapporto alla CO2. Definisce il pH in rapporto alla CO2. E' derivata come segue: E' derivata come segue: H2CO3 = H+ + HCO3- H2CO3 = H+ + HCO3- La legge dell'azione di massa dà la costante di dissociazione dell'acido carbonico Ka: La legge dell'azione di massa dà la costante di dissociazione dell'acido carbonico Ka: Ka = (H+) * (HCO3-)/H2CO3 Ka = (H+) * (HCO3-)/H2CO3 al momento che la concentrazione dell'acido carbonico è proporzionale alla concentrazione di CO2 disciolta: al momento che la concentrazione dell'acido carbonico è proporzionale alla concentrazione di CO2 disciolta: Ka = (H+) * (HCO3-)/aCO2 Ka = (H+) * (HCO3-)/aCO2

15 IMPORTANZA DELLEQUAZIONE pKa = (H+) * (HCO3-)/aCO2 Questa equazione consente di calcolare la concentrazione dello ione bicarbonato perche: Questa equazione consente di calcolare la concentrazione dello ione bicarbonato perche: (H+) si misura con lelettrodo per il pH (H+) si misura con lelettrodo per il pH CO2 si misura con lelettrodo per la CO2 CO2 si misura con lelettrodo per la CO2 e una costante e una costante pKa e una costante (6.5) pKa e una costante (6.5) Quindi (HCO3-) rimane lunica incognita Quindi (HCO3-) rimane lunica incognita

16 Equazione

17 Riassorbimento del bicarbonato

18 Escrezione di idrogenioni

19 Escrezione degli idrogenioni

20 Funzione del rene

21 ACIDOSI In questi casi il pH del sangue, normalmente alcalino, vira verso lacidità. Ne consegue una alterazione dellequilibrio acido-base. In questi casi il pH del sangue, normalmente alcalino, vira verso lacidità. Ne consegue una alterazione dellequilibrio acido-base.

22 Acidosi respiratoria. È legata allaumento della CO2 (per ipercapnia da ipoventilazione alveolare globale) che fa aumentare lacido carbonico circolante che a sua volta determina un aumento degli ioni H+ e HCO3-). Si tratta quindi di una acidosi non legata alla diminuzione delle basi tampone bensì allaumento degli ioni idrogeno. È legata allaumento della CO2 (per ipercapnia da ipoventilazione alveolare globale) che fa aumentare lacido carbonico circolante che a sua volta determina un aumento degli ioni H+ e HCO3-). Si tratta quindi di una acidosi non legata alla diminuzione delle basi tampone bensì allaumento degli ioni idrogeno. ipercapniaipoventilazione alveolare ipercapniaipoventilazione alveolare

23 Acidosi metabolica. Legata ad un eccesso di acidi fissi nel sangue con aumento di ioni H+ e conseguente diminuzione delle basi tampone. Si verifica nella chetoacidosi diabetica e alcolica, in alcune intossicazioni, nelle situazioni che determinano acidosi lattica come lo shock, letilismo, alterazioni del metabolismo glicidico. Opportuno il ricorso alla somministrazione di basi tampone come il bicarbonato di sodio. Legata ad un eccesso di acidi fissi nel sangue con aumento di ioni H+ e conseguente diminuzione delle basi tampone. Si verifica nella chetoacidosi diabetica e alcolica, in alcune intossicazioni, nelle situazioni che determinano acidosi lattica come lo shock, letilismo, alterazioni del metabolismo glicidico. Opportuno il ricorso alla somministrazione di basi tampone come il bicarbonato di sodio.diabeticashocketilismodiabeticashocketilismo

24 ALCALOSI Caratterizzata dallaumento eccessivo delle sostanze alcaline, quali gli ioni carbonato e bicarbonato, che fanno aumentare il pH a valori oltre 7,4. Caratterizzata dallaumento eccessivo delle sostanze alcaline, quali gli ioni carbonato e bicarbonato, che fanno aumentare il pH a valori oltre 7,4.

25 Alcalosi respiratoria. Legata alla riduzione della CO2 plasmatica (da ipocapnia conseguente ad una iperventilazione polmonare) che porta ad una diminuzione della concentrazione degli ioni H+ con aumento degli HCO3- Legata alla riduzione della CO2 plasmatica (da ipocapnia conseguente ad una iperventilazione polmonare) che porta ad una diminuzione della concentrazione degli ioni H+ con aumento degli HCO3- È conseguente alle cause che determinano iperventilazione come la respirazione assistita (in corso di anestesia) o ipossiemia (altitudine, malattie polmonari, anemie) o stimolazione dei centri di regolazione del respiro (tumori, psiconevrosi, intossicazioni da salicilato). È conseguente alle cause che determinano iperventilazione come la respirazione assistita (in corso di anestesia) o ipossiemia (altitudine, malattie polmonari, anemie) o stimolazione dei centri di regolazione del respiro (tumori, psiconevrosi, intossicazioni da salicilato).anestesiaipossiemiaanestesiaipossiemia

26 Alcalosi metabolica. Dovuta ad eccessiva perdita di idrogenioni e di altri elettroliti come avviene nel vomito o nelle occlusioni intestinali o per cause renali come nelliperaldosteronismo primario e secondario o per lutilizzo di alcuni diureticodiuretici. Dovuta ad eccessiva perdita di idrogenioni e di altri elettroliti come avviene nel vomito o nelle occlusioni intestinali o per cause renali come nelliperaldosteronismo primario e secondario o per lutilizzo di alcuni diureticodiuretici.vomito occlusioni intestinaliiperaldosteronismodiureticodiureticivomito occlusioni intestinaliiperaldosteronismodiureticodiuretici Altre volte è legata allaumento delle basi tampone come può accadere per abuso di assunzione di bicarbonato o in antibioticoterapie ad alte dosi con penicillina (perdita di K), o nel corso di alcuni stati caratterizzati da ipovolemie gravi. Altre volte è legata allaumento delle basi tampone come può accadere per abuso di assunzione di bicarbonato o in antibioticoterapie ad alte dosi con penicillina (perdita di K), o nel corso di alcuni stati caratterizzati da ipovolemie gravi.penicillinaipovolemiepenicillinaipovolemie

27 Lemogasanalisi (EGA) - pH - pCO 2 - pO 2 - B. E. - HCO 3 -

28 Come si esegue lEGA ? - siringa eparinata - prelievo in anaerobiosi - misurazione immediata

29 EGA ARTERIOSA EGA CAPILLARE EGA VENOSA

30 IL pH IL pH Il pH è espressione della concentrazione di H+: pH : - log [ H+] Si misura con elettrodo a vetro classico

31 Valori normali di pH 7.4 ( 7.38 – 7.42 ) Valori normali di pH 7.4 ( 7.38 – 7.42 ) Valori compatibili con la vita Valori compatibili con la vita 6.8 – – 7.8

32 pCO2 La pCO2 è un indice della pressione parziale di carico acido. La pCO2 varia in maniera lineare con la concentrazione plasmatica dellacido carbonico; ad un aumento dellacido carbonico corrisponde quindi un aumento della pCO2 e viceversa. La pCO2 è dunque lespressione gassosa dellacido carbonico eliminato dallorganismo mediante la ventilazione polmonare. La pCO2 è un indice della pressione parziale di carico acido. La pCO2 varia in maniera lineare con la concentrazione plasmatica dellacido carbonico; ad un aumento dellacido carbonico corrisponde quindi un aumento della pCO2 e viceversa. La pCO2 è dunque lespressione gassosa dellacido carbonico eliminato dallorganismo mediante la ventilazione polmonare. Si misura con un elettrodo a vetro modificato

33 pO2 La pO2 è un indice della concentrazione inspiratoria di 02 misurata a livello del mare in un adulto normale. Il contenuto arterioso in ossigeno deve essere il più alto possibile per apportare la quantità di ossigeno massimale al cuore e al cervello. Solitamente a ogni atto inspiratorio si introduce nel polmone una concentrazione di 20,9% di O2, e la pO2 misurata su questo valore deve risultare > 80 mmHg; se risulta inferiore il paziente è ipossiemico. La pO2 è un indice della concentrazione inspiratoria di 02 misurata a livello del mare in un adulto normale. Il contenuto arterioso in ossigeno deve essere il più alto possibile per apportare la quantità di ossigeno massimale al cuore e al cervello. Solitamente a ogni atto inspiratorio si introduce nel polmone una concentrazione di 20,9% di O2, e la pO2 misurata su questo valore deve risultare > 80 mmHg; se risulta inferiore il paziente è ipossiemico. Si misura con un elettrodo amperometrico

34 Ione Bicarbonato I bicarbonati rappresentano il carico basico: ad 1,2 mEq/L di acido devono corrispondere 24 mEq/L di bicarbonati perchè la bilancia acido- base risulti in equilibrio. I bicarbonati rappresentano il carico basico: ad 1,2 mEq/L di acido devono corrispondere 24 mEq/L di bicarbonati perchè la bilancia acido- base risulti in equilibrio. Non si misura ma si calcola dallequazione di Henderson Hasselbalch

35 BASE EXCESS (BE) BE o lEccesso di Basi costituisce una misurazione del livello di acido metabolico che normalmente è zero. Le basi del sangue (basi totali) sono circa 48 mmol/l in rapporto alla concentrazione di emoglobina. Le modificazioni delle basi ematiche sono dette eccesso o deficit di basi. Quando diciamo che un paziente ha un eccesso di basi di meno dieci significa che questo paziente ha un eccesso di acido metabolico (acidosi) di 10 mEq/L. Leccesso di basi è utilizzato per calcolare la quantità di trattamento richiesta per contrastare lacidosi. BE o lEccesso di Basi costituisce una misurazione del livello di acido metabolico che normalmente è zero. Le basi del sangue (basi totali) sono circa 48 mmol/l in rapporto alla concentrazione di emoglobina. Le modificazioni delle basi ematiche sono dette eccesso o deficit di basi. Quando diciamo che un paziente ha un eccesso di basi di meno dieci significa che questo paziente ha un eccesso di acido metabolico (acidosi) di 10 mEq/L. Leccesso di basi è utilizzato per calcolare la quantità di trattamento richiesta per contrastare lacidosi. NON SI MISURA NON SI MISURA

36 CALCOLO BE Nel diagramma derivato da Nomogramma in Vivo di Siggaard-Andersen sono evidenziate le componenti respiratoria (PCO2) e metabolica (Base Excess) e come linterazione tra le due determini il pH. Nel diagramma derivato da Nomogramma in Vivo di Siggaard-Andersen sono evidenziate le componenti respiratoria (PCO2) e metabolica (Base Excess) e come linterazione tra le due determini il pH.

37 LEGA NORMALE arteriosa venosa arteriosa venosa pH 7.38 – – 7.38 pCO 2 36 – – 50 mmHg HCO – – 27 mEq/l BE


Scaricare ppt "EQUILIBRIO ACIDO-BASE ED APPLICAZIONE ALLEMOGAS-ANALISI."

Presentazioni simili


Annunci Google