La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La comunicazione parte prima Premesse teoriche, piano comunicazione dipartimento e trucchi vari Massimo Valsecchi AZIENDA ULSS 20 DI VERONA Dipartimento.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La comunicazione parte prima Premesse teoriche, piano comunicazione dipartimento e trucchi vari Massimo Valsecchi AZIENDA ULSS 20 DI VERONA Dipartimento."— Transcript della presentazione:

1 La comunicazione parte prima Premesse teoriche, piano comunicazione dipartimento e trucchi vari Massimo Valsecchi AZIENDA ULSS 20 DI VERONA Dipartimento di Prevenzione

2

3 I dipartimenti di prevenzione Nomadi che vivono spostandosi da unoasi allaltra. Hanno lasciato i loro cammelli per troppo tempo su un solo pascolo e lo hanno esaurito. Se non si spostano sui fattori di rischio efficacemente prevenibili morirà prima la mandria e poi moriranno loro. 2/33

4 Paradigma di prevenzione classico a)Individuare un fattore di rischio b)Individuare una misura preventiva c)Emanare una normativa d)Applicare una sanzione nel caso in cui la normativa sia violata. Informare la popolazione soggetta era un dettaglio trascurabile del procedimento 3/33

5 Chiesa di San Tomaso Becket di Verona Girolamo dei Libri, 1515San Rocco tra i Santi Sebastiano e Giobbe 4/33

6 paradigma di prevenzione moderno La comunicazione è ormai saldamente riconosciuta fra i doveri dello Stato. È un mezzo strategico e non sussidiario per conseguire un bene pubblico. Deve essere realizzata con professionalità, senza improvvisazione. Carlo Azeglio Ciampi 5/33

7 I tempi sono mutati i problemi sono mutati: bisogna cambiare anche il modo di lavorare 6/33 Capire che i tempi sono cambiati

8 7/33 La gente e (di conseguenza) i media sono avidi di notizie che riguardano la salute (specie se sono notizie locali) Ma per poter sfruttare questa opportunità Bisogna avere un piano di comunicazione … e tener presente alcuni trucchi Preparare un piano

9 Il piano di comunicazione del dipartimento di prevenzione della ULSS di Verona Piano Ordinario di comunicazioni da utilizzare quale strumento programmato di contrasto dei fattori di rischio, di informazione sulle attività del DdP, e di facilitazione alluso dei servizi del dipartimento da parte degli utenti; Piano Straordinario di comunicazioni da utilizzare in caso di emergenze. In caso di emergenza si utilizzeranno, quindi, le modalità di comunicazione usuali: Comunicato stampa Conferenza stampa Inserimento di comunicati nel sito web del Dipartimento Interviste televisive e radiofoniche Un servizio specifico di con i medici di famiglia 8/33

10 Il piano di comunicazione del dipartimento di prevenzione della ULSS di Verona 9/33 Schema di programmazione che indica per tutti i servizi del Dipartimento: I temi da trattare, Il mezzo di divulgazione più adatto (comunicato stampa, conferenza stampa, articolo a mezzo stampa o radio o TV, articolo Web, ecc., mostre, pubblicazioni comunali o degli ordini professionali, pubblicazione su Dialogo sui farmaci, ecc.) Il periodo dellanno in cui effettuare la comunicazione piano di comunicazione anche verso linterno

11 Il piano di comunicazione del dipartimento di prevenzione della ULSS di Verona 10/33 1.gennaio:SIAN, Serv. Veterinari:alimenti 2.marzo:medicina legale:patenti 3.maggio:dipartimento:relazione san. 4.luglio:Spisal:infortuni 5.settembre:u.o. mal. infettive:vacc. antinfluenzale 6.novembre:u.o. igiene edilizia:ossido di carbonio Riepilogo conferenze stampa programmate

12 Piano ordinario di comunicazione 11/33 UfficioTemaMediaPeriodo Dipartimento Relazione sanitaria annuale Conferenza stampa Inserimento nel sito web Stampa e distribuzione ad utenti selezionati Maggio U.O. Igiene Edilizia Intossicazione Co Risultati dellosservatorio provinciale sulle intossicazioni da C.O. Associare, eventualmente, a dati sul disagio abitativo Conferenza stampa Fiera sul fuoco Giornali-Ordine Archit. Mailing list a: MMGG- Comuni-Prefettura- Questura-Carab.-Provincia- Dip.Prev. Ulss Provincia-Ord. Professionali – Camera di Commercio Ottobre U.O. Profilassi Malattie Infettive Vaccinazione Antinfluenzale Conferenza stampa mmgg Settembre U.O. Profilassi Malattie Infettive Viaggi internazionali Comunicato stampa mmgg Maggio-giugno

13 12/33 Piano ordinario di comunicazione UfficioTemaMediaPeriodo U.O. Medicina Legale Commissione Medico Locale Patenti. l.210\92 danni da trasfusione Conferenza stampa. Comunicato stampa Aprile U.O. Profilassi Malattie Infettive PiscineComunicato stampaSettembre SIAN Consigli alimentari/nutrizionali- conservazione cibi, sicurezza alimenti, ecc Giornali-Pag. webGiugno SIAN Consigli alimentari/nutrizionali- conservazione cibi, sicurezza alimenti, ecc Giornali-Pag. webGiugno Servizio Veterinario SIAN BSE, esiti controlli su alimenti di origine animale e vegetale. Funghi, Acqua Potabile. Epidemie. Conferenza stampaFebbraio

14 13/33 UfficioTemaMediaPeriodo Servizio Veterinario Multizonale Cani catturatiPagina Web Aggiornamento settimanale Servizio Veterinario Multizonale Controllo di ratti ed insetti molesti Pagina Web Comunicato Stampa Radio e TV locali Primavera ed Autunno Servizio Veterinario Multizonale Modalità di affido Certificati per lespatrio di cani e gatti Pagina Web Comunicato Stampa Revisione ogni anno SPISAL Andamento infortuni e Sicurezza in edilizia Conferenza stampaLuglio SPISALSafetynet Comunicato stampa Sanità News Ottobre (Sett.Europea) SPISALDisabili al lavoroPieghevole Ottobre (Sett. Europea) SPISALGiovani al lavoroPieghevoleGiugno Piano ordinario di comunicazione

15 La gente è pigra e ama la televisione Un messaggio veicolato attraverso la televisione ha molte più possibilità di essere recepito rispetto ad uno viene pubblicato in un quotidiano o in una rivista. Ciò che si legge si ricorda il 10%, di ciò che si ascolta il 20 %, di ciò che si vede il 30 %, di ciò che si vede e ascolta il 50 %. Ogni tipo di media richiede caratteristiche diverse di messaggio. In tv dovete sfruttare le immagini, con la radio la possibilità di sviluppare argomenti. 14/33

16 Un esempio concreto del potere televisivo Copertura vaccinale contro il morbillo confrontato con il numero dei nati e con i casi di morbillo notificati nella ULSS di Verona 15/33

17 16/33

18 17/33

19 Andamento delle vaccinazioni antimorbillo Ulss n /33

20 Andamento mensile delle vaccinazioni antimorbillo nel /33

21 I giornalisti sono pigri Se volete che quello che dite ad un giornalista sia in realtà comunicato al pubblico… …preparategli una.. Velina. 20/33

22 Lavorare con i giornalisti Al di là dei vostri messaggi diretti, la quota più importante di comunicazione passerà attraverso i giornalisti. Avere costruito in precedenza un buon rapporto con questi costituisce un elemento importante. Avere un buon addetto stampa e un buon sistema di comunicazione è importante. Dite la verità, solo la verità (magari non tutta e subito) la verità. 21/33

23 Eliminare tutti i termini poco comprensibili 22/33 Una comunicazione è tanto più efficace quanti più "percorsi individuali" è capace di intersecare. Secondo Socrate Omero riteneva Ulisse un parlatore infallibile perché sapeva portare avanti il ragionamento attraverso le opinioni riconosciute dagli uomini. Senofonte, memorabilia

24 I messaggi devono essere congruenti nei loro contenuti e con il media scelto per veicolarli. 23/33 Congruenza

25 24/33

26 Congruenza 25/33

27 26/33 Congruenza ( nostra trasmissione sulla necessità di usare le strisce pedonali)

28 Dovete portare a segno solo i messaggi essenziali 27/33

29 28/33

30 Usare tutto quello che cè Comunicato stampa Conferenza stampa Interviste televisive Interviste radiofoniche Trasmissioni radiofoniche Trasmissioni televisive Manifestazioni pubbliche e fieristiche Materiale a stampa Sito web Reti dedicate a categorie di utenti 29/33

31 AgostoSettembreOttobre Conferenza stampa 10 ottobre Cercocasa: numero di visitatori dal 1 agosto al 31 ottobre Media visitatori dal 1 agosto al 9 ottobre: 6 Nel periodo dal 10 al 15 ottobre: 89 Dal 16 al 31 ottobre: 15 Sinergia con conferenze stampa 30/33

32 Ottenere la "massa critica" Docere, delectare, movere 31/33

33 32/33 Controinformazione pandemia da influenza aviaria quater …gli esperti di numeri dellOMS sono sicuri: la pandemia ci sarà. Tempo limite: Coloro che stabiliscono le politiche sanitarie ed i ricercatori medici devono far capire meglio al pubblico che non si può mai essere sicuri di niente Geoffrey Rose

34 Non farsi prendere la mano Racconto di Dov Bar di Mesritsch: "Punizione" - Quando il Magghid apprese che era divenuto noto al mondo, pregò Dio di fargli conoscere di che peccato si era reso colpevole. 33/33


Scaricare ppt "La comunicazione parte prima Premesse teoriche, piano comunicazione dipartimento e trucchi vari Massimo Valsecchi AZIENDA ULSS 20 DI VERONA Dipartimento."

Presentazioni simili


Annunci Google