La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

PREFETTURA INCONTRO CON LE PARTI SOCIALI 9 MAGGIO 2008 SPISAL ULSS 20, 21, 22.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "PREFETTURA INCONTRO CON LE PARTI SOCIALI 9 MAGGIO 2008 SPISAL ULSS 20, 21, 22."— Transcript della presentazione:

1 PREFETTURA INCONTRO CON LE PARTI SOCIALI 9 MAGGIO 2008 SPISAL ULSS 20, 21, 22

2 ASL Unità LocaliImpiegati + Operai Asl Asl Asl Totale AGRICOLTURA

3 INFORTUNI PROVINCIA DENUNCIATI GRAVI MORTALI 2742 AGRICOLTURA

4 Asl Evento TOTALE 20 A.s.l. Verona A.s.l. Legnago A.s.l. Bussolengo Totale Provincia

5 Infortuni denunciati Infortuni Gravi Comune EventoTotalePercent.TotalePercent. Verona5357,0%1077,4% Villafranca di Verona2483,2%573,9% Isola della Scala2112,8%251,7% Negrar1962,6%382,6% Zevio1942,5%312,1% Sona1912,5%433,0% Nogarole Rocca1852,4%191,3%

6 Infortuni denunciati Infortuni Gravi Comune EventoTotalePercent.TotalePercent. Valeggio sul Mincio1792,3%362,5% San Martino B.A.1502,0%271,9% Cologna Veneta1461,9%221,5% Monteforte D'Alpone1441,9%231,6% Legnago1421,9%211,5% Pescantina1421,9%271,9% Sommacampagna1391,8%231,6% San Bonifacio1371,8%191,3%

7 Infortuni denunciati Infortuni Gravi Comune EventoTotalePercent.TotalePercent. San Giovanni Ilarione1361,8%261,8% Soave1251,6%251,7% Bussolengo1231,6%181,2% Illasi1211,6%292,0% Oppeano1171,5%100,7% Colognola ai Colli1141,5%312,1% Vigasio1111,5%241,7% Marano di Valpolicella1071,4%292,0%

8 Infortuni denunciati Infortuni Gravi Comune EventoTotalePercent.TotalePercent. Sant'Anna D'Alfaedo1031,3%221,5% Bovolone1011,3%100,7% Roncà991,3%181,2% Montecchia di Crosara981,3%271,9% Cerea961,3%161,1% San Pietro in Cariano961,3%130,9% Parziale448659%81656% Totale

9 INFORTUNI INCIDENZA Su 1000 agricoltori 97 si infortunano Su 1000 operai 79 si infortunano Su 1000 operatori 43 si infortunano

10 INFORTUNI CON MACCHINE LAVORATORI AUTONOMI RISCHIO DI INFORTUNIO MORTALE RISCHIO DI INFORTUNIO MORTALE E 3 VOLTE PIU ALTO PIU ALTO

11 INFORTUNI IN AGRICOLTURA TRATTORE 35% mortali 35% mortali 10% di tutti i casi MACCHINE 17% di tutti i casi 17% di tutti i casi

12 MALATTIE PROFESSIONALI calo delle malattie: 10 casi allanno a Verona calo delle malattie: 10 casi allanno a Verona circa 50 casi allanno nel Veneto circa 50 casi allanno nel Veneto calano le ipoacusie, asma bronchiale, alveoliti allergiche calano le ipoacusie, asma bronchiale, alveoliti allergiche aumento delle tendiniti, sindrome del tunnel carpale, dermatiti, muscolo-osteo-tendinee, da vibrazioni, da movimentazione manuale dei carichi. aumento delle tendiniti, sindrome del tunnel carpale, dermatiti, muscolo-osteo-tendinee, da vibrazioni, da movimentazione manuale dei carichi. Sorveglianza sanitaria

13 IMPRENDITORE AGRICOLO DATORE DATOREDI LAVORO LAVORO E IL SOGGETTO TITOLARE DEL RAPPORTO DI LAVORO CON IL LAVORATORE QUANDO? LAVORATORI DIPENDENTI FISSI LAVORATORI DIPENDENTI FISSI COLLABORATORI FAMILIARI COLLABORATORI FAMILIARI LAVORATORI TEMPORANEI LAVORATORI TEMPORANEI STAGIONALI STAGIONALI OCCASIONALI OCCASIONALI

14 CIRCOLARE del Ministero del Lavoro n° 38/97 LIMPRESA INDIVIDUALE IN CUI IL TITOLARE SI AVVALE DI COLLABORATORI FAMILIARI, la normativa antinfortunistica e di igiene del lavoro trova applicazione nel caso in cui i collaboratori familiari prestino la loro attività in maniera continuativa e sotto la direzione di fatto del titolare. Familiari con vincolo di subordinazione TESTO UNICO I COMPONENTI DELLIMPRESA FAMILIARE DI CUI ALLART. 230 BIS DEL C.C. devono: Utilizzare le attrezzature conformi alla normativa Munirsi di dispositivi personali di protezione Hanno facoltà di beneficiare della sorveglianza sanitaria Partecipare a corsi di formazione

15 INFORTUNIO MORTALE Descrizione infortunio: L'agricoltore alla guida di un trattore dotato di arco di protezione tenuto abbassato, mentre trasportava a valle un carro pieno d'uva veniva spinto dallo stesso verso un muretto a secco. In seguito al ribaltamento del mezzo l'agricoltore rimaneva schiacciato. Come prevenire: Usare l'arco di protezione in posizione sollevata, usare le cinture di sicurezza, usare carri con trazione servo-assistita tramite giunto cardanico

16 INFORTUNIO MORTALE Descrizione infortunio: Per unerrata manovra di retromarcia su di una capezzagna sostenuta da un muro di sassi di 2 metri, nell'intento di trasportare delle ramaglie provenienti dal proprio fondo, lagricoltore ha provocato il rovesciamento del mezzo, nella sottostante proprietà. E rimasto schiacciato, in quanto non aveva sollevato larco di protezione. Come prevenire: Attenzione nelle manovre alla viabilita Adozione della protezione del posto di guida di cui il trattore era dotato.

17 INFORTUNIO MORTALE Descrizione infortunio: Unerrata manovra su il terreno inclinato ha provocato il ribaltamento della trattrice, priva di dispositivi antiribaltamento. Come prevenire: Attenzione alla natura del terreno e dotare la trattrice di arco di protezione (roll-bar) o cabina di protezione antiribaltamento. Durante la guida il conducente deve usare la cintura di sicurezza.

18 INFORTUNIO MORTALE PLURIMO Descrizione infortunio: lagricoltore è sceso nella cisterna per effettuare la pulizia e si è sentito male. laltro si è calato per prestargli soccorso ed è rimasto anche questo soffocato, in quanto laria non era respirabile per la presenza di anidride carbonica prodotta dalla fermentazione del mangime. Tipo di lesione/prognosi: Decesso per anossia (mancanza di ossigeno) e arresto cardio-circolatorio per verosimile intossicazione da anidride carbonica. Come prevenire: Non entrare in cisterne, vasche, serbatoi e altri ambienti confinati senza verificare latmosfera contenuta. Lavaggio e ventilazione della cisterna. Il lavoratore va assistito da personale esterno e deve essere munito di cintura di sicurezza con corda di adeguata lunghezza Utilizzo di autorespiratore.

19 Descrizione infortunio: nel percorrere con il trattore una capezzagna in discesa, molto ripida, con a traino una carretta piena di materiale di risulta, perdeva il controllo del mezzo che precipitava da una riva alta circa 5/6 metri. Nella caduta il conducente era sbalzato dal posto di guida. Come prevenire: utilizzo di mezzi di trasporto idonei (cingolati) per il tipo di pendenza, riparo del posto di guida e cintura di sicurezza. INFORTUNIO MORTALE

20 INFORTUNIO GRAVE Descrizione infortunio: Durante la fase di scalzo del terreno per lestrazione di un palo di sostegno del vigneto, mediante escavatore, il palo cadeva e colpiva al capo il lavoratore. Come prevenire: Non sostare nel campo d'azione dell'escavatore e delimitare la zona interessata alla caduta del palo.

21 INFORTUNIO GRAVE Descrizione infortunio: L'infortunato cadeva da una scala portatile, alta 2,20 metri, appoggiata ad una pianta di caco. Come prevenire: La scala deve essere vincolata, fissata in modo da evitare scivolamenti o sbandamenti.

22 INFORTUNIO GRAVE

23 ENTI DI CONTROLLO SPISAL CONTROLLO DELLA SICUREZZA E DELLIGIENE DEL LAVOROCONTROLLO DELLA SICUREZZA E DELLIGIENE DEL LAVORO INDAGINI SUGLI INFORTUNI GRAVI E MORTALIINDAGINI SUGLI INFORTUNI GRAVI E MORTALI FORMAZIONE CON ASSOCIAZIONI DI CATEGORIA E SINDACALIFORMAZIONE CON ASSOCIAZIONI DI CATEGORIA E SINDACALI SISP – SIAN ALLOGGI PER STAGIONALI ALLOGGI PER STAGIONALI IMPIEGO DI FITOFARMACI IMPIEGO DI FITOFARMACI DIREZIONE PROV. LAVORO LAVORO NERO, IRREGOLARE, CONTRATTI DI LAVORO LAVORO NERO, IRREGOLARE, CONTRATTI DI LAVORO

24 Macchine - attrezzature prive di protezione 46% ambiente di lavoro pericoloso 26% prodotti nocivi 7% Rumore elevato 6% mancanza dispositivi di protezione individuale 5% RISCHI NEI CONTROLLI DEGLI SPISAL

25 CONTROLLO ULSS 20 – 21 – 22 AZIENDE AGRICOLE 2007 N°144 aziende ispezionate per sicurezza del lavoro (di cui 55 per infortunio) N°100 aziende ispezionate per idoneità alloggi per dipendenti e sicurezza del lavoro (rischi principali) N°48 aziende ispezionate per idoneità alloggi per dipendenti

26 Formazione MANUALE LAVORO SICURO IN AGRICOLTURA Sono state distribuite a livello regionale: copie del manuale per un lavoro sicuro in agricoltura alle Associazioni degli Agricoltori e allEBAT di Treviso (diffusione regionale) Il manuale è nel sito safetynet ed è stato concesso lutilizzo allIRIPA ente di formazione della COLDIRETTI per la formazione a distanza.

27 PRIORITA IN AGRICOLTURA PRIORITA IN AGRICOLTURA protezione del posto di guida dei trattori e cinture di sicurezza protezione degli alberi cardanici Protezione dei fienili contro la caduta dallalto e dei depositi per la stabilità Protez. organi trasmiss. del moto (cinghie, pulegge, coclee, …) Protezione delle vasche Scale Irrigatori Impianti elettrici Misure tecnichemisure organizzative formazione

28 PROPOSTE PROGRAMMA PER IL 2008 IN AGRICOLTURA VIGILANZA COORDINATA DPL – SPISAL COLLABORAZIONE CON POLIZIA MUNICIPALE E CARABINIERI PER MACCHINE SU STRADA PROMOZIONE DELLA CULTURA (CECK-LIST DI AUTOCONTROLLO)


Scaricare ppt "PREFETTURA INCONTRO CON LE PARTI SOCIALI 9 MAGGIO 2008 SPISAL ULSS 20, 21, 22."

Presentazioni simili


Annunci Google