La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Il progetto dei nuovi servizi di raccolta del Comune di Terni TERNI 05.03.2008.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Il progetto dei nuovi servizi di raccolta del Comune di Terni TERNI 05.03.2008."— Transcript della presentazione:

1 Il progetto dei nuovi servizi di raccolta del Comune di Terni TERNI

2 Vantaggi e caratteristiche dei servizi porta a porta TERNI

3 Analisi sociologica: Come viene percepita la raccolta differenziata dai cittadini-utenti TERNI

4 RACCOLTA DOMICILIARE E DECORO URBANO Salzano VE – 2002 con RD al 18 % Salzano VE – 2003 con RD al 75 % TERNI

5

6 Caratterizzazione del Comune di Terni TERNI

7 I dati di Terni TERNI Popolazione residente: abitanti Famiglie residenti: famiglie Numero medio componenti: 2,38 comp. a famiglia Numero utenze non domestiche: utenze Area alta densità: ca % del territorio Produzione rifiuti (anno 2006): ca tonnellate Raccolta differenziata (anno 2006): 29%

8 Caratterizzazione utenze per numero civico TERNI

9 Tipologia utenze non domestiche TERNI

10 Il progetto dei nuovi servizi nel Comune di Terni TERNI

11 CHE COSA E LA RACCOLTA PORTA A PORTA Nella raccolta porta a porta ad ogni numero civico/utente vengono forniti diversi contenitori (bidoni o sacchi) ad uso esclusivo. Tali contenitori devono essere mantenuti sul suolo privato e collocati a bordo strada il giorno prefissato per la raccolta. Il progetto per Terni prevede di servire lintero territorio con il porta a porta, sia per le utenze domestiche che per quelle non domestiche. TERNI

12 Obiettivi di progetto 1.Ridurre i rifiuti urbani da smaltire in discarica; 2.Incrementare la raccolta differenziata dei rifiuti urbani sia in termini qualitativi che quantitativi (40% entro dicembre 2008) e dal 2009 al 50-60%; 3.Eliminare i cassonetti dei rifiuti dalle strade del territorio; 4.Introdurre il sistema di raccoltaporta a porta; 5.Incrementare loccupazione; 6.Dare un servizio comodo per lutente. TERNI

13 Obiettivo raccolta differenziata = 56% TERNI Si è prudenzialmente considerato un aumento del 2% della produzione di rifiuti rispetto al 2006

14 TERNI Caratteristiche frequenze raccolta

15 ATTIVAZIONE TRANSPONDER In ogni contenitore del secco dovrà essere installato un transponder elettromagnetico passivo quale trasmettitore di segnale. Il codice (univoco a livello mondiale) viene registrato su memory card. Oltre ai dati, il sistema registra anche la data e lora di conferimento. TERNI Contabilizzazione dei rifiuti

16 RIFIUTO SECCO RESIDUO Nr.utenze/civicoTipo contenitore (lt) lt a famiglia 7-8 (condominiale) lt lt lt > lt o multipli RIFIUTO ORGANICO Nr.utenze/civicoTipo contenitore (lt) tutteBiopattumiera 10 lt e sacchetti lt a famiglia >4240 lt o multipli TERNI Dimensionamento dei contenitori

17 CARTA E VETRO Nr.utenze/civicoTipo contenitore (lt) 1-4Vetro 25 lt a famiglia Carta sacchi da 60 lt 5-16Vetro 240 lt Carta 360 lt > 16Vetro 360 lt Carta lt PLASTICA Nr.utenze/civicoTipo contenitore (lt) 1-4Sacchi 110 lt a famiglia lt > lt o multipli TERNI

18 SECCO RESIDUO Bidone 240 lt. Bidone 360 lt. Cassonetto/i lt. UfficiArtigianiGrandi utenze NegoziRistorantiCampeggi Scuole Piccoli alberghiSupermercati Piccoli alimentari ORGANICOCARTAVETROPLASTICA bidone 240bidone 360bidone 240bidone TERNI Dimensionamento dei contenitori Utenze non domestiche

19 TERNI Quantificazione contenitori

20 TERNI Quantificazione personale

21 TERNI Quantificazione mezzi

22 I costi dei nuovi servizi di raccolta differenziata domiciliare TERNI

23 Piano Investimenti

24 TERNI Confronto costi attuali e futuri

25 Pareggio con RD 56% TERNI Analisi di sensitività

26 La comunicazione nella fase di attivazione dei servizi TERNI

27 Oggetto della comunicazione alle utenze del territorio 1. INDAGINE DEL TERRITORIO: svolgimento di incontri preliminari con gruppi omogenei di interessi (amministratori di condominio, rappresentanti di associazioni, rappresentanti di soggetti sensibili, scuole, ecc.) e rilievo visivo delle utenze del territorio; 2. CAMPAGNA DI COMUNICAZIONE SULLAVVIO DEI SERVIZI E SULLA PROMOZIONE DELLAUTOCOMPOSTAGGIO: progettazione grafica, stampa e diffusione di diversi vettori comunicativi, svolgimento di incontri pubblici ed organizzazione di banchetti informativi, assistenza alla gestione di specifico spazio sul sito internet del Comune, organizzazione e conduzione di campagne di educazione ambientale nelle scuole; 3. ASSISTENZA ALLA CONSEGNA DEI KIT DI MATERIALI NECESSARI AL SERVIZIO: coordinamento, direzione e assistenza alla consegna dei kit di materiali allutenza e relative verifiche. TERNI

28 CODICE PROGRESSIVO: DATI REFERENTE: Nome del condominio: Numero di immobili: INDIRIZZO: TIPOLOGIA PREVALENTE UTENZA: DOMESTICA RESIDENTE DOMESTICA TURISTICA NON DOMESTICA ANNUALE NON DOMESTICA STAGIONALE Utenti totali: indicare le utenze e la percentuale di utenza turistiche – non residenti Utenze non domestiche: numero, tipologia e ubicazione DISPONIBILITA SPAZIO INTERNO : SI NO ACCESSI PEDONALI: ACCESSI CARRABILI: NUMERO CAMPANELLI: NOTE: DATA INDAGINE _______________ RILEVATORE ______________________________ SCHEDA DI RILEVAZIONE UTENZE PER INDAGINE TERRITORIO TERNI

29 Cronoprogramma TERNI

30


Scaricare ppt "Il progetto dei nuovi servizi di raccolta del Comune di Terni TERNI 05.03.2008."

Presentazioni simili


Annunci Google