La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

D'INVESTIMENTO IN PARTENARIATO NEL SETTORE AGRICOLO E AGROALIMENTARE

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "D'INVESTIMENTO IN PARTENARIATO NEL SETTORE AGRICOLO E AGROALIMENTARE"— Transcript della presentazione:

1 D'INVESTIMENTO IN PARTENARIATO NEL SETTORE AGRICOLO E AGROALIMENTARE
REPUBBLICA TUNISINA AGENZIA DI PROMOZIONE DEGLI INVESTIMENTI AGRICOLI OPPORTUNITA' D'INVESTIMENTO IN PARTENARIATO NEL SETTORE AGRICOLO E AGROALIMENTARE IN TUNISIA ROMA Il APIA

2 Presentazione generale della Tunisia
La superficie totale della Tunisia : Km2 Popolazione : 10 milioni di abitanti (3.3 milioni popolazione attiva) Moneta : Dinaro Tunisino ( 1 Dinaro : 0.6 Euro) Tasso d’inflazione : 3% Investimento: 8 miliardi/anno ( 10 % investimento agricolo) PIL al prezzo corrente: 35 miliardi in 2005 Struttura di PIL : - Agricoltura : 12 % - Industria : 32 % - Servizi : 56 %

3 Presentazione del settore agricolo in Tunisia
Superficie agricola totale : 10 milioni di ettari Superficie arabile : 5 milioni di ettari Superficie con impianti per l’irrigazione : ettari Ripartizione della superficie delle colture : - Arboricoltura : milioni di ettari (1.6 milioni di ettari d’ olivo) - Grande colture: 2.1 milioni di ettari (1.65 milioni di ettari di cereali) - Orticulture : ettari ( ettari colture in serra) - Aratura : ettari

4 Principali prodotti agricoli esportati Media annuale delle esportazioni (ultimi 3 anni) : 970 MD Economia aperta : Esportazioni agricole = 28% del PIL agricolo Olio d’oliva ( Tonnellate) : 432 M D/anno ( 44%) Prodotti del mare ( Tonnellate) : 166 M D/anno ( 17%) Datteri ( Tonnellate) : 110 M D/anno ( 11%) Derivati di cereali ( Tonnellate) : 57 M D/anno ( 6%) Agrumi ( Tonnellate) : 13 M D/anno Prodotti ortofrutticoli ed arboricoli diversi ( Tonnellate) : 32 M D/anno

5 Principali prodotti agricoli importati Media annuale delle importazioni ( ultimi 3 anni ) : 1000 MD
Cereali (2,185 milioni Tonnellate) : 478 MD ( 47%) Oli Vegetali ( Tonnellate) : 217 MD ( 21%) Zucchero ( Tonnellate) : 106 MD ( 10%) Prodotti del mare ( Tonnellate) : 43 MD ( 4%)

6 I vantaggi dell’Agricoltura Tunisina
Un clima mediterraneo che offre grandi possibilità di diversificazione della produzione L’esistenza di un microclima in alcune zone che favorisce la coltivazione di primizie fuori stagione Un potenziale idraulico importante : 4.8 miliardi di m3 Un litorale mediterraneo di 1300 Km con ricchezze peschiere di qualità Un sistema economico competitivo e liberale La prossimità del mercato dell’Unione Europea Una Manodopera agricola qualificata (salario quotidiano degli operai 6.3 D cioè l’equivalente di 4 Euro) Un sistema di trasporto e di comunicazione sviluppato La disponibilità di linee di credito per il finanziamento dei progetti L’applicazione di un programma di miglioramento della qualità dei prodotti agricoli.

7 Accordo di associazione tra la Tunisia e l’Unione Europea
L'accordo d'associazione firmato nel 1995 tra la Tunisia e l'Unione Europea è stato concepito sul principio dell'instaurazione di un quadro di promozione delle relazioni bilaterali in attesa d’ iniziare relazioni di partenariato attraverso la facilitazione degli scambi dei prodotti quest'accordo è in fatto costituito di 3 protocolli : Primo protocollo : I contingenti tariffari, le riduzioni doganali e il calendario delle esportazione dei prodotti agricoli alla loro entrata nei mercati dell’Unione Europea Esempio1: L’olio d’oliva è esonerato tutto l’anno nel limite di un contingente di Tonnellate Esempio 2: Il Vino fresco è esonerato tutto l’anno nel limite di un contingente di hl Esempio 3: Il carciofo fresco è esonerato durante il periodo (1° ottobre-31 dicembre) e senza limitazione con un contingente Esempio 4: La patata è esonerata durante il periodo (1° gennaio-31 Marzo) nel limite di un contingente di Tonnellate

8 Esempio 5: Le verdure condizionate o trasformate (Patata, carciofo, pomodoro, pepe e asparago…) sono esonerati tutto l’anno e senza limitazione con un contingente Esempio 6: i datteri, i melograni ed i fichi sono frutti esonerati tutto l'anno e senza limitazione con un contigente Secondo protocollo: L'esenzione dei prodotti della pesca alla loro entrata sul mercato europeo senza limitazione con un contingente; le sardine nella scatola sono esonerate fino ad un contingente di 100 tonnellate. Terzo protocollo : Lo smantellamento dei dazi doganali per alcuni prodotti agricoli (Frumento tenero, oli di semi…) originari dell’Unione Europea esportati verso la Tunisia.

9 OPPORTUNITA' DI PARTENARIATO
CREAZIONE DI CONTRATTI COMMERCIALI PER L’APPROVVIGIONAMENTO DEL MERCATO EUROPEO DI PRODOTTI AGRICOLI ED AGROALIMENTARI L’ACCORDO TRA LA TUNISIA E L’ U.E. (Tre protocolli d’accordo relativi all’aspetto commerciale dei prodotti agricoli) QUADRO ADEGUATO PER IL PARTENARIATO CREAZIONE DEI PROGETTI D’INVESTIMENTI IN PARTENARIATO NELL’AGRICOLTURA E NELL’AGROALIMENTARE

10 Condizioni dell’investimento estero
L’investimento è libero e puo’ effettuarsi individualmente o nel quadro di società Il promotore straniero puo’ possedere fino a 66% del capitale nelle attività della produzione agricola e 100 % del capitale nell’attività dell’industria agroalimentare La possibilità d’affitto a lungo termine di terreni agricoli privati o demaniali Il promotore straniero beneficia degli stessi vantaggi di quelli accordati ai promotori tunisini ed usufruisce della libertà di rimpatrio degli utili e del prodotto di cessione del capitale investito in valuta

11 Gli incentivi finanziari all’investimento in partenariato
Le sovvenzioni dello Stato variano dal 7 al 50 % dell’importo dell’investimento secondo le regioni, i componenti del progetto ed il suo costo Esempio 1 : Progetto d’ orticoltura : Acquisizione delle attrezzature d’economia d’acqua d’irrigazione per la pratica delle orticolture (Carciofo, patata, pomodoro…) beneficia di un premio di 40 % dell’ importo dell’investimento. Esempio 2 : Un progetto di pesca al nord: Acquisizione di un peschereccio a strascico beneficia di un premio di 30% dell’importo dell’investimento Esempio 3 : Un progetto d’agricoltura biologica: l’attività beneficia di un premio di 30% dell’importo dell’investimento specifico

12 Gli incentivi fiscali L’Agricoltura non è sottoposta all’ IVA ( I prezzi di vendita dei prodotti agricoli non sono aumentati della IVA ) Sospensione dell’ IVA sugli impianti fabbricati localmente secondo elenco fissato dal decreto ( Esempio: condotte in Pvc ad uso agricolo beneficiano di una sospensione dell'IVA 18% ) Esenzione delle tasse sull’importazione di attrezzature non fabbricate localmente ( Esempio: Solcatore ad uso agricolo beneficia allo stesso tempo dell'esenzione dal dazio doganale (27%) e dalla sospensione dell'IVA (18%) cioè in totale 45% ) Deduzione dei redditi che provengono dagli investimenti della base dell'imposta sul reddito e dell'imposta sulle società durante i primi 10 anni (imposta 10% in agricoltura contro il 35% in industria) Deduzione degli utili investiti degli utili netti sottoposti all'imposta sulle società in occasione della sottoscrizione al capitale iniziale dell'impresa o al suo aumento (esempio: un industriale che ha un utile di dinari ed investe in agricoltura beneficia di un'esenzione pari al 15%)

13 Gli incentivi fiscali ai progetti totalmente esportatori
Esenzione totale delle imposte sui redditi Sgravio fiscale totale degli utili reinvestiti Esenzione totale e permanente dei dazi doganali al momento dell’importazione di attrezzature, degli input ( materie prime e materie di consumo) necessari al progetto Esenzione dei dazi doganali al momento dell’importazione di effetti personali e di autovetture per gli stranieri assunti nel quadro del progetto Possibilità di scelta del regime di sicurezza sociale oltre al regime tunisino e pertanto il non pagamento del contributo previdenziale in Tunisia la possibilità di assumere liberamente su semplice domanda 4 impiegati /quadri di nazionalità straniera.

14 Le opportunità d’investimento nel settore agricolo in Tunisia
I prodotti Prodotti dell’arboricoltura dotati di qualità superiore : - Agrumi, datteri, melograni, olive da tavola e fico d’india Prodotti dell’arboricoltura : - Albicocche, pesche, mandorle, prugne ed uve da tavola Prodotti ortolani primizie : - Patata (varietà Nicola, Atlas, Pamina…) - Carciofo (Varietà Viola, Romanesco, Spinosa..) - Anguria, melone e cetriolo - Cipolla, zucchino, Melanzana ed aglio - Pomodoro (Pomodoro Ciliegia, Pomodoro grappolo…) - Peperoni dolci, Lattuga ed asparago

15 Produzione di ortaggi e piante dell’arboricoltura
Piante aromatiche e medicinali : - Rosmarino, Timo, Artemisia, - Verbena, menta, geranio - Basilico Floricoltura (Gladioli, Giglio, Ranuncolo, Rosa,…) Prodotti della pesca : - Cefalopodi (polipi, Seppie) - Crostacei ( gamberetti, aragosta) - Pesci ( Pagello, Dentice, Triglia) Prodotti dell’aquacoltura : - pesci (lupo, orata) - molluschi (ostriche, cozze )

16 Prodotti biologici Prodotti agroalimentari : - Olio di oliva , Vini e miele - Pomodori essicati e cuori di carciofi - Conserve di pesce azzurro - Frutta congelata Allevamento : - Bovino, Ovino, caprino, Equino, apicoltura - Lumache (Gran grigio, piccolo grigio, Topadelli) Altri : funghi e tartufi Le principali zone di produzione di primizie: Il SUD della Tunisia (Gabes, Tozeur et Kebili) coltivazione degli ortaggi in serre riscaldate dalle acque geotermiche (pomodoro, melone, cetriolo e melanzana) ed i datteri Il CENTRO OVEST (Sidi bouzid-Kairouan) coltivazione delle primizie (Uve da tavola, albicocche, pesche e mandorle) Il CENTRO EST (Monastir-Mahdia) coltivazione degli ortaggi sotto serre (peperoni morbidi, pomodoro, melone) Il NORD EST della Tunisia (Nabeul-Manouba-Bizerte) coltivazione di agrumi, di vite da botte e orticolture (Carciofi, patata)

17 Situazione attuale di partenariato con l’Italia
Esportazione Totale : 3150 MD (cioè 30% del valore delle esportazioni verso l’Europa) Esportazione dei prodotti agricoli verso l’Italia: (350 MD) l’Italia è il primo importatore dei prodotti agricoli tunisini Importazione Totale : 3300 MD (cioè 25% del valore delle importazioni giunge dall’Europa) Investimento agricolo in partenariato : L’Italia occupa il primo posto con 17 progetti aventi un costo globale di 51 MD ( cioè il 30% del totale dell’investimento agricolo estero in Tunisia) Le attività seguenti : Piante aromatiche e medicinali in coltura biologica ( Società ASKHIRII) Produzione di datteri biologici ( Società Bresoline) Produzione di uve da tavola e vino ( Società CASA VINICOLA CALATRASI ) Produzione di piante e di sementi Pesca al Nord ( Società TRAMATI Edoardo Società DESANTI Alberto) Confezionamento dei prodotti del mare

18 MISSIONI E ATTIVITA' DELL'A.P.I.A.
L’APIA È UN ENTE PUBBLICO LA CUI MISSIONE È DI PROMUOVERE E DI MODERNIZZARE L’AGRICOLTURA E LA PESCA INCORAGGIAMENTO ALL’ INVESTIMENTO FAVORIRE IL CONTATTO TRA OPERATORI TUNISINI E STRANIERI SEI ATTIVITÀ PRINCIPALI IDENTIFICAZIONE DELLE OPPORTUNITÀ D’INVESTIMENTO ED IDEE DI PROGETTO ORGANIZZAZIONE DI MANIFESTAZIONI ECONOMICHE E DI SEMINARI ASSISTENZA DEI PROMOTORI NELLA CONSTITUZIONE DELLE LORO SOCIETA’ FORMAZIONE E SOSTEGNO DEI GIOVANI PROMOTORI APIA

19 PER ULTERIORI INFORMAZIONI
VISITARE IL SITO WEB DELL'APIA APIA

20 APIA

21 GRAZIE PER LA VOSTRA ATTENZIONE APIA


Scaricare ppt "D'INVESTIMENTO IN PARTENARIATO NEL SETTORE AGRICOLO E AGROALIMENTARE"

Presentazioni simili


Annunci Google